La Cena della Legalità a Pescara

66054_935301733164818_6387083215764389217_nLa Cena della Legalità a Pescara
di Filippo Cogliandro chef

Filippo Cogliandro chef, da Reggio Calabria.

Una “tre giorni” per raccontare la coraggiosa storia di uno dei personaggi simbolo della lotta alle mafie in Italia. Per la prima volta Pescara ospita Filippo Cogliandro, chef calabrese del ristorante l’Accademia (Reggio Calabria) che nel 2008 si ribellò al pizzo e denunciò i suoi estorsori. Da allora la sua vita è cambiata, ed è partito il suo impegno per la diffusione della legalità, culminato nella creazione della prima spiaggia di “Libera”, l’associazione contro le mafie di don Luigi Ciotti e la nascita del Progetto de Le Cene della Legalità nel 2012.
filippo e il sous giovanni dascola (1)Nei suoi occhi scopri la Calabria, glielo leggi negli occhi quando parla e il suo obiettivo, come chef, e’ quello di contribuire a dare alla sua terra un’identità gastronomica ben definita, attraverso la valorizzazione delle realtà locali, creando profonde sinergie fra i prodotti del suo territorio, i produttori di olio e vino e naturalmente la pesca e l’agricoltura. In questo modo la secolare cura del territorio diventa, attraverso anche la sua scuola di cucina, un patrimonio da trasmettere ai giovani.
Filippo è fermamente convinto che la sua cucina, la sua arte culinaria, per essere tale, debba poggiare sull’alta qualità delle materie prime e sul rispetto del prodotto e del territorio, trovando in quest’ultimo la sua fonte di ispirazione; la sua è una continua ricerca della sua terra, non una rivisitazione nostalgica della “tradizione” ma piuttosto una filosofia che supera i confini della cucina e mira ad essere una sintesi attuale degli insegnamenti del passato.

2Prosegue così il Tour gastronomico de “Le Cene della Legalità” di Filippo Cogliandro, iniziato nel 2012 a Firenze, il progetto che parla dello chef che si è ribellato alla mafia, che ha rinunciato alla scorta, che vuole raccontare la sua storia soprattutto ai giovani nelle scuole, negli istituti alberghieri….perchè…il silenzio uccide…..e Filippo è a Pescara per una “tre giorni”, ospite del Lions Host Pescara, su iniziativa del Presidente D.ssa Carla Perrucci, nell’ambito del programma annuale relativo al tema di studio distrettuale “Etica e Legalità” con il coinvolgimento dell’intera Zona Lions; l’Associazione ha invitato lo chef calabro Filippo Cogliandro, eletto Ambasciatore della Ristorazione Antiracket nel mondo, per un momento carico di significati sul tema della legalità, per un appuntamento che si pone come obiettivo quello di ricordare le tante vittime innocenti della violenza criminale e mafiosa, e che vuole ribadire la volontà di uno straordinario impegno civile da parte del mondo Lions, al fianco di quanti si spendono quotidianamente contro ogni forma di criminalità e per l’affermazione della cultura della legalità e della giustizia sociale.

le cene della legalita logo (1)I tentacoli della mafia si sono infiltrati nel settore della ristorazione ormai in ogni modo, infatti, già nel 2011 l’attuale Presidente del Senato Piero Grasso aveva stimato un volume di affari di un miliardo di euro e non c’è motivo per non ritenere che questa cifra non sia aumentata in modo esponenziale. E Filippo, che opera nella difficile realtà calabrese, e, fedele alla sua convinzione che “il silenzio uccide”, racconta la sua esperienza di imprenditore che si è ribellato alla logica del “pizzo” con interventi presso la scuola alberghiera dell’IPSARR De Cecco di Pescara e con La Cena della Legalità, il suo progetto nato nel 2012 per raccontare con un Tour nelle diverse città italiane e all’estero la sua cucina abbinata alla cucina del territorio ospite, il fil rouge che serve da pretesto e da tema per celebrare uno scambio di emozioni e di conoscenze, una rete sociale per raccontare alla gente la sua storia, un modo di incontrarsi per scrivere insieme la nuova pagina di una storia comune.

E il tema della serata, oltre alla Legalità, è quella di abbinare i colori e i sapori di cui è fatta la sua vita, il colore del mare della Calabria ai sapori della terra d’Abruzzo, i profumi delle distese di prati pieni di ulivi alla fiabesca pesca con i Trabocchi, le scurpelle e i mostaccioli ai alla cipolla rossa di Tropea, la ‘nudja di Spilinga, il Pecorino del Monte Poro, il formaggio delle Serre, il mare abruzzese di San Vito Chietino, i confetti di Sulmona……….

Nel suo menù ogni ricetta diventa la scusa per esplorare prodotti e piatti, per raccontare storie di vita, personaggi e luoghi, un racconto dell’Italia, un raro e ricchissimo crocevia di sapori e profumi, ogni cena racconta un territorio, i suoi vini, le tradizioni gastronomiche di quell’area, la sua cucina e i suoi prodotti tipici. Ogni ricetta è arricchita di una sezione sull’abbinamento con il vino e su parentesi di approfondimento su prodotti locali.
Come dice Filippo:

La passione per il cibo mi ha “scaraventato”, all’interno di una cucina, dove il friccichio dell’olio caldo, l’ardire dell’acqua in pentola, il battito della lama sul tagliere e l’orchestra degli arnesi in cucina diventano musica per le mie orecchie e stimolo alla mia fantasia: vivo di sensazioni e di colore, mescolando gusti e piaceri, desiderando appassionatamente di “sporcarmi le mani” .

E’ così che ho costruito la mia esperienza e l’ho messa insieme nei miei piatti: la stagionalità dei prodotti, la loro selezione e qualità, la reinterpretazione della cucina del territorio, questa è la filosofia che tutti i giorni accompagna le scelte della mia cucina; il gioco, la “ricerca di un emozione” da regalare a chi vuole gustare un mio piatto.
L’attesa che precede l’inizio di un emozionale  “viaggio gastronomico” è il tempo che impiego per la presentazione attenta e scrupolosa di ogni mio piatto.

 

Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola”
Paolo Borsellino

www.laccademia.it

Press Cristina Vannuzzi

Convegno Internazionale Circo Sociale: “Un’altra Risorsa, Abilità e dis-abilità: teorie e pratiche di un circo per tutti”

12795399_789773527789202_8143473741890588408_nConvegno Internazionale Circo Sociale: “Un’altra Risorsa, Abilità e dis-abilità: teorie e pratiche di un circo per tutti”

16 e 17 aprile 2016

c/o l’Impact HUB a Firenze.

per più info, programma, iscrizioni online, e altro ancora
visita www.altrocirco.it/altra-risorsa-2016/
o scrivici a altrocirco@gmail.com

ps: i tavoli di lavoro ed i ws sono a numero chiuso! Affrettatevi ad iscrivervi!

Missioni umanitarie

12728858_1699056323711821_4574008544918674137_nVolete partire con noi? Siete i benvenuti nelle nostre missioni! Non occorrono caratteristiche particolari, se non quella di essere in buona salute, essere predisposti verso i bambini, e non avere precedenti penali. Ogni 3 volontari vi e’ un capomissione che assegnera’ i compiti da svolgere in base alle capacita’ e alle predisposizioni personali, inoltre, sara’ il referente per tutta la durata della missione.

I costi del viaggio sono totalmente a carico dei partecipanti.

Ecco le possibilita’ che avete:

1) 16/20 marzo in Romania a Sighet sul confine con l’Ucraina presso le casefamiglia di Suor Bianca e Suor Teodorina

2) 3/11 aprile Kenya presso l’orfanotrofio Gof di Timboni

3) 15 luglio-15 agosto circa Kenya come sopra

4) 18 luglio 18 agosto Nicaragua, a Chinandega, riservato ai giovani tra i 18 e i 24 anni. La missione prevede un corso di lingua spagnola di 3 ore al giorno, e varie attivita’ di formazione nell’ambito della cooperazione. E’ possibile anche ridurre la missione a 2 settimane.

Per partecipare potete scrivere a info@time4life.it

www.time4life.it

Kenya. Due missioni sono aperte ai volontari che vogliono aggregarsi:

Kenya. Due missioni sono aperte ai volontari che vogliono aggregarsi:

1)3-11 aprile
2) 17 luglio 17 agosto

Tutti i partecipanti, vegani, vegetariani e non, devono preparare il pollo per i bimbi da quando arriva vivo all’orfanotrofio, per quanto non sia piacevole. Per partecipare potete scrivere a info@time4life.it

www.time4life.it

“Ponti di memoria, Luoghi di impegno”

66054_935301733164818_6387083215764389217_n“Ponti di memoria, Luoghi di impegno”
21 marzo 2016 XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno

Esperienze, vita vissuta, dolore ed esempio, insegnamenti, e poi parlare, parlare sempre….come dice Filippo Cogliandro “…….il silenzio uccide”.
E il miglior insegnamento si da e si fa nelle scuole, di ogni ordine, ragazzi che abbiamo il dovere di informare, dare esempi pratici, parlare. Grande attenzione alle scuole da parte di Filippo Cogliandro, chef calabrese che torna sempre volentieri a Benevento, proprio per portare un esempio pratico agli studenti, città dove partecipò anche lo scorso anno per ricordare Don Peppino Diana, splendente figura di sacerdote sacrificato dalla mafia; infatti Filippo Cogliandro, venerdì 11, sarà presente per un evento importante, sempre legato al suo lavoro, l’inaugurazione delle cucine dell’istituto Ipsar “Le Streghe” di Benevento, seguite dall’incontro con le classi e di una tavola rotonda con la presenza del Preside, il Prof. Luigi Mottola, il rappresentante dell’ Associazione Libera di Benevento Michele Martino, un familiare di una vita, a cui seguirà un’esercitazione speciale con i ragazzi delle quarte e delle quinte sotto la guida di Filippo. Il tutto si concluderà con il pranzo. organizzato in preparazione del 21 marzo dal titolo “il sapore della memoria e dell’impegno”.
MALL2175Ponti di memoria, Luoghi di impegno” 21 marzo 2016 XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno
La proposta di Libera Formazione
VERSO IL 21 MARZO 2016: LE SCUOLE ADOTTANO UNA VITTIMA DI MAFIA

Un percorso per arrivare alla XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, consisterà nel raccogliere la memoria di una delle vittime innocenti uccise dalla criminalità organizzata.
Un proposta questa che è rivolta alle scuole fin dalla nascita di Libera e che connota da sempre la giornata della memoria e dell’impegno. Affinché quei nomi trovino nuova vita e non ci sia più alcuna distinzione tra le vittime più “celebri” e le altre.
Per questo le scuole che aderiscono al 21 Marzo riceveranno un’indicazione da parte della Segreteria Organizzativa di un nominativo da adottare.
2La scelta di una regia da parte di Libera nell’assegnazione dei nomi è coerente con l’idea di non dimenticare nessuno, di riconoscere pari dignità a tutte le vittime innocenti delle mafie, con un’attenzione particolare affinché le storie meno note non vengano dimenticate.
Attraverso l’adozione indicata da Libera, ogni nome avrà un luogo, ogni nome avrà la dignità che si merita.
Il nome, la storia della vittima innocente adottata, sarà oggetto di un percorso di ricerca e di approfondimento, da parte degli studenti e dei docenti, che attraverso la realizzazione di elaborati materiali faranno vivere nei propri luoghi, a scuola come all’esterno, la storia di quella persona e del significato profondo del essere portatori di memoria consapevole.
Lo slogan di quest’anno è “Ponti di memoria, Luoghi di Impegno”, perché questo 21 Marzo vuole creare un ponte simbolico che possa unire la memoria di tutte le vittime innocenti delle mafie, mettendo in rete gli spazi che in tutti i territori raccoglieranno questo impegno di memoria per la verità e la giustizia, ben oltre la Giornata della memoria e dell’impegno, 365 giorni all’anno.
La parola “ponte” deriva dal latino pontem, e significa passaggio, unione. Per questo chiediamo agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado che adotteranno un vittima, di concretizzare il loro lavoro elaborando un simbolo che rimandi all’idea dell’unione, del legame, dell’essere rete di individui corresponsabili, in altre parole comunità.
Non suggeriamo, a differenza delle edizioni passate della Giornata, un simbolo preciso, ma vogliamo lasciare spazio alla libertà di rielaborazione e espressione. I concetti e i valori evocati dallo slogan, potranno essere declinati con una parola, un ulteriore motto, un simbolo, che può essere tanto disegnato, dipinto, stampato su ogni possibile tipo di supporto (meglio se trasportabile). Ma anche condensato e realizzato in un oggetto plastico che rimandi metaforicamente al tema dell’unione e del legame. E a questi simboli di memoria verrà associato e affiancato il nome della vittima adottata.
Ognuno potrà scegliere come ricordare e far vivere il sacrificio della persona uccisa dalla criminalità mafiosa.

www.memoriaeimpegno.it
www.ipsarlestreghe.gov.it

Le cene galeotte fanno dieci!

LOGO CENE GALEOTTELe cene galeotte fanno dieci!

Venerdi 11 marzo si festeggia il compleanno con la stella michelin Peter Brunel del ristorante Borgo San Jacopo di Firenze

Spegne le sue prime dieci candeline una delle iniziative benefiche
più conosciute e attese a livello nazionale.
L’incasso della serata devoluto all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati.

Spegne le sue prime dieci candeline CENE GALEOTTE (www.cenegaleotte.it), iniziativa unica nel suo genere inaugurata a marzo del 2006 che vede detenuti e chef professionisti impegnati in un ciclo di serate dalla fortissima valenza sociale nella Casa di Reclusione di Volterra (PI).
cene galeotte-4Serata d’eccezione e festeggiamenti affidati ad un ospite altrettanto speciale. Ai fornelli VENERDI’ 11 MARZO sarà infatti la volta della PETER BRUNEL del RISTORANTE BSJ – BORGO SAN JACOPO (www.lungarnocollection.com) di Firenze, Stella Michelin, che a titolo come sempre gratuito affiancherà i ragazzi nella realizzazione di un menu da veri gourmet. Alla serata sarà presente anche la “Super Pasticcera” del BSJ, LORETTA FANELLA, che guiderà i detenuti nella preparazione del dolce.
Originario della Val di Fassa, classe 1975, Peter Brunel ha fin dagli inizi mostrato chiari l’amore per la grande tradizione culinaria italiana e il coraggio di ripercorrerla con personalità. Dopo un’importante formazione tra Italia e Francia arriva a Villa Negri, a Riva del Garda, dove conquista una stella Michelin nel 2003. Decisivi nella sua crescita professionale il passaggio al ristorante Chiesa di Trento e al Palagio59 di Rignano sull’Arno (FI). Dall’estate del 2014 è Executive Chef della Lungarno Collection e a capo dei cene galeotte-7tre ristoranti della società di gestione alberghiera della Famiglia Ferragamo. Qui si declina in stile fusion all’interno del Fusion Bar & Restaurant, in stile bistrò all’interno del Caffè dell’Oro ed ha la possibilità di esprimere appieno anche la sua chiave gourmet al ristorante Borgo San Jacopo. Ed è proprio in quest’ultimo che è arrivata la Stella Michelin.
La Cena Galeotta sarà accompagnata dai vini offerti dalla cantina VILLA TRASQUA di Castellina in Chianti (SI – www.villatrasqua.it), protagonista fra le più conosciute ed apprezzate del territorio del Chianti Classico. Il ricavato della serata (35 euro a persona) sarà interamente devoluto all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati.
Le Cene Galeotte sono possibili grazie all’intervento di Unicoop Firenze, che oltre a fornire le materie prime necessarie alla realizzazione dei piatti assume i detenuti retribuendoli regolarmente. Il progetto è realizzato con la collaborazione del Ministero della Giustizia, la direzione della Casa di Reclusione di Volterra, la supervisione artistica del giornalista Leonardo Romanelli e il supporto di Studio Umami. Ruolo fondamentale ha anche la Fisar-Delegazione Storica di Volterra, partner storico del progetto.

Per informazioni: www.cenegaleotte.it
Per prenotazioni:
Agenzie Toscana Turismo, ARGONAUTA VIAGGI (gruppo ROBINTUR), Tel. 055.2345040
Ufficio Stampa: Marco Ghelfi – Studio Umami
ghelfima@gmail.com
www.studioumami.com

 

YogaMo

12805970_608164546003942_5123863384381356644_nYogaMo

Il 5 marzo a Modena ci sarà una giornata di beneficienza con attività di yoga con maestri molto bravi! Chi vuol partecipare sarà il benvenuto! Il ricavato servirà per finanziare i progetti di Time4life per aiutare tanti bambini bisognosi.
www.time4life.it

Billie Holiday Project Trio a Jazz&More

Billie Holiday Project Trio a Jazz&More

L’evento si terrà all’ora, data e località seguenti:

Venerdì 12 febbraio 2016 dalle 21:30 alle 23:00 (CET)

Hotel Due Torri
4 Piazza Sant’Anastasia
37121 Verona
Italia
Eccoci al 3° appuntamento della Rassegna 2016 ideata e condotta da Jazz&More, Circolo Jazz Verona e Due Torri Hotel*****, con il sostegno di Banca Popolare di Verona, AGSM e Advanced Consulting Engineering, sotto il patrocinio del Comune di Verona.

La terza serata della stagione 2016 mette al centro la bella voce di SONIA SPINELLO in un progetto dedicato alla grande Billie Holiday, accompagnata dalle chitarre di MAURIZIO BRUNOD e LORENZO COMINOLI. Il progetto risale al 2015, in occasione del centenario della nascita di Billie, e vede i tre musicisti di spicco del jazz italiano presentare un originale omaggio alla sua arte. Durante il concerto, montato come uno spettacolo teatrale, è Billie stessa a parlare, a raccontare di una vita tormentata ma anche di tanta splendida musica. Il tocco del noto chitarrista Brunod, crea un gioco di contrasti tra il moderno e il classico, rivisitando i brani più celebri della grande interprete in chiave contemporanea.

Appuntamento dalle 20,00 con i prelibati piatti curati dallo chef Sergio Maggio. Alle 21,30, appuntamento con la musica live. E’ possibile partecipare anche al solo Concerto.

INGRESSO

Cena: speciale riduzione 20% sul Menù

Concerto: intero € 10,00 | ridotto € 8,00

INFO E PRENOTAZIONI
Mob 335 6317228 | jazzandmore.verona@gmail.com
Maggiori info su www.jazzandmoreverona.com

Fondazione Sicomoro

Fondazione Sicomoro, Fondazione Onlus contro la dispersione scolastica, un aiuto concreto ai ragazzi per conseguire la licenza media. Un problema sociale ancora poco avvertito ma molto grave, il 17% degli studenti abbandona gli studi, una percentuale altissima che la Fondazione cerca di combattere con la Scuola della Seconda Opportunità: un percorso scolastico, della durata di un anno, che si affianca all’Istituto che ha individuato ragazzi in difficoltà per dare sostegno con metodologie di studio differenti e invogliarli a riavvicinarsi allo studio. Dopo l’anno di studi presso la Scuola della Seconda Opportunità, così chiamata dal Ministero, i ragazzi sostengono gli esami di terza media presso l’Istituto Scolastico che li ha segnalati. Il successo di questo sistema è alto.

Fondazione Sicomoro è ancora poco conosciuta, pur operando a vari livelli dal 2001.
Clara Buoncristiani PR&Communication Studio | via Zuccari 14 – 25127 Brescia (Italy) | www.clarabuoncristiani.it | m. 366 3353579

Dario Carnovale Trio

335962.230819Dario Carnovale Trio
Venerdì 15 Gennaio

Eccoci all’avvio della Rassegna 2016 ideata e condotta da Jazz&More, Circolo Jazz Verona e Due Torri Hotel, prestigiosa Location in centro città, con il sostegno di Banca Popolare di Verona e Advanced Consulting & Engineering, sotto il patrocinio del Comune di Verona.

La serata di apertura mette al centro un giovane pianista di grande interesse, accompagnato da un duo di ottimi musicisti: il “DARIO CARNOVALE Trio”.
Leader della serata è Dario Carnovale, promessa del jazz italiano dotato di notevole virtuosismo e spiccato senso del lirismo e della raffinatezza stilistica. Nel 2008 vince con il suo trio il concorso per nuovi talenti del jazz italiano Chicco Bettinardi sezione gruppi e nel 2007 ha rappresentato l’Italia al meeting internazionale IASJ diretto da D Liebman a seguito della prestigiosa borsa di studio vinta a Siena Jazz.
Ha inciso dischi a suo nome, suonato in festival importanti e con artisti del calibro di P. Jeffrey, F. Bearzatti, S. D’anna, M. Cafiero, V. Stegmann, F. Giambanco, G. Fewel, L. Colussi, S. Serafini etc… Al suo fianco Lorenzo Conte, basso, e Luca Colussi, drums, per una serata da non perdere.

Inizio serata Enogastronomica alle 20.00 e Concerto alle 21.30, sempre accanto ai complementi d’arredo solidali Azalea Home, creati da Persone con una storia speciale.

Scopri il Programma e gli Artisti su www.jazzandmoreverona.com

Condividi > Invia ad un amico Facebook Like ButtonTweet Button Cancellati > Unsubscribe

Regala un abbonamento

Visto che siamo ad inizio anno, regalati o regala l’ABBONAMENTO ALL’INTERA STAGIONE 2016: 100 Euro per goderti ben 16 Concerti in prima fila e, al contempo, dare il tuo sostegno al Progetto e all’Associazione. E con 170 entri in coppia!!

Scopri il programma completo su JAZZ&More

A presto e.. Buona Musica

Silvano, Fabrizio, Umberto

Info & Prenotazioni

Cena: Speciale riduzione su Menu’ alla Carta Concerto: intero € 10,00 | ridotto € 8,00 per musicisti,

Pronta al via la Rassegna Jazz 2016, tra giovani talenti, grandi sapori e solidarieta’

Testata2016FB.222953Pronta al via la Rassegna Jazz 2016, tra giovani talenti, grandi sapori e solidarieta’

STAGIONE MUSICALE 2016, 6^ Edizione.

Associazione Culturale Musicale

Al via Venerdì 15 Gennaio la Rassegna Jazz&More 2016

Iniziato da poco il nuovo Anno, eccoci a presentare il primo semestre della Rassegna 2016 ideata e condotta da Jazz&More e Circolo Jazz Verona in collaborazione con Due Torri Hotel, prestigiosa Location in centro città, con il sostegno di Banca Popolare di Verona e Advanced Consulting & Engineering, sotto il patrocinio del Comune di Verona.

Si parte alla grande Venerdì 15 Gennaio con la rinomata Cena sotto le arcate del Lounge&Restaurant, per proseguire con il Concerto che vede protagonista il Trio di DARIO CARNOVALE, tra i piu’ interessanti giovani pianisti italiani. Nelle date a seguire nomi di grande prestigio, sia tra i giovani sia tra gli affermati, come MAX DE ALOE, SONIA SPINELLO, FABIO GIACHINO, ROBERTO CIPELLI e gli.

Inizio serata Enogastronomica alle 20.00 e Concerto alle 21.30, sempre accanto ai complementi d’arredo solidali Azalea Home, creati da Persone con una storia speciale.

Scopri il Programma e gli Artisti su www.jazzandmoreverona.com
Regala un abbonamento

Visto che siamo ad inizio anno, regalati o regala l’ABBONAMENTO ALL’INTERA STAGIONE 2016: 100 Euro per goderti ben 16 Concerti in prima fila e, al contempo, dare il tuo sostegno al Progetto e all’Associazione. E con 170 entri in coppia!!

Scopri il programma completo su JAZZ&More

A presto e.. Buona Musica

Silvano, Fabrizio, Umberto

Info & Prenotazioni

Cena: Speciale riduzione su Menu’ alla Carta
Concerto: intero € 10,00 | ridotto € 8,00 per musicisti, minori, persone con hp | free < 10 anni Abbonamento annuale: 16 Concerti € 100,00
* Cenando nel Louge&Restaurant potrete gustare le prelibate proposte dello chef Sergio Maggio, con tavolo riservato a Cena e posto al concerto.

Mob. 335 6317228 | 345 3845373
Mail.
Web. JAZZ&more

Bello Utile e Solidale

La Rassegna sostiene il progetto AZALEA HOME dedicato alla produzione di Oggetti e Complementi d’arredo belli e sostenibili, ideati e assemblati da Artisti con disabilità. La produzione offre Lampade, Cuscini, Candele e altro ancora, visibili alla pagina Azalea Home e in vendita al Gran Can RistorArte Hotel di Pedemonte (VR) tel 045 7701911.

 

JAZZ&More suoni sapori solidarietà

Associazione Culturale Musicale
sede legale: Via Dante Alighieri, 18
37010 Cavaion V.se (VR)

Sergio Di Gennaro 4tet’ al Due Torri Hotel Verona

TestataDiGenaro4tet2015FB.231144Sergio Di Gennaro 4tet’ al Due Torri Hotel Verona

Venerdì 18 Dicembre serata di chiusura Stagione 2015

Eccoci all’ultima serata della Rassegna 2015, condotta da Jazz&More e Circolo Jazz Verona in collaborazione con Due Torri Hotel, prestigiosa Location in centro città, con il sostegno di Banca Popolare di Verona e Advanced Consulting&Engineering, sotto il patrocinio del Comune di Verona. Sempre al centro Giovani Talenti e nomi Storici del Jazz Italiano, accanto ai complementi d’arredo solidali Azalea Home e alla cucina di qualità, grazie all’unione Due Torri e Frantoio Fontanara.

Venerdì 18 Dicembre arriva sul palco l’interessante Quartetto condotto da SERGIO DI GENNARO, bravo pianista torinese con collaborazioni con i migliori jazzisti italiani… al suo fianco Marco Braglia alla batteria, Marco Piccirillo al basso e il nostro Fabrizio Gaudino alla tromba.

Appuntamento alle 20.00 con i prelibati piatti del Due Torri Lounge&Restaurant curati dallo chef Sergio Maggio, con speciale riduzione del 20% sul Menu alla Carta. Alle 21.30, appuntamento con la musica live.

Scopri il Programma e gli Artisti su www.jazzandmoreverona.com
Programma

Ore 20.00 | Apertura Ristorante
Ore 21.30 | Inizio Jazz Concert con
Sergio di Gennaro, piano
Fabrizio Gaudino, tromba
Marco Piccirillo, contrabbasso
Marco Braglia, drums

Prossimo concerto: 15 Gennaio
DARIO CARNOVALE TRIO

Programma completo su JAZZ&More

Silvano, Fabrizio, Umberto

Info & Prenotazioni

Cena: riduzione 20% su Menù alla Carta*
Concerto: intero € 10,00 | ridotto € 8,00
Abbonamento annuale: 16 Concerti € 100,00
* Cenando nel Louge&Restaurant potrete gustare le prelibate proposte dello chef Sergio Maggio, con tavolo riservato

Mob. 335 6317228 | 345 3845373
Mail. jazzandmore.verona@gmail.com
Web. JAZZ&more

Bello Utile e Solidale

La Rassegna sostiene il progetto AZALEA HOME dedicato alla produzione di Oggetti e Complementi d’arredo belli e sostenibili, ideati e assemblati da Artisti con disabilità. La produzione offre Lampade, Cuscini, Candele e altro ancora, visibili alla pagina Azalea Home e in vendita al Gran Can RistorArte Hotel di Pedemonte (VR) tel 045 7701911.

JAZZ&More suoni sapori solidarietà

Associazione Culturale Musicale
sede legale: Via Dante Alighieri, 18
37010 Cavaion V.se (VR)
Mob. +39 335 63 17 228

Orange Button

alessandro galli testimonial orange button Biciclette contrassegno-disabili 308377694_1280x7201Orange Button
Anno 2016: nasce la suite di procedure e applicazioni web per la pubblica amministrazione

Pontedera 29 dicembre 2015: Si è tenuta questa mattina a Pontedera la conferenza stampa di Orange Button, la suite di procedure web rivolte alla pubblica amministrazione. Una operazione importante che facilita in maniera sostanziale il rapporto fra cittadino e pubblica amministrazione con l’introduzione di una serie di procedure che vedono nell’utilizzo del web e degli smartphone l’elemento fondamentale per facilitare la quotidianità. Ed è proprio da Pontedera che questo importante Progetto prende il via per essere diffuso in tutti i Comuni Italiani, grazie al Sindaco Simone Millozzi che ha fortemente creduto nel Progetto, a Michele Stefanelli, Comandante dei Vigili Urbani dell’Unione della Valdera, oltre a SIAT srl, partner del Progetto.
Iniziative che hanno una forte carica innovativa raggruppate in un unico contenitore, la Orange Button, capace di uscire dagli schemi tradizionali e gestire il nuovo che avanza, la gestione del cittadino e le sue infinite problematiche nei confronti della PA.
Il nostro focus, come ha sottolineato Lorenzo Lupi, amministratore unico della Orange Button srl, è dimostrare la facilità di come la rete web diventi un catalizzatore sociale, attraverso cui si possa entrare facilmente avendo facilitazioni, abbattendo dunque le barriere della burocrazia. Ecco infatti l’Anagrafe delle Biciclette, una lettura immediata per stabilire i dati della bicicletta e del suo proprietario, i Contrassegni Disabili, per la verifica degli estremi e la validità dell’autorizzazione, Abbonamento Parcheggi, Autorizzazioni Sosta e Transito, Mappature Parcheggi Disabili, l’invio delle segnalazioni per problematiche di interventi di Manutenzione Pubblica, Pagamento Parcheggi, incrocio dati per la Lotta all’Evasione.
Emblematica la presenza di Alessandro Galli, nella veste di superconsulente della suite, disabile ed esperto di informatica, testimonial per competenza per arrivare all’eccellenza nello sviluppo delle applicazioni. Infatti se da una parte può contribuire e soprattutto comprendere tutta la parte tecnologica, dall’altra apporterà nel progetto la chiara esperienza e conoscenza delle problematiche e delle necessità dei disabili.
Alla conferenza, patrocinata dalla Banca di Lajatico, sono intervenuti il Sindaco di Pontedera, Simone Millozzi, Corrado Guidi, Presidente dell’Unione dei Comuni della Valdera, Michele Stefanelli, Comandante dei Vigili Urbani dell’Unione Valdera, Lorenzo Lupi, amministratore unico della Orange Button Srl, Massimiliano Nassi, responsabile commerciale della Siat Srl.
Orange Button Srl Sede Legale
50132 Firenze Viale Mazzini n. 40
Ufficio di Pontedera
56025 Pontedera (PI) Via Collodi n. 2, loc. La Rotta
Ufficio di Firenze
50142 Firenze Via del Ponte Sospeso n. 24/R
www.orangebutton.it
Press:cristina.vannuzzi@gmail.com

 

Fulvio Albano Trio’ in concerto al Due Torri Hotel Verona

TestataAlbanoTrio2015FB.215215Fulvio Albano Trio’ in concerto al Due Torri Hotel Verona

Venerdì 4 Dicembre arriva “FULVIO ALBANO Trio”

Penultima serata autunnale della Rassegna condotta da Jazz&More e Circolo Jazz Verona in collaborazione con Due Torri Hotel, prestigiosa Location in centro città, con il sostegno di Banca Popolare di Verona e Advanced Consulting&Engineering, sotto il patrocinio del Comune di Verona. Sempre al centro Giovani Talenti e nomi Storici del Jazz Italiano, accanto ai complementi d’arredo solidali Azalea Home e alla cucina di qualità, grazie all’unione Due Torri e Frantoio Fontanara.

Prosegue il successo delle nostre serate, e Venerdì 4 Dicembre arriva sul palco il Trio condotto da FULVIO ALBANO, storico musicista e direttore della Torino Jazz Orchestra, con collaborazioni internazionali del livello di Lee Konitz, Dee Dee Bridgewater, Johnny Griffin, Uri Caine, Tom Harrell, solo per fare alcuni esempi… Al suo fianco il tocco autorevole del bravissimo pianista Massimo Faraò, con altrettanto curriculum internazionale, e il solido contrabbasso di Nicola Barbon.

Appuntamento alle 20.00 con i prelibati piatti del Due Torri Lounge&Restaurant curati dallo chef Sergio Maggio, con speciale riduzione del 20% sul Menu alla Carta. Alle 21.30, appuntamento con la musica live.

Scopri il Programma e gli Artisti su www.jazzandmoreverona.com

Condividi > Invia ad un amico Facebook Like ButtonTweet Button

Programma

Ore 20.00 | Apertura Ristorante
Ore 21.30 | Inizio Jazz Concert con
Fulvio Albano, sax
Massimo Faraò, piano
Nicola Barbon, contrabbasso

Prossimo concerto: 18 Dicembre
SERGIO DI GENNARO 4tet

Programma completo su JAZZ&More

Silvano, Fabrizio, Umberto

Info & Prenotazioni

Cena: riduzione 20% su Menù alla Carta*
Concerto: intero € 10,00 | ridotto € 8,00
Abbonamento annuale: 16 Concerti € 100,00
* Cenando nel Louge&Restaurant potrete gustare le prelibate proposte dello chef Sergio Maggio, con tavolo riservato

Mob. 335 6317228 | 345 3845373
Mail. jazzandmore.verona@gmail.com
Web. JAZZ&more

Bello Utile e Solidale

La Rassegna sostiene il progetto AZALEA HOME dedicato alla produzione di Oggetti e Complementi d’arredo belli e sostenibili, ideati e assemblati da Artisti con disabilità. La produzione offre Lampade, Cuscini, Candele e altro ancora, visibili alla pagina Azalea Home e in vendita al Gran Can RistorArte Hotel di Pedemonte (VR) tel 045 7701911.

JAZZ&More suoni sapori solidarietà

Associazione Culturale Musicale
sede legale: Via Dante Alighieri, 18
37010 Cavaion V.se (VR)
Mob. +39 335 63 17 228

As One Jazz 5tet’ in concerto al Due Torri Hotel Verona

TestataAsOne5tet2015FB2.152546As One Jazz 5tet’ in concerto al Due Torri Hotel Verona

Venerdì 27 Novembre arrivano gli “AS ONE 5tet”
Quarta serata autunnale della Rassegna condotta da Jazz&More e Circolo Jazz Verona in collaborazione con Due Torri Hotel, prestigiosa Location in centro città, con il sostegno di Banca Popolare di Verona e Advanced Consulting&Engineering, sotto il patrocinio del Comune di Verona. Sempre al centro Giovani Talenti e nomi Storici del Jazz Italiano, accanto ai complementi d’arredo solidali Azalea Home e alla cucina di qualità, grazie all’unione Due Torri e Frantoio Fontanara.

Dopo il successo dei primi tre appuntamenti, Venerdì 27 Novembre arriva l’AS ONE 5TET: cinque amici musicisti campani pieni di talento ed energia, uniti da stima ed amicizia profonde. Il loro primo disco è pieno di colori e sonorità ed è stato recentemente prodotto da Umberto Bonani per CatSound. Questi i nomi: FABRIZIO GAUDINO, tromba, ANDREA SANTANIELLO, sassofoni, MINO LANZIERI, chitarra, ANTONIO NAPOLITANO, contrabbasso, LUIGI DEL PRETE, batteria. Se amate i fiati, sono cinque giovani talenti da non perdere.

Appuntamento alle 20.00 con i prelibati piatti del Due Torri Lounge&Restaurant curati dallo chef Sergio Maggio, con speciale riduzione del 20% sul Menu alla Carta. Alle 21.30, appuntamento con la musica live.

A fine serata, degustazione degli eccellenti sapori FONTANARA con possibilità di conoscere gli Artisti.

Scopri il Programma e gli Artisti su www.jazzandmoreverona.com
Programma

Ore 20.00 | Apertura Ristorante
Ore 21.30 | Inizio Jazz Concert con Fabrizio Gaudino, tromba
Andrea Santaniello, sassofoni
Mino Lanzieri, chitarra
Antonio Napolitano, contrabbasso
Luigi Del Prete, batteria

Prossimo concerto: 4 Dicembre
FULVIO ALBANO Trio

Programma completo su JAZZ&More

Silvano, Fabrizio, Umberto

Info & Prenotazioni

Cena: riduzione 20% su Menù alla Carta*
Concerto: intero € 10,00 | ridotto € 8,00
Abbonamento annuale: 16 Concerti € 100,00
* Cenando nel Louge&Restaurant potrete gustare le prelibate proposte dello chef Sergio Maggio, con tavolo riservato
Mob. 335 6317228 | 345 3845373
Mail. jazzandmore.verona@gmail.com
Web. JAZZ&more

Bello Utile e Solidale

La Rassegna sostiene il progetto AZALEA HOME dedicato alla produzione di Oggetti e Complementi d’arredo belli e sostenibili, ideati e assemblati da Artisti con disabilità. La produzione offre Lampade, Cuscini, Candele e altro ancora, visibili alla pagina Azalea Home e in vendita al Gran Can RistorArte Hotel di Pedemonte (VR) tel 045 7701911.

 

Il Galà di Natale Ams Onlus

GalaNataleAmsOnlusIl Galà di Natale Ams Onlus

Il Galà di Natale Ams Onlus che si terrà giovedì 26 novembre – ore 20.00 – nella cornice d’eccezione della Sala Barozzi dell’Istituto dei Ciechi di Milano. La cena di gala sarà impreziosita da momenti musicali con la cantante e pianista Silvia Zaru.
Spero vivamente che Tu possa prender parte a questo momento di incontro e scambio di auguri tra i volontari, i sostenitori, i medici e i collaboratori dell’Ematologia di Niguarda. I fondi raccolti nel corso della serata saranno finalizzati al miglioramento dei percorsi di accoglienza e cura per i pazienti che si affidano alla Struttura.
Per motivi organizzativi chiedo la gentilezza di confermare l’adesione rispondendo via email.

Galà di Natale Ams Onlus
A sostegno dei percorsi di accoglienza e cura dei pazienti ematologici
Giovedì 26 novembre, ore 20.00
Istituto dei Ciechi
Via Vivaio 7 – Milano
Silvia Zaru è una cantante, compositrice, pianista e arrangiatrice non vedente che vanta numerosi premi e concerti in Italia e all’estero. Dedicherà alla grande famiglia Ams alcuni brani del suo repertorio che si avvale, tra gli altri, dei pezzi di Rodgers, Gershwin e delle ballate francesi di Edith Piaf.

La Sala Barozzi, che ospiterà la cena e il concerto, è impreziosita dall’alto soffitto riccamente affrescato con elementi decorativi floreali e con le effigi di diversi personaggi, da Valentin Haüy e Louis Braille ad eminenti musicisti, quali Rossini, Bellini, Verdi, Giovanni da Palestrina, Beethoven, Mozart, Bach e Wagner. La parete di fondo ospita al primo piano il grande organo di cui spiccano, al di sopra della cassa in legno chiaro, tre gruppi di canne metalliche, elegantemente incorniciate da archi.

L’Istituto dei Ciechi si trova nel centro storico di Milano, promuove l’indipendenza, l’autonomia, la scelta di opportunità formative e culturali dei disabili visivi attraverso la ricerca, lo studio, la formazione e l’offerta di servizi necessari per l’educazione, lo sviluppo personale, professionale e la gestione della vita quotidiana. Da conscere e scoprire, tra le numerose offerte artistiche e culturali dell’Istituto, è la mostra Dialogo nel buio: un percorso che si compie in totale assenza di luce, accompagnati da esperte guide non vedenti.

Il contributo solidale per la partecipazione al Galà di Natale Ams Onlus è di € 70 a persona.
Si prega di confermare le prenotazioni entro lunedì 23 novembre tramite:
– email all’indirizzo associazione@malattiedelsangue.org,
– sms al numero di cellulare +39 347 78 51 899,
– oppure telefonando alla sede dell’Associazione dal lunedì al venerdì (ore 8.30 – 13.30) al numero 02 64 25 891.

E’ possibile anticipare il contributo tramite bonifico, bollettino postale o pagamento online, specificando in causale “Galà Natale 2015″ e il proprio nominativo.
IBAN: IT 63 D 0558401615 000000043254 | c/c postale n. 42497206
intestazione: Associazione Malattie del Sangue Onlus

Successivamente sarà inviata la ricevuta di donazione utile per la deduzione fiscale – Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 15 aprile 2011.

Associazione Malattie del Sangue Onlus
c/o Ematologia | Ospedale Niguarda
Piazza Ospedale Maggiore 3
20162 | Milano
Tel. 02 64 25 891
www.malattiedelsangue.org
Destina il tuo 5X1000 ad Ams Onlus per sostenere Eccellenza assistenziale, Ricerca biologica, Innovazione terapeutica e Formazione di alto livello. Le risorse raccolte favoriranno le attività dell’Ematologia di Niguarda con l’obiettivo di migliorare possibilità di cura, opportunità di guarigione e qualità di vita per tutti i pazienti.
Associazione Malattie del Sangue Onlus – CODICE FISCALE 97225150156

Giappone Bottega Dona 1 milione di Yen al sindaco di Hiroschima

Giappone Bottega Dona 1 milione di Yen al sindaco di Hiroschima

In questi giorni è rimbalzata sui media la notizia che ricorda Hiroshima, le bombe al Napalm, il terrore e morte: Kim Phuc, la bimba del Vietnam, si sottoporrà ad una operazione di chirurgia estetica, infatti una delle foto più famose al mondo mostra una bimba, nuda, che corre spaventata verso l’obiettivo urlando, brucio…muoio, con la schiena totalmente devastata dal fuoco, la foto segnò anche la fine della guerra in Vietnam, 8 giugno 1972.
Kim Phuc oggi è una donna di 52 anni, ed è ambasciatrice Unicef e vive in Canada: si sottoporrà negli Usa a una terapia per ridurre cicatrici. «Dio ha voluto che testimoniassi il dolore». Ha ancora i segni della bomba al napalm che l’ha devastata, cicatrici che dovrebbero sparire nel giro di un anno, attraverso una operazione di plastica estetica.
Il 6 novembre Kazumi Matsui, Sindaco di Hiroshima, riceverà Sandro Bottega, titolare dell’omonima azienda, ed Asako Hirano, area manager Bottega per il Giappone.
Nel corso di una cerimonia che si terrà alle ore 11,40, presso il City Hall di Hiroshima, il Sindaco della città riceverà da Bottega una donazione di 1 milione di yen, derivante dalla vendita – in Italia e in Giappone – di una bottiglia commemorativa dell’anniversario dei 70 anni della tragedia nucleare.

Denominata “Peace for Hiroshima”, è una creazione in vetro soffiato che contiene una selezione di grappa di Prosecco e che riproduce al suo interno una colomba, simbolo universale della pace e al tempo stesso monito contro la guerra.
La donazione ha lo scopo di aiutare, tramite l’agenzia Atomic Bomb Survivor Relief, gli Hibakuska ancora in vita. Con questa parola giapponese si indicano infatti i sopravvissuti alla bomba che hanno subito e continuano a subire nel corpo e nella psiche le prolungate conseguenze delle terribili radiazioni.
Nella stessa occasione verrà donata alla città di Hiroshima una speciale bottiglia “Peace for Hiroshima”, riprodotta in dimensioni giganti e contenente 12 litri di grappa.
L’azienda Bottega, da sempre attenta alla tematiche sociali, già in passato ha creato bottiglie a tema per ricordare eventi che hanno segnato la storia dell’uomo e per esorcizzare il rischio che si verifichino nuovamente.

Hiroshima, che insieme a Nagasaki, ha subito le devastazioni dell’atomo impiegato per fini bellici, è diventata un simbolo e un luogo della memoria riconosciuto come tale in tutto il mondo. La città ha saputo nel corso dei decenni perseguire il suo necessario sviluppo nel segno della normalità, ma continua a fare i conti con un passato ingombrante sempre in fase di metabolizzazione.

Il 6 agosto 1945, alle ore 8,16 del mattino, il bombardiere americano Enola Gay sganciò su Hiroshima la bomba atomica. Questo evento tragico ha di fatto segnato la fine della seconda guerra mondiale.

A distanza di 70 anni il sito dove sorge il Memoriale è diventato uno dei luoghi più visitato dell’intero Giappone.

Contatti: Giovanni Savio – Bottega S.p.A. – Tel. 0438-406801

Lifeline Organizzazione Umanitariache unisce il lusso, il food, il vino italiano, la moda e il glamour alla solidarietà

caovilla

Lifeline Organizzazione Umanitaria è stata la protagonista dell’evento charity a Mew York, al ristorante Le Cirque di Siro Maccioni, alla presenza di Sua Altezza Reale il Principe Alexander e Sua Altezza la Principessa Katherine di Serbia.La raccolta fondi è stata a favore delle equipe mediche pediatriche degli ospedali in Serbia.
La Principessa Katherine fonda Lifeline Organizzazione Umanitaria nel 2001 e la nostalgia per il suo paese è forte e quando le Altezze Reali tornano a Belgrado è stato naturale espandere le loro attività umanitarie, quindi all’inizio di agosto 2001 nasce la Fondazione di Sua Altezza Reale la Principessa Katherine, perché, come afferma Sua Altezza “Non ci sono confini alla sofferenza umana perché razza ed etnia con contano. Con la Fondazione abbiamo ampliato le attività verso Eleuterile istituzioni culturali, scuole e università includendo borse di studio ed inoltre cerchiamo di migliorare la comunicazione tra studenti ed esperti provenienti da paesi stranieri. Altre attività importanti sono la raccolta di fondi per le apparecchiature mediche che noi consegniamo a numerosi ospedali. E poi noi cerchiamo di offrire cose utili ai bambini, oltre ai regali: migliaia di bambini provenienti da orfanotrofi in tutto il paese sono ospiti presso il Palazzo Reale ogni Natale e Pasqua per cercare di farli sentire meno soli in questi giorni in cui si riuniscono le famiglie di tutto il mondo intorno ad un albero di Natale. Nel corso degli anni, Lifeline ha fornito elementi quali le macchine a ultrasuoni neonatali, unità mobili di mammografia, radiologia formazione del personale medico, letti elettrici per unità di terapia intensiva, e dispositivi per i bambini con problemi di udito e computer per gli orfani. In Serbia c’è un disperato bisogno di attrezzature e forniture mediche, purtroppo il paese sta affrontando una grande crisi nel settore sanitario, in Europa la Serbia ha uno dei più alti tassi di cancro al seno”.
La Principessa, instancabile nel suo progetto di charity, in occasione dell’evento LIFELINE al ristorante Le Cirque ha coinvolto tutti gli amici che vivono a New York come HRH Prince PASITEODimitri, Ivana Trump, Mona Al Nasser, Former Governor of New York David Paterson, and Sharon Bush.
Il Vice President Lifeline New York’s Cheri Kaufman ha presentato The Dobbs 16, un coro proveniente dalla Scuola dei maestri Cantori da Westchester, oltre a Susan Gutfreund, David Hryck, Audrey Gruss, Janna Bullock, Jean Shafiroff, Countess LuAnn de Lesseps, Kamie Lightburn, Elisabeth Thieriot, Marina Pellecchi, Elizabeth Kabler, Marina Pellecchi, and Betty Roumeliotis, all applauded. with his New York LuAnn de Lesseps, Kamie Lightburn, Elisabeth Thieriot, Marina Pellecchi, Elizabeth Kabler, Marina Pellecchi, and Betty Roumeliotis. Oltre agli amici sono intervenute alte personalità del mondo imprenditoriale e importanti sponsor, tra cui si evidenziano i grandi artigiani del Made in Italy, come le calzature di Renè Caovilla, i gioielli fantastici di Carlo Eleuteri, il talento del fiorentino Stefano Bemer calzature da uomo, le seterie Mantero con i suoi mille colori, oltre ai capispalla di Sciamat sciamatper una cena esclusiva bagnata dai vini della cantina toscana Fassati dimostrando così che l’evento, organizzato da Alexander Djordjevic e Cristina Egger e ormai a cadenza annuale, è una dimostrazione che il mondo del glamour, del food e l’alta ristorazione, la moda e l’eleganza si dedicano con generosità alla solidarietà e alla beneficenza.
Press: Cristina Vannuzzi
Organitation by Cris Egger & Aleksander Djordjevic
SuperStar worldwide HQ <superstarworldwide@gmail.com>

jordjevic

Pronti al via con ‘Jazz&More Autumn’, il 16 Ottobre al Due Torri, Verona

TestataJazzMore2016FB2.234351Pronti al via con ‘Jazz&More Autumn’, il 16 Ottobre al Due Torri, Verona

Eccoci al via con la stagione autunnale della rassegna ideata e condotta da Jazz&More e Circolo Jazz Verona in collaborazione con Due Torri Hotel, prestigiosa Location in centro città, sostenuta da Banca Popolare di Verona e Advanced Consulting&Engineering, con il patrocinio del Comune di Verona.

Altre 6 serate Live fino a fine anno, con possibilità di cena dalle ore 19.30 ed inizio concerto alle 21.30, valorizzando giovani Talenti e nomi Storici del Jazz Italiano accanto ai complementi d’arredo solidali Azalea Home, creati da Persone con una storia speciale, grandi Vini e Sapori tipici.

Si parte alla grande Venerdì 16 Ottobre con un Duo veramente da non perdere, che si fermerà anche Sabato 17 per un Masterclass aperto a tutti gli Artisti: GIOVANNI AMATO e DARIO DEIDDA. Il primo è da molti considerato il più interessante trombettista italiano, vincitore tra l’altro nel 2009 dell’Italian Jazz Awards come “Best Jazz Act”; il secondo è tra i più grandi bassisti d’Europa e nel 2010 e 2011 è stato premiato dalle riviste musicali “InSound” e “Jazz It” come miglior “Bassista Italiano”. E poi nomi quali Paolo Birro, Mike Rubini, Fabrizio Gaudino, Valerio Abeni, Sergio di Gennaro, solo per citarne alcuni.

Scopri il Programma e gli Artisti su www.jazzandmoreverona.com

 

Programma

Ore 19.30 | Apertura Lounge&Restaurant
Ore 21.30 | Inizio Jazz Concert con
Giovanni Amato, trumpet & flugelhorn
Dario Deidda, bass

Prossimo concerto: 30 OTTOBRE
PAOLO BIRRO – MIKE RUBINI Duet

Programma completo su JAZZ&More

Silvano, Fabrizio, Umberto

Info & Prenotazioni

Cena: I Sapori della cucina del Due Torri Concerto: intero € 10,00 | ridotto € 8,00 per musicisti, minori, partner e convenzionati Tessera annuale: 18 Concerti € 100,00
* Cenando nel Louge&Restaurant potrete gustare le prelibate proposte dello chef Sergio Maggio, con tavolo riservato a Cena.

Mob. 335 6317228 | 345 3845373
Mail. jazzandmore.verona@gmail.com
Web. JAZZ&more

Bello Utile e Solidale

La Rassegna sostiene il progetto AZALEA HOME dedicato alla produzione di Oggetti e Complementi d’arredo belli e sostenibili, ideati e assemblati da Artisti con disabilità. La produzione offre Lampade, Cuscini, Candele e altro ancora, visibili alla pagina Azalea Home e in vendita al Gran Can RistorArte Hotel di Pedemonte (VR) tel 045 7701911.

JAZZ&More suoni sapori solidarietà

Associazione Culturale Musicale
sede legale: Via Dante Alighieri, 18
37010 Cavaion V.se (VR)
Mob. +39 335 63 17 228

Michele Miglionico ospite al “Gran Galà della moda con gli amici dell’UNICEF per i bambini del Nepal

Foto Michele Miglionico.2Michele Miglionico ospite al “Gran Galà della moda con gli amici dell’UNICEF per i bambini del Nepal

In un connubio di stile, colori, suoni, danza, sensualità, romanticismo, bellezze naturali ed artistiche lo stilista Michele Miglionico  presenta le sue “Madonne Lucane” nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta.

Grande successo per il “Gran Galà della Moda con gli amici dell’Unicef per i bambini del Nepal” svoltosi nello splendida cornice della Cappella Palatina della Reggia di Caserta e condotto da Veronica Maya conduttrice televisiva e testimonial Unicef. L’evento di beneficenza è stato organizzato da Foto Michele Miglionico.15Officina delle Idee in collaborazione con l’Unicef, l’EPT (Ente Provinciale per il Turismo di Caserta),  Ascom Confcommercio ed ha raccolto il consenso di numerosi sponsor, tra cui l’azienda vitivinicola campana “Tenuta Fontana” con il supporto della Signora Rosa Praticò  insieme ad Antonio Riccardo e Nicola Acella come event planner e Simona Pragliola event coordinator.

L’esclusiva serata  ha avuto lo scopo di raccogliere fondi a favore dei bambini sopravvissuti al violento terremoto che ha colpito il Nepal lo scorso mese di aprile.

Nel corso della manifestazione le modelle hanno indossato abiti di Alta Moda della collezione “Madonne Lucane” dello  stilista Michele Miglionico.

Quattordici gli abiti messi in scena che, tra sacro e profano, hanno raccontato il quotidiano di una terra del sud Italia grazie ad una storia di amore filtrata con il linguaggio dell’alta moda. Con questa sua ultima collezione lo stilista si è ispirato alla  Basilicata, sua terra di origine, rievocandone con tessuti, ricami, pizzi, veli, e trasparenze le sue tradizioni religiose e popolari

Foto Michele Miglionico.4Il tutto è stato completato dai gioielli scultura Monies in pietra e materiali preziosi

A rendere ancora più emozionante la performance dello stilista Michele Miglionico sono stati i suoni, canti e danze del gruppo di musica popolare “Suoni Barricati” insieme al musicista Alessandro Colmaier con l’esecuzione della Tammurriata durante lo show.

Vera preziosità della serata le musiche eseguite dall’orchestra diretta dal Maestro Leonardo Quadrini, docente di esercitazioni orchestrali al Conservatorio di Napoli “San Pietro Majella” e le esibizioni dei ballerini professionisti della “Compagnia Ivir Danza”.

Foto Michele Miglionico.16Un grande appuntamento, a cui hanno partecipato diversi Ambasciatori e Testimonials Unicef e Personalità: Paolo Rozera (Direttore Generale Unicef), Mimmo Pesce (Presidente Prov.le Unicef – Napoli), Lucia Ranucci (Commissario Ente Provinciale Turismo Caserta); Fioretta Mari (attrice), Patrizio Rispo (attore), Mario Porfito (attore), Stefania De Francesco (cantante/attrice), Daniela Fazzolari (attrice), Rajae Bezzaz (attrice e inviata Striscia la Notizia), Numa Palmer (cantante), Alessandra Della Croce (soprano) Giuseppe Racioppi (regista), Giuseppe Fata (Presidente Camera della Moda Giovani Fashion Designer);

In chiusura l’asta silenziosa di beneficenza battuta dall’attrice Fioretta Mari per la Pigotta realizzata eccezionalmente dallo stilista a sostegno del progetto Unicef.

Foto Michele Miglionico.14L’immagine delle modelle è stata curata dagli hair stylist Paolo Fasulo, Gaetano Giovansante, Antonella Vezza e make up artist Accademia di Roma Face Place Art Director Pablo Gil Cagnè e Make Up Academy Napoli di Antonio Riccardo e Nicola Acella.

Il connubio di due magnificenze, quella architettonica della Cappella Palatina della Reggia di Caserta e l’eleganza e la raffinatezza dell’Alta Moda  hanno regalato una serata unica ed indimenticabile con grandi suggestioni e pura bellezza.

Le foto sono state realizzate dal photographer Marco Belleggia.

Foto Michele Miglionico.18Michele Miglionico Couture

Press Office:Nicola Altomonte

Mobile:+39 340 5402210

Email:info@michelemiglionico.it

Website:www.michelemiglionico.it

Facebook:www.facebook.com/Michele Miglionico Fashion Designer