8 aprile 2014: il Ministro della Cultura Olandese la Signora Jet Bussemakers in visita allo stand Olivari

OLIVARI_2014_Ministro_068 aprile 2014: il Ministro della Cultura Olandese la Signora Jet Bussemakers in visita allo stand Olivari

Una visita importante quella della Signora Jet Bussemakers, Ministro della Cultura Olandese presso lo stand Olivari. Un incontro particolarmente significativo, emblematico di quanto il design olandese sia una componente importante per veicolare la cultura olandese nel mondo.

Ad accogliere il Ministro Antonio e Carlo Olivari, la terza (o quarta?) generazione della storica azienda di Borgomanero, da oltre 100 anni sinonimo di maniglia.

Da Olivari il design olandese quest’anno viene ben rappresentato da UNStudio e Marcel Wanders che presentano due maniglie, ciascuna dalla forte personalità. Twist di UNStudio è summa della filosofia di ricerca e della sperimentazione tipica dello studio, mentre Dolce Vita di Marcel Wanders è espressione dello stile originale e glamour del designer.

Fa da cornice, uno stand Black&White, su concept dello Studio CalviBrambilla, che anche quest’anno è molto caratterizzante, giocato sul bianco e nero, non solo un progetto evocativo, ma anche uno sfondo ideale alla nuova finitura SuperFinish Brunito Satinato

Clara Buoncristiani
PR&Communication Studio

 

Michele Miglionico veste il “Premio TV 2014 “

Locandina PREMIOTV 2014Michele Miglionico veste il “Premio TV 2014 ”

Durante la cerimonia di premiazione de “Premio TV – 54^ Premio

Regia Televisiva” Laura Forgia ha indossato un abito Michele Miglionico Haute Couture.

In occasione della 54esima edizione del “Premio TV – Premio Regia Televisiva” , dedicata ai riconoscimenti televisivi, che si è tenuta al Teatro Ariston di Sanremo e in onda in diretta domenica 9 marzo su RaiUno condotta da Fabrizio Frizzi, la modella, attrice conduttrice Laura Forgia ha indossato un abito di alta moda a firma dello stilista Michele Miglionico.

Sanremo, 54° Premio regia, Oscar TvLa bella e bionda “professoressa” del programma L’Eredità (RaiUno) Laura Forgia con le colleghe Ludovica Caramis, Eleonora Cortini, Francesca Fichera e il conduttore Carlo Conti hanno ritirato il premio come Migliore Trasmissione Televisiva Dell’Anno.

Oltre al programma “L’Eredità” (Rai1) sono stai premiati quali programmi di intrattenimento e talk show di informazione:”Affari Tuoi” (Rai1), “Avanti un Altro” (Canale 5), “Ballando con le stelle” (Rai1), “Le Iene Show” (Italia1), “Report” (Rai3), “Sogno e son desto” (Rai1), “Striscia la Notizia” (Canale 5), “Tale e Quale Show” (Rai1), “The Voice of Italy” (Rai2).

Per la prima volta nella sua storia, il Premio Regia Televisiva ha introdotto il Sanremo, 54° Premio regia, Oscar Tvriconoscimento come Miglior Programma Web che, all’unanimità, è stato attribuito a Fiorello per la sua Edicola Fiore mentre è stato riconosciuto come Evento straordinario tv dell’anno a Gianni Morandi per il concerto-evento all’Arena di Verona dello scorso ottobre.

Laura Forgia per tale occasione ha scelto un evening dress Michele Miglionico Haute Couture in doppia organza satinata di seta nera e tulle ricamato a grappoli di lurex nei toni del rosa mauve. il corpetto in tulle total nude è interamente ricamato e nervato in pizzo cordonnè Il look è stato completato dai gioielli scultura Monies.

 

Michele Miglionico Couture

Press Office: Nicola Altomonte

Mobile:+39 340 5402210

Email: press@michelemiglionico.it

Website:www.michelemiglionico.it

Facebook: Michele Miglionico Fashion Designer

 

Yamamay- Montecarlo Film Festival de la Comédie

11th Festival of Comedy of Monte CarloMonte Carlo – 22 febbraio 2014

Il Monte Carlo Film Festival de la Comédie, rassegna dedicata alla commedia cinematografica ideata e presentata da Ezio Greggio, quest’anno ha festeggiato la sua undicesima edizione.

Tra gli ospiti presenti all’evento c’erano Gianluigi Cimmino, amministratore delegato dello sponsor Yamamay, e Flavio Dinacci, gioielliere che ha creato il costume di Yamamay da un milione di dollari:entrambi hanno avuto il piacere di 11th Festival of Comedy of Monte Carlopremiare l’attore Neri Marcorè.

Per l’occasione una modella canadese ha indossato il prezioso costume, simbolo dell’eccellenza della creatività italiana.
Modenese & Modenese Srl

Via Marcello Malpighi, 4
20129 Milano (Italy)
Tel. +39.02.29529919
Fax +39.02.29529944
digitalpr@modenese.com

11° Montecarlo Film Festival de la Comédie

11th Festival of Comedy of Monte Carlo11° Montecarlo Film Festival de la Comédie
18-22 Febbraio 2014 – Montecarlo

Yamamay, marchio indiscusso di bellezza legato al pianeta donna, crea e distribuisce in tutto il mondo attraverso una rete di negozi diretti e affiliati, intimo, moda mare, maglieria, pigiameria e make up.

In poco più di dieci anni Yamamay ha  11th Festival of Comedy of Monte Carlosviluppato in Italia circa 530 punti vendita; il principale focus di sviluppo dell’azienda per i prossimi anni è l’estero in cui si contano attualmente all’incirca 160 punti vendita (tra i vari Paesi: Spagna, Portogallo, Grecia, Cipro, Croazia, Russia, Ucraina, Panama, Messico, Filippine, etc..).

In occasione dell’undicesima edizione del Film Festival de la Comédie che si terrà a Montecarlo dal 18 al 22 Febbraio 2014 Yamamay figura tra gli sponsor della manifestazione.
In tale occasione durante la serata di gala del 22 Febbraio Yamamay avrà l’onore di far sfilare il costume gioiello da un milione di dollari creato in collaborazione con il gioielliere Flavio Dinacci per la manifestazione MISS UNIVERSE 2013.

11th Festival of Comedy of Monte CarloUn costume super prezioso che denota l’eccellenza della creatività italiana.
Ed è proprio questa creatività che Yamamay vuole sostenere e comunicare all’estero.

La scelta di essere sponsor di questo evento testimonia la volontà del marchio di porsi sempre di più a livello internazionale in un modo trasversale comunicando il claim che l’Azienda sta enfatizzando anche nelle sue campagne pubblicitarie.

yamamay.com

 

Modenese & Modenese Srl

Via Marcello Malpighi, 4
20129 Milano (Italy)
Tel. +39.02.29529919
Fax +39.02.29529944
digitalpr@modenese.com

Chopard, il famoso brand di gioielli e orologi, ai Golden Globes con Cate Blanchett

Chopard earrings from the Green Carpet Collection 849537-1001Chopard, il famoso brand di gioielli e orologi, ai Golden Globes con Cate Blanchett
Con l’avvio della stagione degli Awards 2014, cominciata coi Golden Globes, Chopard e Green Carpet Challenge sono lieti di proclamare Cate Blanchett ultima testimonial, dopo Eva Herzigova, tra le star per portare il lusso sostenibile al centro della scena mondiale.

Ai Golden Globes di ieri 12 gennaio 2014, Cate Blanchett indossa bellissimi orecchini

71st Annual Golden Globe Awards - Arrivals

appartenenti alla Green Carpet Collection di Chopard, realizzati in oro bianco 18ct estratto dalle miniere d’oro artigianali in Sud America, e decorata con 72 diamanti taglio marquise che rappresentano foglie delicate. I diamanti provengono dal gruppo IGC , una delle più antiche aziende di

 

diamanti nel mondo. La loro origine è certificata dal Responsible Jewellery Council ( RJC ) .
La fondatrice del GCC, Livia Firth, aggiunge, “Cate Blanchet è sia un’icona della moda sia una donna con una consapevolezza intuitiva delle questioni sociali. Con la scelta di indossare gioielli Chopard per i Golden Globes, sostiene un profondo e dinamico cambiamento nei confronti del lusso sostenibile che riguarda proprio l’inizio della catena di approvvigionamento tra i minatori artigianali”.
71st Annual Golden Globe Awards - ArrivalsCon la partnership con Green Carpet Challenge, Chopard ha avviato un ambizioso programma di cambiamento sostenibile dal titolo Il Viaggio che fisserà nuovi standard ambientali e sociali nell’ambito della gioielleria. Chopard è il primo marchio di gioielli di lusso a sviluppare un partenariato con l’organizzazione non governativa Alliance for Responsible Mining (ARM).

 

Modenese & Modenese Srl
Via Marcello Malpighi, 4
20129 Milano (Italy)
Tel. +39.02.29529919
Fax +39.02.29529944
digitalpr@modenese.com

Lorena Baricalla una farfalla a Montecarlo un’etoile per le stelle del calcio

Alberto Monaco GoldenFoot_Gala_1472Lorena Baricalla una farfalla a Montecarlo un’etoile per le stelle del calcio

In punta di piedi, con la grazia e la leggerezza di una farfalla, come è vissuta tutta la vita, Lorena Baricalla è stata anche quest’anno Master of Ceremonies del Golden Foot Award a Monte-Carlo, importante Galà che premia le leggende del calcio mondiale che, così come per la Walk of Fame degli attori a Los Angeles, appongono le loro impronte nella Champions Promenade di Monte-Carlo.

Davanti ad un prestigioso parterre di ospiti vip provenienti dal mondo intero, Lorena ha presentato la serata in quattro lingue ed ha accolto sul palco il Principe Alberto di Monaco. Premiati Didier Drogba, Golden Foot Award 2013, e le Leggende del Calcio Carlos 2Valderrama, Osvaldo Ardiles, Jean-Pierre Papin.
Durante la serata Lorena ha avuto inoltre cavalieri d’eccezione: la movie star Armand Assante e l’action movie actor Tony Schiena.
In un evento di tale rilievo il connubio con la moda non poteva mancare. Richiesta come Fashion Testimonial Lorena è stata vestita per l’Award e per gli eventi collaterali da Uel Camilo e Gaetano Navarra, da Burak Uyan Shoes, ed ha portato i gioiellli della “Princesse Grace Collection” di MontBlanc Haute Joaillerie, della “Sheherazade Collection” di Pia Mariani Haute Joaillerie, e le nuove creazioni made in Italy di Rebecca Ballestra.
Etoile e coreografa dalla carriera internazionale, Lorena è anche cantante ed attrice. Sviluppa inoltre come produttrice tutta una serie di progetti e grandi eventi internazionali. Per questo sarà nei prossimi giorni l’interprete di un suo nuovo spettacolo per un Gala a Monte-Carlo, “Belle Epoque Cancan” su musiche di Offenbach.

La incontriamo dopo l’evento per chiederle commenti sul parterre prestigioso che ha incontrato e presentato, primo di tutti il Principe Sovrano Alberto di Monaco.

Come è stato il tuo rapporto con Armand Assante?
Un uomo ed un attore straordinario con una grande carriera alle spalle ma di una semplicità e di una gentilezza unica. Abbiamo legato da subito come se ci conoscessimo da anni!

IMG_4062aCome ti sei trovata coi calciatori? Non è un mondo lontano dal tuo?
Potrebbe sembrarlo ma non è così, sia danzatori che calciatori si allenano quotidianamente, la danza anche se arte ha alla base un grosso impegno fisico. Inoltre entrambi dedichiamo la nostra vita alla nostra passione. Avendo intervistato ognuno di loro posso dire che ho potuto apprezzare uomini dalle personalità molto diverse ma con un denominatore comune: energia e passione. E’ questo che fa i grandi campioni.

1La tua capacità a parlare le lingue ti ha aiutato a far fronte ad un evento come questo?
Si, per fortuna. La grande difficoltà di un evento internazionale è il dover presentare ed intervistare i campioni in tante lingue diverse. Ho dovuto parlarne cinque per il Golden Foot!
Sei richiesta come Fashion Testimonial.
AssanteCertamente, dato che per presentare eventi di spessore internazionale parlo perfettamente 5 lingue, e io stessa, di origine italiana, francese, ceca e tedesca, sono diventata con il mio look “un crocevia” di stili e nazionalità ed è affascinante il mixage che faccio, ne nasce uno stile particolarissimo e personale, perché in un mondo che si muove in velocità, si possono inglobare stili e culture diverse in un importante messaggio dove la moda diventa importante veicolo.

GoldenFoot_Gala_1899Come hai scelto gli abiti per questo evento?
Certamente per un Award, le interviste e tutti gli eventi collaterali gli outfits sono molto importanti e sono stati studiati nei minimi dettagli da una carissima amica, Paola Monachesi. In tutto dieci outfits inclusi i quattro abiti da sera per presentare l’Award.
Abbiamo scelto i magnifici abiti da red carpet di Uel Camilo, un giovane stilista, che farà parlare molto di lui, una persona che apprezzo molto anche umanamente, e le splendide creazioni di Gaetano Navarra, un nome noto a tutti, con capi molto rock!
Bellissime le scarpe di Burak Uyan arrivate il giorno stesso in extremis da Los Angeles ed i gioielli che ho indossato: “Princesse Grace Collection” di MontBlanc Haute Joaillerie, “Sheherazade Collection” di Pia Mariani Haute Joaillerie, e le nuove creazioni della disegnatrice italiana Rebecca Ballestra.

5O9A0552Non sei solo etoile ma anche cantante, attrice, coreografa, writer e produttrice. Cosa ti ha portato a moltiplicarti così?
Molte sono le artiste che oggi giorno seguono questo tipo di percorso che qualificherei “all’americana”. Se vogliamo entrare nelle regole dello show business internazionale dobbiamo sapere fare molte cose. Contano la preparazione ed il lavoro, e capacità non solo artistiche ma anche manageriali per poter portare avanti i propri progetti.
Oltre al canto, la danza, sei una artista a 360 gradi, parlaci del tuo ultimo progetto?????

Assante 2GoldenFoot_Gala_1711Come tutti gli artisti porto avanti più progetti contemporaneamente.
Nell’immediato danzerò la settimana prossima in una mia coreografia a MonteCarlo e attualmente sono impegnata nelle prove. Poi sono richiesta come Ambasciatrice per una nuova webplatform per i professionisti del settore artistico che sarà lanciata nei prossimi mesi e che mi impegnerà parecchio all’estero. Non ultimo un progetto cinematografico in America, un innovativo progetto di entertainment “Origins”, del quale sono protagonista ed ideatrice insieme al Producer e mio manager Tino Genovese, attualmente in corso di sviluppo. Un progetto internazionale per il quale la Promo Art Monte-Carlo Production è in collaborazione con la Weta (Oscar per King Kong, Trilogia del Signore degli Anelli, Avatar) e le società di produzione americane Julius R. Nasso Production e Nova Entertainment. Un progetto importante dove anche Ennio Morricone ha dato la sua disponibilità per la creazione delle musiche.
La leggera farfalla si allontana, intrigante oggetto del desiderio, ammirata da artisti di tutto il mondo, apprezzata dai maggiori coreografi del secolo, da Balanchine a Ashton e da Forsythe ai Balletti Russi di Diaghilev, Rudolf Nureyev…ha condiviso le scene con José Carreras, Montserrat Caballé, Carla Fracci, Gigi Proietti, Riccardo Cucciolla, Nino Castelnuovo, Garry Kasparov, Roger Moore, Salomon Bourke, Armand Assante……un’opera d’arte in ogni suo movimento e ogni scelta, al centro del suo mondo i suoni e le storie dei suoi tanti paesi di origine, particolarmente la sua origine italiana, una artista che comunica con la musica e la danza, la sua vita e la sua arte una continua e sorprendente performance, i suoni ad unire le persone, a farsi voce di chi vuole unire i mondi.

www.lorenabaricalla.com
www.promoart-montecarlo.com

Miss Universe 2013 Gabriela Isler- Ufficio stampa Yamamay

Sabato 9 novembre, al Crocus City Hall di Mosca, è stata eletta Miss Universo 2013 la venezuelana Gabriela Isler.

Grande trionfo per il main sponsor Miss Universe Yamamay, noto brand di intimo e beachwear, che per l’occasione ha creato un costume gioiello da un milione di dollari, interamente realizzato in Italia insieme al gioielliere napoletano Flavio Dinacci.

Resize of Gabriela Isler (1).jpgResize of Gabriela Isler-3 (1).JPGResize of UNI2013_7851.jpg

 Modenese & Modenese

Via Marcello Malpighi, 4

20129 Milano (Italy)

Tel. +39.02.29529919

Fax +39.02.29529944

digitalpr@modenese.com

 

 

Campari presenta lo straordinario Calendario 2014: protagonista Uma Thurman

02 Campari Calendar 2014_Worldwide Celebration_FEBRUARY_lr.jpgMilano – 11 novembre 2013 – Campari® svela oggi ufficialmente tutti gli scatti  del Calendario 2014,  “Worldwide Celebrations”. Si tratta della quindicesima edizione del prestigioso Calendario da collezione, che vede l’attrice hollywoodiana Uma Thurman respirare l’intrigante atmosfera di 12 occasioni di festa in tutto il mondo.

Dalla Festa di Primavera a Pechino, la ricorrenza più importante in Cina, all’Hanami giapponese durante il quale si contempla la splendida fioritura primaverile dei ciliegi, il Calendario 2014 spalanca una finestra sul mondo e invita i fan di Campari a intraprendere un viaggio globale all’insegna della scoperta. Le celebrazioni del Calendario abbracciano i cinque continenti e comprendono anche la Midsummer’s Eve inglese, notte di festeggiamenti nello storico scenario di Stonehenge in occasione del solstizio estivo, nonché l’inebriante e sfolgorante Réveillon brasiliano, il più imponente Capodanno al mondo. Uma incarna l’eroina del calendario, messa in luce da una collezione di meravigliosi abiti e scarpe firmati da case di moda di lusso come ad esempio Versace, Stella McCarthney e Chopard. 

05 Campari Calendar 2014_Worldwide Celebration_MAY_lr.jpgA proposito della sua partecipazione nel Calendario Campari 2014, Uma Thurman commenta: “Il Calendario 2014 è una straordinaria opera d’arte, capace di trasmettere perfettamente la positività e il piacere che potranno assaporare gli amanti di Campari in tutto il mondo attraverso la nostra Worldwide Celebration. Lavorare con Koto Bolofo, il fotografo del Calendario, è stato straordinario e stimolante. Non c’è nulla di più piacevole di un’occasione di festa e sono certa che in tutto il mondo la gente saprà apprezzare la Worldwide Celebration offerta dal Calendario Campari.” 

La quindicesima edizione del Calendario Campari è stata realizzata dall’affermato fotografo di moda Koto Bolofo, celebre per le sue immagini dinamiche e piene di vita. Nato in Sudafrica, cresciuto nel Regno Unito e ora residente in Francia, Bolofo è un vero cittadino del mondo e rappresenta quindi la scelta perfetta per 12 Campari Calendar 2014_Worldwide Celebration_DECEMBER_lr.jpginterpretare la Worldwide Celebration del Calendario. 

Koto Bolofo commenta così Calendario Campari 2014: “A parer mio, le parole d’ordine del Calendario Campari sono piacere, fascino e carisma, e non ho dubbi sul fatto che l’edizione 2014 incarni tutte queste qualità. Lavorare con Uma è stato meraviglioso e sono davvero entusiasta che il Calendario Campari 2014 stia finalmente per essere reso pubblico a livello internazionale, per il piacere di tutti.”

Bob Kunze-Concewitz, CEO del Gruppo Campari, commenta così questa edizione del progetto: “Il Calendario Campari 2014 è dedicato al piacere che deriva dal viaggio e dalla scoperta del mondo. La passione e lo stile di Uma traspaiono da ogni singolo scatto, è lei a dare corpo ad ogni celebrazione, per delle immagini di 09 Campari Calendar 2014_Worldwide Celebration_SEPTEMBER_lr.jpgstraordinaria bellezza. È evidente che Koto abbia apportato al Calendario il suo inimitabile occhio e la sua creatività, aiutando Campari a realizzare ancora una volta una magnifica opera d’arte.” 

Il Calendario Campari, stampato in sole 9.999 copie, non sarà in vendita, ma verrà distribuito agli amici di Campari in tutto il mondo.

Il tema del Calendario, Worldwide Celebrations, è stato sviluppato da BCube Milano. Andrea Marzagalli, Client Creative Director, e Bruno Vohwinkel, Associate Creative Director, hanno lavorato fianco a fianco con il fotografo Koto Bolofo per la realizzazione del progetto. 

Per maggiori informazioni, visitare gli indirizzi:

www.campari.com

http://www.facebook.com/campari 

www.camparigroup.com

 

Gruppo Campari

Paola Baravalle – PR Manager Italia  

Tel. +39 02 6225.1

paola.baravalle@campari.com

 

Havas PR Milan

Marianna Lovagnini 

Tel  +39 02 85457040 – marianna.lovagnini@havaspr.com

Elisabetta Kluzer 

Tel  +39 02 85457048 –elisabetta.kluzer@havaspr.com

 

Il Calendario Campari

Il Calendario Campari rientra tra i calendari artistici più emblematici a livello globale. Distribuito in sole 9.999 copie in edizione limitata internazionale, rappresenta un piccolo bene di lusso da collezione che fa la gioia dei pochi che lo ricevono e costituisce un tributo al talento mondiale e ai fotografi che contribuiscono ogni anno alla sua realizzazione.

Campari

Campari è un classico contemporaneo e carismatico. La sua ricetta segreta, tutt’oggi immutata, è nata a Novara nel 1860 e costituisce la base di alcuni dei cocktail più noti al mondo. Campari è una bevanda alcolica ottenuta dall’infusione in alcol e acqua di erbe amaricanti, piante aromatiche e frutta. L’acceso colore rosso, l’aroma intenso e il gusto inebriante lo rendono da sempre un intrigante simbolo di piacere al centro di un’avvolgente esperienza degustativa. Sono questi i valori che hanno reso il marchio Campari famoso in tutto il mondo quale icona dello stile, della passione e dell’eccellenza italiani.

Gruppo Campari

Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton, Campari, Cinzano, SKYY Vodka e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 15 impianti produttivi e 4 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 16 paesi. Il Gruppo impiega oltre 4000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM)  sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: www.camparigroup.com.

Uma Thurman: Biografia

Grazie alla convincente interpretazione di un ampio ventaglio di personaggi diversi, Uma Thurman si è imposta come una delle giovani attrici più versatili. Nata a Boston e cresciuta ad Amherst, in Massachusetts, all’età di quindici anni è stata scoperta da due agenti di New York e a sedici si è trasferita alla Professional Children’s School di New York per perseguire la carriera di attrice.

 

Il ruolo della dea Venere nella commedia fantastica di Terry Gilliam LE AVVENTURE DEL BARONE DI MÜNCHAUSEN ha segnato il vero e proprio esordio della Thurman sul panorama del cinema mainstream, portandola all’attenzione del pubblico internazionale. Dimostrandosi attrice straordinaria e versatile, ha in seguito ricevuto gli elogi della critica per la sua interpretazione di una giovane illibata appena uscita di convento, Cécile de Volanges, sedotta da John Malkovich nel film ambientato nel XVIII secolo e diretto da Stephen Frears LE RELAZIONI PERICOLOSE. L’anno seguente ha recitato al fianco di Fred Ward e Maria de Medeiros in HENRY & JUNE di Philip Kaufman, nelle vesti della consorte esotica, bisessuale e nevrotica di Henry Miller e successivamente ha interpretato Daphne McBain nel trio di bambini viziati della commedia DALLA PARTE DEL CUORE, diretta da John Boorman. Nel 1991, al fianco di Richard Gere e Kim Basinger, la Thurman ha vestito i panni di Diana, subdola paziente in terapia nel thriller di Phil Joanou ANALISI FINALE, mentre un altro thriller, GLI OCCHI DEL DELITTO l’ha vista in seguito tornare sulla scena con Malkovich nel ruolo di Helena, la ragazza cieca di Andy Garcia. In LO SBIRRO, IL BOSS E LA BIONDA ha recitato la parte di una barista che si ritrova alla mercé di Robert De Niro per salvare la vita di Bill Murray. Ad oggi il suo film più eccentrico resta tuttavia COWGIRL – IL NUOVO SESSO di Gus Van Sant, in cui ha interpretato Sissy Hankshaw, autostoppista hippie bisessuale caratterizzata da due enormi pollici.

Nel 1995 la Thurman è stata nominata all’Oscar grazie al ruolo di Mia Wallace, la moglie sexy e comica del gangster in PULP FICTION di Quentin Tarantino, osannato dalla critica. Più tardi nello stesso anno è comparsa nei film romantici UN MESE AL LAGO con Vanessa Redgrave e BEAUTIFUL GIRLS diretto da Ted Demme, rispettivamente di impronta storica e contemporanea. La Thurman ha in seguito recitato in UN UOMO IN PRESTITO , BATMAN & ROBIN, GATTACA – LA PORTA DELL’UNIVERSO al fianco di Ethan Hawke, I MISERABILI con Liam Neeson e THE AVENGERS – AGENTI SPECIALI.

Gli altri lavori di Uma includono ACCORDI E DISACCORDI di Woody Allen, con Sean Penn e Samantha Morton; VATEL, con Gérard Depardieu e Tim Roth; THE GOLDEN BOWL, diretto da Ivory e prodotto da Merchant, con Nick Nolte, Angelica Huston e Jeremy Northam; il thriller PAYCHECK di John Woo e TAPE con Ethan Hawke e Robert Sean Leonard, grazie a cui è stata nominata agli Independent Spirit Awards come Migliore attrice non protagonista. Uma ha inoltre prodotto per la HBO il film GLI OCCHI DELLA VITA, in cui ha tra l’altro interpretato Debby Miller, ruolo che nel 2003 le ha fruttato un Golden Globe come Migliore attrice.

 

I due capitoli di Kill Bill, KILL BILL: VOLUME 1 e KILL BILL: VOLUME 2 diretti da Quentin Tarantino, che le sono valsi entrambi una nomination al Golden Globe; BE COOL, con John Travolta, prodotto dalla MGM e seguito del celebre GET SHORTY; PRIME con Meryl Streep; THE PRODUCERS – UNA GAIA COMMEDIA NEONAZISTA con Nathan Lane e Matthew Broderick; LA MIA SUPER EX-RAGAZZA con Luke Wilson; MOTHERHOOD – IL BELLO DI ESSERE MAMMA con Anthony Edwards e Minnie Driver; OSSESSIONE D’AMORE, film della HBO basato sull’opera teatrale di David Hare; DAVANTI AGLI OCCHI con Evan Rachel Wood; PERCY JACKSON E GLI DEI DELL’OLIMPO: IL LADRO DI FULMINI di Chris Columbus in cui interpreta la figura mitologica di Medusa; CEREMONY di Lee Pace in cui recita nei panni di Zoe, una donna al centro di un triangolo amoroso e BEL AMI – STORIA DI UN SEDUTTORE di Declan Donnellan al fianco di Robert Pattinson.

 

Più di recente la Thurman si è guadagnata la prima nomination agli Emmy nella categoria Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica per la parte interpretata in un ciclo di episodi di SMASH della NBC. La Thurman tornerà sugli schermi quest’anno in NYMPHOMANIAC di Lars von Trier ed è stata ingaggiata per recitare il ruolo controverso di Anita Bryant nel film di produzione indipendente ANITA, che verrà diretto da Rob Epstein e Jeff Friedman.

Koto Bolofo: Biografia

Nato in Sudafrica, ma costretto a fuggire dopo il ritrovamento di alcuni scritti di Karl Marx tra il materiale scolastico di suo padre, insegnante di storia, Koto Bolofo si è trasferito in Gran Bretagna con la sua famiglia quando era ancora un bambino. Dopo aver vissuto per quasi 25 anni da rifugiato politico, è ritornato in Sudafrica insieme al padre, documentando l’esperienza nel cortometraggio The Land Is White, the Seed Is Black. La sua abilità nel catturare immagini piene di vita e dinamismo ha fruttato numerosi riconoscimenti agli scatti di moda di Bolofo – i suoi editoriali sono comparsi su Vogue, GQ e Interview, per citarne alcuni, mentre tra le sue collaborazioni pubblicitarie si ricordano quelle con Hermes, Louis Vuitton e Dior. Il fotografo residente a Parigi ha inoltre pubblicato numerosi libri fotografici, tra cui un coffee table book prodotto nel 2008 con Steidl e contenente una serie di ritratti unici di Venus Williams (Bolofo ha ottenuto libero accesso alla vita dell’atleta di fama internazionale), e Vroom! Vroom!, pubblicato nel marzo 2010, un omaggio all’eleganza vintage della Bugatti.

 

Carpisa e X Factor – Ufficio stampa Carpisa

Concorso settembre C#4FA859(1).jpgDal 26 Settembre al 12 Dicembre 2013

Carpisa, brand leader di borse, valigeria e accessori, sarà lo sponsor del  talent show  X Factror in onda su Sky Uno HD e Cielo dal 26 Settembre al 12 Dicembre 2013.

Un investimento importante per il brand che sottolinea sempre più il desiderio di soddisfare le esigenze del consumatore finale.

Un connubio in perfetta sintonia: giovane, dinamico, e versatile.

Bilboard, informecial, product placement, brandizzazione degli store Carpisa e un concorso dedicato che porterà i vincitori ad assistere alla Finale, sono le componenti di questa operazione che porterà Carpisa ad avere sempre più successo e a essere sempre più trendy.

Press office Modenese & Modenese Tel. +39 02 29529919 pr@modenese.com