Festa Artusiana XXI Edizione

Festa-dallaltoFesta Artusiana XXI Edizione

#FestaArtusiana

24 giugno – 2 luglio 2017

“Gli apocalittici e gli integrati in cucina”

Forlimpopoli, città natale di Pellegrino Artusi, festeggia il suo illustre concittadino con 150 appuntamenti, una ventina di incontri sul cibo, 60 ristoranti, spettacoli, cucine del mondo e tanto altro. E ancora, le celebrazioni del ventennale della morte dello studioso Piero Camporesi, colui che coniò la celebre frase “l’Artusi ha fatto per l’unificazione nazionale più di quanto non siano riusciti a fare i Promessi sposi”.

Forlimpopoli (Fc) – Gli apocalittici e gli integrati della cucina si danno appuntamento a Forlimpopoli, città natale di Pellegrino Artusi. Lo fanno nella XXI edizione della Festa Artusiana, nove giorni (24 giugno – 2 luglio) di degustazioni, spettacoli, concerti, incontri, mostre, dove le strade vengono rinominate e i vicoli e le piazze si caratterizzano come veri e propri percorsi gastronomici. Imponenti i numeri di questo appuntamento: oltre 150 appuntamenti fra laboratori e degustazioni; una ventina di incontri imperniati sulla cultura del cibo; una serie di mostre sul tema del cibo; il coinvolgimento di una sessantina di ristoranti del tipico per circa 2800 posti a sedere. Non male per una cittadina di 13mila abitanti.

Particolarità della Festa Artusiana è l’affiancamento alla proposta gastronomica di qualità, secondo un disciplinare ben preciso, di tanti momenti di confronto e riflessione sul cibo, insieme ai protagonisti della cultura gastronomica italiana. Tema di questa edizione, il celebre saggio di Umberto Eco del 1964: “Apocalittici e integrati”. Se nel libro di Eco gli apocalittici e gli integrati erano quelli che guardavano al presente (e al futuro) rispettivamente con pessimismo e con ottimismo, nell’attuale quadro della cucina, caratterizzata dalla sovraesposizione mediatica e dalla figura dello chef divo e “maître à penser”, gli integrati e gli apocalittici appartengono alle opposte tribù degli entusiasti acritici e dei catastrofisti.

Il dibattito sul tema si ritrova nel convegno “Integrati e apocalittici in cucina”, sabato 24 giugno alle 17,00 a Casa Artusi per celebrare il ventennale della morte di Pietro Camporesi. Lo studioso forlivese, morto nel 1997, ebbe il merito di accreditare il manuale artusiano nel mondo accademico con la prestigiosa introduzione per l’edizione Einaudi de “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” (1970), quella che coniò la celebre frase secondo il quale il libro dell’Artusi “ha fatto per l’unificazione nazionale più di quanto non siano riusciti a fare i Promessi sposi”.

A dibattere il gotha della cultura gastronomica italiana: gli storici Alberto Capatti e Massimo Montanari, la storica della letteratura italiana Elide Casali, gli scrittori Piero Meldini e Giuseppe Lo Russo. Ad introdurre e coordinare l’incontro sarà lo storico Massimo Montanari.

Casa Artusi, cuore della Festa

Casa Artusi, il centro di cultura gastronomica che ogni giorno si prodiga per valorizzare l’opera del padre della cucina domestica italiana, in occasione della festa si apre ai tanti visitatori con percorsi di conoscenza e degustazione, insieme ai protagonisti dell’enogastronomia nazionale e internazionale.

Tra le tante iniziative, dalle ore 19 alle 20, Casa Artusi propone gli App-eritivi, App per il buonessere: buone letture e buon cibo, spazio ideale per presentare libri ed autori che parlano di cibo.

Tra gli autori presenti la storica Elide Casali, la scrittrice inglese Kathryn Hughes con la biografia di Isabella Beeton, personaggio singolare dell’epoca vittoriana. A cui aggiungono: Questa non è l’America di Alan Friedman, e dal junkfood al cibo vegano proposto da Alberto Capatti, al Sapore Marino di Casa Moretti di Cesenatico senza dimenticare di celebrare il 750 anniversario della nascita di Giotto, con un evento in collaborazione con l’Associazione nazionale Case della memoria e il Comune di Vicchio, per percorrere la vita del grande personaggio non solo dal punto di vista artistico, ma anche intimo e quotidiano. Gli incontri sono accompagnati dalla degustazione di un prodotto a marchio della Regione Emilia-Romagna e da un calice di vino.

Premio Marietta

La città natale dell’Artusi omaggia le Mariette di oggi. Uomini o donne non fa differenza, l’importante è essere cuochi dilettanti animati dal sacro fuoco per i fornelli e realizzare un primo piatto ispirato al celebre manuale artusiano. Tutto questo è il Premio Marietta, il concorso nazionale promosso dal Comune di Forlimpopoli, in collaborazione con Casa Artusi e l’Associazione delle Mariette, dedicato alla celebre governante del gastronomo.

Una giuria di esperti selezionerà, fra tutte le ricette pervenute, le cinque finaliste. I cuochi finalisti saranno invitati a cucinare i loro piatti, come di tradizione, durante la Festa Artusiana. Per il vincitore, che sarà proclamato nella serata di domenica 25 giugno a Casa Artusi, in palio un premio di 1.000 euro offerti da Conad; tutti gli altri finalisti riceveranno 5 Kg di pasta, messi a disposizione da Conad.

Nel corso della Festa saranno consegnati anche i Premi Marietta ad Honorem a Patrizio Roversi e alla cuoca Giuliana Saragoni.

Ristorazione

In un’epoca di “disimpegno” pressoché generalizzato, la Festa Artusiana da sempre si caratterizza per essere un evento militante in difesa e a tutela dei prodotti di qualità. Dai sapori ‘made in Italy’ a quelli del mondo, ciò che li unisce è il rispetto della tradizione e della tipicità. L’offerta ristorativa va in questa direzione, intimamente legata col territorio, nell’ambito di una produzione agro-alimentare rispettosa dell’ambiente naturale e culturale d’origine. Una sessantina i ristoranti allestiti in occasione della Festa, per un totale di 2800 posti a sedere, che si aggiungono ai punti di ristoro della cittadina già presenti.

Spettacoli

La Festa Artusiana da sempre si caratterizza come un grande teatro a cielo aperto che unisce i generi e le proposte artistiche più diverse: dalle performance di strada ai concerti, agli spettacoli per i bambini, dalla musica popolare passando per il blues e il jazz.

Nell’ambito dell’evento si ripropone ArtusiJazz, il festival organizzato dall’Associazione Culturale “Dai de Jazz” di Forlimpopoli che negli anni, grazie al suo Direttore Flavio Boltro, è diventato un appuntamento immancabile per gli appassionati e per tutti coloro che vogliano ascoltare dal vivo i nomi più importanti del panorama jazzistico italiano.

E ancora un denso cartellone di oltre 50 spettacoli di arte e musica di strada, che alternano l’intrattenimento itinerante allo spettacolo in postazione fissa, palco o pedana. Musica itinerante ogni sera con la Artusi Street Band, spettacoli teatral-gastronomici, giocoleria, acrobazia e illusionismo, mimica, teatro per ragazzi, cantautorato e musica popolare. Il tutto sotto la direzione artistica di Stefano Bellavista dell’associazione culturale Cult.

Il Maf per la Festa Artusiana

In occasione della Festa Artusiana, il MAF-Museo Archeologico “T. Aldini” di Forlimpopoli, offre al pubblico della straordinarie aperture in orario serale, oltre ai consueti orari di visita. Tra le iniziative in programma visite guidate gratuite a tema e degustazione di vino delle cantine del territorio e Forlimpopoli da assaggiare, un’insolita passeggiata alla scoperta dei principali monumenti della città con degustazione di prodotti tipici. E ancora due conversazioni tematiche accompagnate da degustazioni in compagnia del cuoco Claudio Cavallotti e dell’archeologo Giuseppe Lepore, laboratori didattici per ‘giocare’ con l’archeologia, laboratori artigianali di tessitura e stampa su tela.

Sempre in occasione della Festa Artusiana, grazie alla mostra “L’antico e la modernità” della pittrice forlivese Miria Melandri l’arte contemporanea fa il suo ingresso al MAF, secondo un programma di divulgazione e di promozione già avviato dal Museo che si fonda anche sulla più felice ‘contaminazione’ della struttura museale con la realtà del nostro tempo e le sue multiformi espressioni culturali e artistiche.

A Forlimpopoli sapori da tutto il mondo

La Festa Artusiana si conferma crocevia di sapori di diverse parti del mondo. In questa edizione saranno presenti importanti realtà del nostro paese, insieme agli amici artusiani da oltreconfine: i francesi di Villeneuve Loubet patria natale del grande Escoffier e dei Pays Beaujolais con la loro cucina e pasticceria della regione Rhone-Alpes e il mercato contadino della città austriaca di Traun.

La collaborazione tra il comune di Forlimpopoli e la cittadina francese di Villeneuve Loubet suggellerà il legame di amicizia sabato 1 luglio alle 18,00 alla Chiesa dei Servi. Nell’occasione i sindaci di Forlimpopoli Mauro Grandini e di Villeneuve Loubet Lionnel Luca si incontreranno per festeggiare il XVII anniversario di gemellaggio.

Informazioni.

Ufficio Cultura tel. 0543-749234-5 (orario 8-13; durante la Festa 16-21).

Mail: info@festartusiana.it  promozione@comune.forlimpopoli.fc.it

Siti: www.festartusiana.it  www.forlimpopolicittartusiana.it

Forlimpopoli, 15 giugno 2017

Ufficio Stampa –  Agenzia PrimaPagina

tel. 0547 24284 cell. 347 1567681

Filippo Fabbri – Alice Magnani

fabbri@agenziaprimapagina.it

Filippo Fabbri – Agenzia PrimaPagina
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena
tel. 0547 24284 – fax 0547 27328
cell. 347 1567681
fabbri@agenziaprimapagina.it
http://www.agenziaprimapagina.it <http://www.agenziaprimapagina.it/>
P Rispetta l’ambiente. Stampa solo se necessario

Giro Giro Tondo

image002Triennale Design Museum 10
Giro Giro Tondo
1 aprile 2017 – 18 febbraio 2018

Stefano Giovannoni ha progettato l’allestimento e riveste anche il ruolo di Art Director di Giro Giro Tondo. Design for Children. La decima edizione del Triennale Design Museum, ideata e diretta da Silvana Annicchiarico, è tutta incentrata sul tema dell’infanzia. Un’esposizione che è anche un viaggio nel mondo dei bambini, attraverso il design, l’architettura, i giochi, le immagini, gli spazi e gli oggetti a loro dedicati e rappresentati in 10 sezioni tematiche, ciascuna affidata a uno specifico curatore.

Un allestimento magico e sorprendente per i piccoli visitatori, e non solo. Sarà infatti per tutti anche l’occasione di incontrare i grandi nomi del design e di scoprire la loro fantasia e la sottile ‘delicatezza’ nel loro approccio al progetto del design per i bimbi. Attraverso l’interpretazione narrativa di Stefano Giovannoni il Triennale Design Museum diventa così espressione della memoria e dell’immaginario legati all’infanzia (qui illustrata con una preview).

“Incise sul pavimento dell’Ouverture le parole memoria e immaginario si incrociano in un sistema di assi cartesiani: sono i riferimenti alla base del progetto di allestimento, fondamentali in ogni progetto di comunicazione.” Stefano Giovannoni.
L’allestimento ha una forte componente figurativa, con un’anima pop, ed è punteggiato da stazioni in cui i visitatori possono interagire, giocare e imparare. Un percorso sinestesico che si snoda tra suggestioni visive, sonore e percettive. All’ingresso, il visitatore verrà accolto dalla gigantografia di Quadratino (fumetto di Antonio Rubino del 1910) – attraverso la quale si giunge alla sala Ouverture. In questa grande sala introduttiva le pareti sono rivestite con un film nero specchiante che riflette all’infinito gli oggetti fuori scala, più rappresentativi del design ludico. Fa da sfondo sonoro “Reflections” di Brian Eno. Da qui parte un vero e proprio playground, cammino esperienziale lungo un morbido manto antitrauma verde, tipico delle aree di gioco per bambini che ricopre il pavimento e gli elementi espositivi di tutti gli ambienti. Accolti in questa cornice, come un Giardino incantato, gli oggetti fuori scala diventano metafora della crescita del bambino intesa come ridimensionamento del mondo circostante.
Stefano Giovannoni è a disposizione per eventuali approfondimenti sul suo progetto.

Clara Buoncristiani
Ufficio stampa

SOS Dislessia

arcieria (1)SOS Dislessia

Ultimi giorni per iscriversi chiamando al 3387653970 o scrivendo a campusestivo1@gmail.com. Info su www.sosdislessia.it
Giochi di sopravvivenza e rivisitazioni storiche: nei campus estivi di SOS DISLESSIA l’apprendimento e l’autonomia passa dall’avventura
A luglio e settembre un’esperienza indimenticabile per imparare giocando ad essere protagonisti del proprio agire

Sono i giochi d’avventura come la sopravvivenza nel bosco, l’utilizzo della bussola e lettura di cartine topografiche, la conoscenza di funghi e piante autoctone, la pesca da torrente, l’arcieria e l’orientamento con le stelle, ma anche rivisitazioni storiche e laboratori creativi, la vera novità dei Campus estivi SOS Dislessia. Un’esperienza indimenticabile per imparare giocando ad essere protagonisti del proprio agire. I Campus si svolgeranno da lunedì 10 a venerdì 15 luglio per i ragazzi dalla fine della 4° primaria fino alla 3° secondaria di primo grado e da lunedì 4 a venerdì 9 settembre per i ragazzi che hanno concluso la 3° secondaria di primo grado fino alla 2° secondaria di secondo grado presso learning-928638_1920 (1)l’Agriturismo Piano di Bilù a Berceto in provincia di Parma, un luogo magico e di rara bellezza, immerso nella natura, situato su un altopiano dell’Appennino Tosco-Emiliano, circondato da boschi di castagni e cerri secolari.
Gli obiettivi. Acquisire nuove metodologie e strumenti utili ad uno studio efficace, promuovere la riflessione metacognitiva sul proprio metodo di studio, intraprendere con maggiore consapevolezza il percorso verso l’autonomia, utilizzare con flessibilità le strategie più idonee in relazione al compito richiesto e imparare ad estendere le strategie apprese a situazioni extrascolastiche, sono gli obiettivi dei campus che diverse aree di attività.
Il programma. Ogni momento della giornata è parte di un percorso unico nel quale i ragazzi si sperimentano e si mettono in gioco, per migliorare le loro capacità di apprendimento e vivere un’occasione unica di socializzazione imparando dal loro stare insieme. Si inizia con i Lab (dalle 9.00 alle 13.00) laboratori disciplinari adatti ad ogni età. Nell’aula informatica ogni ragazzo avrà la sua postazione e si lavorerà individualmente e in gruppo. Ogni giorno sarà dedicato ad una tematica diversa, e saranno sperimentati nuovi approcci all’apprendimento di tutte le materie scolastiche. Si prosegue con lo spazio Think (dalle 14.00 alle 16.00), uno spazio di riflessione sulle strategie e processi di apprendimento proposti nella mattinata che saranno poi riproposti nella attività pomeridiane. E infine si conclude la giornata con il modulo Adventure (dalle 16.00 alle 18.00) caratterizzato da giochi di avventura con attività come la sopravvivenza nel bosco, l’utilizzo della bussola e lettura di cartine topografiche, la conoscenza di funghi e piante autoctone, la pesca da torrente, l’arcieria e l’orientamento con le stelle, ma anche rivisitazioni storiche e laboratori creativi a cura della Cooperativa Un Mondo di Avventure. La quota di partecipazione di 650 € – da versare a APS Serenamente al momento dell’iscrizione (IBAN IT80X0630014200CC1440200660) – è comprensiva di assicurazione (per infortuni e responsabilità civile verso i terzi), vitto e alloggio, attività in aula e attività ricreative pomeridiane. Non comprende vitto ed eventuale alloggio dei genitori per gli ultimi giorni del campus (venerdì pomeriggio, sabato). Il viaggio è individuale e a carico dei partecipanti. Iscrizioni: 3387653970 campusestivo1@gmail.com www.sosdislessia.it.

Per contatti stampa
Natascia Maesi
cell + 39 335 1979414
mail: natascia.maesi@gmail.com

Paolo Fresu Trio Around Tuk ad Olive Jazz Fest

https-cdn.evbuc.comimages287226511271319384071originalPaolo Fresu Trio Around Tuk ad Olive Jazz Fest

L’evento si terrà all’ora, data e località seguenti:

Mercoledì 28 giugno 2017 dalle 19:00 alle 23:30 (CEST)

Teatro Arena Torcolo
Piazza Fracastoro
Cavaion Veronese
37010 Verona
Italia

Visualizza Mappa
* O LIVE JAZZ FEST 2017 | Jazz-Food-Solidarity *

“On the stage of Garda Lake, Wine, Food, Solidarity and some of the best Italian and Northern European Jazz Talents”
Torna “O LIVE JAZZ FEST” 2^ Edizione 2017, a Cavaion sul Lago di Garda, con tre serate all’insegna della Musica Jazz, dei Sapori e della Solidarietà.

Una grande Festa frutto del lavoro d’insieme tra Jazz&More, IPC e Pro Loco, con il Patrocinio di Comune di Cavaion, Camera di Commercio e Provincia di Verona, Regione Veneto, ed il sostegno di numerosi Sponsor e Partner.

La manifestazione di 3 giornate, prenderà il via Mercoledì 28 Giugno con un’Artista, ed una Persona, a cui teniamo molto: il trombettista PAOLO FRESU, accompagnato da DINO RUBINO e MARCO BARDOSCIA, due grandi giovani Artisti dell’etichetta “Around Tǔk”, promossa dallo stesso Fresu.
– PROGRAMMA COMPLETO –

MERCOLEDÌ 28.06

h 19:30

* APERTURA MANIFESTAZIONE *

Apertura Stand Prodotti Tipici e Cena non Stop

Apertura Stand della Cooperazione Sociale

h 21:30

* PAOLO FRESU Trio | AROUND Tǔk *

Paolo Fresu, trumpet & flugelhorn

Dino Rubino, piano & flugelhorn

Marco Bardoscia, bass

Questo strepitoso gruppo unisce e mette in armonia le due anime musicali della nostra festa: quella attenta alle diverse aree geografiche del nostro paese/continente, e quella attenta ai nuovi talenti. Lo fa presentando al meglio la musica Jazz espressa dal sud Italia, con il grande Paolo Fresu (sardo) in trio con due grandi giovani Artisti della sua etichetta discografica: Marco Bardoscia, pugliese, e Dino Rubino, siciliano. Un grande evento e un grande progetto, per la prima volta sul Garda.

GIOVEDÌ 29.06

h 19:30

* APERTURA MANIFESTAZIONE *

Apertura Stand Prodotti Tipici e Cena non Stop

Apertura Stand della Cooperazione Sociale

h 21.30

* FABIO GIACHINO Trio | North Clouds Project *

Fabio Giachino, piano

M. Flemming Petri, bass

E.L.V. Lillienksjold, drums

Il talentuoso e pluripremiato pianista piemontese, da poco rientrato dalla residenza artistica presso l’Ambasciata Italiana a Copenaghen (DK) promossa dal MIDJ (Associazione italiana Musicisti Jazz) insieme a Jazzit, presenta il nuovo lavoro discografico NORTH CLOUDS maturato nella capitale danese, con due talenti di primo piano nel Jazz nord europeo.

VENERDÌ 30.06

h 19:30

* APERTURA MANIFESTAZIONE *

Apertura Stand Prodotti Tipici e Cena non Stop

Apertura Stand della Cooperazione Sociale

h 21.30

* RICCARDO ZORZI Trio – Vincitore “Premio Nazionale Luciano Zorzella” 2017 *

Riccarco Zorzi, drums

Paolo Corsini, piano

Alessandro Turchet, bass

Apre l’ultima serata Riccardo Zorzi, batterista trevigiano vincitore della X^ edizione del “Premio Nazionale Luciano Zorzella” dedicato ai talenti del Jazz sotto i 30 anni. Si esibirà con il suo gruppo di riferimento composto da Paolo Corsini al piano e Alessandro Turchet al contrabbasso.

– AREA ENOGASTRONOMICA –
Nell’Area Festival di Corte Torcolo a Cavaion, Città dell’Olio e del Vino, troverete vari Stand dove potete assaggiare un buon piatto di Pasta ai sapori del Garda, Taglieri di salumi e formaggi tipici, Bruschette all’Olio, la tipica Fogasa, Torte fatte in casa e i nostri buoni Vini. Per chi volesse qualche cosa in più, la bella Enoteca ed i Ristoranti del Paese sono a Vostra disposizione.

– INFO –

olivejazzfest@gmail.com

BIGLIETTERIA ON LINE PER TUTTI I CONCERTI

www.olivejazzfest.com

– INGRESSI –

Area Gastronomica: ingresso gratuito

Area Concerti il 28.06: € 17,00

Area Concerti il 29 e 30.06: € 10,00

Ridotto € 5,00 minori 15-17 anni

Gratuito per minori fino a 14 anni e Persone con Hp e accompagnatore

– CONSUMAZIONI –

A pagamento per tutti, come da listini esposti negli Stand, in Enoteca o nei Ristoranti.

– RINGRAZIAMENTI –

Un ringraziamento particolare va al main Sponsor Sedoc Finance e a Valpolicella Benaco Banca, Consorzio Olio Garda Dop, Garda Veneto, Oleificio Turri, Hotel Romantic, Concessionaria Affi Due, GrandAffi, Doc Servizi, Musical Box, Agenzia Perdonà, Accademia A. F. Musicale e Target.sdv.

Ci fa piacere farvi sapere che

1. tutta l’area Wine & Food vede la collaborazione di Cooperative Sociali Onlus e l’inclusione di Persone con “una storia speciale”;
2. tutto il ricavato dalla vendita dei prodotti solidali, va in toto alle Cooperative Sociali presenti;
3. Tutta la ristorazione sarà Plastic-Free

Premio Marietta ad Honorem 2017 a Giuliana Saragoni

LOCANDA GAMBERO ROSSO © mauro monti PH

LOCANDA GAMBERO ROSSO
© mauro monti PH

Premio Marietta ad Honorem 2017 a Giuliana Saragoni

Per la sua continua proposta gastronomica d’eccellenza. La consegna il 25 Giugno 2017 a Forlimpopoli in Casa Artusi nella Festa Artusiana

Forlimpopoli (Fc) – Svelato il primo Premio Marietta ad honorem 2017. E’ Giuliana Saragoni, omaggiata dalla città artusiana per la sua “dichiarazione” d’amore e di vita per la cucina. Saragoni, si legge nella motivazione del premio, è una “straordinaria e appassionata cuciniera che, nella pratica della tradizione e delle ricette di famiglia, utilizzando sempre materie prime ha accolto, dalla Locanda alla Trattoria di Eataly, una nuova sfida, assicurando sempre una proposta gastronomica di eccellenza”.

A scegliere il suo nome il comitato scientifico di casa Artusi, la consegna dei riconoscimento avverrà domenica 25 giugno a Casa Artusi nell’ambito delle premiazioni del Premio Marietta, il concorso nazionale per cuochi dilettanti nel corso della Festa Artusiana.

Il Premio Marietta ad Honorem rende giustizia a una festa lontana dalla promozione del piacere del cibo fine a se stesso: mangiare è soprattutto cultura; ciò significa anche sensibilizzare i consumatori a una consapevolezza alimentare lontana dalla semplificazione degli schermi televisivi e dei contest social.

Chi è Giuliana Saragoni

Coraggiosa e solare, come è nell’immaginario una donna romagnola, Giuliana è una grande protagonista della nostra cucina. Lasciato il posto sicuro al Comune di Forlì, ha intrapreso un lungo e gratificante percorso professionale, nel quale ha dato massima dignità alla cucina popolare quale preziosa testimonianza identitaria e culturale.

Giuliana ha saputo, negli anni, confermarsi quale cuore pulsante di una delle migliori realtà ristorative in Italia grazie alla sua capacità di leggere e interpretare il territorio. Prima sotto l’occhio vigile di papà Cecco e mamma Diva, poi insieme al marito Moreno con cui fino all’agosto 2014 ha gestito la “Locanda al Gambero Rosso” di San Piero in Bagno, oggi al fianco della figlia Michela e al genero Paolo Berardi nella Trattoria a Eataly, Giuliana ha sempre conquistato, con la sua cucina onesta e saporita, una clientela affezionata e fedele.

Nella “Locanda al Gambero Rosso”, una delle pagine più belle ed emozionanti della tradizione gastronomica italiana, piatti come la Polpetta di nonna Diva o la zuppa di erbe spontanee hanno espresso alla perfezione l’essenza del territorio dell’Appennino Tosco-romagnolo facendo innamorare moltissimi clienti che giungevano da ogni dove per assaggiare la cucina della famiglia Saragoni. Su questo patrimonio culturale e gastronomico è stata pensata la “Trattoria di Giuliana” collocata all’interno della multi-struttura di Eataly Forlì, punto di eccellenza dei cibi di alta qualità. Qui, in condivisione con i principi Slow Food di Eataly, Giuliana continua ad essere l’anima del progetto in cui si continua a trasmettere l’idea di cucina di famiglia basata su rispetto per le materie prime, stagionalità e tradizione.

Informazioni.

Ufficio Cultura tel. 0543-749234-5 (orario 8-13; durante la Festa 16-21).

Mail: info@festartusiana.it promozione@comune.forlimpopoli.fc.it

Siti: www.festartusiana.it www.forlimpopolicittartusiana.it

Ufficio Stampa – Agenzia PrimaPagina

tel. 0547 24284 cell. 347 1567681

Filippo Fabbri – Alice Magnani

fabbri@agenziaprimapagina.it


Dott.ssa Alice Magnani
Agenzia PrimaPagina
Giornalista professionista
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena (FC)
Tel. 0547 24284 – Fax 0547/27328
Cel. 348 7525094
comunicazione@agenziaprimapagina.it
www.agenziaprimapagina.it

Premio Marietta ad Honorem 2017 a Patrizio Roversi

PATRIZIO ROVERSI LINEA VERDE PREMIO SAN MARTINO

PATRIZIO ROVERSI LINEA VERDE PREMIO SAN MARTINO

Premio Marietta ad Honorem 2017 a Patrizio Roversi

Perfetto ambasciatore del Made in Italy, per la sua conoscenza delle produzioni agro-alimentari e del buon cibo.

La consegna il 25 Giugno 2017 a Forlimpopoli in Casa Artusi nella Festa Artusiana

Forlimpopoli (Fc) – Dopo Giuliana Saragoni, ecco il secondo Premio Marietta ad Honorem: Patrizio Roversi. Personaggio che coniuga la conoscenza del prodotto alla leggerezza del racconto. Non certo un ossimoro, conoscenza-leggerezza, bensì un’abilità non comune nel mondo del cibo, troppo spesso preda di accademismi o banalizzazioni.

Come evidenzia la motivazione, il Marietta ad Honorem gli viene attribuito in quanto “grande conoscitore delle buone produzioni agro-alimentari italiane e del buon cibo, in una carriera bella e coerente, sempre giocata fra cultura e turismo, con un pizzico (q.b.) di ironia. Un perfetto ambasciatore del Made in Italy”.

Roversi sarà a Casa Artusi a Forlimpopoli a ritirare il Premio domenica 25 giugno nell’ambito delle premiazioni del Premio Marietta, il concorso nazionale per cuochi dilettanti nel corso della Festa Artusiana.

Roversi_SudafricaChi è Patrizio Roversi

Originario di Mantova e bolognese di adozione, Patrizio Roversi ha sempre mantenuto, nella sua lunga e poliedrica carriera, un’attenzione alle tematiche culturali, turistiche e gastronomiche, raccontate sempre in maniera rigorosa, ma leggera. Dopo una carriera teatrale, Roversi si avvicina alla televisione dove esordisce in Rai con la trasmissione “Mixer” assieme all’allora moglie Maurizia Giusti (in arte Syusy Blady), il successo arriva nel 1987 con la partecipazione alla trasmissione satirica “Lupo solitario” su Italia 1 e l’anno seguente al programma “L’Araba Fenice”. Partecipa su Rai 3 al programma di Fabio Fazio e Bruno Gambarotta “Porca Miseria” e successivamente “Se rinasco” su Rai 2. Sempre per Rai 3 conduce le prime cinque edizioni di “Per un pugno di libri”, quiz sul tema della letteratura. Dal 1990 al 2008 su Rai 3 è autore, con Maurizia Giusti – Syusy Blady- delle tramissmioni “Turisti per caso”, “Velisti per caso” e “Evoluti per caso”, programmi di intrattenimento che spaziano tra cultura, geografia e turismo. Nel 2009 conduce la trasmissione “Tutto fa storia” su History Channel, dedicata alle invenzioni che hanno cambiato la nostra vita quotidiana. Torna in televisione nel marzo del 2012 per condurre sempre insieme a Maurizia Giusti, il programma di viaggi “Slow Tour” in onda su Retequattro. Ha pubblicato con Syusy diversi libri sul tema del turismo come “Di passaggio in India”, “Quel poco che abbiamo capito del mondo facendo i turisti per caso”, “Chiusi il gas e vieni via, viaggi di un sedentario, Socialmente…”. Insieme all’amico Martino Ragusa ha pubblicato due libri sul tema del cibo “Turisti per cibo” e “Golosi per caso”. Esce in questi giorni, sempre con Martino Ragusa, “Gustologia, viaggio nell’Italia del cibo, dalla terra alla tavola”, edizioni ERI. Prima con Ingrid Muccitelli e poi con Daniela Ferrolla, Roversi dal 2013 conduce “Linea Verde”, a cui ha trasferito una modalità accattivante e profonda di racconto, che ha positivamente connotato il noto programma Rai dedicato al mondo dell’agricoltura.

Informazioni.

Ufficio Cultura tel. 0543-749234-5 (orario 8-13; durante la Festa 16-21).

Mail: info@festartusiana.it promozione@comune.forlimpopoli.fc.it

Siti: www.festartusiana.it www.forlimpopolicittartusiana.it

Ufficio Stampa – Agenzia PrimaPagina

tel. 0547 24284 cell. 347 1567681

Filippo Fabbri – Alice Magnani

fabbri@agenziaprimapagina.it


Dott.ssa Alice Magnani
Agenzia PrimaPagina
Giornalista professionista
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena (FC)
Tel. 0547 24284 – Fax 0547/27328
Cel. 348 7525094
comunicazione@agenziaprimapagina.it
www.agenziaprimapagina.it

Vino e Sigaro: una serata di degustazione

img-topVino e Sigaro: una serata di degustazione

Giovedì 22 giugno La Tenute Tomasella, in collaborazione con il Cigar Club Naonis, ospitano

Davidoff

La più importante azienda di sigari del mondo
ci guiderà nella degustazione dei suoi

PRIMEROS DOMINICANO e
WINSTON CHURCHILL PETIT CORONA

accompagnati dai piatti del ristorante Trota Blu e dai migliori vini delle Tenute Tomasella.

Ti aspettiamo per questo esclusivo appuntamento giovedì 22 giugno a partire dalle ore 19.30.

Per info e prenotazioni, chiama lo 0422.850043

Tenute Tomasella | Via Rigole 103 – Loc. Portobuffolè – Mansuè (TV)

Vivere alla Castiglioni

Giovanna e Carlo Castiglioni foto di Lorenzo Barassi e Matteo Fiorini LRPer la prima volta negli Stati Uniti, la mostra “Vivere alla Castiglioni” rende omaggio ad Achille Pier Giacomo Castiglioni, celebri designer italiani  durante la San Francisco design Week

Orgogliosi di presentare “Vivere alla Castiglioni”, una mostra organizzata dalla Fondazione Achille Castiglioni di Milano e curata dall’architetto Valentina Anania che vive a San Francisco. Focalizzata sul contributo del design italiano alla cultura contemporanea, questa mostra esclusiva e la sua presentazione saranno incluse nel programma 2017 della San Francisco Design Week che si terrà dal 14 al 20 giugno.

Sponsor principale dell’evento è CoorItalia, noto fornitore a San Francisco di materiali per l’architettura. L’esposizione è resa possibile anche grazie alla collaborazione di Dzine Living, Alessi Store e Arkitektura, delle aziende italiane iconiche Brionvega, FLOS, Poltrona Frau e Zanotta e dell’azienda danese Karakter, che stanno gentilmente concedendo dei loro pezzi da includere nell’esibizione. L’evento fa parte dell’iniziativa #vivereallitaliana, concepita dal Ministero degli Affari Esteri italiano con l’obiettivo di promuovere e celebrare il Design italiano nel mondo.
“Vivere alla Castiglioni” è un omaggio ad Achille (1918-2002) e Pier Giacomo (1913-1968), indiscussi maestri italiani del design del ventesimo secolo. I loro pezzi –ancora in produzione e parte delle collezioni di svariati musei- sono un chiaro esempio di funzionalità raggiunta da un punto di vista sia razionale che emotivo.
I figli di Achille, Giovanna e Carlo Castiglioni, saranno a San Francisco durante la San Francisco Design Week in qualità di rappresentanti della Fondazione Castiglioni. All’interno di uno spazio “familiare” ricreato attraverso gli oggetti progettati dal padre Achille e dallo zio Pier Giacomo, Giovanna e Carlo metteranno in luce, attraverso una performance teatrale, alcune delle più note creazioni dei Castiglioni. La cultura del design italiano e l’approccio unico dei Castiglioni sia al design che al lifestyle si mescolerà con un interessante e coinvolgente dialogo sul design.
L’esibizione aprirà presso Pier 27 il 14 e 15 giugno, e Giovanna e Carlo Castiglioni eseguiranno diverse conferenze/performance mostrando esempi di lifestyle italiano. Il 16 giugno, alle fine degli eventi della San Francisco Design Week da Pier, l’esibizione si sposterà presso lo showroom di CoorItalia (151 Vermont Street #10, San Francisco) e, ancora, il 17 giugno, presso l’Istituto Italiano di Cultura di San Francisco (601 Van Ness Ave, Suite F, San Francisco) dove l’esposizione sarà disponibile fino al 22 giugno. In entrambe le location, Giovanna e Carlo presenteranno le loro lecture, il 16 giugno alle 18:00 da CoorItalia e il 17 giugno alle 12:30 presso l’Istituto Italiano di Cultura.
Lo stand è stato progettato da Valentina Anania come tributo a una delle più elogiate esibizioni concepite dai fratelli Castiglioni. Un nastro rosso sul pavimento delinea il layout generale dello stand e richiama la famosa mostra del 1957 “Dimensione Domestica” tenuta a Villa Olmo, Como. L’esposizione degli oggetti è completata dalla riproduzione di alcuni elementi architettonici e di arredi dell’esposizione originale. Fotografie sui pannelli perimetrali ricreano l’ambientazione dello studio di design dei Castiglioni, attualmente sede della Fondazione Castiglioni. Giovanna e Carlo utilizzeranno questi pannelli per creare differenti “setting” per la loro presentazione, dando agli spettatori un assaggio della vita quotidiana milanese enfatizzandola con ironia -tratto fondamentale del lavoro dei Castiglioni. Lo stand è stato realizzato in collaborazione con la Academy of Arts University di San Francisco.

Un noto video, realizzato in Italia da Studio di Monte Olimpino per la Allmark Gallery di New York nel 1967, sarà riprodotto sullo schermo. Il filmato (16 mm, b/n, suono, durata 9’, 1967) è un ritratto dei designer Castiglioni. È stato scritto da Bruno Munari, con la direzione e fotografia di Marcello Piccardo.
Un’altra importante testimonianza è la “pellicola” di una lecture tenuta da Achille durante la International Design Conference di Aspen, CO, nel 1989. Il video, per gentile concessione della Fondazione Castiglioni, è stato restaurato dall’azienda italiana produttrice di apparecchi d’illuminazione FLOS in occasione del Milano Design Film Festival del 2004. Partner storica dei Castiglioni e maggiore finanziatrice della Fondazione Castiglioni, FLOS ha reso gentilmente disponibile questo video per la San Francisco Design Week 2017.
Per sottolineare l’influenza del design e dello stile di vita italiano a San Francisco, saranno distribuite delle mappe da Pier 27 che indicano i luoghi principali del design italiano da visitare durante la San Francisco Design Week. Dall’arredo agli interni, dai ristoranti alla moda, la mappa evidenzia le numerose connessioni commerciali e creative tra San Francisco e l’Italia.

Per ulteriori informazioni contattare:

Paolo Barlera
Italian Cultural Institute
paolo.barlera@esteri.it
Tel. (415) 788-7142
www.iicsanfrancisco.esteri.it

Dawn Zidonis
Executive Director, San Francisco Design Week
dawn@sfdesignweek.org
Tel. (415) 626-6008
www.2017.sfdesignweek.org

Serena Perfetto
Marketing & Communications, CoorItalia
serena@cooritalia.com
www.cooritalia.com

Italian Cultural Institute | 601 Van Ness Avenue, Suite F | San Francisco, California 94102

Tel: 415 788 7142 | contact.sanfrancisco@esteri.it | www.iicsanfrancisco.esteri.it

Clara Buoncristiani

Ufficio Stampa

Fondazione Achille Castiglioni

M. +39 366 3353579

Toscana Arcobaleno d’estate fa tappa a Siena e a Trequanda con i racconti di Toscana Ovunque bella

79a279ad-b434-407d-8afb-0fe9cac88c87Toscana Arcobaleno d’estate fa tappa a Siena e a Trequanda con i racconti di Toscana Ovunque bella

Dai il benvenuto all’estate con l’Arcobaleno! Tutti gli eventi su www.arcobalenodestate.it

Appuntamento domenica 18 giugno, alle 16.30 a Siena e alle 18.30 a Trequanda dove interverrà, tra gli altri, il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani

Per l’occasione Toscana Ovunque Bella lancia una novità: comuni, associazioni e operatori turistici possono incorporare le storie inedite sul proprio sito grazie al nuovo widget

E’ iniziato il lungo weekend di Toscana Arcobaleno d’Estate (16 – 18 giugno), l’iniziativa promossa dalla Regione Toscana con il supporto di Toscana Promozione Turistica, Fondazione Sistema Toscana e ANCI, in collaborazione con il media partner QN-La Nazione. Domenica 18 giugno la manifestazione farà tappa prima a Siena e poi a Trequanda per una giornata interamente dedicata a Toscana Ovunque Bella, il progetto di promozione regionale che accende i riflettori sui comuni attraverso i loro racconti inediti. Il lancio dell’estate 2017 coinciderà quindi con la festa dei borghi toscani, ogni comune – anche quelli più piccoli e meno conosciuti – svelerà la sua storia inedita con eventi ad hoc, diventando protagonista nel weekend Arcobaleno.

Domenica 18 giugno alle 16.30 gli organizzatori e le istituzioni saranno a Siena nel Museo Civico di Palazzo Pubblico, accolti dall’assessore al turismo Sonia Pallai, per assistere a “Toscana Ovunque Bella, Scene di un’utopia possibile”: un’originalissima visita teatralizzata alla scoperta degli affreschi del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti. Seguirà brindisi Arcobaleno. La visita si ripeterà per il pubblico alle ore 17 e, seguire, nella Loggia dei Nove, concerto con ensamble di sassofoni eseguito dall’Istituto Musicale Rinaldo Franci. Evento a pagamento (visita e concerto compresi nel costo di ingresso al Museo). Per informazioni Tel. 0577 292128-206, turismo@comune.siena.it www.enjoysiena.it

Il secondo appuntamento della giornata con Toscana Ovunque Bella si terrà alle 18.30 a Trequanda, presso la Fattoria del Colle, per festeggiare l’avvio dell’estate anche in campagna. Qui sono attesi, tra gli altri: Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, Paolo Chiappini, direttore di Fondazione Sistema Toscana oltre alla padrona di casa, Donatella Cinelli Colombini, presidente del consorzio vini Orcia. Interverranno anche alcuni soci del Consorzio a rappresentare le cantine di Montalcino, Pienza e Trequanda insieme ad alcuni rappresentanti delle stesse amministrazioni comunali. Nell’occasione verranno lette le tre brevi storie inedite di Montalcino, Pienza e Trequanda pubblicate sul sito www.toscanaovunquebella.it, progetto di promozione turistica regionale fiore all’occhiello dell’assessorato al turismo. E da oggi il progetto si arricchisce di una funzione in più: è possibile incorporare le storie di Toscana Ovunque Bella sul proprio sito, blog o testata online grazie al nuovo widget. Comuni, strutture ricettive, associazioni di categoria ma anche musei, associazioni culturali hanno uno strumento di promozione in più, semplice e a costo zero: potranno aggiungere sull’homepage del loro sito una vera e propria finestra con i racconti di Toscana Ovunque Bella relativi al Comune o alla zona di proprio interesse. Basta definire l’area geografica, scegliere se mostrare la mappa e personalizzarne le dimensioni. Toscana Ovunque Bella si conferma un progetto di promozione digitale che mette al centro i tanti operatori del travel della Toscana, offrendo i suoi contenuti a servizio del sistema.

Sono centinaia gli appuntamenti in programma nel weekend Arcobaleno. I dettagli per ciascun evento, oltre alle offerte create ad hoc per l’Arcobaleno dai gestori di strutture ricettive, ristoranti e stabilimenti balneari, sono consultabili sul sito www.arcobalenodestate.it anche su mappa georeferenziata. Radio Toscana è media partner della festa “Toscana Arcobaleno d’Estate” e propone una selezione musicale, una playlist studiata ad hoc per accompagnare l’evento. Ascoltatori, bar, ristoranti, stabilimenti balneari, associazioni e tutti coloro che aderiscono all’iniziativa sintonizzandosi su Radio Toscana (Fm 104.7 e 88) potranno avere una colonna sonora speciale che coinvolgerà tutta la regione.

Toscana Arcobaleno d’Estate è Facebook, Twitter e Instagram. L’hashtag è #arcobalenodestate.

Contatti Stampa:
Mariangela Della Monica – Responsabile ufficio stampa Fondazione Sistema Toscana
Cell. 334 6606721 m.dellamonica@fondazionesistematoscana.it
Marte Comunicazione – Ufficio Stampa Toscana Arcobaleno d’Estate cell. 3356130800-3398655400- marzia.morganti@gmail.com; ntempestini@gmail.com

C’ è tempo fino al 15 giugno per candidarsi al Premio Casato Prime Donne

3b4f0ded-a89b-45cf-8f2c-b8f8211c2fb4C’ è tempo fino al 15 giugno per candidarsi al Premio Casato Prime Donne

Potranno partecipare soltanto gli articoli, i programmi e le foto pubblicate tra il 15 giugno 2016 e il giugno 2017

Ci sarà tempo fino al prossimo 15 giugno per candidare articoli, programmi televisivi riguardanti Montalcino e i suoi vini oppure foto inerenti i territori del vino Brunello e Orcia alla 19° edizione del Premio Casato Prime Donne, l’iniziativa promossa dalla Cantina di Donatella Cinelli Colombini avente lo scopo di esprimere la gratitudine del territorio verso chi ne promuove la civiltà e le produzioni enologiche ma soprattutto di valorizzare le donne che propongono nuovi modelli di femminilità che si distinguono per meriti scientifici, civili e sociali apportando alla società stessa un contributo in termini di coraggio, di etica e di esempi positivi.
Quattro  le sezioni del concorso: il Premio “IO E MONTALCINO” riservato a libri, servizi televisivi, radiofonici o pagine web che presentano Montalcino nei suoi aspetti storici, culturali, paesaggistici e agricoli; il Premio CONSORZIO DEL BRUNELLO DI MONTALCINO rivolto a giornalisti italiani o stranieri specializzati nel ramo vitivinicolo; il Premio “MONTALCINO, LA SUA STORIA, LA SUA ARTE, IL SUO VINO” DESCRITTI DA UNA DONNA, riservato ad articoli, libri, servizi televisivi o radiofonici o pagine web, a firma femminile e il Premio Fotografico sul tema “GENTI E TERRE DEI VINI BRUNELLO E ORCIA”, per il quale vengono selezionate precedentemente dalla giuria cinque foto finaliste da sottoporre al voto di una giuria virtuale del web. Il materiale dovrà essere inviato entro e non oltre le ore 24 del 15 giugno alla segreteria del concorso presso Casato Prime Donne, 53024 Montalcino (SI).

Anche per questa edizione la giuria sarà composta da Donatella Cinelli Colombini presidente, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione le quali, grazie anche alle competenze multidisciplinari messe in campo, sono riuscite a dare contenuto e messaggio al premio Casato Prime Donne rendendolo un grande strumento di promozione sociale e territoriale. Ad affiancare le giurate, ci sarà il Sindaco di Montalcino, il Presidente del Consorzio del Brunello Patrizio Cencioni e tre personalità di chiara fama come Mario Fregoni, Leone Piccioni e Sergio Zavoli.

Il PREMIO PRIMA DONNA Sarà assegnato dalla Presidente della Giuria  Francesca Colombini Cinelli
Sarà premiata, a scelta della Giuria, una donna italiana o straniera che si è particolarmente distinta per coraggio ed eticità di comportamenti e che con il suo impegno ha valorizzato la presenza femminile nella società e nel lavoro
La data della cerimonia di premiazione è già fissata per domenica 17 settembre al Teatro degli Astrusi a Montalcino: ad ogni vincitore, una fornitura di Brunello e altri vini di Donatella Cinelli Colombini per un valore di 1.000 euro, un premio in denaro di 1.500 euro più la disponibilità di un appartamento agrituristico nella Fattoria del Colle di Trequanda, per una settimana, durante l’anno 2018.

Per informazioni e prenotazioni
Fattoria del Colle, Località Colle 53020 Trequanda (SI)
0577662108 info@cinellicolombini.it

Addetta stampa
Marzia Morganti Tempestini Tel 335 6130800
marzia.morganti@gmail.com

Toscana Arcobaleno d’estate: Dal 16 al 18 giugno

79a279ad-b434-407d-8afb-0fe9cac88c87Toscana Arcobaleno d’estate: Dal 16 al 18 giugno centinaia di eventi per dare il via all’estate 2017

Dai il benvenuto all’estate con l’Arcobaleno! Tutti gli eventi su www.arcobalenodestate.it

Aperitivi sulle terrazze di Firenze, concerto di Raf e Notte Bianca a Viareggio, concerto gospel a Prato, visita agli affreschi del Buon Governo a Siena, tour enogastronomico tra i sapori del Giglio, visita alle fortificazioni della Linea Gotica in Lucchesia e domenica focus su Toscana Ovunque Bella!

Firenze, 14 giugno 2017 –  Tutto pronto per Toscana Arcobaleno d’Estate, l’iniziativa promossa dalla Regione Toscana con il supporto di Toscana Promozione Turistica, Fondazione Sistema Toscana e ANCI, in collaborazione con il media partner QN-La Nazione, per lanciare ufficialmente la stagione estiva. La quinta edizione si terrà dal 16 al 18 giugno, un lungo weekend di festa dedicato ai turisti e ai toscani che avranno l’opportunità di “assaggiare” il meglio dell’offerta regionale e decidere poi, anche in un secondo momento, di tornare per approfondire uno o più aspetti. Il cartellone comprende festival, concerti, degustazioni, mostre con particolare attenzione alle eccellenze toscane, dai prodotti enogastronomici alle bellezze culturali e paesaggistiche. I dettagli per ciascun evento, oltre alle offerte create ad hoc per l’Arcobaleno dai gestori di strutture ricettive, ristoranti e stabilimenti balneari, sono consultabili sul sito www.arcobalenodestate.it anche su mappa georeferenziata.

“Puntiamo sempre di più con manifestazioni come questa a far conoscere a turisti e cittadini toscani opportunità per vivere la nostra regione mettendone in evidenza le tante iniziative. Con la presenza sul web e le cronache su tutto il territorio de La Nazione racconteremo uno spaccato della nostra estate cercando di essere sempre più attrattivi”, ha dichiarato Stefano Ciuoffo, assessore al Turismo della Regione Toscana.

EVENTI TOP – Venerdì 16 giugno la festa partirà dal capoluogo toscano con l’iniziativa promossa da Confcommercio Toscana: “Firenze vista dall’alto”. Originali aperitivi da gustare per tre sere, dal 16 al 18 giugno, in luoghi solitamente inaccessibili al grande pubblico, dai quali si gode un panorama di rara bellezza. Hanno aderito le terrazze di quattro alberghi del centro: Grand Hotel Baglioni, Hotel Continentale, Plaza Hotel Lucchesi, Hotel Tornabuoni Beacci oltre a quella del Museo degli Innocenti (eventi a pagamento su prenotazione). Qui tutti i dettagli www.arcobalenodestate.it/firenze-vista-dallalto-5-terrazze-arcobaleno.  Il grand opening si terrà sulla Terrazza del Museo dell’Opera del Duomo che, per gentile concessione dell’Opera di Santa Maria del Fiore, resterà aperta in via straordinaria venerdì 16 giugno per ospitare la cerimonia ufficiale di inaugurazione di “Toscana Arcobaleno d’Estate 2017”, alla presenza delle autorità e degli organizzatori (evento ad invito) e che potrà essere seguito in diretta su Radio Toscana (fm104,7 e 88), la Radio partner di Toscana Arcobaleno d’Estate 2017. Per le ore 23 della stessa serata è in serbo una sorpresa che colorerà le varie terrazze. Sabato 17 il clou sarà ancora una volta sulla passeggiata di Viareggio per il concerto di Raf che coinciderà con la Notte Bianca. Lo spettacolo inizierà alle 21.00, in diretta su Radio Toscana, con “Le Idee”, gruppo vincitore del contest per band emergenti italiane #musicampus2017, promosso da Librerie Universitarie e Radio Firenze. A seguire, salirà sul palco Hugolini, musicista e cantautore attivo a Firenze che quest’estate aprirà alcuni concerti di Francesco Gabbani. Infine, alle 22.00, l’atteso concerto di Raf. A condurre la serata l’attrice e presentatrice Roberta Catarzi. Domenica 18 avrà una caratterizzazione più territoriale con il coinvolgimento dei comuni che si racconteranno attraverso il format “Toscana Ovunque Bella”. Ogni borgo svelerà il suo racconto inedito con eventi ad hoc, diventando protagonista nel weekend Arcobaleno.

AREA FIORENTINA – Tra gli eventi top si segnala l’Arcobaleno al Parco dei Renai a Signa (FI) organizzato per domenica 18 dalla Pro Loco Signa con il patrocinio del comune. Una giornata di svago tra laboratori di costruzione aquiloni, un mercatino e stand gastronomici. Il 17 e 18 giugno le vie del castello di Calenzano Alto (FI) saranno animate da Lunaria, festival delle arti di strada promosso dal comune e dall’Associazione turistica Calenzano. I visitatori potranno assistere a spettacoli musicali, arti di strada e spettacoli di fuoco. Itinera 2017 offre, invece, tour golosi sulle colline di Scandicci dedicati alle famiglie con bambini dai 3 ai 10 anni. Potranno accarezzare gli asini e cavalcarli; alle ore 19.30 la cena nel bosco e dalle 21 intrattenimento aspettando le lucciole. Gli amanti della buona tavola non potranno mancare a San Casciano in Val di Pesa alla VI° edizione del Campionato della Bistecca in programma il 16 e 17 giugno.

AREA PRATESE – Tanti gli eventi di Prato Estate che ricadono nel weekend Arcobaleno. Tra questi: venerdì 16 l’appuntamento con Officina Ridens Open Air – Rio Bum Bum, un viaggio tra teatro, musica e magia (ore 21.30, Biblioteca Lazzerini); sabato spazio a Gioca Tamburo, spettacolo per bambini (ore 10.30,

Ex-Fabrica). Domenica visita guidata alla mostra “Uno sguardo a noi contemporaneo: con gli occhi di Paola Angelini” e a seguire aperitivo nel cortile di Palazzo Pretorio (dalle ore 11). Sempre domenica il Giardino Buonamici di Prato sarà il palcoscenico del concerto del coro gospel Black & White Ensemble Gospel Choir. L’evento, promosso dal Comitato Cittadino Attività Musicali e Strada dei vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi, fa parte della rassegna estiva Oltre il Giardino 2017 (ore 21).

SIENA E PROVINCIA – Siena è come sempre in prima linea per offrire un ricco weekend Arcobaleno. Venerdì 16 alle 17 presso la Pinacoteca Nazionale in programma il percorso guidato “Luci e colori nei dipinti di Domenico Beccafumi”. A seguire l’assessorato al Turismo del Comune presenterà il nuovo video della Città “Siena dall’alto” (ingresso gratuito). Domenica 18 sarà di scena nel Museo Civico di Palazzo Pubblico, in piazza del Campo, “Toscana Ovunque Bella, Scene di un’utopia possibile”: un’originalissima visita teatralizzata alla scoperta degli affreschi del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti (ore 17). Delizie dentro le mura” è, invece, il titolo dell’evento promosso dal Comune di Monteriggioni (SI) per venerdì 16. Maestri pasticceri faranno degustare dolci, gelato, cioccolato e tante altre golosità dalle 18 – 23.30, ingresso libero. Rimanendo in tema culinario, dal 16 al 18 giugno San Casciano dei Bagni (SI) ospita la Sagra del Ciaffagnone e del tagliolino al tartufo.

AREA ARETINA – Venerdì 16, la sera prima della Giostra del Saracino, ciascun quartiere di Arezzo ospita la cena propiziatoria. La location è la piazza adiacente la sede storica di ciascun quartiere, dove vengono apparecchiate lunghe tavolate addobbate con i colori degli emblemi dei quartieri. La sera tra il 17 e il 18 giugno a Cortona sarà di scena la Cortona Jazz Night. Dalle 16.00 le strade e le piazze si animeranno grazie alla musica jazz. Per l’occasione i negozi saranno aperti fino a tarda notte con offerte e sconti per tutti. A Foiano della Chiana la Proloco organizza per domenica 18 Trekking della Bonifica alla scoperta del Canale Maestro, una passeggiata per capire meglio il sistema idraulico della bonifica della Valdichiana.

LUCCHESIA E VERSILIA – Domenica 18 giugno, in occasione della processione del Corpus Domini, rivive a Camaiore (LU) la magia dei tappeti di segatura colorata. A partire dal tramonto del sabato, per tutta la notte, i maestri “tappetari” lavoreranno per dar vita alle loro creazioni. Il Comune di Forte dei Marmi aderisce all’Arcobaleno con un cooking show inserito tra le iniziative del venerdì 16 di ForteChildren (ore 15 – 19). Il piccolo Nicolò, tra i protagonisti di Masterchef junior 2015, cucinerà a partire da una misteriosa Mistery Box. Domenica 18 in programma a San Giusto di Brancoli (LU) la visita alle fortificazioni della Linea Gotica in Lucchesia. Guide locali mostreranno ai partecipanti fortificazioni e trincee ancora ben conservate. Lungo il percorso saranno presenti rievocatori storici con uniformi dell’epoca. Al termine del percorso verrà offerto un pranzo a base di prodotti tipici della zona. Domenica 18 a Capannori si svolgerà il 2° raduno delle auto d’epoca fra le colline lucchesi promosso dal Club Balestrero Lucca, Confesercenti Toscana Nord e l’associazione ‘Insieme le botteghe di Marlia’, con il patrocinio del Comune di Capannori.

AREA PISANA – Cooperativa Archeologia organizza per sabato 18 una visita guidata al cantiere di allestimento del Museo delle Navi Antiche di Pisa. Un’occasione unica di vedere trenta navi romane con il loro carico di anfore, ceramiche, vetri, metalli e strumenti di bordo, restaurate in 16 anni di lavori. L’eccezionalità della visita è rappresentata proprio dall’opportunità di visitare un Museo in divenire, non ancora aperto al pubblico (Arsenali Medicei – Lungarno Ranieri Simonelli). Il Comune di Pomarance (PI) organizza visite guidate alla sua Fortezza inespugnabile situata nella frazione di San Domenico, la Rocca Sillana (dal 16 al 18 giugno). A San Miniato grande attesa per “Il Guazzabuglio – 9 e 24° Raduno Folcloristico di Bande con Majorettes”. Si inizia venerdì 16 con la “Cena Sotto le Stelle”; si continua il sabato 17 con il “24° Raduno di Bande Folkloristiche con majorettes” provenienti da tutta la toscana e non solo. Si conclude la domenica 18 con lo spettacolo dal teatrale: “Veleno per topi”.

PISTOIESE –  A Montecatini Terme torna l’appuntamento con Estate Regina. Sabato 18 presso le Terme Tettuccio si esibirà l’Orchestra La Filharmonie con Musiche di Richard Wagner e di Ludwig Van Beethoven (ingresso gratuito). Sempre Montecatini farà da cornice al Festival dei Cori, concerti en-plein-air con accompagnamento o “a cappella”, di cori provenienti da tutto il mondo (venerdì 16, piazza del Popolo). A Pescia, invece, sarà di scena la 19° Edizione Festival di Pescia, manifestazione canora storica rivolta a interpreti, autori, band di tutta Italia (15 – 17 giugno). Sabato 18 giugno in programma sempre a Pescia la 3a edizione di Rin…corri Pescia, gara podistica competitiva (10km) e non (11km), con possibilità anche per le famiglie di partecipare iscrivendosi alla Family Run (5km).

LIVORNO E PIOMBINO – A Livorno spazio alla seconda edizione del Cacciucco Pride 2017 che si terrà dal 16 al 18 giugno. Un’iniziativa nata per celebrare il suo piatto simbolo, facendosi conoscere a tutto tondo attraverso il cibo. L’evento enogastronomico ricade nell’8° edizione della Notte Blu che si svolgerà a cavallo
tra il 17 e il 18 giugno. La proloco di Piombino organizza per venerdì 16 il concerto di Gino Paoli. L’evento ad ingresso gratuito si terrà in piazza Bovio, la più grande piazza europea circondata su tre lati dal mare

GROSSETO  –  A Spasso Tra i Rioni è l’appuntamento enogastronomico a cura Pro loco Isola del Giglio e Giannutri. Dal 16 al 17 Giugno dalle 20 alle 24 i tre rioni del Giglio – Moletto, Saraceno e Chiesa – ospiteranno gli stand di prodotti tipici e pietanze dell’isola, come la tonnina, il baccalà sfilettato, sarde arrosto e tanto altro accompagnato dall’Ansonica, il vino locale che si abbina perfettamente alle specialità offerte. Il
Bagno Gabry di Marina di Grosseto offre lezioni gratuite di Taekwondo per bambini dai 5 ai 12 anni con la supervisione dell’istruttore Renato Romani, dal 16 al 18 giugno, dalle 17 alle 19.

MASSA – I più golosi non potranno mancare sabato 17 alla quarta edizione della Gara di Torte di Pro Loco Marina di Massa. Pasticceri amatoriali dal 6 ai 99 anni si sfideranno alla torta più bella e buona. Premi e assaggi per tutti.

Radio Toscana è media partner della festa “Toscana Arcobaleno d’Estate” e propone una selezione musicale, una playlist studiata ad hoc per accompagnare l’evento. Ascoltatori, bar, ristoranti, stabilimenti balneari, associazioni e tutti coloro che aderiscono all’iniziativa sintonizzandosi su Radio Toscana (Fm 104.7 e 88) potranno avere una colonna sonora speciale che coinvolgerà tutta la regione. Venerdì sera inaugurazione in diretta dell’Arcobaleno D’Estate che si terrà sulla terrazza dell’Opera del Duomo. La media partnership prosegue la sera del 17 giugno. Radio Toscana trasmetterà in diretta dal lungomare Mazzini di Viareggio lo spettacolo che darà il via ufficiale alla festa in musica. Inoltre sarà ospite del concerto la band “Le Idee” vincitrice del Music Campus, contest fiorentino per band emergenti promosso da Radio Firenze, sempre del gruppo Radio Toscana, in collaborazione con Librerie Universitarie.

Per aderire al calendario Arcobaleno compilare il  form sul sito www.arcobalenodestate.it (per info 055 2719083, dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle ore 15.00 alle 18.00).

Toscana Arcobaleno d’Estate è presente sui social: Facebook, Twitter e Instagram. L’hashtag è #arcobalenodestate.

Contatti Stampa:
Mariangela Della Monica – Responsabile ufficio stampa Fondazione Sistema Toscana
Cell. 334 6606721 m.dellamonica@fondazionesistematoscana.it

Marte Comunicazione snc. di Marzia Morganti e co.
info@martecomunicazione.com www.martecomunicazione.com

Al premio Moda “città dei sassi 2017 vince la stilista sarda Mara Piras

Panoramica Piazza San Pietro CaveosoAl premio Moda “città dei sassi 2017 vince la stilista sarda Mara Piras

Un successo di pubblico, di critica, di stile, di eleganza, di internazionalità
alla IX edizione del Premio Moda “Città dei Sassi”.

Grande successo per il Premio Moda “Città dei Sassi” dove sensualità, passione, originalità ed internazionalità hanno caratterizzato la nona edizione del Concorso Internazionale per Stilisti dell’Alta Moda. Lo scopo del concorso è di individuare, valorizzare e premiare creativi, designers per scoprire stilisti emergenti e/o di professionisti nel campo della moda femminile e di valorizzarne il talento nella splendida cornice dei “Sassi” di Matera (Patrimonio Unesco dell’Umanità e Capitale Europea della Cultura 2019).

La manifestazione giunta alla IX edizione, ideata e organizzata dalla Publimusic.com di Sabrina Gallitto e Officina della Cultura, direttore artistico Enzo Centonze, direttore format Mara Piras.1 ph. Paolo De NoviPaolo Fumarulo, regia e coreografie di Stefania Coralluzzo, coordinatore tecnico Vincenzo Scasciamacchia, ufficio stampa e pubbliche relazioni Nicola Altomonte, fitting Harscel Srl, casting Centonote Soc. Coop.va, segreteria organizzativa Terry Natale, assistenza costumista Silvana Santeramo, allestimenti tecnici Saverio Morcinelli, audio luci e video Sound Planet Service, noleggio/vendita macchine e attrezzature Gruppo Festa, responsabile tecnico Studio Giesse di Gaetano Santoruvo che ha visto la conduzione della showgirl e attrice Laura Lena Forgia coadiuvata dalla giornalista Annamaria Sodano, svoltasi nella splendida e suggestiva Piazza San Pietro Caveoso – Matera.

Media partner “CHI E’ CHI”, Fashion Channel, Book, TRM network, realizzata con il patrocinio della Regione Basilicata, della Provincia e Comune di Matera, dell’APT Azienda di Promozione Turistica della Basilicata, della Lucana Film Commission, del CNA Federmoda e CNA Cinema Basilicata.

Ospiti istituzionali presenti alla manifestazione: Raffaello De Ruggieri (Sindaco del Lorenzo RivaComune di Matera), Mariano Schiavone (Direttore Generale dell’Apt Basilicata) e Nicola Timpone (Direttore del Gruppo Locale (Gal) “La Cittadella del Sapere” e Coordinatore Area Relazioni Istituzionali e Relazioni per Marketing della Lucana Film Commission).

Pace, uguaglianza e integrazione tra i popoli senza distinzione di razze, colori e culture questo è il messaggio che ha voluto lanciare da Matera (Capitale Europea della Cultura 2019). il Premio Moda “Città dei Sassi” con l’Associazione Cultuale Officina della Cultura di Matera e l‘Associazione No Profit African Fashion Gate (AFG) che sostiene un programma di sviluppo sociale e culturale ideato da Nicola Paparusso e patrocinato dal Ministero della Cultura e della Comunicazione del Senegal. L’obiettivo è favorire lo sviluppo sociale e culturale dell’Africa attraverso la moda e l’arte. La passerella di Matera sulle quale hanno sfilato le modelle di AFG, ha rappresentato un ponte simbolico oltre per promuovere nel mondo le modelle africane e quindi esportare la loro rara bellezza anche per promuovere il dialogo interculturale, l’osmosi e la contaminazione tra i vari linguaggi artistici.

A decretare i vincitori una prestigiosa giuria internazionale di addetti ai lavori (giornalisti, stilisti, esperti del settore, associazioni di categoria): La giuria composta dai creatori di moda: Lorenzo Riva, (stilista), Gianni Molaro (stilista) Michele Miglionico (stilista), Paolo Fumarulo (stilista), dai giornalisti: Luciana Boccardi (Il Gazzettino), Paola Cacianti (storica critica di moda, Rai1 “Top- Tutto quanto fa tendenza”), Daniela Colucci (Rai2 Tg2 Costume e Società), Cristiana Schieppati (CHI E’ CHI) Fabiana Giacomotti (Il Foglio e docente di Scienze della Moda e del Costume all’Università di Roma La Sapienza), Marzio Nocera (Fashion Channel), Sofia Catalano (Giornale di Sicilia – Oggi), Nicole Fouquè (Quotidiano Nazionale – Quotidiano.net), Michele Capolupo (Sassilive.it), Anna Larato (La Gazzetta del Mezzogiorno), Mariangela Lisanti (Il Quotidiano del Sud), Franco Martina (Ansa), Rosita Stella Brienza (Repubblica e La Nuova Basilicata), Francesca Rodolfo (TgNorba24), imprenditore tessile: Beppe Pisani (Serikos Collezioni &Tessili), esperti di moda: Nicola Paparusso (segretario generale dell’African Fashion Gate), Angelo Mellone (autore e conduttore del magazine di Rai1 “Top – Tutto quanto fa tendenza”), Rosalba Stasolla (docente di Storia del Costume), Tony Caravano (collezionista di moda), Sabina Albano (docente all’Accademia delle Belle Arti di Fashion Design di Catania); dalle associazioni di categoria: Leo Montemurro (CNA-Federmoda e CNA Cinema Baslicata).

Sette i concorrenti in gara: Dalila Palumbo, Dimitar Dradi, Ilenia Barone, Ilenia Donati, Iole Trombetta, Mara Piras, Simone La Bella.

Vincitore della nona edizione del Premio Moda “Città dei Sassi” è stata la stilista sarda Mara Piras, (premio consegnato dal sindaco Raffaello De Ruggieri). Il Premio Moda al Cinema (quest’anno dedicato all’attrice Ingrid Bergman icona del cinema e dello stile nel mondo consegnato dall’attrice Elisabetta Pellini) e Premio “Serikos” (consegnato dall’imprenditore tessile Beppe Pisani) sono stati assegnati allo stilista Simone La Bella.
Il Premio Moda “Matera 2019” (consegnato dal rappresentante del CNA Federmoda Leo Montemurro) è stato assegnato alla stilista pugliese Dalila Palumbo alla quale è stato anche riconosciuto il Premio Speciale “CHI E’ CHI” consegnato dal direttore responsabile Cristiana Schieppati con la motivazione “Ha saputo cogliere e trasmettere un segnale di unione della diversità”.

Nel corso della serata sono stati assegnati altri premi:
Premio alla Carriera alla giornalista Luciana Boccardi, Premio alla Carriera allo stilista Lorenzo Riva, Premio Speciale Moda allo stilista Gianni Molaro, Premio Speciale Moda allo stilista Michele Miglionico, Premio Speciale Cinema all’attrice Elisabetta Pellini, Premio Speciale Moda e Cultura al Segretario Generale dell’African Fashion Gate Nicola Paparusso, Premio Speciale Moda e Territorio al Direttore Generale dell’Apt Basilicata Mariano Schiavone.

A dare il via all’evento è stata la commemorazione dei 20 anni dalla tragica scomparsa di Gianni Versace, una delle menti più fervide del fashion system, lo stilista più amato , quello più imitato e mai dimenticato. In tale occasione sono stati presentati al pubblico alcune creazioni degli anni ’90 di Gianni Versace della collezione privata di Tony Caravano, raffinato collezionista partenopeo che ha fatto della sua grande passione un vero e proprio stile di vita.

A seguire la proiezione di un video dedicato all’attrice Ingrid Bergman, la presentazione della borsa “Ingrid” che la stilista Elisabetta Armellin per V73 ha creato appositamente in occasione del Centenario della nascita dell’attrice che ha fatto dono al Museo di Palazzo Mocenigo e della creazione dello stilista Paolo Fumarulo, che ha voluto interpretare con il suo abito da sera l’immagine dell’indimenticabile attrice icona di eleganza.

Lo spazio poi è stato dedicato ai giovani stilisti con le sfilate dei concorrenti:
la stilista Dalila Palumbo si è ispirata all’argomento molto sentito e dibattuto tra le nostre generazioni, l’Omosessualità intesa non più come diversità, ma parte integrante di un complesso e sfaccettato tessuto sociale, il tema della collezione di Dimitar Dradi è “The Crown of Love” vede realizzati capi in carta ed ecopelle con l’arte degli origami e grossi volumi che traggono ispirazione dal fetish africano, la collezione presentata da Ilenia Barone è ispirata alle bellezze naturali del Bel Paese, collezione ispirata ai balli in maschera tipici del XVIII secolo quella di Ilenia Donati, è ispirata a una delle ultime opere di Gustav Klimt la “Donna con ventaglio” la collezione di Mara Piras, “Stuck in the Rocks” il tema della collezione di Simone La Bella che vuole dimostrare che non bisogna per forza indossare seta accostata a diamanti in abiti a sirena per essere raffinati. A chiudere la gara Iole Trombetta con la sua collezione “Natura Sottomarina” ispirata alle sfumature del mare, ai coralli ed ai pesci tropicali.

A chiudere i protagonisti veterani dell’Alta Moda: lo stilista Michele Miglionico con una anteprima della sua prossima collezione di alta moda “Smoking Couture”, Gianni Molaro che ha presentato degli outfits che rappresentano un po’ il suo percorso storico nella Haute Couture. A chiudere la serata gli abiti eleganti e sfarzosi di Lorenzo Riva che da sempre è interprete del bon-ton italiano.

A rendere ancora più magica la serata è stata la performance musicale del gruppo “L’altro ‘900”, nato a Matera nel 2000 ad opera di musicisti lucani tutti diplomati al Conservatorio Statale di Musica Duni.

A completare il look delle modelle hair stylist: Biolab-Hair (Napoli) ed Estilo di Vincenzo Di Liddo (Matera), mentre make up artist: Academy di Antonio Riccardo (Napoli), le fotografie sono di Paolo De Novi, Enzo Dell’Atti e Brunella Armaiuoli.

Grande successo del Premio Moda Città dei Sassi 2017 anche grazie alla presentazione nella Chiesa del Cristo Flagellato – Complesso San Rocco – Piazza San Giovanni – Matera del libro “CON INGRID tra colline viola (ed. Supernova) di Luciana Boccardi, veterana giornalista veneziana esperta nel campo della moda e del costume, sono intervenuti Elisabetta Pellini (attrice), Paride Leporace (Direttore Generale della Lucana Film Commission), Elisabetta Armellin (stilista) e la moderatrice Rosalba Stasolla (Docente di Storia del Costume).
Un libro scritto dall’autrice per il centenario della nascita di Ingrid Bergman (1915-2015), che la stampa di tutto il mondo ha ricordato (successo, film, amori…). Nella storia della sua vita c’è comunque solo una giornata che non si legge in nessuna delle pagine dedicate all’attrice perché fino ad oggi sconosciuta, inedita: la giornata della giornalista Luciana Boccardi con Ingrid, nel lontano 1977, ad Asolo. In questo volume, oltre a frammenti da Una vita per il Cinema, si riportano le testimonianze rilasciate allora per il “dossier” (Tribute to Ingrid 1983) da personaggi di grande statura intellettuale accanto a quelle di personalità intervistate oggi. Alla domanda che chiude il libro, “Qual è il ‘colore’ di Ingrid?”, rispondono le più belle firme del giornalismo di moda italiano.

In tale occasione è stata presentata una mostra di n. 10 scatti fotografici originali dell’attrice “per gentile concessione di Giulio Malgara” che furono esposti al Teatro la Fenice di Venezia il 30 agosto 1083 durante il Festival del Cinema di Venezia per la commemorazione a un anno dalla sua morte ”Tribute to Ingrid” che riunì i divi di Hollywood, lo star-system Internazionale e il mondo della cultura.

Al Premio Moda Città dei Sassi 2017 ha visto la presenza di MAVIVE dei Vidal, la dinastia veneziana del profumo, con la distribuzione al pubblico della serata di campioncini omaggio del profumo.
Il profumo donato è la “Rosa Moceniga”, in ricordo a Ingrid Bergman.
Rosa Moceniga è un progetto ambizioso che il brand The Merchant of Venice ha deciso di sviluppare per omaggiare un fiore sofisticato, la cui storia ha origini antiche che si ricollegano alla tradizione profumiera veneziana.
La presenza di queste gocce di profumo dell’azienda veneziana (Mavive), offerte agli ospiti del Premio Moda “Città dei Sassi”, rappresenta una sorta di fil Rouge che unisce la città magica di Matera alla magia di Venezia.

Una Matera diversa, piena di fascino e intrisa di evocazione, bellezza, solidarietà e internazionalità. Una eleganza, romantica e lieve, efficace per far conoscere culture diverse, per valorizzare e salvaguardare la Lucanità e il “Made in Italy” unici nel mondo.

Officina della Cultura

Dott. Vincenzo Scasciamacchia

PREMIO MODA – CITTA’ DEI SASSI
Press Office: Nicola Altomonte
Mobile: + 39 340 5402210
Website: www.premiomoda.it
Email : premiomodamatera@libero.it

Calamare by Fantini Club: a Cervia il ristorante più glam della riviera

Calamare-2016-web (19 di 24)Calamare by Fantini Club: a Cervia il ristorante più glam della riviera
#Calamare by Fantini Club

Tra proposte gourmet e piatti della tradizione, a Cervia il ristorante più glam della riviera

La sabbia tiepida sotto i piedi, il rumore delle onde e tutto il gusto della cucina di mare: se esistono luoghi che ‘ti innamorano’ a prima vista, il ristorante Calamare del Fantini Club di Cervia si candida senza dubbio a rubare cuore e palato dei suoi avventori.

A partire dall’ambientazione, in uno degli stabilimenti balneari tra i più dinamici ed innovativi della Riviera Adriatica, fino agli irresistibili piatti a base di pesce freschissimo, tra rivisitazioni gourmet e specialità della nobile tradizione marinara italiana, tutto al Calamare è curato nei minimi dettagli, prestando la massima attenzione al benessere e alla genuinità. Gli elementi romantici e glamour di una location accogliente e rilassante fanno da contorno ad una cucina di autentico benessere globale in linea con la filosofia High Quality Lifestyle che, al grido di “Be active, be genuine, be relaxed, be positive!”, da tempo contraddistingue il Fantini Club.

CalamareA coordinare il progetto culinario è lo Chef Consultant Samuele Zani che, in stretta collaborazione con lo  Chef residente Matteo Magnani e la sua equipe di professionisti, propone piatti legati al territorio, ma  che strizzano l’occhio all’internazionalizzazione, data dall’utilizzo di grandi varietà di verdure, frutti e germogli e dall’originalità degli accostamenti, senza mai tralasciare la qualità di un menù che non ha bisogno di presentazioni.

Tra gli imperdibili del menù Tra orto e mare: antipasto che nasce dalla volontà di rileggere un classico piatto della cucina del mare, l’insalata di mare, in chiave più fresca e attenta alla stagionalità e alla salubrità del piatto, utilizzando oltre a seppie, polipi e mazzancolle di prima qualità, ortaggi e tuberi di produzione locale e di stagione, legando il piatto all’entroterra per una proposta fresca e salutare.
Si continua con Passatelli del molo: un primo piatto fortemente legato al territorio, dove i passatelli, fatti a mano secondo tradizione, sono uniti a gamberi e totani nostrani, entrambi prodotti che si possono trovare nelle reti dei capanni da pesca, per questo assumono l’epipeto “del molo”. Questi tre elementi tipici nel territorio Cervese sono amalgamati con l ‘utilizzo di un fresco tocco di limone, pomodorini bruciati al forno e una nota croccante data da un crumble  al nero di seppia.
traortoemareIl consiglio per il secondo è Omega 3, un piatto che unisce diversi ingredienti tutti legati dalla particolarità di contenere gli acidi grassi essenziali omega 3, utili nella dieta quotidiana di ognuno di noi sia per prevenire patologie cardiache che salutari per il cervello. Per il piatto viene utilizzato freschissimo pesce azzurro, tutto proveniente dal mare Adriatico come sarda alici e sgombro, gratinati al forno e abbinati a un pesto di spinaci e menta e una mostarda di cipolla rossa e semi di lino.
Si conclude in dolcezza con Pane alla vaniglia, cioccolato fondente e mango, dessert che utilizza il più classico degli abbinamenti, pane e cioccolato, composto da una spugna sifonata alla vaniglia, un cremoso al cioccolato fondente ed una salsa e un chutney di fresco mango tropicale.
Il ristorante è aperto per la prima volta sia a pranzo che a cena, ma cambia veste in base alle occasioni. Il pranzo è all’insegna del gusto e della leggerezza con proposte fuori menù fresche e sfiziose, come piatti di pesce, insalatone, ma anche proposte di terra e piatti vegani, perfetti per una pausa gastronomica che si adatta alla ‘vita da spiaggia’ senza rinunciare al gusto e alla qualità.

A cena, con indosso il suo abito da sera migliore, il Calamare cambia forma e mostra il suo lato più suggestivo e glam. Il menù si impreziosisce con cruditè a base di freschissimo pescato locale, mentre l’atmosfera ricorda luoghi esotici e rilassanti, con palme, amache, angoli relax e giochi di luce e candele a illuminare i tavoli al coperto, per le sere più fresche, o direttamente sulla spiaggia, per romantiche cene a piedi nudi sulla sabbia.

INFORMAZIONI:
FANTINI CLUB, Lungomare G. Deledda 182, 48015 Cervia (RA)
tel. +39 0544956519
email calamare@fantiniclub.com,
web fantiniclub.com, calamare.it

Anna Frabotta- Agenzia PrimaPagina
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena
tel. 0547 24284 – fax 0547 27328
ufficiostampa@agenziaprimapagina.it
http://www.agenziaprimapagina.it <http://www.agenziaprimapagina.it/>

Il 140° Mangia come scrivi? Si festeggia sull’Appennino parmense insieme all’inizio dell’estate

c077c779-f517-4d6b-9f5b-64f26eed971fIl 140° Mangia come scrivi? Si festeggia sull’Appennino parmense insieme all’inizio dell’estate
Venerdì 16 giugno all’Agriturismo Il Cielo di Strela (Compiano) gli scrittori Guido Conti, Elisa “Eliselle” Guidelli e Patrizia Debicke Van der Noot

STRELA DI COMPIANO (Parma) – Per il terzo anno consecutivo, Mangia come scrivi torna sull’Appennino parmense per una serata speciale. E, stavolta, la festa sarà doppia: oltre a celebrare l’inizio dell’estate (come già avvenuto nel 2015 e nel 2016), si brinderà al 140° appuntamento della rassegna più golosa d’Italia, l’unica che in undici anni ha messo a tavola 420 scrittori e 140 artisti. Venerdì 16 giugno, alle 20.30 (con aperitivo in terrazza servito già alle 20), l’Agriturismo Il Cielo di Strela ospiterà la serata “Profezie, congiure, tavole imbandite: a tu per tu con la Storia”, evento extra degli happening artistici e gastronomici diretti e presentati dal giornalista Gianluigi Negri, con la partecipazione di tre importanti scrittori come Guido Conti, Patrizia Debicke Van der Noot, Elisa “Eliselle” Guidelli.

LA LOCATION E IL MENU
Dalla cultura alla coltura. Dopo essere stato assessore alla Cultura del Comune di Parma, da cinque stagioni a questa parte Mario Marini si dedica alle sue altre passioni: l’agricoltura (è anche presidente di Confagricoltura Parma) e la cucina. Abbandonata la politica, nel 2012 ha fondato l’Azienda agricola biologica Ritorno al futuro e, due anni dopo, l’annesso Agriturismo Il Cielo di Strela (www.ilcielodistrela.it): il suo sogno prende vita (e forma) ogni giorno, nel cuore dell’Appennino parmense, a Strela di Compiano, dove lavora nei campi e si cimenta ai fornelli. La splendida struttura accoglierà il pubblico di Mangia come scrivi con la sua straordinaria vista sul Monte Pelpi e con un menu che valorizza le scelte biologiche fatte in azienda: dai salumi di produzione propria alle fragranti verdure bio, per arrivare al salmerino di montagna e all’immancabile e gustosissimo cinghiale. Il tutto innaffiato dai premiati vini Amadei di Parma, sempre con la formula Mangia come scrivi (quattro portate dall’antipasto al dolce e tre vini in abbinamento), ma a un costo inferiore rispetto al solito: 30 euro a persona. Info e prenotazioni al 348 2885159, con possibilità di pernottamento per chi arriva da lontano e per chi volesse fare le ore piccole sotto il cielo stellato di Strela.

IL MENU ARTISTICO-LETTERARIO
Con l’immancabile allegria e coinvolgimento del pubblico, si parlerà tra una portata e l’altra dei nuovi lavori di tre scrittori amici di Mangia come scrivi, che stanno raccogliendo consensi critici e grande attenzione dai lettori. Conti si presenterà con il nuovo “La profezia di Cittastella” (Mondadori), la Debicke con il giallo storico “La congiura di San Domenico” (Todaro), Eliselle con “Le delizie della Duchessa – Maria Luigia a tavola” (Damster), scritto insieme a Carlo Vanni, e con il nuovo noir “Il colore della nebbia” (Damster).

LE DUE NUOVE STAGIONI A SETTEMBRE E LA QUARTA EDIZIONE DI MANGIACINEMA
Dopo questo “speciale” estivo, le due stagioni di Mangia come scrivi, riprenderanno alla fine di settembre. Quella lombarda sempre al Garibaldi di Cantù (Como), quella emiliana, a Parma, all’Antica Tenuta Santa Teresa. Negri, nel frattempo, è già al lavoro sulla quarta edizione di Mangiacinema – Festa del Cibo d’autore e del Cinema goloso, che si terrà a Salsomaggiore Terme dal 27 settembre al 4 ottobre.

Pregusta il menu dell’Appennino misterioso
Mario Marini
Seguici su Facebook
Seguici su Facebook
www.mangiacomescrivi.it
www.mangiacomescrivi.it

Contatti:
www.mangiacomescrivi.it

Musica e fashion, Eles Italia per Simonetta Spiri per il suo nuovo singolo “Il Tempo di Reagire”

DigitalCD_cover_simonetta_spiriMusica e fashion, Eles Italia per Simonetta Spiri per il suo nuovo singolo
“Il Tempo di Reagire”

Una scelta vincente per la cantante italiana Simonetta Spiri che ha indossato i sorprendenti looks firmati Eles Italia per la Cover ed il videoclip del suo nuovo singolo “Il Tempo di Reagire”.
La cantante ha presentato la sua nuova canzone ed il video nel quale sfoggia alcuni capi, ricamati a mano con cristalli e gemme, della Gipsy Capsule Collection di Eles Italia: l’accattivante maxi t-shirt bianca con scintillanti stelle e cuori, l’ironica canotta impreziosita da due romantici e colorati pappagalli, il luminoso bracciale color argento, i preziosi shorts e la cintura piena di luci e cristalli sono solo particolari di un outfit per la cantante inseriti in un ampio progetto, infatti il brand Eles Italia, con la ricerca nel design, la sperimentazione del tessile, i preziosi ricami in Swarovsky, i IMG_1275_simonetta_spiricolori, l’uso dei materiali diversi e la cura delle rifiniture, è una azienda giovane ma che ha la meritata attenzione nel campo di contesti culturali.
“E’ stato un grande piacere collaborare con Simonetta Spiri, ci lega anche la comune origine, la Sardegna, che amiamo e che ci ispira. Infatti oggi la moda è tornata ad uno stile naturalistico, etnico, green, si possono utilizzare tanti tessuti diversi, naturali, ricami di cuori e pappagalli, farfalle e fiori, mettendone svariati insieme quasi a creare una composizione, e Simonetta Spiri è un’incredibile artista che ammiriamo molto per il suo approccio alla vita, la sua ironia e il suo stile innato, è vincente la sua inconfondibile voce. Ci siamo incontrate e abbiamo avuto un tema comune, la Sardegna, il nostro Giardino dell’Eden.” – hanno commentato le fashion designers Silvia e Stefania Loriga.

Press Office: LA REVE PR & ADV – Ph. +39 347.4339021, e-mail: infolareve@libero.it

“Dire, fare, sognare!”

Luigi Sartini“Dire, fare, sognare!”

Riconoscimento alla cultura del cibo e del vino in Emilia Romagna

Luigi Sartini, Ido Migliari, Ciro Fontanesi, Maria Chiara Zucchi, San Domenico Imola

Lunedì 12 giugno al Teatro Verdi a Cesena

Cesena – C’è tutto l’universo della cucina nei cinque premiati del riconoscimento “Dire Fare Sognare” giunto alla sesta edizione. C’è chi prepara la materia prima secondo tradizione e innovazione (Ido Migliari e lo stellato Luigi Sartini), c’è chi cura i fondamentali aspetti della sala (Ciro Fontanesi), c’è il locale totem per antonomasia della Stella Michelin (San Domenico di Imola), c’è la sicurezza a tavola (Maria Chiara Zucchi). Mai come questa volta si può parlare a 360 gradi dell’universo enogastronomico in questa iniziativa promossa da Partesa, società specializzata nei servizi di vendita, distribuzione, consulenza e formazione per il canale Ho.Re.Ca., per valorizzare chi ha lasciato un’impronta indelebile nella cultura enogastronomica dell’Emilia Romagna.

Un evento che per il secondo anno consecutivo ha scelto Cesena quale sede dell’epilogo, Ido Migliaripiù precisamente il Teatro Verdi (lunedì 12 giugno alle ore 11.00), dopo avere viaggiato in lungo e in largo per la regione (Milano Marittima, Modena, Cattolica, Santarcangelo).
A scegliere i nomi dei premiati, tre tra le più qualificate firme del giornalismo enogastronomico: Andrea Grignaffini, Elsa Mazzolini e Alessandra Meldolesi. Nomi di prestigio a partire da Luigi Sartini, chef del Ristorante Righi a San Marino, stella Michelin dal 2008, cresciuto sotto l’ala di due must della cucina italiana come Gino Angelini e Gualtiero Marchesi. Percorso diverso e altrettanto importante per Ido Migliari, uno dei decani della cucina ferrarese, prima con l’Osteria da Ido e oggi nella trattoria La Chiocciola, in un percorso arrivato alla terza generazione che continua a stupire. Così come stupisce il San Domenico di Imola, quasi cinquant’anni di storia alle spalle, 44 dei quali sotto il segno della prestigiosissima guida Michelin, tanto da festeggiare quest’anno le quattro decadi della doppia Stella. Ma in un ristorante è fondamentale anche il servizio di sala, e qui spunta il nome di Ciro Fontanesi docente nella prestigiosa scuola di Alma. Il cerchio si chiude con un tema di cui troppo poco si parla, come la sicurezza a tavola, progetto che da due anni impegna Maria Chiara Zucchi, caporedattrice de La Madia Travelfood, che ha svolto centinaia di corsi di formazione a ristoratori, chef e personale di sala, insieme all’agenzia di formazione sanitaria Salvamento Academy.

Maria Chiara ZucchiDue i momenti di “Dire Fare Sognare” a Cesena: il riconoscimento a cinque personalità di cui si è detto sopra; il riconoscimento di un operatore per ogni provincia emiliano romagnola, da Piacenza a Rimini, scelto tra ristoratori, baristi ed enotecari.

Partesa è una società specializzata nei servizi di vendita, distribuzione, consulenza e formazione per il canale Ho.Re.Ca. Con 28 anni d’esperienza e 40.000 clienti, Partesa ha raggiunto la massima capillarità distributiva, un attento portfolio di prodotti di qualità, servizi personalizzati e una grande solidità logistica. Un’azienda in movimento che cresce con le esigenze del mercato, in grado di offrire un’innovativa politica commerciale con un’immagine distintiva e unica. La struttura, che impiega circa 1.000 persone, conta 47 depositi e un’ampia flotta di veicoli; fornisce un valido supporto tecnico e commerciale nello sviluppo di attività di marketing, acquisti, logistica, risorse umane, formazione e amministrazione. Per ulteriori informazioni: www.partesa.it

Ufficio Stampa Dire fare Sognare

PrimaPagina Cesena

Filippo Fabbri – Anna Frabotta

Tel. 3471567681 054724284

Ufficio Stampa Partesa

Cantiere di Comunicazione

Diana Ferla

Tel. 02 87383180

d.ferla@cantieredicomunicazione.com

Eden Made lancia nuove proposte di viaggio con MSC Crociere

abu-dhabi_4Eden Made lancia nuove proposte di viaggio con MSC Crociere

“Quest’anno, grazie alla collaborazione con MSC Crociere, l’offerta Eden Made dedicata ai viaggi e alle vacanze su misura si arricchisce di nuove esperienze di viaggio, da vivere a bordo della meravigliosa flotta di navi MSC”- dichiara Silvia Brunetti, Direttore Eden Made che aggiunge “Eden Made lancia un nuovo catalogo dedicato a pacchetti di viaggio nei luoghi più desiderati dai viaggiatori come New York, la Florida o le isole paradisiache dell’Oceano Indiano combinati alle crociere in programmazione MSC spaziando dai Caraibi e fino agli Emirati Arabi”.

I Viaggiatori potranno infatti vivere l’atmosfera elettrizzante della sfavillante New York e le più belle città della Florida e poi rilassarsi a bordo di una fantastica crociera ai Caraibi a bordo di MSC Divina oppure MSC Seaside. Agli amanti di Cuba Eden Made propone soggiorni a Cuba per scoprire il fascino dell’Avana e le bianchissime spiagge dell’isola da abbinare ad una crociera MSC Armonia oppure MSC Opera. Ed infine come non lasciarsi tentare da un soggiorno nei paradisi naturali di Maldive, Seychelles o Mauritius dopo aver vissuto il mix unico di tradizione e modernità degli Emirati Arabi a bordo di MSC Splendida?

“Questa nuova collaborazione con Eden Made è pensata per arricchire ancora di più l’offerta delle nostre destinazioni a medio e lungo raggio”, ha commentato Leonardo Massa, Country Manager di MSC Crociere. “Abbiamo pensato di offrire ai nostri crocieristi esperienze nuove unendo tutto il fascino di una crociera MSC con un soggiorno a terra curato nel dettaglio dalla professionalità del nostro partner”, ha concluso Massa.
Il pacchetto di 14 giorni Eden Made ‘New York, Miami e Crociere ai Caraibi con MSC Divina e MSC Seaside’ propone volo dall’Italia per New York con 3 notti alla scoperta dell’atmosfera elettrizzante della Grande Mela, 3 notti a Miami ed infine 7 notti in crociera, a bordo delle regine del mare MSC Divina o MSC Seaside alla scoperta delle meraviglie dei Caraibi.
Quota per persona a partire da 1.746,00;

Per maggiori informazioni sulle CINQUE proposte MSC combinate con i viaggi Eden Made:
rivolgersi presso le migliori agenzia di viaggio , al booking Eden Made allo 0721 44.21 o consultando il sito edenviaggi.it

MSC SEASIDE
MSC Seaside riscrive il libro delle regole di progettazione delle navi da crociera, mescolando le aree interne ed esterne al fine di avere un contatto con il mare come mai prima d’ora. Girando intorno alla nave a partire dal ponte 8 si ha la sensazione di essere su un lungomare unico con luoghi in cui fermarsi a mangiare, a bere, a fare shopping, a nuotare e a prendere il sole. E si può godere anche di una vista superba dall’atrio con le pareti di vetro e dagli ascensori panoramici.

MSC DIVINA
Ispirata a Sophia Loren, MSC Divina possiede l’eleganza, la bellezza, la vitalità e il glamour della diva, unite alla modernità e innovazione tecnologica, nel pieno rispetto dell’ambiente. A bordo, potrete trovare ogni moderno comfort, una serie di strutture per lo sport e lo svago, e intrattenimento di prima classe, compresi il Mini Club ed il Teen Club, per garantire la felicità di tutti. Spettacolare, caratterizzata da stile, lusso e cura per i dettagli, MSC Divina vanta una piazza in vera pietra, un Casinò veneziano e il Pantheon, teatro in stile Broadway. Dall’elegante scala in cristallo Swarovski fino alla piscina a sfioro che sembra riversarsi direttamente in mare, MSC Divina ha un fascino impareggiabile.

MSC SPLENDIDA
La spettacolare nave MSC Splendida ti porterà con stile ed eleganza verso le destinazioni più affascinanti al mondo, a bordo di quella che già di per sé rappresenta una splendida destinazione. Apprezzerai la musica dal vivo e la straordinaria varietà di bar dal fascinoso
design e ristoranti con una varietà gastronomica tutta da scoprire, dalle autentiche specialità mediterranee fino alla piccante cucina Tex-Mex. Per completare la serata, potrai assistere a uno spettacolo di altissima qualità presso il Teatro The Strand, vincere al Casinò Royal Palm o ballare fino a tardi alla discoteca Club 33.

MSC OPERA
Completamente rinnovata e rimodernata con l’intervento “Renaissance”, MSC Opera è rimasta la nave elegante e dalle forme classiche che l’hanno sempre contraddistinta e fatta apprezzare, ma ancora più confortevole e attraente. Le sue misure più contenute, inoltre, le consentono di visitare destinazioni selezionate che sono inaccessibili alle navi di dimensioni maggiori.

MSC ARMONIA
Dopo l’importante intervento grazie al Progetto Rinascimento, MSC Armonia è infatti ancora più attrezzata per soddisfare ogni tua esigenza, grazie a nuove strutture e servizi. A iniziare dalle nuovissime, confortevoli cabine con balcone, per regalarti viste panoramiche straordinarie sul mare.
***
Eden Made è la linea di prodotto del Gruppo Eden dedicata ai viaggiatori che ricercano esperienze di viaggio costruite su misura, con servizi di alta qualità. Eden Made offre un ventaglio di itinerari -tra tour e soggiorni- costruiti ad hoc sulle esigenze dei viaggiatori. L’Ospite è protagonista dell’esperienza di viaggio e può abbinare tour e soggiorni mare fra uno o più paesi, della programmazione Eden Made, come ad esempio ‘Emirati Arabi & Seychelles’ o ‘Giappone & Maldive’, per citare i più richiesti. Le destinazioni Eden Made non conoscono confini, orizzonti né limiti: le Americhe, l’Oriente ed il Medio Oriente, l’Africa profonda, l’Oceano Indiano, il Pacifico, i Caraibi, l’India. Chi sceglie Eden Made è un viaggiatore cosmopolita alla ricerca di nuove mete, emozioni esclusive e servizi unici. Grazie alla partnership con MSC Crociere la programmazione Eden Made amplia l’offerta con proposte di tour e soggiorni su misura nei luoghi più attraenti del mondo da abbinare a meravigliosi soggiorni a bordo delle splendide regine del mare della flotta MSC. Per maggiori informazioni https://www.edenviaggi.it/ o presso le migliori agenzie di viaggio

MSC Crociere, compagnia del Gruppo MSC, è leader di mercato in Europa, Mediterraneo compreso, in Sud America e in Sud Africa. Naviga tutto l’anno nel Mediterraneo e nei Caraibi offrendo itinerari stagionali anche nel Nord Europa, Oceano Atlantico, Antille Francesi, Sud America, Sud Africa, Abu Dhabi, Dubai e Sir Bani Yas.
Nel 2014 MSC Crociere ha avviato un nuovo piano industriale per sostenere la seconda fase della sua crescita attraverso l’ordine di due navi di generazione Meraviglia e altre due di generazione Seaside (più un’opzione di una terza unità) e a febbraio del 2016 ha confermato l’opzione esistente per la costruzione di altre due navi Meraviglia Plus con una capacità passeggeri ancora maggiore. Nell’aprile 2016 il piano industriale è arrivato al valore di 9 miliardi di euro con l’annuncio della firma di una lettera d’intenti per la costruzione di quattro ulteriori navi dotate delle più evolute tecnologie e di propulsori alimentati a GNL. MSC Crociere è la prima compagnia globale ad aver sviluppato un piano industriale di tale durata e dimensione, che tra il 2017 e il 2020 vedrà consegnate sei nuove navi da crociera.
L’esperienza MSC Crociere trae ispirazione dal lato elegante del Mediterraneo per creare emozioni uniche e indimenticabili per i viaggiatori, attraverso la scoperta di culture, bellezze e sapori di tutto il mondo. La sua flotta si compone di 12 moderne navi: MSC Preziosa, MSC Divina, MSC Splendida, MSC Fantasia, MSC Magnifica, MSC Poesia, MSC Orchestra, MSC Musica, MSC Sinfonia, MSC Armonia, MSC Opera e MSC Lirica.
MSC Crociere sente una profonda responsabilità verso l’ambiente in cui opera ed è stata la prima compagnia a ricevere il riconoscimento “7 Golden Pearls” da Bureau Veritas per il suo alto livello di gestione e tutela ambientale.
Nel 2009 MSC Crociere ha iniziato una duratura partnership con UNICEF, per sostenere diversi programmi di aiuto rivolti ai bambini di tutto il mondo. Fino ad oggi MSC Crociere ha raccolto più di 6.5 milioni di euro grazie a donazioni volontarie degli ospiti a bordo.
Per maggiori informazioni http://www.mscpressarea.com/it_IT

Farmers’ Friend Premia l’uomo che fa fermato il deserto

foto_Yacouba_SawadogoFarmers’ Friend Premia l’uomo che fa fermato il deserto
Sabato 10 giugno a Montebello (PU) sarà conferito all’africano Yacouba Savadogo il riconoscimento istituito da Girolomoni per premiare chi sostiene l’agricoltura nel mondo.

(Isola del Piano, 5 giugno 2017) – Si deve a lui, un contadino analfabeta del Burkina Faso, la riscoperta e il perfezionamento di alcune tecniche tradizionali di agricoltura che hanno permesso di sottrarre terreno al deserto per restituirlo fertile e produttivo ai contadini africani.
Yacouba Savadogo sarà insignito sabato 10 giugno del premio internazionale Farmers’ Friend 2017, ideato e promosso dalla Cooperativa Girolomoni per valorizzare l’attività contadina in Italia e nel mondo.
L’appuntamento, che si inserisce nell’ambito di Bioeuropa 2017, si terrà alle ore 12.30 nel suggestivo scenario del Monastero di Montebello, a Isola del Piano (PU) e a premiare Savadogo sarà Giovanni Battista Girolomoni, Presidente della Cooperativa. Aperta al pubblico e ad ingresso libero si terrà inoltre alle ore 15.00 la proiezione del film: “The man who stopped the desert”, vincitore di 7 premi cinematografici internazionali, alla presenza del regista Mark Dodd, del protagonista Yacouba e di Sankara Mady, Sindaco del suo paese natale. Il film racconta la storia di come Savadogo, nato in Burkina Faso, nella zona centro-occidentale dell’Africa, ha saputo recuperare con buon esito alcune tecniche di agricoltura tradizionale tipiche della regione, conseguendo il recupero di suoli anche gravemente danneggiati dalla siccità, abbandonati totalmente perché considerati aree desertificate.
Farmers Friend è una iniziativa nata nel 2007 per volontà di Gino Girolomoni, fondatore dell’omonima cooperativa e precursore dell’agricoltura biologica in Italia, per premiare chi, con il suo lavoro, aiuta e supporta i contadini.

Ecco i premiati delle passate edizioni:

2007 Joseph Wilhelm (Germania)
2008 Vittoria Perez (Francia) e Corrado Barberis (Italia)
2009 Ibrahim Abouleish (Egitto)
2010 Mario Levi (Israele)
2011Vandana Shiva (India)
2012 Luciano Vasapollo (Italia)
2013 Guy Watson (Regno Unito)
2014 Salvatore Ceccarelli (Italia)
2015 Tomy Mathew Vadakkancheril (India)

Gino Girolomoni Cooperativa Agricola
La storia della Gino Girolomoni Cooperativa Agricola® inizia nel 1971, quando Gino Girolomoni, giovane sindaco del comune di Isola del Piano (PU), cominciò a promuovere iniziative volte a valorizzare e sostenere l’antica civiltà contadina. Queste prime esperienze furono alla base della nascita, nel 1977, della Cooperativa Alce Nero, di cui verrà ceduto il marchio circa 25 anni dopo, diventando Montebello®. In seguito alla scomparsa del suo fondatore, avvenuta nel marzo del 2012, il marchio Montebello® cede il passo al marchio Girolomoni®. Con i suoi 200 agricoltori, trentasette dipendenti e con oltre 11,5 milioni di fatturato (anno 2015), la cooperativa Gino Girolomoni ha contribuito in modo sostanziale allo sviluppo del biologico in Italia e rappresenta, oggi, uno dei punti di riferimento più importanti del panorama del biologico del nostro Paese.
Fondazione Girolomoni
La Fondazione culturale che oggi prende il nome dal suo fondatore, Gino Girolomoni, è stata fondata nel 1996 con il nome di Fondazione Alce Nero. Il suo scopo primario è la conservazione e l’archiviazione degli scritti, dei documenti e del patrimonio librario lasciati da Gino Girolomoni, nonché la divulgazione del suo pensiero, la prosecuzione degli eventi culturali da lui avviati e la valorizzazione dei luoghi in cui la vita e il paesaggio agrario, grazie a lui e alla moglie Tullia Romani, hanno ritrovato significato e potenzialità economiche. La Fondazione trova sede presso il Monastero di Montebello, tra Urbino e Isola del Piano nella provincia di Pesaro-Urbino.

Largo ai saggi dei corsi di TAE Teatro: nuovi appuntamenti per “DEBUTTI”


TAE_Saggi
Largo ai saggi dei corsi di TAE Teatro: nuovi appuntamenti per “DEBUTTI”

Riprendono nel mese di giugno gli appuntamenti della rassegna “VICOLI – Festival dei Teatri della Gera d’Adda”, organizzato da TAE Teatro con il Patrocinio dei Comuni di Treviglio e di Rivolta d’Adda, Fondazione della Comunità Bergamasca e inserito dei Circuiti Teatro dal Vivo di Regione Lombardia.

Si tratta della minirassegna Debutti, sottosezione del Festival, dedicata ai saggi dei corsi di teatro. Dopo il successo dello scorso anno, si torna a creare uno spazio destinato alle messe in scena e studi prodotti dagli storici corsi di teatro della compagnia, da anni attenta a promuovere sul territorio formazione attorale. L’obiettivo è dare visibilità a tutti coloro che si avvicinano al mondo del teatro e al lavoro dell’attore con un intento formativo maturo. Pur riconoscendo la dimensione didattico-dimostrativa dei saggi finali, TAE Teatro vuole supportare l’impegno, spesso sottaciuto, di maestri e allievi nel lavorare con dovizia a un progetto che diventa il frutto di un percorso di crescita artistica e personale.

<a href=”http://viagg
Gli appuntamenti inizieranno sabato 10 giugno alle ore 16:30 con i saggi del gruppo “Camaleonti” (in collaborazione con Cooperativa Sociale Acli Servizi – Consorzio Ribes) di cui sono destinatari ragazzi e adulti con disabilità, accompagnati da educatori e volontari. A seguire sarà la volta di Sogno o son desto? in cui diverse figure misteriose e magiche, nate dalla fantasia di giovanissimi attori, diventeranno oggetto di improvvisazione dei talentuosi partecipanti al corso “Teatro Ragazzi”. Ingresso: intero 5€, gratuito under 10.

Domenica 11 giugno, alle ore 21.00 si terranno invece i lavori finali dei corsi di “Teatro adolescenti” intitolato Oltre le Nubi, e di Dissapori, del corso di “Teatro Adulti”, il racconto assurdo di una normale giornata di lavoro nelle cucine di un non meglio identificato ristorante. Intero 7€, ridotto 5€ (Soci TAE Teatro, Giovani Card e Over 65), gratuito under 10.

Entrambi gli appuntamenti si terranno presso il Teatro Filodrammatici, a Treviglio (Bg), Piazza Santuario, 3.

Per informazioni contattare il 3701378476, scrivere a info@taeteatro.com, oppure visitare il sito www.taeteatro.com.

TAE Teatro

Stefano Rozzoni