Festività di San Basso – Termoli (CB)

Da mercoledì 3 agosto al 6 agosto 2011

La vera data ricorrente da calendario è il 5 dicembre quando coloro che portano tale nome (quasi esclusivamente di origine termolese) festeggiano l’onomastico. In questo giorno il santo viene ricordato nella solenne messa del mattino celebrata dal vescovo nella cattedrale romanica, ove si conservano le reliquie, alla presenza di autorità, associazioni, marinai e gente devota.

I festeggiamenti più fastosi invece avvengono in estate tra il 3 ed il 4 agosto.

Il giorno del 3 agosto

Al mattino, dopo la S. messa in cattedrale, si procede con la tipica e suggestiva “processione per mare” dove la statua del santo patrono viene portata, appunto in processione, a bordo di un motopeschereccio della flotta termolese (estratto a sorte giorni prima) addobbato degnamente per l’occasione. Gli altri battelli intanto lo seguono con a bordo la gente (termolesi e turisti) che è riuscita a prendere posto, formando così un corteo molto suggestivo anche agli occhi dei numerosi bagnanti che dalle rive osservano curiosi la sfilata religiosa. A metà percorso dal battello col santo viene gettata in acqua una corona di fiori in onore del protettore ed in segno di legame tra lo stesso ed il mare.

Una volta, naturalmente, tutto ciò si effettuava mediante l’uso delle paranze, questo per dire che tale manifestazione ha secoli di vita, in ricordo dell’antica leggenda secondo la quale furono proprio dei pescatori termolesi a ritrovare a largo il sarcofago con le reliquie del vescovo San Basso.
Rientrati al porto attorno a mezzogiorno, l’appuntamento successivo è per la serata allorquando la statua viene dapprima portata in processione per le stradine del borgo, stavolta a spalla, e poi deposta nei locali del mercato ittico per essere venerata fino al mattino successivo.

Il giorno del 4 agosto

Alle 6 del mattino, dopo la notte di veglia dei fedeli più devoti, una S. messa, celebrata dinanzi allo stesso mercato, chiude la permanenza della statua del santo negli ambienti dei marinai (il porto, il mare, il mercato) ma non le sue uscite pubbliche. Infatti la sera alle 19,00 viene dapprima celebrata l’ennesima messa, stavolta in piazza cattedrale, e poi eseguita l’ultima processione con la statua, forse la più partecipata, stavolta per le vie cittadine.
A questo punto non resta che proseguire con la festa pagana fatta di bancarelle, noccioline, giostre e gli immancabili spettacolari fuochi pirotecnici che salutano il popolo rimandando l’appuntamento alla festa dell’anno successivo.

Festività di San Basso – Termoli (CB)ultima modifica: 2011-07-29T12:33:56+02:00da viaggiesvaghi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento