A Pasquetta riapre alle visite guidate la centrale idroelettrica di Crespi d’Adda.

Crespi_centrale-idroelettrica_walter-carrera low

Crespi d’Adda.

A Pasquetta riapre alle visite guidate la centrale idroelettrica di Crespi d’Adda.

La centrale idroelettrica di Crespi d’Adda, posizionata tra l’edificio dell’ex Cotonificio Benigno Crespi e il fiume Adda, riapre alle visite guidate in occasione di Pasquetta.

Dopo avere riaperto al pubblico l’edificio delle Scuole Asilo S.T.I. la scorsa domenica, da Pasquetta un altro luogo crespese riapre, finalmente, a tutti. Da lunedì 17 aprile sarà infatti possibile visitare la meravigliosa struttura ristrutturata in ogni suo dettaglio da Adda Energi S.p.A. e riconsegnata anche al pubblico lo scorso anno.

L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla convenzione sottoscritta tra Adda Energi S.p.A., l’Amministrazione Comunale di Capriate San Gervasio e l’Associazione Crespi d’Adda e permetterà di rendere l’edificio accessibile per due domeniche al mese e per tutti i giorni festivi fino a Ottobre.

L’accordo prevede che lunedì 17 aprile (dalle 14.00 alle 17.00), e, anche il 25 aprile (dalle 14.00 alle 17.00) ed il 1 maggio (dalle 14.00 alle 17.00), e poi fino a fine Ottobre a domeniche alternate, in un calendario che sarà disponibile sul sito www.crespidadda.it, sarà attivo un punto informazioni collocato all’interno dell’edificio del custode della centrale, che permetterà di offrire, in aggiunta a quello collocato presso le Scuole Asilo S.T.I., a tutti i visitatori una adeguata assistenza informativa e turistica.

Crespi_ex-cotonificio-esterni_walter-carrera low

Crespi d’Adda.

Personale abilitato accompagnerà per tutto il pomeriggio (visite con partenza alle ore 14:00, 14:30, 15:00, 15:30, 16:00, 16:30; 17.00) i visitatori alla scoperta della centrale, mentre, all’interno degli spazi allestiti appositamente dalla Amministrazione Comunale sarà possibile anche partecipare a laboratori dedicati alla memoria con l’utilizzo di immagini storiche inedite del villaggio operaio.

Il progetto si propone l’ambizioso obiettivo di rimettere la cultura al centro della attenzione dell’unico sito Unesco bergamasco affinché la valorizzazione del luogo possa generare opportunità professionali stabili e creare un circolo virtuoso in cui la promozione della cultura possa abbinarsi allo sviluppo dell’economia.

Giorgio Ravasio, presidente della Associazione Crespi d’Adda dichiara: “È un enorme motivo di orgoglio poter riaprire al pubblico luoghi fino a poco tempo fa inaccessibili di Crespi d’Adda. La centrale idroelettrica è stata il motore del cotonificio e del villaggio operaio intero e sarà bello poter raccontare anche la sua storia a tutti i visitatori, i turisti e anche ai nostri concittadini.

Il progetto che stiamo mettendo in campo insieme alla Amministrazione Comunale ha grandi ambizioni e vuole chiamare a raccolta tutti i cittadini crespesi e tutte le realtà operanti sul territorio, nessuno escluso. Ci sono persone e soggetti che hanno già aderito ma ci sono ancora reticenze che speriamo di poter vincere, al fine di creare un sistema coordinato di gestione che porti beneficio al Paese intero come ai suoi singoli cittadini.

Abbiamo un sogno: fare di questa esperienza un modello per tutto il Paese attraverso una attività visionaria, innovativa, competente e professionale, perché credo che l’Italia non debba più vergognarsi delle sue bellezze ma farle diventare il motore della sua ripartenza economica. Mi piace ripetere che la bellezza salverà il mondo se sapremo, prima, salvarla noi. Ringrazio il nostro Sindaco, Valeria Radaelli, e l’Amministratore Delegato di Adda Energi S.p.A., Luca Gnali, per la disponibilità dimostrata e la fiducia che ha riposto nel nostro gruppo di lavoro per questo nuovo Rinascimento Crespese”.

Valeria Radaelli, Sindaco del Comune di Capriate San Gervasio, dichiara: “Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, successiva alla inaugurazione della centrale idroelettrica, sono felice che anche quest’anno un luogo di enorme valore storico e architettonico possa tornare ad accogliere i visitatori del nostro territorio. Ringrazio Luca Gnali per la disponibilità a rendere poroso uno spazio delicato e di pregio come questo che tanto significato ha per il nostro villaggio operaio e per i nostri cittadini. Siamo consapevoli ancora più di prima della cura necessaria e delle opportune gentilezze che dovremo adottare per “invadere gentilmente” la centrale e scoprirne il cuore pulsante e sarà la nostra maggiore attenzione quella di musealizzare responsabilmente un così delicato spazio lavorativo”.

Le visite guidate alla centrale idroelettrica ed i laboratori didattici saranno disponibili anche su prenotazione. Per informazioni, consultare il sito www.crespidadda.it, oppure scrivete a info@crespidadda.it, oppure chiamate il telefono sempre attivo 02/90939988.

Le visite guidate al villaggio operaio ed i laboratori didattici saranno disponibili anche su prenotazione. Per informazioni, consultare il sito www.crespidadda.it, oppure scrivete a info@crespidadda.it, oppure chiamate il telefono sempre attivo 02/90939988.

Clara Buoncristiani PR&Communication Studio | Milano, Viale Monte Grappa 14 • Brescia, Via Zuccari 14 (Italy) | clarabuoncristiani.it | info@clarabuoncristiani.it

A Pasquetta riapre alle visite guidate la centrale idroelettrica di Crespi d’Adda.ultima modifica: 2017-04-15T07:32:53+00:00da viaggiesvaghi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento