Ephebia Festival – Terni

Ephebia Festival, gestito da volontari dell’associazione Ephebia, ha sempre posto in primo piano la nostra città, Terni, e i suoi musicisti. 

 

Local native tour autunnale 2013!

Sabato 9 novembre 2013

Bologna – Roma – Firenze

 

COMCERTO è lieta di annunciare il tour autunnale dei:

LOCAL NATIVES

La band californiana tornerà in Italia a Novembre per tre date:

 

Sabato 9 Novembre

Bologna – Estragon Club

Via Stalingrado 83, 40128 Bologna

Biglietto: euro 20,00 + d.p.

www.ticketone.it – www.vivaticket.it – www.bookingshow.it

 

Lunedì 11 Novembre

Roma – BlackOut Rock Club

Via Casilina 713, 00177 Roma

Biglietto: euro 18,00 + d.p.

www.ticketone.it – www.vivaticket.it – www.bookingshow.it

 

Martedì 12 Novembre

Firenze – Viper Club

Via Pistoiese – Via Lombardia LE PIAGGE 50145 Firenze

Biglietto: euro 18,00 + d.p.

www.boxol.it – www.mailticket.it – www.ticketone.it

 

Dopo il sold out dell’ultima data italiana dello scorso 28 Febbraio al Tunnel Club di Milano, i Local Natives confermano il loro ritorno nella stagione autunnale!

 

Hanno da poco pubblicato il loro attesissimo secondo album Hummingbird per la PIAS anticipato dal singolo intitolato Breakers. Impegnati nel tour che toccherà l’Europa, il Regno Unito e gli Stati Uniti, hanno da poco annunciato la loro partecipazione ai più importanti Festival: Coachella, Primavera Sound 2013, Governors Ball a New York.

 

Sono successe molte cose nel tempo che intercorre tra i due album, Gorilla Manor, che, come ricorderete, è stato acclamato dalla critica e considerato Best New Music Debut Album e Hummingbird. Tra recensioni entusiastiche e spettacoli televisivi, Gorilla Manor ha lanciato la band sulla scena mondiale, li ha visti headliner in tutta l’America e in Europa, nonché supporter di band come Arcade Fire e The National, ospiti dei maggiori festival di tutto il mondo, con più di 100.000 copie vendute solo negli Stati Uniti.

 

Al termine di questa esperienza on the road, la band si è rifugiata in una sala prove/studio allestita in un bungalow abbandonato a Silverlake, questo ha dato loro la massima libertà nel provare e sperimentare. Quest’esperienza in ultima analisi li ha condotti verso nuove sperimentazioni, sia strumenatali che sonore, presentando una tavolozza musicale più ampia, e sfidandoli a crescere.

 

La band afferma che Hummingbird è nato in un contesto emotivo intrappolato tra due poli opposti. Nei due anni seguenti l’uscita di Gorilla Manor, la band ha visto un susseguirsi di alti e bassi che non avevano mai vissuto prima; mentre i loro sogni musicali si realizzavano, i rapporto personali vacillavano. Le canzoni di Hummingbird incarnano questa specie di dicotomia – sono fragili e potenti, ricchi e semplici, carichi di tensione e sicuri di sé.

 

Quando arrivò il momento decisivo di incidere queste canzoni, la band dopo aver iniziato la produzione a Montreal, si è trasferita a Brooklyn, arruolando come co-producer Aaron Dessner (The National), conosciuto durante il tour. E’ la prima volta che incidono fuori della loro California, e proprio questo trasferimento è la fisica manifestazione della loro voglia di lavorare oltre quello che sentono familiare. In effetti Hummingbird è stato proprio quello che ci voleva.

 

Il brillante brano di apertura You & I è il biglietto da visita dell’album, batterie sintetiche, caldi organi e chitarre surfy, e la firma della band con altissime armonizzazioni. Heavy Feet si sposa bene con battiti di mani e pochi accordi con uno sferzante rullante, ed uno dei più notevoli ritornelli dell’album, mentre Ceilings suona come una canzone dei Fleetwood Mac con basso mixato. Colombia, che è stata scritta in onore della madre di un membro della band, scomparsa improvvisamente lo scorso anno, è la canzone strappalacrime dell’album, una lettera d’amore di un figlio ad un genitore che si sviluppa in una splendida complessità orchestrale attorno un semplice e lamentoso coro.

 

www.youtube.com/user/localnativesband

 

www.thelocalnatives.com

 

URL del bigliettoAcquista i biglietti (www.ticketone.it)

FlashMob Goldenpoint al FuoriSalone – Milano – Ufficio stampa Goldenpoint

golden.jpgSabato 13 aprile 2013

Goldenpoint e RTL 102.5: il flashmob per il Fuorisalone 2013
 
Goldenpoint, per dare enfasi alla sua nuova campagna di comunicazione, accende i riflettori sulle gambe di tutte le donne rendendole protagoniste di un evento unico: un Radio Flashmob a sfondo “fashion”, in occasione del Fuorisalone 2013, organizzato in collaborazione con il partner radiofonico RTL 102.5.

 
Ballare, saltare, muoversi a ritmo di musica sono le parole d’ordine dell’evento: così Goldenpoint coinvolge le sue clienti e fan chiedendo di esprimere tutta la loro energia in pubblico; la performance verrà raccontata in diretta attraverso il canale radio dell’emittente  il prossimo 13 aprile. 
Durante le scorse settimane la community web ha decretato la coreografia da eseguire, votando il video tutorial preferito fra i tre proposti, aventi tutti come tema “Il rapporto tra il colore e la musica”.
Fino al 12 aprile sarà possibile visualizzare il video vincitore sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/goldenpointonline, per imparare i passi da ballare tutti insieme dal vivo.
 
Appuntamento quindi il 13 aprile 2013 alle ore 16,30 in via Tortona 21  (davanti al ristorante Boccino) a Milano.
Ad aprire le danze ci sarà un gruppo di ballerine professioniste che faranno da guida per la coreografia e tutti i partecipanti potranno liberamente unirsi dando vita ad un particolarissimo flashmob “alla moda”: l’evento più divertente del Fuorisalone 2013.
 

Terrazza Aperol

Pranzo, Aperitivo e Brunch

Una location esclusiva che rispecchia la natura easy going dell’aperitivo del momento, un luogo di tendenza, una vetrina per un pubblico vivace, dinamico, eclettico, ed internazionale che vive il centro del capoluogo lombardo. Aperta dalle 11 del mattino fino a mezzanotte e il sabato fino all’una, Terrazza Aperol serve un’ampia offerta di aperitivi e cocktail e, per il pranzo, un menu glocal con tipicità della cucina internazionale e locale, da gustare nello spettacolare salotto affacciato su una delle più belle piazze d’Italia.

Il design

Per creare il locale, il designer Antonio Piciulo si è concentrato su un’idea: sviluppare la potenzialità che un liquido – Aperol Spritz – può generare. Questo concetto è stato tradotto in un layout e in elementi di arredo che ricordano il prodotto, a partire dal barcounter, “un fotogramma freezato di un fluido sospeso nell’aria”. Una scultura unica, tridimensionale, levigata e sensuale di color arancione borealis. Un organismo sinuoso che non è solo scultura ma fusione tra architettura e design. La fluidità viene modellata ed esaltata con il colore di Aperol, amplificandone la percezione immateriale e trasformando il bancone in una presenza strutturata, seppur leggera e funzionale all’uso. Il fil-orange percorre tutto il locale, dalle bolle che dal cavedio salgono ed entrano nel locale riprendendo il perlage di Aperol Spritz, fino al table-set a forma di goccia arancione e al menu (es. Mise en bouche e sorbetto all’Aperol). Laureato in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Firenze, Antonio Piciulo lavora a Roma per vari anni in televisione, teatro e allestisce istallazioni multimediali. Si trasferisce 3 anni fa a Milano ed entra nell’entourage pubblicitario in qualità di set designer collaborando con diversi registi di fama internazionale. Incontra sul set di uno spot il team Campari e questo segna l’inizio di una serie di collaborazioni: eventi, set pubblicitari fino ad approdare all’incarico della realizzazione della Terrazza Aperol. 

L’aperitivo 

È il cuore dell’offerta e ruota attorno ad Aperol Spritz, l’aperitivo che dal veneto ha spopolato anche oltre confine. Terrazza Aperol presenta un ampio assortimento di cocktail e innovativi cocktail solidi (es. Cosmopolitan, Caipiroska, Aperol Spritz) oltre ai tradizionali in versione analcolica per chi preferisce un aperitivo light. Per il food: il classico aperitivo milanese si è unito alla tradizione del tapas-bar in versione gourmet: cartoccio di chips di patate, pane caldo croccante con robiola, salsa alle olive, gelée di pomodoro e straccetti di burrata; tramezzini aperti, tapas con amaranto, crescenza, prosciutto crudo, senape e marmellata di fichi: ricette dal colore spagnolo e gusto italiano, qualità che trasmettono la solarità e la socialità di Aperol.

 

Gruppo Autogrill

rosalba.benedetto@autogrill.net

 

antonella.pinto@autogrill.net

Davide Campari Milano SpA – Italia 

Paola Baravalle Tel. +39 02 6225.1 

paola.baravalle@campari.com 

Marianna Lovagnini – Tel  +39 02 85457040

m.lovagnini@dandp.it

 

E le cattive ragazze vanno dappertutto Rassegna VocidiDONNE al Verdi – Candelo

Dal  3 aprile al  7 agosto 2013
 
Già, le cattive ragazze. Quelle vittime di se stesse, quelle capaci solo di complicare le cose.
Quelle che, però, hanno in loro uno strano fascino e un’energia potente che attira, distrugge ma, a volte, è anche in grado di cambiare e cambiarle, di costruire e di stupire tutti.
Già, le cattive ragazze… proprio quelle che, magari ferite e claudicanti, vanno dappertutto!
 
ore 20:30 aperitivo
ore 21:30 proiezione
Mercoledì 3 aprile 2013
ELLES
Un film di Malgoska Szumowska. Con Juliette Binoche – Francia, Polonia, Germania 2011.
http://www.mymovies.it/film/2011/elles/
Anne ha un marito, due figli, una bella casa a Parigi. Anne è una giornalista del magazine “Elle” per il quale ha recentemente condotto un’inchiesta intervistando due studentesse che si prostituiscono. L’incontro con la polacca Alicja e con la francese Lola (che poi le rivelerà di avere un altro nome) la turba profondamente. Mentre un mattino sta tentando di trasformare le interviste in un articolo e intanto prepara la cena che vedrà come ospiti il capo del marito con sua moglie, quanto confidatole in quegli incontri si rivela sempre più perturbante.
 
I prossimi appuntamenti:
 
Mercoledì 8 maggio 2013
UN SAPORE DI RUGGINE E OSSA
Un film di Jacques Audiard. Con Marion Cotillard – Belgio, Francia 2012.
http://www.mymovies.it/film/2012/rustandbone/
Nel nord della Francia, Ali si ritrova improvvisamente sulle spalle Sam, il figlio di cinque anni che conosce appena. Senza un tetto né un soldo, i due trovano accoglienza a sud, ad Antibes, in casa della sorella di Alì. Tutto sembra andare subito meglio. Il giovane padre trova un lavoro come buttafuori in una discoteca e, una sera, conosce Stephane, bella e sicura, animatrice di uno spettacolo di orche marine. Una tragedia, però, rovescia presto la loro condizione.
 
Mercoledì 5 giugno 2013
SISTER
Un film di Ursula Meier. Con LéaSeydoux, Gillian Anderson, Jean Francois Stévenin – Francia, Svizzer 2012.
http://www.mymovies.it/film/2012/lenfantdenhaut/
Il dodicenne Simon vive nella vallata industriale ai piedi di un altipiano sciistico di lusso. Condivide l’appartamento popolare con la sorella maggiore, Louise, che non ha un lavoro. Nessuna traccia, invece, dei genitori. Simon procura il cibo e i soldi che servono per vivere ad entrambi vendendo ai suoi coetanei sci, guanti e occhiali di valore, che ruba nel corso delle sue trasferte quotidiane in alta montagna. Ruba anche su commissione, l’attrezzatura della marca richiesta.
 
Mercoledì 3 luglio 2013
MATERNITY BLUES
Un film di Fabrizio Cattani. Con Andrea Osvart, Monica Barladeanu, Chiara Martegnani, Marina Pennafina, Daniele Pecci – Italia 2011.
http://www.mymovies.it/film/2011/maternitybluesilbenedalmale/
Clara è una giovane donna che come estrema conseguenza di una depressione post-partum ha annegato i suoi due figli. Ricoverata in un ospedale psichiatrico in Toscana, entra in contatto con una comunità di donne-Medee che hanno tutte affrontato il gesto estremo dell’infanticidio. In modo particolare, stringe rapporti con le tre compagne di stanza Eloisa, Rina e Vincenza, ognuna dotata di un carattere estremamente diverso e di una complessa fragilità. Mentre la vita nell’istituto procede fra sedute di terapia di gruppo, piccole crisi e felici momenti di festa, al di fuori Luigi, il marito di Clara, cerca lentamente di ricostruirsi un’esistenza serena pur rendendosi conto di non riuscire a smettere di amare la donna che gli ha dato e poi portato via i suoi figli.
 
Mercoledì 7 agosto 2013
HYSTERIA
Un film di Tanya Wexler. Con Maggie Gyllenhaal, Hugh Dancy, Jonathan Pryce, Rupert Everett, ashley Jensen – Gran Bretagna, Francia, Germania 2011.
http://www.mymovies.it/film/2011/hysteria/
Londra 1880. Il giovane Mortimer Granville è un dottore che lotta per far passare le nuove scoperte scientifiche negli ambulatori e negli ospedali gestiti da vecchi medici fedeli a convinzioni errate ed obsolete. In cerca di un nuovo impiego dopo l’ennesimo licenziamento, lo trova presso il dottor Dalrymple, specializzato nella cura “manuale” dell’isteria che affligge buona parte delle signore di Londra e si manifesta variamente con tristezza, irritabilità, pianto frequente o incontenibile rabbia. Mortimer si ritroverà letteralmente fra le mani l’idea del secolo, durante una visita al suo amico e benefattore Edmund, un appassionato di congegni elettrici. La commedia di Tanya Wexler romanza non poco l’invenzione del vibratore puntando tutto sulla straordinaria coincidenza per cui avvenne nella più puritana delle società, quella della classe agiata nell’Inghilterra della regina Vittoria.
 
Come sempre vi aspettiamo numerose/i!!!
 
Ti sei persa/o un film delle nostre rassegne passate?
Puoi chiedere in prestito il dvd alla Biblioteca di Città Studi!!
La biblioteca ha realizzato un nuovo sito in cui potrete trovare i dvd divisi per temi e percorsi.
Un’intera sezione è dedicata alle rassegne di “VocidiDONNE al Verdi! Storie femminili al cinema”:
http://www.biblio.cittastudi.org/exhibits/show/cinemae/vocididonne
Qui potrete trovare i film delle nostre rassegne passate!
 
L’associazione VocidiDONNE
è un gruppo di donne di età diverse che ha deciso di incontrarsi per dare voce ai pensieri,
alle parole, alle storie, alla rabbia, al dolore, alla gioia, alla determinazione, alla voglia di lottare e di non arrendersi,
alla voglia di giustizia. Nostra e di molte altre donne!
 
Se vuoi conoscere di più sulla nostra associazione contattaci:
vocididonne@gmail.com
Facebook: Vocididonne Mafalda
393 2086556
www.mafaldavocididonne.it
 
Cinema Verdi
via M. Pozzo 2, 
Candelo

Gli italiani e i piccoli riti quotidiani 1° posto internet- Ufficio stampa Yakult

Sintesi dell’indagine demoscopica svolta da AstraRicerche per conto dell’Osservatorio Yakult 2013
Quanto contano le piccole abitudini piacevoli nella vita di ogni giorno dei nostri connazionali? Quali sono le più diffuse, quali gli atteggia-menti sociali nei loro confronti, quale il profilo di chi sa goderne? A queste e ad altre domande risponde la ricerca realizzata a fine 2012 tramite 1.145 interviste CAWI a un campione rappresentativo della popolazione italiana tra i 18 e i 64 anni, pari a un universo di 37.9 milioni di soggetti. Tale studio è stato svolto nell’ambito del programma di indagini periodiche che fa parte dell’Osservatorio Yakult.

Gli Italiani sono uno dei popoli più ricchi al mondo in termini di micro-riti gradevoli: solo un settimo degli adulti (il 14%) non ne coltiva o lo fa in misura infima (al di sopra della media i maschi, i residenti nel nord-ovest, i 35-54enni). E quasi i due terzi di quell’86% che si dedica alle mini-tradizioni quotidiane lo fanno in maniera intensa e articolata: infatti il 30% dei nostri connazionali segnala diversi riti quotidiani (specie maschi, residenti in tutte le regioni set-tentrionali, 45-54enni) mentre ben il 56% racconta di un numero elevato di tradizioni nel ‘giorno per giorno’ (in particolare le donne, i residenti al sud, i soggetti dai 55 anni in su). Con un’aggiunta: su 42 mini-riti quotidiani oggetto d’indagine, in media gli Italiani ne seguono ben 17.8.

Qual è la classifica delle piccole tradizioni gradevoli che accompa-gnano la giornata degli intervistati? La si può ricavare dando un’occhiata alla tabella riportata nelle due pagine seguenti, la quale mostra che sono quattordici le attività indicate da più della metà del campione: in testa l’uso di Internet, seguito dall’alimentazione (buona per il 72% e – in più di due casi su tre – anche salutare per il 55%), dal bere una tazzina di caffè (72%), dal guardare un film al cinema o in televisione (ma ora anche su YouTube, ecc.: 67%), dall’ascoltare della musica amata (64%), dal dedicarsi alla cura di sé (60%), dallo stare con il proprio partner (magari facendo all’amore: 58%), dal muoversi (non necessariamente tramite una vera e propria attività sportiva ma anche solo tramite una passeggiata, una corsa, un po’ di palestra: 58%), dal leggere un libro (58%), dal seguire in televisione un program-ma gradito (56%), dal guardare il telegiornale (55%), dal dedicarsi allo shopping (per piacere e non solo per obbligo: 51%), dal prendersi delle pause nel corso della giornata (51%).
I gradevoli riti quotidiani adottati e desiderati  

Web a parte, si conferma la nostra antica vocazione nazionale al food & beverage (tra l’altro il 44% adora cucinare, magari non regolarmente) ma con un progressivo spostamento dalle ‘mangiate’ e dalle ‘bevute’ verso consumi sempre edonistici ma ora anche assai attenti all’equilibrio, alla salutarietà, persino alla prevenzione. Colpiscono, inoltre, gli interessi in senso lato culturali e la rilevanza – inedita nella storia del Bel Paese – delle attività fisiche. Il tutto ricordando la nostra peculiare attenzione agli aspetti relazionali della vita, sia a due sia micro-comunitari (coinvolgenti – nell’ordine – il proprio amore, gli amici, i bambini/ragazzi, gli anziani, ecc.).

Al di là degli specifici comportamenti, l’Osservatorio Yakult ha analizzato anche gli atteggiamenti e i giudizi circa le piccole tradizioni quotidiane mantenute perché piacevoli. È emerso che solo il 10% degli intervistati rigetta tali esperienze, considerandole perditempo e distraenti da obiettivi più elevati oppure (in minima misura) figlie di maniacalità ossessiva. I fautori moderati ammontano al 40%. I veri e propri fans dei piccoli riti quotidiani arrivano al 50% (con la consueta leadership femminile e con accentuazioni positive al nord, tra i tardo-adulti e gli anziani così come tra i giovani 18-24enni).

Quali sono le motivazioni di tale straordinario favore collettivo? Le principali sono sei. La prima, certo rafforzata dalla grave e prolungata crisi economico-sociale che coinvolge e travolge l’Italia, si connette alla capacità che le mini-tradizioni gradevoli hanno di sostenere specialmente nelle fasi negative della vita: basti dire che il 71% degli intervistati sostiene che esse “aiutano a vivere meglio anche nei momenti di difficoltà” (una convinzione più diffusa della media tra le donne, i residenti nel Triveneto, i più giovani e i meno giovani). La seconda ha a che fare con la loro funzione felicitante: il 58% del campione afferma che i piccoli riti quotidiani “rendono la vita meritevole di essere vissuta” (una tesi più cara a coloro che hanno più di 54 anni e ai residenti in Veneto/Trentino-Alto Adige/Friuli-Venezia Giulia). La terza ragione deriva dal contributo a ridurre l’incertezza delle persone, eccezionalmente accresciuta in questa fase di instabilità: qui, certo, gioca positivamente la continua ripetizione di piccole esperienze gradevoli che ritmano l’esistenza e sottraggono molti soggetti alla sensazione di totale perdita di controllo. Al quarto posto troviamo l’accessibilità, la sostenibilità economica: i piccoli riti quotidiani, proprio in quanto piccoli, spesso non implicano alcun esborso o costano pochissimo, il che è naturalmente un grande vantaggio in un’era di contrazione dei redditi e dei risparmi. Al quinto posto troviamo la funzione ‘terapeutica’: il disagio, anzitutto psicologico, legato alla fatica del vivere e al connesso stress, fanno sì che le mini-abitudini piacevoli nel day by day agiscano come equivalenti di ‘farmaci’, comunque ‘curando’ – almeno un po’ – il mal di vivere. Infine, oltre due milioni di adulti rivendicano l’appartenenza di questi ambiti d’esperienza al vasto mondo del Made in Italy, giudicando “una vera e propria arte nazionale” il nostro impegno plurisecolare a scandire le giornate con micro-tradizioni spesso allegre e in generale prive di ogni seriosità.

Uno dei risultati più interessanti dell’indagine di AstraRicerche per conto dell’Osservatorio Yakult è quello connesso al profilo psicologico e culturale di coloro che segnalano contemporaneamente un grande favore e un ampio e variegato coinvolgimento in numerosi piccoli riti quotidiani. È emerso che costoro sono assai più della media persone allegre, estroverse, ottimiste, generose e inoltre attive, innovatrici (anche nei consumi), autonome, informate, con forti valori e ideali. Di più: amare e coltivare le mini-tradizioni quotidiane piacevoli è più tipico dei soggetti leali, seri, affidabili, attenti alla qualità e alla sicurezza dei prodotti, orientati alla prevenzione e alla tutela della salute, a volte eleganti e raffinati. Quella forma di self-cocooning, di auto-coccolamento di cui stiamo parlando, si correla fortemente all’autostima, al piacere agli altri, all’essere leaders, a influenzare le persone attivando tam tam e fenomeni virali. Il punto-chiave è che il sapersi dedicare alle mini-tradizioni giorno dopo giorno c’entra assai con la soddisfazione circa la propria vita, col non essere nevrotici e depressi, col saper ricavare e dare piacere nel corso della propria esistenza.

Infine, un’informazione specifica: i consumatori di fermenti lattici probiotici e in particolare quelli di Yakult risultano più coinvolti nella mini-ritualità positiva.

Pre-serata Ufficiali Swap – Cremona&Mantova&Brescia

Sabato 19 gennaio 2013
 GLITTER BAR 79
 CAMPARI A 2 EURO- GADGET CAMPARI- LITRO DI BIRRA A 5 EURO
 Piazza Italia, 10 – 25025 Manerbio (BS)
 https://www.facebook.com/pages/GLITTER-BR-79/266613383363039?fref=ts 
 DJ Tony T
 
 
 
 TISANERIA in collaborazione con FILATI PREGIATI
 Piazza della Pace, 12 – 26100 Cremona (CR)
 https://www.facebook.com/pages/La-Tisaneria/232678483504115?fref=ts
 HAPPY HOUR ?YEP?
 
 
 
 VIOLET CAFE’
 Via Carducci, 10 – 25010 Visano (BS)
 https://www.facebook.com/pages/Violet-caf%C3%A8/61602614102
 
 
 
 SECONDO LIVELLO
 Piazza Roma, 31 – 25016 Ghedi (BS)
 https://www.facebook.com/secondo.livello?fref=ts 
 
 BAR LE GEMELLE
 Piazza della Libertà · Verolanuova (BS)
 https://www.facebook.com/bar3s?fref=ts 
 Dj Gianmarco Masolari + Filippo Zorza
 
 
 
 TIGER TIGER
 Via Michelangelo 9/11 – 25024 Leno (BS)
 https://www.facebook.com/pages/Tiger-Tiger/390582947679171?fref=ts
 
 SOHO STYLEBAR
 Piazza Mazzini- 25026 Pontevico (BS)
 https://www.facebook.com/sohostylebar?fref=ts
 Dj Henry P.
 
 SHORT CAFE’ by EMOTION STAFF
 Via Mazzini 103, 46043 Castiglione delle Stiviere (MN)
 https://www.facebook.com/pages/short-caf%C3%A8/207075626013968?fref=ts
 Dj Renton + Future Funk

Weekend 20-21 ottobre alla Fattoria del Colle di Trequanda per chi ama il vino e l’arte nel Senese – Ufficio stampa Casato prime donne

Vigneti della Fattoria del Colle.jpg20-21 ottobre 2012

Programma mozzafiato di due giorni (una notte) intensissimi in terra di Siena: visita notturna al Duomo di Siena e festa di fine vendemmia con assaggi

Un appuntamento con la cultura che vi darà emozioni forti. Alla Fattoria del Colle di Trequanda di Donatella Cinelli Colombini, il fine settimana del 20 e 21 ottobre sarà particolarmente suggestivo, perchè condurrà gli ospiti in un evento che si verifica soltanto per un giorno ogni anno: la visita guidata in notturna del Duomo di Siena in occasione dell’apertura del pavimento, il quale con 56 tarsie realizzate dal Trecento fino all’Ottocento, costituisce il più grande pavimento figurato del mondo: quasi una Bibbia per immagini. Tale capolavoro è visibile solo per due mesi ogni anno, tra cui una sola volta di notte il 20 ottobre. La suggestione di questa notte magica in Duomo a Siena non si esaurisce con la visita guidata al pavimento, ma prosegue con molti altri tesori custoditi all’interno del Duomo, come le opere dei più grandi scultori italiani partendo da Nicola e Giovanni Pisano, per arrivare a Donatello, Michelangelo e Bernini, la libreria Piccolomini con Pinturicchio e il giovane Raffaello, l’abside con le tarsie lignee di Giovanni da Verona e gli affreschi di Beccafumi.

L’appuntamento con l’arte non sarà però l’unico a rendere indimenticabile il week end in terra senese: in occasione della fine della vendemmia alla Fattoria del Colle si potrà partecipare alla “Benfinita”, una vera festa contadina d’altri tempi con stornelli ma soprattutto con la polenta fumante da tagliare col filo e condire con il sugo o con cacio e pepe. Nei tegami la zuppa di fagioli, la zuppa dei logaioli di Montalcino, le pappardelle col sugo di cinghiale, i fagioli all’uccelletta, la grigliata all’uso contadino con salcicce, costoleccio, bistecchine di maiale e scoperchiatura di costole di bue, per finire con le crostate con la marmellata fatta in casa e i dolci di mele della tradizione contadina accompagnati dai vini della Fattoria del Colle Cenerentola Doc Orcia, Chianti Superiore DOCG e Drago e le 8 colombe IGT Supertuscan.
 

Come contorno a queste due suggestive “attività”,  il sabato si potrà seguire una lezione sui pinci – pasta fresca tipica senese – prima della merenda cena a base di prosciutto di cinta senese, cacio pecorino di diverse stagionature e pici al sugo accompagnati da Rosso di Montalcino DOC, mentre la domenica – dopo la colazione con torte fatte in casa, salumi, formaggi, frittate e pinzimonio con le verdure dell’orto – si potrà deliziare sia l’occhio, con la visita guidata alla Fattoria del Colle con la Cappella cinquecentesca, le sale storiche della villa, la cantina di vinificazione e maturazione del Chianti e della Doc Orcia e la passeggiata al fantabosco, sia il palato, con la degustazione guidata del vino nuovo e del futuro Brunello 2008, del Brunello 2007 e la Riserva 2006 (95/100 Wine Spectator) e Riserva 1998 accompagnate da bruschette a base di oli di diverse cultivar Moraiolo, Correggiolo e blend.

Il costo di una notte in camera doppia e le attività previste dal programma è di € 77,50 a persona, a cui vanno aggiunti 55€ a persona per i due pasti vini inclusi e 12€ per l’ingresso con visita guidata al Duomo di Siena. I trasferimenti sono da effettuare con auto propria.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Casato Prime Donne – Montalcino, SI

Fattoria del Colle – Trequanda SI

Alessia Bianchi 0577 662108 pr@cinellicolombini.it

Addetta stampa

Marzia Morganti Tempestini 3356130800

marzia.morganti@gmail.com

Galleria Campari – Ufficio stampa Campari

1920_Dudovich.jpgGalleria Campari è stata inaugurata il 18 marzo 2010 in occasione del 150mo anniversario del marchio.
La Galleria Campari sorge negli spazi della palazzina liberty risalente al 1904, in via Gramsci a Sesto San Giovanni. L’edificio, allora nato quale primo stabilimento di produzione industriale a opera di Davide Campari, figlio del fondatore Gaspare, è stato ristrutturato dall’architetto Mario Botta che, con grande capacità compositiva, lo ha inserito nel contesto del nuovo edificio di indiscusso valore architettonico e urbanistico, che ospita dall’aprile 2009 l’Headquarters del Gruppo Campari.
Il primo piano della Galleria si divide in tre grandi aree tematiche dedicate a comunicazione, arte e produzione. E’ possibile trovare una selezione delle campagne pubblicitarie Campari, tra cui il celebre spot di Federico Galleria_Campari_First_Floor_12_thumb.pngFellini, i caroselli dal 1954 fino al 1977 e le immagini animate dei Calendari Campari dal 2000 al 2012. In più, una serie di opere originali su carta esposte nella parte centrale della Galleria. Tra gli autori di maggior interesse: Marcello Dudovich, Leonetto Cappiello, Marcello Nizzoli Primo Sinopico e Ugo Mochi. Il secondo piano della Galleria porta il visitatore in uno spazio dedicato alla storia del prodotto e che si articola in una serie di stanze delle meraviglie dalle quali uscirà stupito e divertito. La narrazione si sviluppa lungo 5 stanze dove il visitatore si perde nel tempo e nello spazio del mondo Campari.
Galleria_Campari_Second_Floor_21_thumb.pngGalleria Campari è aperta al pubblico nel pomeriggio delle giornate di martedì, giovedì, venerdì e il primo sabato di ogni mese dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30. A disposizione degli ospiti anche un Gift&Book Shop nel quale si possono acquistare immagini artistiche e memorabilia Campari. Ulteriori informazioni su orari e prenotazione visite guidate sono disponibili sul sito www.campari.com.
 
 
Gruppo Campari
 
Davide Campari-Milano S.p.A., insieme alle sue controllate (“Gruppo Campari”), è una delle realtà più importanti nel settore del beverage a livello globale. E’ presente in 190 paesi nel mondo con leadership nei mercati italiano e brasiliano e posizioni di primo piano negli USA e in Europa continentale. Il Gruppo vanta un portafoglio ricco e articolato su tre segmenti: spirit, wine e soft drink. Nel segmento spirit spiccano brand di grande notorietà internazionale come Campari, Carolans, SKYY Vodka e Wild Turkey e marchi leader in mercati locali tra cui Aperol, Cabo Wabo, Camparisoda, Cynar, Frangelico, Glen Grant, Ouzo 12, X-Rated Fusion Liqueur, Zedda Piras e i brasiliani Dreher, Old Eight e Drury’s. Nel segmento wine si distinguono oltre a Cinzano, noto a livello internazionale, i brand regionali Liebfraumilch, Mondoro, Odessa, Riccadonna, Sella&Mosca e Teruzzi&Puthod. Infine, nei soft drink, campeggiano per il mercato italiano Crodino e Lemonsoda, con la relativa estensione di gamma. Il Gruppo impiega oltre 2.200 persone e le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana. www.camparigroup.com.
 
Contatti
Galleria Campari
Chiara Latella – Tel +39 02 6225.551
chiara.latella@campari.com
 
Galleria Campari
Via Gramsci 161, Sesto San Giovanni
Tel. +39 02 6225.551
galleria@campari.com
 
D’Antona & Partners
Marianna Lovagnini – Tel +39 02 8557040
m.lovagnini@dandp.it
Federica Savino – Tel +39 02 85457037
f.savino@dandp.it

Il ciclo “Conversazioni con…” Mario Botta – Sesto San Giovanni – Ufficio stampa Campari

 1921_Cappiello.jpg3 ottobre 2012

Continua il ciclo “Conversazioni con…” in Galleria Campari: il 3 ottobre 2012 sarà protagonista Mario Botta

Galleria Campari si rinnova protagonista nel mondo della cultura proseguendo il ciclo di “Conversazioni con…”, serie di incontri aperti al pubblico in cui esponenti del panorama artistico, dell’architettura e del design aprono la discussione con interessati e appassionati su tematiche di diversa natura. Galleria Campari conferma con questa serie di appuntamenti il suo impegno nel sostegno al settore dell’arte.

1920_Dudovich.jpgIl prossimo incontro è per mercoledì 3 ottobre 2012, alle 18.30, con la lectio magistralis di Mario Botta dal titolo “Architettura, oggetto e immaginario: tre dimensioni della forma”. In questa occasione l’architetto Botta, nell’edificio che lui stesso ha progettato, indagherà il tema della forma nello spazio: dalla forma architettonica del nuovo building Campari a quella dell’oggetto della bottiglietta Camparisoda di Fortunato Depero, fino alla forma simbolica dell’immaginario, della socialità e della comunicazione.

La conversazione con Mario Botta prosegue il ciclo di incontri che si è aperto con Philippe Daverio, e che proseguirà a dicembre con la partecipazione del designer Matteo Ragni, che interverrà sul tema: “Le icone di design: Camparisoda dal REDesign al progetto Gate 3, temporary studio”.

Galleria_Campari_Second_Floor_21_thumb.pngGalleria Campari ospiterà questi incontri in una cornice davvero stimolante sotto il profilo artistico: dall’11 maggio 2012 fino al 21 dicembre 2012, infatti, accoglie la mostra curata da Marina Mojana “Camparisoda 80 anni e non sentirli: da Fortunato Depero a Franz Marangolo, da Guido Crepax a Franco Scepi, la storia di un’ icona senza tempo”, dedicata al ‘compleanno’ di Camparisoda che quest’anno festeggia 80 anni, volta a sottolineare la freschezza di una forma senza tempo (ovvero l’iconica bottiglia disegnata da Fortunato Depero) e la sua capacità di stimolare la creatività contemporanea con linguaggi sempre nuovi. Tra le opere esposte, le prime testimonianze su carta degli anni ’30 e ’40 della bottiglietta Camparisoda (14 disegni), oltre a 16 tempere a colori di Franz Marangolo e di Guido Crepax degli anni ’60 e ’70. Infine, cinque bozzetti di Franco Scepi, layout degli spot girati negli anni ’80 dal regista milanese.

Galleria Campari è stata inaugurata il 18 marzo 2010 in occasione del 150mo anniversario del marchio.
•La Galleria Campari sorge negli spazi della palazzina liberty risalente al 1904, in via Gramsci a Sesto San Giovanni. L’edificio, allora nato quale primo stabilimento di produzione industriale a opera di Davide Campari, figlio del fondatore Gaspare, è stato ristrutturato dall’architetto Mario Botta che, con grande capacità compositiva, lo ha inserito nel contesto del nuovo edificio di indiscusso valore architettonico e urbanistico, che ospita dall’aprile 2009 l’Headquarters del Gruppo Campari.
•Il primo piano della Galleria si divide in tre grandi aree tematiche dedicate a comunicazione, arte e produzione. E’ possibile trovare una selezione delle campagne pubblicitarie Campari, tra cui il celebre spot di Galleria_Campari_Second_Floor_21_thumb.pngFederico Fellini, i caroselli dal 1954 fino al 1977 e le immagini animate dei Calendari Campari dal 2000 al 2012. In più, una serie di opere originali su carta esposte nella parte centrale della Galleria. Tra gli autori di maggior interesse: Marcello Dudovich, Leonetto Cappiello, Marcello Nizzoli Primo Sinopico e Ugo Mochi. Il secondo piano della Galleria porta il visitatore in uno spazio dedicato alla storia del prodotto e che si articola in una serie di stanze delle meraviglie dalle quali uscirà stupito e divertito. La narrazione si sviluppa lungo 5 stanze dove il visitatore si perde nel tempo e nello spazio del mondo Campari.
•Galleria Campari è aperta al pubblico nel pomeriggio delle giornate di martedì, giovedì, venerdì e il primo sabato di ogni mese dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30. A disposizione degli ospiti anche un Gift&Book Shop nel quale si possono acquistare immagini artistiche e memorabilia Campari. Ulteriori informazioni su orari e prenotazione visite guidate sono disponibili sul sito www.campari.com.

Gruppo Campari

Davide Campari-Milano S.p.A., insieme alle sue controllate (“Gruppo Campari”), è una delle realtà più importanti nel settore del beverage a livello globale. E’ presente in 190 paesi nel mondo con leadership nei mercati italiano e brasiliano e posizioni di primo piano negli USA e in Europa continentale. Il Gruppo vanta un portafoglio ricco e articolato su tre segmenti: spirit, wine e soft drink. Nel segmento spirit spiccano brand di grande notorietà internazionale come Campari, Carolans, SKYY Vodka e Wild Turkey e marchi leader in mercati locali tra cui Aperol, Cabo Wabo, Camparisoda, Cynar, Frangelico, Glen Grant, Ouzo 12, X-Rated Fusion Liqueur, Zedda Piras e i brasiliani Dreher, Old Eight e Drury’s. Nel segmento wine si distinguono oltre a Cinzano, noto a livello internazionale, i brand regionali Liebfraumilch, Mondoro, Odessa, Riccadonna, Sella&Mosca e Teruzzi&Puthod. Infine, nei soft drink, campeggiano per il mercato italiano Crodino e Lemonsoda, con la relativa estensione di gamma. Il Gruppo impiega oltre 2.200 persone e le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana. www.camparigroup.com.

Contatti
Galleria Campari
Chiara Latella – Tel +39 02 6225.551
chiara.latella@campari.com

Galleria Campari
Via Gramsci 161, Sesto San Giovanni
Tel. +39 02 6225.551
galleria@campari.com

D’Antona & Partners
Marianna Lovagnini – Tel +39 02 8557040
m.lovagnini@dandp.it
Federica Savino – Tel +39 02 85457037
f.savino@dandp.it 

Party di fine estate 3T – Cremona (CR)

Sabato 22 settembre 2012

3T cremona

Come promesso eccoci qui con un nuovo appuntamento , settembre è arrivato e il Party 3 T di fine estate  si avvicina , con ottima musica , mangiare e bere a volonta , mancate solo voi quindi vi aspettiamo come sempre ok tanto divertimento vi aspetta

Festa del Bosco – Pavullo nel Frignano (MO)

Dal 6 al 8 luglio 2012

Giochi
Spettacoli musicali 
Stand gastronomico con i prodotti tipici locali.

Re Lear – Milano (MI)

Dal 3 Maggio al 3 Giugno 2012
 

Re Lear
di William Shakespeare

adattamento e regia Riccardo Magherini

foto di Irene Magherini
con Francesco Paolo Cosenza, Maria Eugenia D’Aquino, Riccardo Magherini, Annig Raimondi, Antonio Rosti
luci e audio Giuliano Almerighi – scene e costumi Alessandro Aresu, Mirella Salvischiani
produzione PACTA . dei Teatri

“Noi dobbiamo accettare il peso di questo tempo triste: dire ciò che sentiamo e non ciò che conviene dire”
È ciò che dichiara Edgar sul finire di una tra le più grandi tragedie della storia del teatro, che il Bardo scrive intorno al 1605. Ma per raggiungere questa consapevolezza capace di distinguere la parola falsa dalla parola vera, l’uomo ha dovuto passare attraverso la violenza, il dolore, la sopraffazione, la follia e la morte.
Ecco cos’è e cosa rappresenta oggi il Re Lear: un cammino crudele verso il centro dell’uomo. L’uomo si libera, dolorosamente, degli strati di cui egli stesso si è vestito per sembrare “uomo” e scopre che, al termine, libero da fi nzioni, non c’è nulla, non c’è nient’altro che l’uomo nudo e solo, un verme della terra. È un viaggio senza speranza né redenzione né ritorno. Lear da re non vede, non sente, non distingue la vuotezza e la falsità dal vero, né riusciranno Kent, Cordelia e il Matto a far sì che egli veda. Il medesimo destino per Gloucester che non distingue il figlio buono da quello cattivo. Entrambi vedranno e capiranno solo quando saranno ciechi e folli. Quando alla fine della loro iniziazione vedranno la luce e proveranno gioia, sarà solo per ricadere nel buio e per morire.

Spettacolo inserito nell’abbonamento Invito a Teatro

PACTA . dei Teatri – Teatro Oscar
Via Lattanzio, 58 – Milano

orari spettacoli: mart – sab ore 21:00, dom ore 17:00
 
prenotazioni:
tel. 02/36503740 – mail. biglietteria@pacta.org
abbonamenti:
Invito a Teatro – Oscar – Card AMICI di PACTA – Merry Theatre
convenzionato:
Esselunga – A teatro con Fidaty elenco completo al seguente link Convenzioni PACTA – Teatro Oscar
promozione studenti universitari:
tutti i mercoledì ingresso a 10,00€ presentando il tesserino alla cassa del teatro

Fringe festival – Torino Jazz Festival – Torino (TO)

Dal 27 aprile al 1 maggio 2012

Fringe festival

il primo festival fluviale di Torino

La sezione Fringe del Torino Jazz Festival si ispira alla migliore tradizione off dei grandi festival internazionali delle arti, dal festival di Edinburgo al festival di Nantes. Fringe in inglese significa bordo, confine, sponda: ed è proprio alle sponde del Po, dal Parco del Valentino ai Murazzi, che si svilupperà un’intensa programmazione fatta di contaminazione musicale, concerti dal vivo ed eventi.

Un festival “di frontiera” in cui i migliori musicisti torinesi, italiani ed europei suoneranno a stretto contatto con il pubblico, condividendo spazi e progetti con i più rappresentativi artisti di teatro e di danza della città – come Valter Malosti, Michele Di Mauro e Giorgio Rossi – a testimoniare la grande commistione delle arti che vive sotto la parola “jazz”.

Dieci location diverse – locali, club, circoli di canottaggio, spazi teatrali, chiatte galleggianti. Più di cinquanta eventi, un centinaio gli artisti coinvolti.

Oltre a Perico Sambeat, George Robert, Mark Nightingale, Lamia Badioui e Dado Moroni la ricchezza della scena torinese verrà rappresentata da più di settanta musicisti: solisti, ensemble, progetti originali, orchestre e djset tracceranno un percorso suggestivo nel jazz contemporaneo attraverso la rilettura della musica di Miles Davis, dei Led Zeppelin, dei Beatles o di Frank Zappa.

Un festival che vuole raccontare finalmente il Jazz come “musica delle musiche” – in una cornice ampia e suggestiva in cui lo swing, il mainstream, l’avanguardia e il soul si mescoleranno con il rock, l’elettronica e la musica del mondo.

 

Per ulteriori informazioni:

www.torinojazzfestival.it

 

PROGRAMMA DI VENERDI’ 27 APRILE:

 

Ore 19.00 BLAH BLAH Via Po 21

 

Jazz soundtrax + video

a seguire

 

Mr MOJO aka CHRIS REDLICH dj set

Dj e collezionista di musica nera, su quarantacinque giri, Chris è un caposaldo della scena R&b popcorn. Il suo set spazia fra Popcorn, Soul, R&b e un tocco di musica latina e jazz. Aspettatevi le migliori tracce per un Dj set improntato sul ballo più sfrenato.

 

Ore 19.00 FLUIDO Viale Cagni 7 (Outdoor) 

 

AFROBEATORINO Band

Rocco Voto, percussioni

Alberto Mauro, tastiere

Daniele Rauso, batteria 

Luca Romeo, basso

 

Un mix di sonorità afrobeat, acid jazz, funk, u progetto all’insegna dell’improvvisazione della musica afroamericana.

Sonorizzazione a tema pre e post concerto a cura di Dj Luciano

Ore 19.00 Imbarchino Viale Cagni 37 (Outdoor) 

 

CARLOT-TA, voce e piano elettrico

La rivelazione della scena cantautorale torinese: Tori Amos, Joanna Newsom, Cocorosie sono l’universo musicale declinato al femminile alla base di questa giovanissima artista italiana, già vincitrice della Targa Giovani Supersound al MEI per il miglior album 2011.

 

A seguire

 

Andrea Pomini aka Repeater + Space Renzo, dj set

 

Ore 19.00 Superflash Store Via Garibaldi 45/A

 

Valerio Signetto Trio

Valerio Signetto, sassofono

Marco Parodi, chitarra

Ives Rossignol, contrabbasso.

 

Ore 21.00 Cap 10100 Corso Moncalieri 18 

GIORGIO ROSSI “ALMA”

Una produzione Sosta Palmizi

 

Quando si parla di danza contemporanea in Italia si parla di Giorgio Rossi e Sosta Palmizi: danza, mimo invenzione scenica, poesia. Presenta il suo capolavoro “Alma” che in castigliano significa: anima e contiene nel suo suono alba, arma, karma, calma, labbra, larva, rabbia, lacrima..

 

In apertura “In scena” una produzione Cap 10100 (Valentina Gallo – Mia Mcswain )

Ingresso 6 euro

 

Ore 21.45 Canottieri Esperia Corso Moncalieri 2 

 

PERICO SAMBEAT E DADO MORONI TRIO

Perico Sambeat, sax alto

Dado Moroni, pianoforte 

Furio Di Castri, contrabbasso 

Enzo Zirilli, batteria

 

Il più interessante saxofonista spagnolo oggi in circolazione, che vanta importanti collaborazioni con Pat Metheny e Brad Mehldau, incontra il trio del pianista jazz italiano tra i più apprezzati al mondo.

 

con possibilità di cena (su prenotazione al nr 011.8196942)

 

Ore 22.45 Music On The River URLO DEI MURAZZI fiume Po

 

EMANUELE CISI, sax solo

Suggestiva performance in assolo dedicata al fiume con il suono del sax di uno dei musicisti più apprezzati della nuova scena jazz europea.

 

Ore 23.00 Alcatraz Club Murazzi del Po 37 lato dx (Outdoor) 

 

DARK MAGUS ORCHESTRA – SPECIAL EDITION

George Robert, sax alto

Ivan Bert, tromba

Max Carletti, chitarra 

Andrea Bozzetto, fender rodhes 

Mauro Battisti, basso 

Gaetano Fasano, batteria 

Gilson Silveira, percussioni

Kamod Raj Palampuri, tablas

 

Elettronica, percussioni acustiche e antiche, fiati effettati e valvole di amplificatori, questa la tavolozza di suoni e colori alla quale attinge questo progetto; questa volta con George Robert special guest d’eccezione

 

Ore 23.00 Acua Murazzi del Po 31-33 lato dx 

 

LUCA BIGGIO TRIO

Luca Biggio, sax tenore 

Michele Anelli, contrabbasso 

Emilio Bernè, batteria

 

Un grande sassofonista torinese che darà vita insieme a contrabbasso e batteria ad un caldo concerto di vero jazz, un progetto che si basa sull’improvvisazione, sul gioco e sull’interazione continua

Ore 23.30 Magazzino sul Po Murazzi del Po 14/16, lato sx JAZZ SPACE

 

MARK NIGHTINGALE QUARTET

Mark Nightingale, trombone

Fabio Giachino, pianoforte

Davide Liberti, contrabbasso 

Ruben Bellavia, batteria

Uno dei più grandi virtuosi del trombone al mondo. Mark Nightingale ha inciso con Sting, Frank Sinatra, Kenny Wheeler: ai Magazzini sul Po incontra uno dei più promettenti pianisti della scena musicale ed il suo trio

 

Ore 00.00 Acua Murazzi del Po 31-33 lato dx 

REGROOVED ITALIA CLUBNIGHT

Fab Samperi aka the Captain & Margiotta

 

Torna a Torino Regrooved Italia Clubnight. Alla consolle Fab Samperi, uno dei più eclettici talenti della scena nu-funk/brazil/nu jazz che si è guadagnato un posto in primo piano nella scena Nu-Funk internazionale, sia come Producer che come DJ, e dj Margiotta già noto Dj torinese.

 

Ore 00.30 Puddhu Bar Murazzi del Po 21 lato dx 

 

MATT-U

Matt-U, uno dei più grandi dj di Budapest,nonché artista drum & bass porta a Torino la sua sonorità di matrice dubstep

 

Ore 00.30 Giancarlo Murazzi del Po 49 lato dx 

 

IKI JAZZ

Dani Boni, sequencing, samples electronics

Emanuele Cisi, sax tenore

 

Incontro e scoperta. La designer e dj Daniela Boni traduce i rumori della materia in ricerca musicale con il sassofonista Emanuele Cisi.

 

PROGRAMMA DI SABATO 28 APRILE:

 

Ore 19.00 FLUIDO Viale Cagni 7 (Outdoor) SKA JAZZ DAY

 

Presentazione del nuovo disco

 

Mr T-BONE & THE YOUNG LIONS

Gigi De Gasperi aka Mr. T-BONE, voce e trombone

Marco “Benz” Gentile, chitarra e cori 

Andrea Ferraro, organo e cori

Marco “Pakko” Catania, basso 

Paolo Inserra, batteria

 

Protagonista della scena ska e reggae internazionale contemporanea, Mr. T-Bone ha collaborato con artisti come Vinicio Capossela ,Luciana Letizzetto, Africa Unite

 

Sonorizzazione a tema pre e post concerto a cura di Dj Seba.Mc

Ore 19.00 Imbarchino Viale Cagni 37 (Outdoor) JAZZ SPACE

 

ALBERTO GURRISI TRIO

Alberto Gurrisi, organo hammond

Sandrino Minetto, batteria

Alessandro Chiappetta, chitarra

 

Alberto Gurrisi spicca come organista della nuova generazione jazz e vanta già collaborazioni con Enrico Rava, Franco Cerri, il grande armonicista americano Sugar Blue e numerosi altri artisti.

 

a seguire

 

Afrobeatorino, Dj set

 

Ore 21.00 Cap 10100 Corso Moncalieri 18 ACTOR’S STUDIO SPACE

 

GIORGIO ROSSI “IMPROVVISAZIONE PER UN CORPO E UN SASSOFONO”

Giorgio Rossi, danza

Perico Sambeat, sax alto

 

Due artisti compiuti che improvvisano sui temi della loro essenza, dando vita ad un’opera unica e irripetibile proprio come il gesto e il suono. In apertura “In scena” una produzione Cap 10100 (Valentina Gallo – Mia Mcswain)

 

Ingresso 6 euro

 

Ore 21.45 Canottieri Esperia Corso Moncalieri 2 JAZZ SPACE

 

MARK NIGHTINGALE E DADO MORONI TRIO

Mark Nightingale, trombone

Dado Moroni, pianoforte

Mauro Battisti, contrabbasso

Enzo Zirilli, batteria

 

Un prezioso e imperdibile incontro jazz .Per la prima volta insieme, Nightingale, uno dei più grandi virtuosi del trombone e Dado Moroni il pianista che vanta collaborazioni con Chat Baker,Freddie Hubbard, Wynton Marsalis, Billy Cobham e molte altre.

 

con possibilità di cena (su prenotazione al nr 011.8196942)

 

segue JAM SESSION

 

Ore 22.45 BLAH BLAH Via Po 21 CINEMA DAY

 

PILLOLECINEMATICHE

Riccardo Giovinetto, sax alto e soprano

Federico Bosia, contrabbasso e basso elettrico

Andrea Bozzetto, piano elettrico

Simone Bosco, batteria

 

Pillole Cinematiche è un video-concerto. 

Quattro musicisti suonano musica appositamente composta ed arrangiata per i video di Guido Prestigiovanni.

Il linguaggio musicale è composito e spazia dalla musica elettronica al Jazz Nord-Europeo, dalla musica Hip-Hop al Rock e alla musica Etnica.

 

Ore 22.45 Music On The River URLO DEI MURAZZI fiume Po

 

GEORGE ROBERT, sax solo

Un assolo, in una straordinaria cornice, del sassofonista che ha una brillante carriera negli Stati Uniti e che ha suonato e inciso con i grandi nomi del jazz come Chick Corea, Bobby McFerrin ,Diana Krall, Billy Hart, Kenny Barron e molti altri.

 

Ore 00.30 Alcatraz Club Murazzi del Po 37 lato dx (Outdoor) ELECTRIC & WORLD SPACE

 

KORABEAT

Cheick Fall, kora

Sam Fall Mbaye, percussioni

Gianni Denitto, sax alto

Andrea di Marco, basso

 

La forza e la magia della musica africana raccontate dalla kora di Cheik Fall, dalla forza del ritmo e della danza del Senegal e da due strepitosi musicisti torinesi, Gianni Denitto e Andrea di Marco

 

Ore 23.30 Acua Murazzi del Po 31-33 lato dx ELECTRIC & WORLD SPACE

 

THE SABAUDIANS

Paolo Parpaglione, sax & flute

Enrico Allavena, trombone

Peter Truffa, piano & keyboards

Sheldon Gregg, bass

Macro Gentile, guitar

Andy Caligaris, batteria

Ivan Bert, trumpet & flugelhorn

 

Un gruppo musicale la cui spina dorsale è formata da quattro componenti dei Bluebeaters di Giuliano Palma. Il loro nome si rifà in modo ironico alla loro provenienza torinese ai gruppi che hanno fatto la storia della Jamaican Music e la loro musica, è impregnata di suoni puri e vintage

 

Ore 23.30 Giancarlo Murazzi del Po 49 lato dx (Outdoor) ELECTRIC & WORLD SPACE

 

ORCHESTRA VAGANTE

Orchestra di venti elementi del Centro di formazione musicale della Città di Torino diretta da Antonino Salerno.

Venti musicisti per un repertorio che spazia da alcuni grandi classici come Milestones di Miles Davis a brani dal carattere afro, latino americano, funky e fusion con un groove coinvolgente e travolgente

 

 

 

Ore 23.30 Magazzino sul Po Murazzi del Po 14/16, lato sx JAZZ SPACE

 

GEORGE ROBERT E BEBO FERRA TRIO

George Robert, sax alto

Bebo Ferra, chitarra

Gianluca di Ienno, organo

Maxxx Furian, batteria

 

Bebo Ferra, eclettico talento della chitarra dall’Italia che gira i palchi di tutto il mondo. Vanta nel suo curriculum collaborazioni prestigiose con Paolo Fresu, Rita Marcotulli, Michael Rosen, Alfred Kramer. Oltre a collaborare in progetti con Lella Costa, Arnoldo Foà, Angela Finocchiaro…e in questa inedita serata il suo trio avrà l’occasione di suonare con George Robert come special guest.

 

Ore 00.30 Puddhu Bar Murazzi del Po 21 lato dx DANCE SPACE

 

DBRIDGE, Dj

Dbridge boss della Exit Record per un viaggio nel futuro della black music

 

 

PROGRAMMA DI DOMENICA 29 APRILE:

 

 

Ore 11.00 BLAH BLAH Via Po 21 SYNTH MEETING DAY

 

TORINO SYNTH MEETING FILTHFORGE

Sonorizzazione ambientale

 

Un meeting dedicato ai collezionisti di strumenti musicali elettronici vintage e contemporanei, agli appassionati e ai curiosi, un evento imperdibile nel cuore di Torino. Una giornata in cui stringere amicizie, collaborazioni, provare strumenti musicali e scambiare consigli.

 

Ore 19.00 FLUIDO Viale Cagni 7 (Outdoor) SKA JAZZ DAY

 

PERICO SAMBEAT E BEBO FERRA TRIO

Perico Sambeat, sax alto

Bebo Ferra, chitarra

Gianluca di Ienno, organo

Maxxx Furian, batteria

 

Artista versatile, Perico Sambeat è diventato il sassofonista per eccellenza dei progetti di flamenco fusion, incontra il trio di Bebo Ferra.

 

Sonorizzazione a tema pre e post concerto a cura di Dj Naska

 

Ore 19.00 Imbarchino Viale Cagni 37 (Outdoor) JAZZ SPACE

 

MARTIN BELLAVIA & FRIENDS plays FRANK ZAPPA

Martin Bellavia, chitarra

Sandro Lanzafame, piano elettrico 

Jacopo Albini, sax tenore

Gianni Denitto, sax alto

Simone Bellavia, basso

Maurizio Plancher, batteria

 

Martin Craig Bellavia è un chitarrista e compositore torinese dalle forti influenze zappiane, che emergono in questo nuovo progetto che comprende brani tratti dal repertorio jazzistico zappiano degli anni ’60 e ’70.

 

Apertura a cura di “Camera” 

Eros Giuggia ed Elisa Spagone presentano il progetto CAMERA, uno studio sull’improvvisazione, un serrato dialogo fra i sassofoni tenore e soprano ed elaborazioni sonore gestite dal proprio laptop. Ne risulta un mix fra nu-jazz, noise, ambiented electro-music

 

Ore 21.00 Blah Blah Via Po 21 SYNTH MEETING DAY

 

THE ERRORIST

WOURNOS AILEEN

THE ERRORIST, duo italiano che promuove un’elettronica di matrice jazz generata da synth modulari e chitarre, con la performance del duo Power Electronics WUORNOS AILEEN

 

Ore 21.00 Cap 10100 Corso Moncalieri 18 ACTOR’S STUDIO SPACE

 

VALTER MALOSTI – “URLO” (Allen Ginsberg)

Valter Malosti, voce

Furio di Castri, contrabbasso

 

È tra gli attori italiani più eclettici, la sua arte spazia dalla classicità alla provocazione alla tecnologia alla trasgressione. Una lettura “jazz” in pieno stile actor’s studio In apertura “In scena” una produzione Cap 10100 (Valentina Gallo – Mia Mcswain)

 

Ingresso 6 euro

 

Ore 21.45 Canottieri Esperia Corso Moncalieri 2 JAZZ SPACE

 

GEORGE ROBERT E DADO MORONI TRIO

George Robert, sax alto

Dado Moroni, pianoforte

Mauro Battisti, contrabbasso

Enzo Zirilli, batteria

 

Un’ ulteriore unica occasione di incontro tra due musicisti di fama internazionale, “resident” del Fringe. In uno dei luoghi più affascinanti, suggestivi e storici di Torino si terrà un concerto sull’insegna della contaminazione reciproca

 

con possibilità di cena (su prenotazione al nr 011.8196942)

 

Ore 22.45 Music On The River URLO DEI MURAZZI fiume Po

 

MARK NIGHTGALE, trombone solo

Uno dei più grandi jazzisti inglesi e della scena internazionale, in un’ imperdibile e inedita interpretazione solista.

 

Ore 23.00 Alcatraz Club Murazzi del Po 37 lato dx (Outdoor) ELECTRIC & WORLD SPACE

 

BARBER MOUSE + MAO

Mao, voce e samples

Fabrizio Rat Ferrero, piano

Stefano Risso, contrabbasso

Mattia Barbieri, batteria

 

Assaggia, rimescola, improvvisa e stravolge gli ingredienti del repertorio di Mao. Tutto è unplugged, niente è elettronico

 

Ore 23.30 Magazzino sul Po Murazzi del Po 14/16, lato sx JAZZ SPACE

 

AljazZeera + LAMIA BEDIOUI

Lamia Bedioui, vocals

Manuel Pramotton, sax tenore

Federico Marchesano, contrabbasso

Donato Stolfi, batteria

 

Aljaz Zeera suona jazz con l’energia del rock, interpretando suggestioni provenienti dalla musica del mondo arabo. Ambienti rarefatti e tempeste di sabbia elettronica contribuiscono a creare un sound originale e imprevedibile. Il canto di Lamia Bedioui,una delle voci tunisine più originali e apprezzate nel mondo è capace di fondere la più antica tradizione mediorientale con la sperimentazione vocale.

 

Segue Jam session con special guest:

 

EMANUELE CISI, special guest

Uno dei musicisti più apprezzati della nuova scena europea con collaborazioni prestigiose da Enrico Rava, Paolo Fresu, Billy Cobham, Clark Terry e Sting

 

Ore 00.30 Giancarlo Murazzi del Po 10 lato dx (Outdoor) ELECTRIC & WORLD SPACE

 

RAJASFUL

Tayone, piatti 

Bruno Briscik, violoncello

Carlo Atti, sax tenore

 

Tayone, vincitore del premio in sound come miglior dj del 2010, in una delle uniche formazione europee con dj e violoncellista accompagnati per l’occasione dal sax di Carlo Atti.

 

a seguire

 

TAYONE DJ SET

Ore 00.30 Acua Murazzi del Po 31-33 lato dx ELECTRIC & WORLD SPACE

 

LET IT BEATLES

Alberto Marsico, organo

Simone Santini, sassofoni

Enzo Zirilli, batteria

 

Le canzoni più famose dei Beatles rilette da un esplosivo trio soul jazz

 

PROGRAMMA DI LUNEDI’ 30 APRILE:

 

 

Ore 19.00 BLAH BLAH Via Po 21 JAZZ MOVIE DAY

 

Jazz soundtrax + video

GOGO MUSTACHE djset

Musica d’altri tempi, tra jazz e lounge, blues e boogaloo, swing e folk, gemme misconosciute rigorosamente in vinile per buongustai

 

Ore 19.00 FLUIDO Viale Cagni 7 (Outdoor) SOUL JAZZ DAY

 

SOULFUL ORCHESTRA

Paolo Parpaglione, sax & flute 

Giovanni Deidda, batteria

Davide Cuccu, tastiera

Maya Giglio, voce

Josè Loggia, chitarra

Eugenio Odasso, chitarra

Gianluca Senatore, basso

Stefano Colosimo, tromba

 

Rhythm and blues e soul d’annata per una band di otto musicisti provenienti da alcune delle band più note del panorama italiano come i Bluebeaters di Giuliano Palma e gli Africa Unite

 

Sonorizzazione a tema pre e post concerto a cura di Dj Luciano e Seba.Mc

 

Ore 19.00 Imbarchino Viale Cagni 37 (Outdoor) JAZZ SPACE

 

AljazZeera + LAMIA BEDIOUI

Lamia Bedioui, vocals

Manuel Pramotton, sax tenore

Federico Marchesano, contrabbasso

Donato Stolfi, batteria

 

AljazZeera suona jazz con l’energia del rock, interpretando suggestioni provenienti dalla musica del mondo arabo. Ambienti rarefatti e tempeste di sabbia elettronica contribuiscono a creare un sound originale e imprevedibile. Il canto di Lamia Bedioui,una delle voci tunisine più originali e apprezzate nel mondoè capace di fondere la più antica tradizione mediorientale con la sperimentazione vocale.

 

a seguire BOOGIE NIGHTS Jazz RE:FOUND e Bounce FM, dj set

 

Boogie Nights, una festa in pieno stile newyorkese, ambientata in un immaginario suburbano post-industriale, un “Loft” segreto dove ci si libera da tutte le inibizioni al ritmo di Boogie e Disco undeground. Boogie Nights non è solo un party, ma un “Sound System” collaudato con Dj e collezionisti di vinile, che hanno saputo esportare il concetto “Discoboogie”

 

Ore 21.00 Cap 10100 Corso Moncalieri 18 ACTOR’S STUDIO SPACE

 

“BUKOWSKI IN JAZZ”

MICHELE DI MAURO E ACHILLE SUCCI

Michele di Mauro, voce 

Achille Succi, clarinetto basso e sax alto

 

Michele di Mauro, voce Achille Succi, clarinetto basso e sax alto Genio del clarinetto basso e del sax contralto, un musicista sorprendente con una carriera artistica piena di sfumature. Al “Teatro del Fringe” incontra Michele Di Mauro per l’improvvisazione jazz sui testi poetici di Charles Bukowski

In apertura “In scena” una produzione Cap 10100 (Valentina Gallo – Mia Mcswain)

 

Ingresso 6 euro

 

Ore 21.30 Canottieri Esperia Corso Moncalieri 2 JAZZ SPACE

 

FREDDY COLT AND HIS RED CATS featuring JOANNA RIMMER

“Swing Radio Days”

L’orchestra delle sigle di Zelig in uno spettacolo che percorre la storia del primo swing italiano da Natalino Otto a Bruno Lauzi.

 

con possibilità di cena (su prenotazione al nr 011.8196942)

 

Ore 22.45 Music On The River URLO DEI MURAZZI fiume Po

 

PERICO SAMBEAT, sax solo

Dalle interpretazioni con Pat Metheny, Brad Mehldau, Kurt Rosenwinkel e Micheal Brecker ad un assolo sul fiume.

 

Ore 23.00 Magazzino sul Po Murazzi del Po 14/16, lato sx JAZZ SPACE

 

PERICO SAMBEAT E MULTIKULTI ORCHESTRA play LED ZEPPELIN

Perico Sambeat , sax alto 

Guido Canavese, pianoforte 

Luca Biggio, sax tenore 

Gianni Denitto, sax tenore 

Marco Tardito, sax baritono 

Diego Vasserot, tromba

Sergio Chiricosta, trombone 

Max Carletti, chitarra 

Mauro Battisti, basso 

Mattia Barbieri, batteria

segue JAM SESSION

 

Ore 23.00 Alcatraz Club Murazzi del Po 37 lato dx (Outdoor) ELECTRIC & WORLD SPACE

 

MARK NIGHTINGALE E BEBO FERRA TRIO

Mark Nightingale, trombone

Bebo Ferra, chitarra

Gianluca di Ienno, organo

Maxxx Furian, batteria

 

L’incontro del trio tutto italiano del chitarrista Bebo Ferra con con special guest Mark Nightingale

 

Ore 23.15 Canottieri Esperia Corso Moncalieri 2 JAZZ SPACE

 

EMANUELE CISI E DADO MORONI TRIO

Emanuele Cisi, sax tenore

Dado Moroni, pianoforte

Mauro Battisti, contrabbasso

Enzo Zirilli, batteria

 

L’incontro nell’ultima serata di Dado Moroni e il suo trio con un eccezionale ospite italiano, il grande Emanuele Cisi. 

 

Con possibilità di cena (su prenotazione al nr 011.8196942).

 

Ore 00.30 Acua Murazzi del Po 31-33 lato dx(Outdoor) ELECTRIC & WORLD SPACE

 

MOTEL CONNECTION DJ SET

Pisti e Pierfunk, dj set

Gaetano Fasano, batteria

Fabio Giachino, tastiera

 

In un’ottica di costante ricerca Pisti e Pierfunk propongono una nuova formula di sperimentazione creativa del loro set, incontrano per l’occasione Fabio Giachino, talento esplosivo del pianoforte jazz e la potenza ritmica di Gaetano Fasano.

 

Ore 00.30 Giancarlo Murazzi del Po 49 lato dx ELECTRIC & WORLD SPACE

 

GIORGIO LI CALZI TRI-ORCHESTRA plays MORRICONE

Giorgio Li Calzi, tromba

Roberto Cecchetto, chitarra

Donato Stolfi, batteria

 

Un tributo a Ennio Morricone. Un progetto concepito come una sorta di film immaginario composto da una serie di quadri visivamente sonori

 

a seguire

 

DJ FEDE (Cosmic Jazz)

 

Giovedì d’estate – Cremona (CR)

L’evento “i Giovedì d’estate”, giunto alla 15° edizione, è una manifestazione ormai consolidata a Cremona e provincia.
Le migliaia di persone, provenienti anche dalle città limitrofe, che affollano il centro il giovedì sera ne sono la prova tangibile.
La prossima edizione (2012) si svolgerà appena prima dell’inaugurazione del Museo del Violino.
Il nascente museo è destinato a diventare per Cremona un simbolo, oltre che il fulcro dell’attività musicale, culturale e artistica in senso lato.

L’idea è quella di utilizzare il già consolidato format dei “Giovedì d’Estate” trasformandolo e adattandolo al tema artistico/musicale, creando così i “GIOVEDì D’estARTE”.

Il tradizionale appuntamento del giovedì diventa quindi un’occasione per fare il pieno di cultura, imparando a conoscere Cremona e a vivere i suoi spazi.

L’apertura serale dei negozi del centro sarà arricchita da diversi eventi riguardanti la sfera delle arti visive, della musica e della liuteria. Per fare ciò saranno selezionati diversi artisti che arricchiranno la città esponendo opere nelle vetrine dei negozi, allestendo mostre personali in alcuni spazi pubblici, e proponendo alcune installazioni ambientali negli spazi più belli del centro cittadino.

Ognuno degli artisti selezionati avrà diversa visibilità in base alla tipologia e alla qualità dell’arte che propone, ma tutti parteciperanno allo stesso titolo ad un concorso ed avranno il diritto/dovere di disegnare i nuovi gadget per la città.

Non mancheranno attività e percorsi volti a scoprire le bellezze architettoniche di Cremona e la storia della città.

A porte chiuse Huis Clos Prima assoluta – Milano

Fino al 16 aprile  2012

Teatro Oscar

A PORTE CHIUSE (Huis Clos)

di Jean-Paul Sartre

regia Virginio Liberti

con :

INES – Annig Raimondi

ESTELLE – Maria Eugenia D’Aquino

GARCIN – Riccardo Magherini

Voce del Cameriere – Antonio Rosti

traduzione – Massimo Bontempelli

disegno luci – Fulvio Michelazzi

scene e costumi – Horacio de Figueiredo

suono – Tommaso Taddei

dramaturg Paolo Bignamini

assistenti regia – Roberta De Stefano, Carlo Decio

Produzione PACTA . dei Teatri, ScenAperta Altomilanese Teatri, Gogmagog

Con il contributo della Regione Toscana – Sistema Regionale dello Spettacolo’

Spettacolo inserito nell’abbonamento ‘Invito a Teatro’

Sartre raccomanda un teatro dove si discutano le grandi questioni contemporanee, attraverso personaggi presi in situazioni limite, la cui sfida è sempre la libertà, la responsabilità, il senso dell’esistenza, estremi predicati spesso in contraddizione con l’azione. I tre personaggi di A porte chiuse (riuniti in una stanza per l’eternità, poiché sono già morti) sono condannati per sempre a giudicarsi e ad essere giudicati, essendo ciascuno prigioniero della coscienza dell’altro – da cui la formula famosa: «L’inferno, sono gli altri». In questo “inferno”, infatti, le torture che i tre personaggi subiscono non richiedono né personale specializzato né alcuno degli strumenti classici utilizzati dai carnefici : basta un luogo chiuso e la condanna ad essere lasciati senza fine a subire la presenza gli uni degli ‘altri’. Sono radicalmente indifesi sotto lo sguardo dei presenti. Ma si tratta di un inferno in piena vita: la condizione umana nel suo modo più autentico di essere descritta.

“Huis Clos” rappresenta una delle opere di maggior successo del Sartre drammaturgo: ponte di passaggio tra il filosofo nichilista de “La nausea” e quello impegnato de “L’esistenzialismo è un umanismo”, A porte chiuse ha conosciuto numerosi allestimenti anche in Italia. Tuttavia, prigioniero della sua stessa forza esplicativa, il testo attende ancora una riscoperta di certe prove drammaturgiche, che aprono ad aporie morali o a sensuali ambiguità.

Un nuovo Sartre dunque per PACTA e per SCENAPERTA ALTOMILANESE TEATRI: con la messinscena di questo testo, ritorna inoltre la collaborazione di PACTA con il regista Virginio Liberti, insieme al quale circa tre anni fa la compagnia portò sulla scena L’OMOSESSUALE O LA DIFFICOLTA’ DI ESPRIMERSI di Copi, riscuotendo grande successo di pubblico e di critica.

PACTA . dei Teatri – Teatro Oscar

Via Lattanzio, 58 – Milano

dal 23 marzo al 16 Aprile 2011

orari: mar – sab h 21:00, dom. h 17:00

Prenotazioni:

Tel.   02/36503740      

mail. biglietteria@pacta.org

abbonamenti:

Oscar – AMICI di PACTA

convenzionato:

Esselunga – A Teatro con Fidaty

Il Magico Bosco – Ruvo di Puglia

Dal 4 al 25 marzo 2012

Proseguono le domeniche all’insegna delle attività ludico-eduvative dedicate ai bambini di ogni età. La rassegna “Il Magico Bosco” anche per il mese di marzo propone un calendario ricco di attività, letture animate, spettacoli, giochi e laboratori. Il costo di ogni attività è di 5 eruo. La prenotazione è obbligatoria per garantire un’organizzazione a prova di imprevisti.

 

Programma:

– Domenica 4 marzo – Andiam… a passeggiar nel Bosco

(Visita guidata nel Bosco con l’esperto che, in maniera divertente, descriverà le piante e gli splendidi animali del Parco. A fine percorso i bambini realizzeranno bellissimi lavoretti che porteranno a casa)

– Domenica 11 marzo – Giovannino senza paura

(Dopo il successo riscosso nel giorno dedicato alla Befana, ritorna l’Associazione A sud di Macondo con un altro divertentissimo spettacolo di burattini)

 – Domenica 18 marzo – Arturo e Giovannino, due gnomi alla riscossa

(Arturo e Giovannino sono due gnomi molto coraggiosi e non vedono l’ora di raccontare le loro incredibili avventure. Lo faranno durante la lettura animata nel Bosco)

 Domenica 25 marzo – La luna addormentata nel Bosco

(Lettura animata del racconto sulla luna più pigra del Firmamento ripresa dal libro “La luna addormentata nel Bosco” di Nicoletta Costa)

Per info e prenotazioni: 080 89.71.011 – 346 60.70.190 – info@selvareale.it

Visita il sito www.selvareale.it

Per chi volesse rimanere a pranzo, l’Agriturismo Selva Reale propone un ricco menù a base dei prodotti tipici del territorio e di ricette tradizionali. Costo adulti 35 euro, costo bambini 20 euro

Per info e prenotazioni: 080 89.71.011 – 346 60.70.190 – info@selvareale.it

 

Parco Naturale Selva Reale

S.p. 238 

Corato/Gravina al Km 25,400

Ruvo di Puglia