1000 anni di terracotta dell’Impruneta

Terracotta dell’Impruneta

Terracotta dell’Impruneta

Terracotta dell’Impruneta

Terracotta dell’Impruneta

1000 anni di terracotta dell’Impruneta
L’Azienda Mital ci racconta la civiltà del cotto dal colore rosso brunito
File di stranieri con il naso all’insù, si intravede un ombrellino indicativo, precauzione della guida turistica in caso di smarrimenti in una città bellissima, piena di zone fatte di arte, storia e fascino ma anche di angoli segreti, stradine che svelano cancelli che si aprono su giardini pieni di fiori, piazze quasi sorprese dalla magnificenza dei monumenti, statue, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Duomo, orgoglioso e massiccio, dal 1419 si staglia con la sua incredibile cupola rossa fatta di terracotta diventando il simbolo della città.
Orci e Brunelleschi, la terracotta dell’Impruneta affonda le sue radici nel periodo Medievale, la “civiltà del cotto“ nata nel XI secolo, questo affascinante mondo color rosso 5brunito, vive ancora grazie alle poche fornaci rimaste, attività delle famiglie patriarcali di una volta tra cui la Mital, 100 anni di vita dell’Azienda della famiglia Mariani.
Impruneta, un paese confinante con Firenze, dove tutto è rosso, il rosso del cotto imprunetino, colore che più di ogni altro evoca la magia dei paesaggi, della campagna e delle tradizioni toscane, dovunque polvere rossa dalle sfumature che vanno dal rosa dei tramonti sull’Arno qui vicino al rosso porpora più carico, un paese dove si conoscono tutti, e si ritrovano, nella grande piazza del Comune, fatta a conchiglia, morbida, quasi una culla, i vecchi, gli uomini e le donne, i bambini, la gente si guarda nel viso, diretta, un oasi sospesa nel tempo, il lavoro li rende unici, in questo borgo millenario, storie di famiglie forgiate sul fuoco delle fornaci, generazioni di uomini che hanno creduto nella terra, l’acqua, il fuoco, la creta, il galestro…..elementi che risalgono addirittura ai lavori del Brunelleschi quando il cotto si produceva all’Impruneta fin dal 1098 e il Brunelleschi scelse gli artigiani dell’Impruneta nel 1419 per le tegole e i mattoni della cupola del Duomo di Firenze.
Oggi l’Azienda Mital sembra un borgo incantato dove arrivi e la sede della fabbrica è piena di fiori sulle finestre, muri a facciavista, e ti incuriosisci per sapere la storia……una bella storia quella della fornace della Famiglia Mariani, il padre Angiolo, un bel signore accanto ai suoi tre figli, Luigi, Franco ed Enrico ed il nipote Marco, una fabbrica che sembra sospesa nel tempo, ottocentesca, ingentilita dal verde squillante dei prati intorno, dai cipressi toscani imponenti e altezzosi e le viti dai grappoli ancora verdi, una Azienda ha visto ben 2 guerre e perché oggi il lavoro è difficile ma rimane sempre una avventura affascinante, nata agli inizi del ‘900, più di cento anni fa, una storia vissuta con gli operai, perché alla Mital si lavora tutti insieme.
Galestro e ossido di ferro, ci spiega Enrico, uno dei 3 figli Mariani, sono gli elementi fondamentali della terracotta dell’Impruneta: il galestro, un particolare è un tipo di tipo di argilla che rende il prodotto incredibilmente resistente al freddo, e l’ossido di ferro, la componente chimica che gli conferisce quella fantastica sfumatura di rosso, non a caso nota come “rosso terracotta”. Il galestro è anche chiamato in gergo “terracotta antigelo“, garantita per temperature fino ai -30°.
Noi siamo gli ultimi artigiani, l’artigiano dell’Impruneta è quello che si dice un artigiano creativo, qui si nasce e si cresce e la passione ci forgia, la nostra generazione non ha avuto scuole, si impara direttamente in fabbrica i diversi tipi di lavorazione, tra cui a modello, a lavoro tondo e a lavoro di fondo. I primi due prevedono l’utilizzo di stampi di vario genere, mentre l’ultimo solo ed esclusivamente a mano libera.
Ovviamente il lavoro di fondo si rivela il più affascinante in assoluto: osservare un mastro vasaio che lavora senza l’aiuto delle forme è come seguire lo sviluppo di una vita nella sua gestazione materna, lenta, precisa, in cerca della perfezione assoluta diventando uno spettacolo della natura.

MITAL Via di Cappello, 31, 50023 Impruneta FI
Tel/Fax +39.055 2011414
info@terrecottemital.it

Leggi gli altri articoli di Cristina nella sua Rubrica

81° Mostra internazionale dell’artigianato Firenze

81° Mostra internazionale dell’artigianato Firenze

Dal 22 aprile al 1 maggio 2017

L’evento annuale più importante del “fatto a mano”

Mercato dell’Artigianato a Palermo: Artigiani a Palazzo

Mercato dell’Artigianato a Palermo: Artigiani a Palazzo

Da gennaio a dicembre 2016

Ogni prima domenica del mese
Dentro a alazzo Asmundo a Palermo si svolge il mercato dell’artigianato

Mostra Scambio di Antiquariato a Iglesias

Mostra Scambio di Antiquariato a Iglesias

Da gennaio a dicembre 2016

Ogni secondo sabato del mese
In piazza Lamarmora

Mostra scambio di antiquariato in cui vige la regola del baratto.

L’acqua sarà il tema della XXII edizione

Artigianato e Palazzo  photo by Susanna StiglerL’acqua sarà il tema della XXII edizione
90 artigiani riuniti al Giardino Corsini
“Mostra Principe” dedicata alle creazioni in vetro di Laguna B
con dimostrazioni dal vivo di un maestro soffiatore di Murano

Questa mattina, sotto la Loggia del Buontalenti di Giardino Corsini è stata presentata la XXII edizione di ARTIGIANATO E PALAZZO, alla presenza di Cristina Giachi Vicesindaca Comune di Firenze, Giorgiana Corsini Presidente Associazione Giardino Corsini, Pierluigi Rossi Ferrini Vicepresidente Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Maria Pilar Lebole Responsabile Progetto OmA – Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Guido de Vecchi Vicedirettore Generale Banca CR Firenze, Leonardo Ferragamo Vicepresidente Neri Torrigiani e Giorgiana Corsini Artigianato e PalazzoFondazione Ferragamo, Elisabetta Fabri Presidente e Amministratore Delegato Starhotels, Marcantonio Brandolini d’Adda Presidente e Direttore Creativo Laguna B, Anna Maria Tossani Giornalista gastronomica e curatrice dell’iniziativa “Ricette di Famiglia”, Neri Torrigiani Ideatore ed organizzatore di Artigianato e Palazzo.
Da giovedì 12 a domenica 15 maggio 2016 si rinnova l’appuntamento con la manifestazione dedicata all’artigianato di qualità che la Vicesindaca di Firenze Cristina Giachi ha definito “una realtà in grado di onorare la tradizione e di renderla viva nel presente, che riesce anno dopo anno a far parlare dell’artigianato come celebrazione del saper fare e del saper interagire con la bellezza”.
Per commemorare il cinquantesimo anniversario della Grande Alluvione di Firenze del Artigianato e Palazzo1966, gli ideatori e promotori di ARTIGIANATO E PALAZZO Giorgiana Corsini e Neri Torrigian hanno scelto di proporre una riflessione creativa sull’acqua, causa di distruzione e dolore ma da sempre simbolo di creazione e rinascita e di offrire un tema agli espositori: intorno all’acqua sarà infatti costruito il percorso espositivo della Mostra, con dei dischi turchesi che faranno da filo conduttore nella visita. Ispirandosi all’acqua, alla sua limpidezza e versatilità ma anche ai riflessi di luce generati dal suo scorrere flessuoso, gli artigiani potranno allestire i loro stand, creare manufatti unici e organizzare dimostrazioni dal vivo di come utilizzano l’acqua nei vari processi di lavorazione. Cornice unica e magistrale le limonaie e gli angoli verdi del seicentesco Giardino Corsini, aperto al pubblico per l’occasione, che si trasformeranno in vere e proprie botteghe artigiane.

La “Mostra Principe” dal titolo “Informe, senza forme, come l’acqua” sarà dedicata all’arte vetraria muranese e al brand veneziano Laguna B, art director Marcantonio Brandolini d’Adda, che con il suo gusto estetico fresco e cosmopolita, insieme all’amico Alvise Maria Paolo Penko oreficeriade Mezzo, ha saputo arricchire la collezione di oggetti da tavola in vetro di Murano, ideata dalla madre Marie e ispirata alla tradizione millenaria dei “goti de fornase”, bicchieri-patchwork che i maestri vetrai assemblavano con i frammenti di vetro rimasti per brindare a fine giornata.
Un esperto maestro vetraio muranese, coadiuvato dallo stesso Marcantonio, soffierà il vetro di fronte agli sguardi attenti dei visitatori in uno spazio a loro interamente dedicato nell’Orto delle Monache. Inoltre saranno in mostra i materiali utilizzati per comporre il vetro e le collezioni di Laguna B, otto linee di oggetti da tavola realizzate con antiche lavorazioni rese contemporanee grazie ad attrezzature, materiali e design innovativi.
Tra gli altri 90 artigiani italiani e stranieri che compongono la nuova selezione di maestri che sveleranno i segreti dei loro mestieri, alcune novità come il Castello di Potentino con il nuovo marchio di design “21st Century Castle”, lanciato da Charlotte Horton Greene e dal fratello Alexander Greene in collaborazione con artisti e designer di indubbio talento, tra cui spiccano i nomi di Nigel Coates, Jono Nussbaum, Clare Frost, Gerry De Bastiano: una linea di oggetti, complementi d’arredo e prodotti tessili realizzati grazie alle 8693f778-871c-400e-be0f-35059ddf6d92competenze di artigiani maremmani, utilizzando materiali locali, attingendo alla tradizione e all’estetica tipica dei paesaggi del Monte Amiata e ridefinendo il ruolo del Castello in un contesto moderno; la ditta artigianale Moscon d’Oro che produce vetrate artistiche e oggetti in vetrofusione e tecnica Tiffany; Dea Sandals Capri azienda di sandali gioiello su misura che si ispira all’antica arte del ciabattino dell’isola di Capri; Eva Munarin che plasma sculture dalle molteplici sfumature ottenute con argille toscane, smalti e “ingobbi”, terre essiccate e colorate con pigmenti naturali; Il Merlo Bags marchio di pelletteria artigiana fondato dalla giapponese Kyoko Morita che cuce interamente a mano le sue borse; Ditta Bernabei Tommaso, antica bottega di forgiatura del ferro battuto del Chianti fiorentino; Edizioni Clichy, casa editrice indipendente nata nel 2012, che offre un’ampia scelta di collane dedicate alla narrativa il giardino Corsinifrancese e americana contemporanea, a classici, saggi o ai libri per bambini, distribuite in tutta Italia da RCS libri e vendute nella libreria di via Maggio a Firenze. Insieme a loro alcuni espositori affezionati alla manifestazione che ogni anno confermano la loro presenza, tra cui Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, i raffinati prodotti in carta di Fabriano, l’argentiere Paolo Pagliai, il decoratore Tommaso De Carlo, la Moleria Locchi, il Consorzio il Cappello di Firenze, l’orafo Paolo Penko, i talentuosi allievi della scuola di oreficeria LAO – Le Arti Orafe tra cui Marco Belloli, Matteo Carbone e Alina Maya Lutz, che hanno recentemente presentato le loro opere alla fiera internazionale di gioielleria Inhorgenta a Monaco di Baviera.

Artigianato e Palazzo photo by Susanna StiglerArtigianato e Palazzo 2015 Tommaso Candria borse intrecciate a mano e Consorzio “Il Cappello di Firenze”
photo by Susanna Stigler
Per la terza edizione di “BLOGS&CRAFTS”, concorso dedicato ad artigiani under 35 e a blogger, realizzato con il sostegno di Fondazione Ferragamo e Starhotels e in collaborazione con Source, Italian Stories, Lungarno e BodyCare, sono stati selezionati 10 giovani artigiani, che esporranno gratuitamente in un’area a loro dedicata all’interno del Giardino Corsini, per un’opportunità di crescita dedicata alle nuove generazioni e un dialogo sempre più produttivo tra tradizione e nuove forme di comunicazione. Tra di loro il Forcolaio Matto Pietro Dri, tra i pochissimi al mondo a tramandare l’antica arte del maestro remèr, il liutaio Tommaso Pedani, Luca Turelli che realizza imponenti opere in vetro e Olivia Monteforte che crea scarpe su misura. Per descrivere, filmare e ritrarre il loro lavoro arriveranno a Firenze i migliori
Confermate inoltre le iniziative più apprezzate, come “Ricette di Famiglia”, presentazioni di libri gastronomici con degustazioni a cura della giornalista Annamaria Tossani, che, tutti i giorni alle 18,00 nel Giardinetto delle Rose, coinvolgerà scrittori e chef, tra cui il maestro Gualtiero Marchesi, Giovanna Esposito con Orçun Malkoclar, Luisanna Messeri insieme a Zeffiro Ciuffoletti e Licia Montagnani affiancata dallo chef stellato Luciano Zazzeri, che vede riconfermata la preziosa collaborazione con Richard Ginori che presenterà una nuova linea di piatti ispirati alla manifestazione ed accoglie per la prima volta la partecipazione di Riccardo Barthel.
Nello spazio “H2OmA Education” tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30 moltissimi laboratori artigianali dedicati ai più piccoli, per apprendere il ruolo fondamentale dell’acqua nelle lavorazioni artigianali e artistiche. I bambini dai 6 ai 12 anni potranno partecipare a corsi di decorazione e lavorazione della carta, doratura del legno, sbalzo, creazione di accessori e profumi, realizzati con la collaborazione del servizio didattico del Museo Horne, del progetto Let’s Work Artisans! Junior, di Atelier degli Artigianelli e delle aziende artigiane Maselli bottega d’arte, Giusto Manetti Firenze, Mazzanti Piume, Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, Penko Bottega Orafa.
In programma anche l’incontro “Acqua da vivere e da rispettare” a cura del Comitato Alluvione Progetto Firenze 2016 giovedì 12 alle 17,00 e “La grande occasione? Produzione artigianale e generazione di contenuti nell’era digitale” venerdì 13 alle 16,00, entrambi sotto la Loggia del Buontalenti, oltre ai laboratori di intreccio di vimini a cura di Giotto Scaramelli (sabato 14 e domenica 15 orario 14,00/18,00) e le dimostrazioni di irrigazione e potatura di Mondorose (sabato 14 e domenica 15 ore 12,00).
Inoltre mercoledì 12 alle 11,00 sarà assegnato il “Premio del Comitato Promotore allo stand più bello” mentre domenica 15 alle 19,00 in occasione del brindisi di chiusura della Mostra sarà assegnato il “Premio Perseo – Banca CR Firenze” all’espositore più apprezzato e votato dai visitatori.

Maggiori informazioni sul sito www.artigianatoepalazzo.it

Si ringraziano i gentili sostenitori della manifestazione:
Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Associazione OmA Osservatorio dei Mestieri d’Arte, Banca CR Firenze, Fondazione Ferragamo,
Starhotels, Richard Ginori.
Si ringrazia la Fondazione Studio Marangoni con i suoi allievi
per le fotografie della XXII edizione di ARTIGIANATO E PALAZZO.

ARTIGIANATO E PALAZZO
Giardino Corsini
XXII edizione
12/13/14/15 maggio 2016

Per maggiori informazioni
www.artigianatoepalazzo.it

Comitato Promotore Internazionale
Stefano Aluffi Pentini, Barbara Berlingieri, Fausto Calderai, Fabrizia Caracciolo, Matteo Corvino, Michel de Grèce, Maria de’ Peverelli Luschi, Giovanna Folonari, Bona Frescobaldi, Anna Gastel, Mario Augusto Lolli Ghetti, Fabrizia Lanza, Ginevra Marchi, Raffaello Napoleone, Carlo Orsi, Alvar Gonzales Palacios, Beatrice Paolozzi Strozzi, Natalie Rucellai, Luigi Settembrini, James Stourton, Simone Todorow, Christian Witt-Dörring.

ARTIGIANATO E PALAZZO
Per informazioni
Tel. +39 055 2654589 – fax +39 055 2654590
info@artigianatoepalazzo.it  www.artigianatoepalazzo.it
Facebook: artigianatoepalazzo
Twitter: @MostraAeP
YouTube: artigianatoepalazzo
Instagram: artigianatoepalazzo
# artigianatoepalazzo

www.studioesterdileo.it
ufficiostampa@studioesterdileo.it
+39 055 223907 cel. +39 348 3366205Tel.
Studio Ester Di LeoUfficio stampa

Mostra Internazionale dell’Artigianato Firenze

Mostra Internazionale dell’Artigianato Firenze

Da sabato 23 aprile a domenica 1 maggio 2016
La manualità creativa in un’atmosfera di festa, intrattenimento e business

A Bagno Vignoli apre Toscana Lovers, la boutique del miglior artigianato toscano di Donatella Cinelli Colombini

Toscana Lovers_internoA Bagno Vignoli apre Toscana Lovers, la boutique del miglior artigianato toscano di Donatella Cinelli Colombini

Il contesto in cui si inserisce è quello della Toscana più autentica e suggestiva, il centro termale è uno dei più prestigiosi d’Italia: siamo a Bagno Vignoni, dove il prossimo 4 aprile aprirà Toscana Lovers, il secondo negozio di Donatella Cinelli Colombini dedicato al miglior artigianato toscano. Dopo il punto vendita di Siena a pochi passi da Piazza del Campo, una nuova boutique trova dunque collocazione in questo borgo medievale nel cui centro termale si bagnarono Santa Caterina e Lorenzo il Magnifico e attorno al quale ruota la vita di questa perla storica incastonata nella Val d’Orcia.
In vendita, piccoli oggetti spesso eseguiti con tecniche centenarie ma con stile attualissimo che mostrano tutta la maestria e la vitalità dell’artigianato toscano, frutto dell’unione di tradizione e creatività: dai coltelli di Scarperia famosi fino dal Settecento ed eseguiti dal maestro coltellinaio Saladini, alle ceramiche Virginia con il loro stile shabby chic che reinventa vecchi oggetti di uso quotidiano, ma anche taglieri e zuppiere in olivo, saponi decorati con stampi di bronzo e profumati con le essenze naturali della Toscana, sciarpe di Cecchi & Cecchi e tanti oggetti in resina che imprigionano per sempre foglie e fiori. Ovviamente non possono mancare i vini, in primis Brunello , Chianti e Orcia delle Toscana Lovers_interno3cantine di famiglia, il Casato Prime Donne a Montalcino e la Fattoria del Colle a Trequanda.
Ogni prodotto è stato selezionato con cura fra le botteghe di artigianato artistico della Toscana e del resto d’Italia – accanto agli oggetti locali “Toscana Lovers” ci saranno anche tessuti a telaio umbri, ceramiche siciliane, vetri veneti – da Carlo Gardini, il marito di Donatella Cinelli Colombini che insieme a Chiara, Stefania e Ilaria cerca incessantemente nuovi oggetti da proporre ai clienti perché possano portare a casa un pezzettino autentico e fatto a mano.
“Toscana Lovers – sottolinea Donatella Cinelli Colombini – è l’antidoto al souvenir tarocco, al degrado turistico che fa sembrare tutti uguali i posti dove ci sono molti visitatori. Da noi, ogni oggetto porta l’impronta della cultura di un altro angolo d’Italia dove continuano antiche tradizioni artigiane, non è nostalgia ma voglia di autenticità”.
Per informazioni
Tel. +39 0577 662108
pr@cinellicolombini.it – info@cinellicolombini.it

Mercatino l’Antico e le Palme a San Benedetto del Tronto

Mercatino l’Antico e le Palme a San Benedetto del Tronto
Da gennaio a dicembre 2015
Ogni anno a fine giugno e a fine agosto
Si chiama così perchè è allestito all’ombra delle palme

Arte e antiquariato.

Fiera dell’Artigianato nel centro storico di Matera

Fiera dell’Artigianato nel centro storico di Matera

4 maggio 2014

Centro storico di Matera
La fiera dell’artigianato che si inserisce nella festa dedicata alla Madonna del Picciano.

Tanti espositori con oggetti e simboli della tradizione lucana e materana

Terre e arti, prodotti tipici dal Veneto – Vicenza (VI)

Terre e arti, prodotti tipici dal Veneto – Vicenza (VI)

Dal 21 al 23 marzo 2014

Prodotti enogastronomici ed artigianali provenienti dai diversi continenti.

Spettacolo del teatrino delle marionette

Musica, make up, cucina a Artigianato all’Emporio

invito artigianato all'emporio - II edizioneMusica, make up, cucina a Artigianato all’Emporio

21 e 22 marzo 2014

Artigiano all’emporio ” 2° Edizione Oltre 30 espositori artigiani di Bijoux, Fashion, cura del corpo e tanto altro

Artigianato all’Emporio, la mostra mercato dedicata ai creativi di bijoux, fashion, alla cura del corpo, alla ricerca di oggetti e molto altro dove saranno presenti le nuove collezioni di oltre 30 artigiani selezionati.

Il pubblico potrà ammirare e acquistare le nuove proposte, la fantasia e la creatività di artigiani  italiani con un’elevata attenzione ai dettagli e la passione per il bello.

Durante i giorni della manifestazione diverse attività d’intrattenimento, per grandi e piccini,
faranno da cornice all’evento.

Artigianato all’Emporio ha sempre un’anima sociale, in questa edizione saranno presenti la
Fondazione Francesca Rava n.p.h. Italia (www.nph-italia.org) e la Fondazione P.u.p.i.
(www.fondazionepupi.org)

Apertura al pubblico da venerdì 21 a sabato 22 ingresso libero con orario continuato dalle 10.30 alle 20,30
Ecco il programma dei corsi e delle attivita’, per i giorni 21 e 22 marzo, che verranno svolte all’interno della manifestazione “Artigianato all’Emporio”.

Decoriamo le uova sode con la Fondazione Francesca Rava – N.P.H – Italia Onlus, impariamo a realizzare delle coloratissime uova sode di Pasqua
Venerdì 21 ore 17:00
Sabato 22 ore 16:00 e ore 17:00
(Bambini – gratuito)

Corso di Cupcake Design: Decorazione in pasta di zucchero
Venerdì 21 ore 11:00
(Adulti – 10 euro)

Corso e preziosi consigli di Make-Up con Deborah Facchino
Sabato 22 ore 11:00
(Adulti – gratuito)

APPUNTAMENTI SERALI:

Aperitivo Solidale a favore della Fondazinoe Francesca Rava – N.P.H – Italia Onlus
Musica dal vivo con Rosanna Piccinni
Donazione in aiuto ai bambini di Haiti
Euro 12,00
Venerdì 21 ore 19:00

Aperitivo con musica dal vivo
Roberto Parodi vi parla di viaggi e di libri
Consumazione euro 8,50
Sabato 22 ore 19:00

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA PER I CORSI MAIL@MARCIABONI.COM

Marcia Boni
CEO
Marketing/PR/Events
Via Monte di Pieta’ 21
20121 Milano
www.marciaboni.com
mail@marciaboni.com

San Patrizio Milano Festival

San Patrizio Milano Festival

Dal 14 al 16 marzo 2014
Evento dedicato al mondo celtico d’Irlanda con musica e cultura, arte, artigianato e business.
Fiera di Rho(MI)

Gli Uccelli fanno il Nido sull’Arcobaleno – Bedizzole

Dal 1 al 24 giugno 2012 

 

Ceramica Vetro e Parole: Cecilia Fontana; Giovanna Rossi; Zeffirino: Marusca Leali

http://www.circumnavigarte.it/bedizzole.html