Serata benefica con la presenza dei MASA!

46440544_2332838120121556_3802201076745109504_o

Serata benefica con la presenza dei MASA!

Sabato 24 novembre 20158

Con la presenza dei Masa!
Serata di apertura decennale dell’Associazione Dott.Bruno Mazzani, in ricordo della Dottoressa Enrica Biolzi. L’ingresso è ad offerta e il ricavato della manifestazione, in memoria, verrà utilizzato per finanziare il progetto di musicoterapia in hospice.

Sabato 24 novembre a Salsomaggiore ci sono anche i Masa. Sarà una serata di musica che fa bene per ricordare la Dottoressa Enrica Biolzi.

Palazzo Dei Congressi – Salso
VIALE ROMAGNOSI 7, 43039 Salsomaggiore Terme

Buticchi e la They a Mangia come scrivi

5fec54ad-1552-4845-9197-8e3aec4b4438Buticchi e la They a Mangia come scrivi
Venerdì 16 novembre imperdibile cena ai Du Matt di Parma con il maestro italiano dell’avventura e con la bravissima arpista parmigiana

PARMA – Ritorna a Mangia come scrivi uno degli autori più amati, con il suo nuovissimo romanzo. Corrado Augias lo ha definito “Un Ken Follett italiano, ma – ha aggiunto – potrei dire anche uno Steven Spielberg”. È Marco Buticchi il protagonista dell’appuntamento parmigiano di novembre con la rassegna diretta e condotta dal giornalista Gianluigi Negri. Insieme a lui, la straordinaria arpista Carla They.

IL SEGRETO DEL FARAONE NERO
La cena “Il segreto del Faraone Nero” (che prende il titolo proprio dal romanzo appena pubblicato da Longanesi) si terrà venerdì 16 novembre alla Trattoria I Du Matt di Parma. Inizio alle 21, info e prenotazioni: 0521 251407. Tra una portata e l’altra, accompagnato dalle note dell’arpa della They (reduce da un anno di concerti applauditi in tutta Italia e dall’applauditissima partecipazione a Mangiacinema), Buticchi porterà il pubblico ad attraversare i secoli con la solita maestria e bravura: dalla leggenda del Faraone Nero alle guerre napoleoniche, dalla guerra d’indipendenza americana alle atrocità naziste del secondo conflitto mondiale. Intrighi, misteri e avventure “serviti” a tavola in maniera inedita e coinvolgente, secondo la “ricetta” di Mangia come scrivi.

IL MENU DELLO CHEF MARIANO CHIARELLI E LO SHOW COOKING DI BUTICCHI
Il menu, a base di pesce per omaggiare l’autore di La Spezia, proprietario dell’Hotel Del Lido a Lerici, è firmato dallo chef Mariano Chiarelli e sarà a base di pesce. I vini verranno selezionati dal sommelier Maura Gigatti, mentre il dolce proposto dall’artista pasticciere Alessandro Battistini (Pasticceria Battistini di Parma) sarà la Meringata Maison (con crema chantilly allo zabaione). Inoltre Buticchi, ricordano i suoi “esordi” da cuoco per caso, stupirà i partecipanti con uno show cooking a sorpresa, dimostrando di trovarsi a proprio agio anche tra i fornelli.

LA SERA PRECEDENTE A CANTÙ E IL PROSSIMO MESE A A PARMA
Il giorno prima, giovedì 15 novembre, a Ristorante Il Garibaldi di Cantù, nell’ambito di “Mangiamusica La Stagione evento” (spin off di Mangia come scrivi) si terrà la cena “Attenti al Gufo” con l’impareggiabile Roberto Brivio, l’attrice Grazia Maria Raimondi e il fisarmonicista Sergio Ferrari.
Il Mangia come scrivi successivo ai Du Matt di Parma è annunciato, invece, per venerdì 7 dicembre: i protagonisti della serata “Il nostro Guareschi” saranno Alessandro Gnocchi, Andrea Setti e Ezio Aldoni, Egidio Bandini.
Pregusta il menu de “Il segreto del Faraone Nero”

Filippo Giardina “lo ha già detto Gesù”

45814951_1263625597111927_618250221452787712_nFilippo Giardina “lo ha già detto Gesù”

Giovedì 22 novembre 2018

Dalle ore 15:19 alle 18:19

Baciccia
Via Padre Dionigi Carli 7, 29122 Piacenza

“Lo ha già detto Gesù” è l’ottavo monologo satirico di Filippo Giardina.
A due anni dal suo ultimo spettacolo, il fondatore di Satiriasi Stand-up Comedy ritorna sul palco con il suo nuovo one man show.
“Lo ha già detto Gesù” è l’analisi impietosa di un paese paralizzato come l’Italia che pensa di essere la Svizzera ma in realtà è la Colombia.
“Lo ha già detto Gesù” è un viaggio esistenziale tra giovani imbecilli, vecchi rincoglioniti e adulti emotivamente gretti.
“Lo ha già detto Gesù” è uno spettacolo comico che parla di sentimenti.
Il linguaggio crudo e i temi trattati rendono “Lo ha già detto Gesù” uno spettacolo rigorosamente vietato ai minori di 18 anni

E’ prevista una cena a buffet dalle h 20,30 alle h 21,30 con una consumazione al costo di 20 euro.

I posti saranno limitati e la prenotazione è consigliata e gradita.

info e prenotazione 0523 606684

Matis Bologna. Il grande ritorno.

matis-bologna-ott-2018-900x600-credits-giacomo-perotti-650x433Matis Bologna. Il grande ritorno.

Il clubbing italiano sta ritrovato un grande protagonista. Venerdì 12 ottobre il Matis di Bologna ha inaugurato la stagione invernale 2018/19 con un restyling importante e una nuova gestione, affidata al gruppo di lavoro della Villa delle Rose di Misano Adriatico e del Peter Pan di Riccione. Venerdì 26 ottobre un nuovo step, con l’apertura della second room che godrà di un ingresso separato, un vero e proprio club all’interno di un club e con protagonista la musica house.

Un progetto completamente nuovo, che vuole contribuire a riportare Bologna e le sue offerte in termini di intrattenimento al centro del panorama nazionale ed internazionale. La città felsinea e i suoi dj sono sempre stati veri e propri punti di riferimento in ambito clubbing, serate ed eventi con protagonista la musica elettronica: è giunto il momento di tornare al centro della scena. Bologna è una piazza che merita questo e altro; il Matis è pronto a dare il suo contributo a questa missione, con la passione e l’esperienza che team come quelli di Villa e Peter da anni impiegano nella Riviera Romagnola. Un progetto ad ampio respiro, pluriennale, che inizia in punta di piedi e in maniera discreta, ma con tutti i canoni che un concetto come il clubbing esige siano rispettati.

Il restyling è stato affidato all’architetto Marco Lucchi. Il Matis si presenta più moderno, con spazi che ne esaltano prospettiva e profondità, grazie anche e soprattutto ad adeguati soundsystem, videowall e lighting; il colore dominante è il verde, con sfumature neri e diversi richiami in legno, elemento quest’ultimo che sa sempre regalare la giusta atmosfera.

Il Matis 2018/19 si propone sia come ristorante sia come club. Il ristorante propone menù sia di carne che di pesce, con ampia possibilità di scelta su prenotazione, e un’importante carta di vini e distillati. I bar presenti in tutto sono cinque, tre nella main room – spicca in particolare quello dietro la consolle, ideale punto di ritrovo per gli addetti ai lavori – uno nella second room ed uno in terrazza, quest’ultima adibita a zona privè con tanto di sushi bar. Tutti i bar del Matis sono guidati da autentici bartender, con una lista di cocktail sempre attenta a rinnovarsi nella continuità. In main room le sonorità proposte saranno urban, ovvero hip hop, rnb and reggaeton, mentre nella second room è protagonista la house music.

Il Matis 2018/19 è aperto ogni venerdì sera e prefestivi. Venerdì 26 ottobre torna il party Vida Loca, mercoledì 31 ottobre Halloween Night con ospite speciale Andrea Damante.

Matis Club

Via Rotta 10 – Bologna

infoline 051/6199041

http://matisbologna.it

Matis Bologna, stagione 2018/19: il grande ritorno

matis-bologna-ott-2018-900x600-credits-giacomo-perotti-650x433Matis Bologna, stagione 2018/19: il grande ritorno

Il clubbing italiano sta ritrovando un grande protagonista. Venerdì 12 ottobre il Matis di Bologna ha inaugurato la stagione invernale 2018/19 con un restyling importante e una nuova gestione, affidata al gruppo di lavoro della Villa delle Rose di Misano Adriatico e del Peter Pan di Riccione. Venerdì 26 ottobre un nuovo step, con l’apertura della second room che godrà di un ingresso separato, un vero e proprio club all’interno di un club e con protagonista la musica house. Il Matis 2018/19 si propone sia come ristorante sia come club ed è aperto ogni venerdì sera e prefestivi.

Foto di Giacomo Perotti

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.facebook.com/matisclubofficial
Tagged clubbing, house, matis bologna, peter pan riccione, Vida Loca, villa delle rose misano

La giornata mondiale dell’alimentazione ai Musei del cibo

51.01g-Museo_Vino_Colli_di_Parma-364x242La giornata mondiale dell’alimentazione ai Musei del cibo

Domenica 14 ottobre 2018
Giornata delle Famiglie al Museo: “Piccolo ma prezioso”

PROMOSSA CON IL SUPPORTO DI   Barilla

In tutti i musei: ingresso e attività gratuiti per tutta la giornata

ore 11,30             Visita guidata
ore 15,30             Attività per bambini e famiglie
ore 16,30             Visita guidata
ore 17,00             Attività per adulti

I Musei del Cibo della provincia di Parma sono luoghi di scoperta gioiosa e curiosa della sapienza alimentare delle passate generazioni. Qui si può scoprire, in maniera immediata, come il latte diventa formaggio o il grano si trasforma in pasta, recuperando le esperienze che l’uomo ha accumulato in migliaia di anni.
Ai Musei del Cibo l’educazione alimentare passa attraverso la storia e le caratteristiche di ogni alimento e la consapevolezza di ciò che mangiamo, ma anche attraverso il gioco e la scoperta.
Per questo i Musei del Cibo, dal 2010 in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione (16 ottobre) che coincide con la fondazione della FAO, l’organizzazione alimentare delle Nazioni Unite, aprono gratuitamente le porte a tutti per una intera giornata, offrendo occasioni di gioco e di attività alle Famiglie e ai bambini, dove ogni prodotto svela i propri segreti. Quest’anno l’evento coincide con F@Mu, la Giornata delle Famiglie al Museo e il calendario è particolarmente ricco di eventi per bambini e famiglie, che possono giocare e scoprire insieme i vari musei del circuito.
A Parma il cibo diventa un’esperienza indimenticabile… per tutti i sensi e per tutti i gusti.
Guarda sul sito gli orari e le promozioni

Visite guidate al Museo del Culatello
14 ottobre – Museo del Culatello

E’ qui la scienza? Possibile che qualcuno riesca a trovare la scienza anche nelle cantine dei culatelli? Provare per credere! Nebbia, enzimi, osmosi, muffe … e chi più ne ha, più ne metta!

Attività didattiche al Museo del Parmigiano Reggiano
14 ottobre – Museo del Parmigiano Reggiano

Museo Quiz! Tanti indovinelli, quiz, giochi e notizie guideranno i partecipanti lungo il percorso del museo facendo diventare la visita divertente e coinvolgente.

Alla scoperta del Museo di Arte Olearia
14 ottobre – Museo d’Arte Olearia

“Il viaggio nell’Extravergine”
La cultura alimentare è fondamentale per formare adulti consapevoli, e impararla  Un percorso ludico educativo alla scoperta dei segreti dell’olio, partendo dall’albero per giungere al prodotto finito.

Famiglie alla scoperta del Museo della Pasta
14 ottobre – 14 ottobre – Musei della Pasta e del Pomodoro

Come fare a trovare gli ingredienti di una misteriosa ricetta tra le tante del Museo della Pasta? Molti sono gli indizi da cercare e gli enigmi che occorre risolvere.

Attività ludiche al Museo del Vino
14 ottobre – Museo del Vino

Una Caccia al tesoro all’interno delle antiche cantine e dell’antica ghiacciaia della Rocca Sanvitale di Sala Baganza.

Tutti norcini al museo del Salame
14 ottobre – Museo del Salame

Puchettino e la strega Norcina – Una storia in cui i bambini si divertono a diventare i veri protagonisti.

Esperimenti scientifici al Museo del Prosciutto
14 ottobre – Museo del Prosciutto di Parma

Dopo la visita al Museo, Gianni Galaverna, docente del dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco della Università di Parma, presenterà il suo libro sulla chimica dei sapori:

© 2018 Musei del Cibo della provincia di Parma
Piazzale della Pace, 1 – 43121 Parma Tel.: +39.0521.821139 / +39.333.2362839 Fax: +39.0521.931881

GUSTI.A.MO18 una cena di beneficenza con gli chef di Modena a tavola al Museo Enzo Ferrari

2286c778-bed6-4965-875d-4b4e3797b4e6GUSTI.A.MO18 una cena di beneficenza con gli chef di Modena a tavola al Museo Enzo Ferrari

L’evento si terrà venerdì 28 settembre

Nomi di spicco e un menù speciale per una serata all’insegna della solidarietà

Tutto il bello e il buono di Modena va in scena venerdì 28 settembre al Museo Enzo Ferrari: il bello delle monoposto e dei bolidi griffati col cavallino rampante e il buono della tavola, oltre che dello spirito. Nella giornata di inaugurazione di Gusti.a.Mo18 – terza edizione della manifestazione organizzata da Piacere Modena in collaborazione con il Comune di Modena e con il patrocinio della Provincia di Modena, della Camera di Commercio di Modena e della Regione Emilia Romagna – il MEF sarà lo scenario che ospiterà non solo il talk show dedicato ai concetti di velocità e lentezza come forme d’arte, ma altresì di una cena speciale, aperta al pubblico, in cui parte dell’incasso sarà devoluto in beneficenza.
Il costo della serata è di 90€ a persona, 85€ nel caso di prenotazioni superiori alle 6 persone e prevede un aperitivo “veloce” da gustare in piedi passeggiando tra le “rosse” a cui seguirà una cena da degustare con lentezza, con quattro portate preparate per l’occasione da altrettanti chef del Consorzio Modena a Tavola, realtà che conta attualmente quasi quaranta tra i più prestigiosi ristoranti di Modena.

“Risvegliare i cinque sensi dei propri ospiti è la missione dei ristoranti consorziati di Modena a Tavola – racconta il Presidente Stefano Corghi – che lo fanno gestendo con professionalità un patrimonio prezioso come la tradizione enogastronomica emiliana. La collaborazione con Piacere Modena, del quale il Consorzio fa parte, risulta essere uno dei must principali di Modena a Tavola ed anche quest’anno, presso alcuni ristoranti associati, saranno proposti i Menu Percorsi del Gusto. Una selezione di menu che offriranno agli Ospiti la possibilità di degustare ricette succulente con i Prodotti Tipici del nostro territorio. A questa opportunità, si aggiunge quest’anno la possibilità di partecipare alla Cena di Gala organizzata al Museo Enzo Ferrari, dove grandi nomi della ristorazione modenese si cimenteranno in un menù di alto livello”.

I quattro nomi di spicco che cucineranno piatti in grado di esaltare al massimo le caratteristiche delle specialità enogastronomiche modenesi, sono quelli di Emilio “Ninni” Barbieri del ristorante Strada Facendo che si cimenterà con un antipasto dalle varie consistenze, di Anna Maria Barbieri dell’Antica Moka a cui sarà affidato un primo piatto ispirato alle produzioni tipiche del territorio, di Stefano “Straniero” Corghi de Il Luppolo e l’Uva che preparerà un delicato secondo piatto a base di carne, fino a Luca Marchini de L’Erba del Re che concluderà in bellezza con un sorprendente dessert.
Il pacchetto della cena è acquistabile online attraverso il sito di Modenatur: www.modenatur.it

Ufficio Stampa Gusti.a.mo
Marte Comunicazione snc
info@martecomunicazione.com
Marzia Morganti marzia.morganti@gmail.com ph. 3356130800
Niccolò Tempestini ntempestini@gmail.com ph. 3398655400

Our mailing address is:
Piacere Modena
Viale Virgilio, 55
Modena, mo 41123

Villa delle Rose summer 2018 closing season party

Villa-delle-Rose-set-2018-900x600-650x433Villa delle Rose summer 2018 closing season party

Sabato 22 settembre 2018 la Villa delle Rose di Misano Adriatico saluta l’estate 2018 nel migliore dei modi, con il closing season party che propone in consolle in dj Mauro Ferrucci, Tommy Vee e Thor, vocalist Tanja Monies e Lara Caprotti. Dinner dj Mirko C e Marco Bartolucci. La Villa delle Rose dà appuntamento sin da subito a maggio 2019, quando inaugurerà la sua nuova stagione. Nel frattempo il suo team è già al lavoro per la stagione invernale, che da ottobre lo vedrà protagonista sia al Peter Pan di Riccione e al Matis di Bologna. Un grande ritorno, quest’ultimo, da ogni punto di vista. Tutti i particolari nei successivi comunicati.

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: http://villadellerose.eu

Tagged bob sinclar, dj awards, gianluca vacchi, matis bologna, peter pan riccione, villa delle rose misano

Nasce il Premio Mangiacinema “Made in Salso” A riceverlo sarà il maestro gelatiere Corrado Sanelli

6d21be30-7bc5-4a41-904e-2e8735a524a3Nasce il Premio Mangiacinema “Made in Salso” A riceverlo sarà il maestro gelatiere Corrado Sanelli

SALSOMAGGIORE TERME – Nasce il Premio Mangiacinema “Made in Salso”, che ogni anno verrà consegnato a un artista del gusto della città termale durante Mangiacinema – Festa del cibo d’autore e del cinema goloso. A riceverlo per primo sarà il maestro gelatiere Corrado Sanelli, che, insieme al figlio Costantino, gestisce in piazza del Popolo un vero e proprio “tempio per i golosi”, nel quale trovare specialità uniche, gelati vegani, granite (vere) siciliane. Passione, precisione, artigianato che si trasforma in arte: sono le “basi” sulle quali si fonda un lavoro quotidiano che, negli anni, è stato riconosciuto dalle principali riviste di settore e dalle guide nazionali.
Mangiacinema si terrà a Salsomaggiore Terme dal 26 settembre al 3 ottobre. “Tutti gli anni – spiega il direttore artistico Gianluigi Negri – assegneremo il Premio ‘Made in Salso’ a un artista del gusto della città termale. E’ giusto partire da Corrado Sanelli, per la sua storia, la sua professionalità, per la qualità indiscutibile delle sue irresistibili e rinfrescanti creazioni”.

LA CONSEGNA GIOVEDÌ 27 SETTEMBRE DURANTE LA CENA DI GALA
Sanelli riceverà il Premio Mangiacinema – Made in Salso giovedì 27 settembre durante la cena di gala “Aspettando i fratelli Avati” (attesi a Salsomaggiore sabato 29 settembre per festeggiare i loro 50 anni di carriera), che si svolgerà alle Terme Baistrocchi nella splendida Sala Giardino. Sarà lui a firmare i dolci “La via degli angeli” e “Magnificat”, proponendo uno speciale gelato preparato con Olio Coppini Arte Olearia e una sorpresa più “tradizionale” preparata con l’azoto liquido. Sanelli è proprio un pioniere dell’azoto liquido, e nelle precedenti quattro edizioni di Mangiacinema (così come nella rassegna Mangia come scrivi) è stato protagonista di altrettanti applauditissimi show cooking. Il menu della cena di gala del 27 settembre sarà firmato, oltre che dal gelatiere, dall’attore e chef Vito (Stefano Bicocchi) e dagli chef del Ristorante Il Garibaldi di Cantù Marco Negri e Alda Zambernardi.

I PREMI MANGIACINEMA – CREATORI DI SOGNI
Oltre al riconoscimento che verrà consegnato a Sanelli, i Premi ufficiali di quest’anno, creazioni firmate dall’artista Giuseppe Previtali, saranno sette. Già annunciati i Premi Mangiacinema – Creatori di Sogni a Lorenzo Baraldi e Gianna Gissi, scenografo e costumista de “Il postino”, i quali, insieme a Maria Grazia Cucinotta, saranno protagonisti della giornata conclusiva del Festival mercoledì 3 ottobre. “Gli altri cinque premi – anticipa Negri – verranno annunciati prima della presentazione del programma completo, prevista a metà settembre”.
Il Premio Mangiacinema – Creatore di Sogni nel 2016 è stato assegnato a Enrico Vanzina e a Elio Pandoli e, lo scorso anno, a Maurizio Nichetti e a Milena Vukotic, oltre che allo chef stellato Massimo Spigaroli e – per la sua carriera musicale, televisiva e cinematografica – a Wilma De Angelis.
Corrado Sanelli a Mangiacinema 2014 insieme a Edoardo Raspelli, alla valletta Liubetta Novari e al direttore artistico Gianluigi Negri (Foto di Fabrizio Bertolini)
I PARTNER DI MANGIACINEMA 2018

Il main partner della quinta edizione di Mangiacinema, durante la quale si celebrerà l’Evento speciale “I 50 anni di cinema dei fratelli Avati”, è Gas Sales Energia. Special partner, la Pasticceria Lady Anna di Sorbolo. Tra i media partner, Radio 24 (con il programma “La rosa purpurea” di Franco Dassisti sempre al fianco di Mangiacinema fin dalla prima edizione del 2014), Film Tv, Gazzetta di Parma, InformaCibo, Italia a Tavola, Stadiotardini.it. e Tv Salso. Il Festival si svolge con il sostegno di Provincia di Parma, Comune di Salsomaggiore Terme, Istituto Alberghiero “Magnaghi”, Consorzio Terme Berzieri, Terme Baistrocchi, Ascom, Confesercenti, Cna, Confartigianato, Rotary Salsomaggiore.
La grafica di Mangiacinema è firmata dall’illustratore Victor Cavazzoni.
Invito a Mangiacinema
Contatti:
Ufficio stampa – Tel. 347.6961251
info@mangiacinema.it

Copyright © 2018 – Associazione Culturale Mangia come scrivi
All rights reserved.
Ricevi questa mail perché sei un mio contatto e penso potresti essere interessato a questa comunicazione.

Cancellami da questa lista Aggiorna i miei dati

Email Marketing Powered by MailChimp
Condividi
Tweet

GUSTI.A.MO18, il 28 e il 29 settembre un viaggio tra le eccellenze di Modena

2286c778-bed6-4965-875d-4b4e3797b4e6GUSTI.A.MO18, il 28 e il 29 settembre un viaggio tra le eccellenze di Modena

Degustazioni in Piazza XX Settembre, visite guidate nei luoghi di produzione e un talk show dedicato a Velocità e Lentezza come forma d’arte al Museo Enzo Ferrari

Tutto il bello e il buono di Modena, in un solo weekend: il 28 e 29 settembre torna nella città emiliana l’appuntamento con le eccellenze enogastronomiche del Territorio, riunite nel programma di Gusti.a.Mo18, terza edizione della manifestazione organizzata da Piacere Modena con il patrocinio della Provincia di Modena, della Camera di Commercio di Modena e della Regione Emilia Romagna.

Un fine settimana all’insegna delle degustazioni e delle visite guidate nei luoghi di produzione, per scoprire in prima persona le origini geografiche e storiche dei prodotti che contribuiscono a rendere la città di Modena e la Regione Emilia Romagna più in generale, aree ad alta vocazione food. Ad aderire al progetto di Piacere Modena, tutti i principali consorzi rappresentativi di prodotti tipici del territorio: il Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, il Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano DOP, il Consorzio del Prosciutto di Modena DOP, il Consorzio Tutela del Lambrusco di Modena DOP, il Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi DOP, il Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP, il Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP, ilConsorzio Ciliegia di Vignola IGP, il Consorzio Produttori Amarene Brusche di Modena, Modena a Tavola Consorzio di Ristoranti, Modenatur Incoming Tour operator & DMC e Tradizione e Sapori di Modena.

Il tema centrale dell’edizione 2018, che si presenta carica di suggestioni, sarà la velocità intesa come tempo del pensare, del creare, del produrre, “siamo la terra dei motori” e la lentezza dell’attesa intesa come forma d’arte e come richiamo ai prodotti tipici del territorio, i quali per raggiungere i livelli qualitativi che li contraddistinguono necessitano di tempo e calma. Ma soprattutto sarà il focus del talk show che venerdì 28 settembre aprirà al Museo Enzo Ferrari, il fine settimana di Gusti.a.Mo18.

Sarà interamente dedicata alle “esperienze di gusto” la giornata di sabato 29 settembre, da trascorrere nelle aziende socie dei consorzi aderenti – aperte straordinariamente al pubblico per l’occasione – e in Piazza XX Settembre, dove sono previsti laboratori per bambini e famiglie, degustazioni teatralizzate con la Compagnia Teatrale Koiné di Aceto Balsamico di Modena e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, di Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Modena e Lambrusco, Cotechini e Zamponi Modena e una pièce teatrale sul Duomo di Modena.
All’ora di pranzo, sempre in Piazza XX Settembre, degustazione (a pagamento) dei tortellini di Castelfranco Emilia preparati dalle Sfogline dell’Associazione La San Nicola mentre la sera è previsto l’aperitivo in musica dal “gusto lento e ritmi veloci” con Daniele Reponi, che propone Panini d’Arte con le eccellenze DOP e IGP del Territorio, accompagnato dalle sonorità rock blues dei Sould Out e di Simone Galassi.

Per conoscere luoghi, orari e indirizzi il sito da consultare è www.gustiamodena.it, in alternativa si può fare riferimento a Modenatur chiamando lo 059 220022.

Gusti.a.Mo18 fa altresì parte del progetto turistico del Comune di Modena in collaborazione con Piacere Modena “Il Coupon del Gusto”, un ticket che permette di scoprire ed assaporare a prezzi agevolati i prodotti tipici dell’enogastronomia modenese, distribuito gratuitamente insieme al biglietto unico di accesso al sito Unesco e della Torre Ghirlandina (www.visitmodena.it/it/coupon-del-gusto).

Ufficio Stampa Gusti.a.mo
Marte Comunicazione snc
info@martecomunicazione.com
Marzia Morganti marzia.morganti@gmail.com ph. 3356130800
Niccolò Tempestini ntempestini@gmail.com ph. 3398655400

Ricette digitali Museo del Parmigiano Reggiano Soragna

42.01_Attività_didattiche_Museo_Parmigiano_Reggiano-364x242Ricette digitali Museo del Parmigiano Reggiano  Soragna

17 marzo – Sabato – Museo del Parmigiano Reggiano, Soragna – Ore 15,30 – 17,00.

Alla scoperta della cucina, stimolando l’innata creatività dei bambini. I partecipanti, ispirati dalla storia del Parmigiano Reggiano, dalla sua produzione locale fino alle tavole di tutto il mondo, saranno guidati a “cucinare” la loro Ricetta Digitale progettando un piatto attraverso la tecnica del disegno, per poi animarlo attraverso applicazioni digitali su tablet.
Per bambini e ragazzi dai 7 agli 11 anni. A cura di Museum Reloaded.
Per gli accompagnatori, possibilità di visita gratuita.

Partecipazione gratuita. Prenotazione obbligatoria.

Info e prenotazione Museo del Parmigiano Reggiano: 0521.864324, lunedì-domenica 10,00-18,00.

Luogo
Museo del Parmigiano Reggiano
c/o Corte Castellazzi, Via Volta 5
Soragna, (PR)
Telefono:
+39.0521.931800

MUSEI DEL CIBO
della provincia di Parma
Piazzale della Pace, 1 – 43121 Parma
Tel.: +39.0521.931800 / +39.333.2362839
Fax: +39.0521.678174

Peter Pan Riccione 2017/18: My Home My Land

Sylvain-Armand-@-Palazzo-Peter-900x600-650x433Peter Pan Riccione 2017/18: My Home My Land

Al Peter Pan Club di Riccione gli ospiti e le serate speciali non mancano mai. Venerdì 10 novembre 2017 è il turno del dj e produttore svedese Sylvain Armand, uno dei guest più apprezzati sia al Peter Pan che alla Villa delle Rose, per tacere dei suoi set agli eventi Palazzo Peter. Armand rappresenta l’eccezione alla regola del motto “Nemo Propheta in Patria”. Da diversi anni continua infatti a farsi onore collaborando con i connazionali Axwell Ʌ Ingrosso e Alesso, suonando insieme in location assolute quali Ushuaïa Ibiza e alla O2 Brixton Academy di Londra. Al suo fianco, venerdì 10, il dj Rex e i vocalist Maurizio Monti e Mat Vox. Il Peter Pan è aperto venerdì, sabato e prefestivi. Il venerdì si intitola My Home, My Land, il sabato è Vida Loca.

more info: www.peterpanclub.net

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

November porc

November porc

Tutto questo è ora la Kermesse November Porc .. speriamo ci sia la nebbia!

Un evento capace di attirare nei quattro appuntamenti “I Sapori del Maiale” (Sissa), “Ti cuociamo Preti e Vescovi” (Polesine P.se), “Piaceri e Delizie alla Corte di Re Culatello” (Zibello) e “Armonie di Spezie e Infusi” (Roccabianca), più di 90.000 persone provenienti da tutto il territorio nazionale.

Una kermesse davvero guduriosa vi attende anche quest’anno
Il re della tavola il maiale

Sissa dal 03 al 05 novembre 2017

Polesine Parmense dal 10 al 12 novembre 2017

Zibello dal 17 al 19 novembre 2017

Roccabianca dal 24 al 26 novembre 2017

Il secondo week end di Bim! Microfestival di cultura infantile

Foqus_09-662x442Il secondo week end di Bim! Microfestival di cultura infantile: un ricco programma con appuntamenti per bambini/e, famiglie e adulti

14-15 ottobre – Cesena
Primi due incontri del convegno – laboratorio sull’educazione libertaria per insegnanti ed educatori

15 ottobre – Savignano
Appuntamento per le famiglie con laboratori, performance e percorsi narrativi

BIM!, il festival multidisciplinare dedicato alla cultura e all’arte contemporanea per bambini/e, ragazzi/e e le loro famiglie ideato da Katrièm Associazione il 14 e 15 ottobre presenta il secondo week end con appuntamenti tra Cesena e Savignano. In programma da un alto i primi due incontri del convegno-laboratorio dedicato ad inseganti ed educatori presso la libreria Ubik di Cesena e dall’altro il secondo appuntamento dedicato alle famiglie ospitato dalla città di Savignano.
Bim! per la sua VII° edizione ha esteso i suoi confini contaminando i comuni di Santarcangelo e di Savignano oltre che quello di Cesena disseminando le iniziative nell’arco di tre settimane, creando occasioni di incontro e scoperta tra gli immaginari dell’arte contemporanea e quelli dell’infanzia.

IL CONVEGNO- LABORATORIO “DATECI TEMPO. PER UNA PEDAGOGIA DEL TEMPO NATURALE”, propone per il terzo anno consecutivo una riflessione sul senso dell’educazione, fuori e dentro la scuola, di bambini/e e adolescenti, centrando la sua riflessione su due direttive, strettamente connesse tra loro: le pratiche educative del maestro Gianfranco Zavalloni con un focus sui suoi “diritti naturali dei bambini” (infatti il convegno è anteprima del seminario che il comune di Cesena dedica alla sua figura),; e l’importanza del libero movimento per la crescita di bambini e bambine, con un focus sull’educazione all’aria aperta.

I primi due incontri si svolgeranno alla libreria Ubik di Cesena e saranno curati da Valentina Pagliarani e Viviana Gravano. Sabato 14 ottobre dalle 15.30 alle 18.30 il primo tavolo vedrà la partecipazione di Rachele Furfaro e Renato Quaglia, per la Fondazione Foqus di Napoli, realtà virtuosa d’eccellenza nata a Napoli nel 2015, nel cuore dei quartieri Spagnoli. La Fondazione ha al suo interno una scuola per l’infanzia e una primaria, che seguono le teorie educative di Célestin Freinet, padre fondatore del Movimento di Cooperazione Educativa. Foqus ospita anche un centro scolastico per ragazzi/e con la sindrome di Down e con altre tipologie di disabilità, oltre ad attività per adulti e anziani, ma anche un orto condiviso, una biblioteca-ludoteca ad accesso libero e un piccolo bar-ristorante e diverse imprese giovanili di innovazione sociale. La particolarità di questa struttura è la sua totale autonomia economica, creata da un’idea imprenditoriale d’eccellenza, composta da piccole e medie imprese.

Domenica 15 ottobre dalle 10.00 alle 13.00, il secondo incontro proporrà uno spazio di discussione frutto di un appello che Katrièm ha indirizzato a tutti gli educatori, i gruppi o le scuole che abbiano realizzato, e stiano realizzando in Italia esperienze di pedagogie vicine alla visione che il convegno propone quest’anno. Il tavolo non prevede un talk frontale, ma una sorta di tavola rotonda in cui ciascuna realtà partecipante si auto-presenterà agli altri, raccontando la propria esperienza, con la modalità che preferisce per poi aprire alla discussione e al confront.

Parallelamente al convegno, nella Libreria Ubik di Cesena, verrà allestito un corner in cui si potranno trovare materiali relativi alle diverse realtà presenti nei 4 tavoli del convegno, più una selezione mirata di libri sui temi dei vari incontri.Gli incontri del convegno sono riconosciuti per l’anno scolastico 2017/2018.

SAVIGNANO – DOMENICA 15 OTTOBRE –
Il secondo appuntamento in programma per le famiglie si svolgerà a Savignano sul Rubicone in alcuni spazi del centro storico. Alle ore 15.00 nella sala Allende si svolgerà “Isole remote”, laboratorio di arti visive, geografia sperimentale e movimento creativo a cura di Chiara Castaldini e Alessandro Carboni – progetto Pingelap / Formati sensibili rivolto a bambini/e dai 4 anni e genitori. Il laboratorio prendendo liberamente spunto dall’omonimo testo di Judith Shalansky condurrà bambini e genitori in un viaggio di esplorazione tra realtà e immaginazione per scoprire e collezionare dettagli geografici, ricchezze, letterature sugli accadimenti di alcune tra le isole più piccole e lontane del mondo. Le stesse isole diventeranno poi uno spazio teatrale in cui i bambini potranno ambientare gli avvenimenti e le vite circoscritte di queste piccole regioni. Successivamente alle ore 18.00 nella performance “L’atlante di Judith” le dettagliate descrizioni delle isole diventano articolata narrazione: mentre un performer legge le storie ad alta voce, un secondo performer le ripete con un linguaggio diverso e le anima attraverso l’uso di oggetti e di vari materiali.

Alle 17.00 presso la Vecchia pescheria si svolgerà la performance e atelier “La sartoria del coniglio Juan Rafael: abiti per animali” di Katrièm Associazione, con Valentina Pagliarani e Sissj Bassani. I partecipanti intraprenderanno un viaggio insieme a Vladimir Radunsky, viaggiatore, collezionista e amico degli animali, in un immaginifico mondo dove danzano insieme ironia, immaginario e sentimenti. Incontreranno un coniglio sarto alla ricerca della propria sartoria, l’audace cavalla Margherita, la sposa Anaconda, la giraffa innamorata Chuck, i piccioni russi di Parigi, e tanti altri animali stravaganti. Consigliato a bambini/e dai 6 anni e genitori.

L’ingresso a tutte le attività in programma è gratuito.
Info e prenotazioni: Associazione Culturale Katrièm Tel. +39 329 2291306 / mail.info@katriem.it / www.katriem.it.

Luoghi del festival:
> Savignano: Sala Allende – corso Vendemini, 67
Vecchia Pescheria – corso Vendemini, 51
> Cesena: Libreria Ubik – Piazza del Popolo, 25

Bim! è realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna; il Patrocinio e il contributo del Comune di Cesena e del Comune di Savignano sul Rubicone / Main Partner: Romagna Iniziative / Sponsor: IndustriaModa Camac, Credito Cooperativo Romagnolo – Bcc di Cesena e Gatteo. Media Partner: Publione, Corriere Romagna, EmiliaRomagnaMamma, EventsRomagna. Sponsor tecnico: Ge.Graf, BMeliotecnica, Caffè Zampanò, Brodino Pastificio, La Cantera. Con la collaborazione di: Teatro Alessandro Bonci, Ert – Emilia Romagna Teatro Fondazione, Istituto dei Musei Comunali Città di Santarcangelo di Romagna, Cde – Centro di documentazione educativa “Gianfranco Zavalloni”, Libreria Ubik – Cesena, Museo di Scienze Naturali, Routes Agency, Conservatorio Bruno Maderna di Cesena. Amici del festival: Danza Urbana, Puerilia, Associazione SoffidiTerra, Orecchio Acerbo Editore, Cesena Comics&Stories, Rad’Art, We reading.

Bim! Microfestival di cultura infantile è un progetto di Katrièm Associazione.
A cura di: Valentina Pagliarani e Viviana Gravano / Il convegno di BIM! è in collaborazione con: Routes Agency / Organizzazione, promozione e ufficio stampa: Letizia Pollini / Progetto grafico: Gianluca Muccioli / Documentazione: Isabella Gaffè / Cover Bim!: “acquoso # 6”, 2016, foto digitale con disegno a matita di Roberta Baldaro – rielaborazione grafica dell’opera originale in esclusiva per BIM!

Ufficio Stampa
Letizia Pollini / Tel. +39 329 2291306 / mail letizia.pollini@katriem.it

Bim Microfestiva di cultura infantile

StampaBim Microfestiva di cultura infantile
7° Edizione – Ottobre 2017

8 ottobre Santarcangelo
15 ottobre Savignano
dal 14 al 29 ottobre Cesena

Ad ottobre torna BIM!, il festival multidisciplinare dedicato alla cultura e all’arte contemporanea per bambini/e, ragazzi/e e le loro famiglie.  Per la sua VII° edizione Bim! dissemina le iniziative nell’arco di un mese e in tre diverse città, Cesena, Savignano e Santarcangelo, proponendo un’esperienza nella quale i molteplici linguaggi dell’arte viaggiano al centro di una condivisione tra adulti e bambini/e. Il programma offre due proposte: da un lato 3 week end di performance, laboratori, mostre, percorsi narrativi, installazioni e mostre dedicate ai bambini/e, ai ragazzi/e e alle loro famiglie e dall’altra un convegno-laboratorio sui temi dell’educazione libertaria rivolto ad adulti, in particolar modo ad insegnanti, educatori e genitori.

ARTISTI, CURATORI, EDUCATORI
per la VII° edizione di BIM!

Silvia Costa, Alessandro Carboni e Chiara Castaldini (progetto Pingelap) Giorgia Valmorri, Roberta Baldaro, Simone Memé e Giulio Pernice, Giulia Grechi, Sissj Bassani e Martina Piazzi (progetto Parsec), Giulia Crisci, Giulia Grechi e Paola Bommarito (progetto Ulissi), Neera Pieri, Glauco Salvo, Amico Dolci, Carmelo Baglivo e Laura Negrini, Rachele Furfaro e Renato Quaglia (Fondazione Foqus di Napoli). Con la partecipazione di varie realtà nazionali che si occupano di educazione libertaria selezionate attraverso l’open call di “DATECI TEMPO! PER UNA PEDAGOGIA DEL TEMPO NATURALE”

CALENDARIO
appuntamenti per i bambini/e, ragazzi/e e le loro famiglie
Domenica 8 Ottobre – Santarcangelo
MUSAS / ore 16.00
Piazzetta Monache, 1

in occasione di FAMU “Giornata delle famiglie al museo”

> “PARANGOLé’”
laboratorio e performance di danza
a cura di Valentina Pagliarani e Viviana Gravano
performance: Parsec
per bambini/e dai 6 ai 12 anni e genitori

> “Storie dell’altro mondo! Racconti di tutti i colori”
a cura di Pam Club
per bambini/e dai 3 anni

seguirà una merenda per tutti

Domenica 15 Ottobre – Savignano

ore 15.00 (dur. 1h30) – Sala Allende / corso Vendemini, 67
“ISOLE REMOTE” / LABORATORIO DI ARTI VISIVE, CARTOGRAFIA SPERIMENTALE E MOVIMENTO CREATIVO
a cura di Chiara Castaldini e Alessandro Carboni – progetto Pingelap/Formati Sensibili
per bambini/e dai 4 anni e genitori

ore 17.00 (dur. 40’) – Vecchia Pescheria / corso Vendemini, 51
“La sartoria del Coniglio Juan Rafael: Abiti per animali” /
PERFORMANCE E ATELIER
di Katrièm Associazione / con Valentina Pagliarani e Sissj Bassani
consigliato per bambini/e dai 6 anni e genitori

ore 18.00 (dur. 45’) – Sala Allende / corso Vendemini, 67
“L’atlante di Judith” / performance da tavolo PER oggetti E azioni
di e con Alessandro Carboni e Chiara Castaldini
Produzione Formati Sensibili 2017
per bambini/e dai 4 anni e genitori
Venerdì 20 Ottobre – Cesena
GALLERIA EX PESCHERIA dalle 16.00 alle 19.00
via Pescheria, 23

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DI BIM!

“Diversitàttaratà”
sguardi curiosi sulle differenze

a cura di Viviana Gravano e Valentina Pagliarani
opere di: Giorgia Valmorri e Roberta Baldaro
installazioni a cura dei bambini/e di Borgo Indaco e dei partecipanti ai “progetti per ragazzi/e” curati da Katrièm e sostenuti da Progetto Giovani – Comune di Cesena.
Gioco a cura di Routes Agency / Progetto Ulissi, con la partecipazione dell’artista visivo Juan Sandoval

ore 16.00 apertura mostre: incontro con gli artisti, atelier e visite guidate
ore 17.00 La merenda di BIM!
ore 17.30 piccolo concerto in collaborazione con il Conservatorio Bruno Maderna di Cesena

LA MOSTRA RIMARRA’ APERTA DAL 20 AL 29 OTTOBRE dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00 e il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00.

Sabato 28 Ottobre – Cesena
> MUSEO DI SCIENZE NATURALI dalle ore 20.30 alle ore 22.30
Piazza P. Zangheri, 6

“La Città che si Muove”
Laboratorio a cura di Laura Negrini e Carmelo Baglivo

per bambini/e dai 4 anni e genitori
accesso gruppi ore 20.30 e 21.30

> GALLERIA EX PESCHERIA dalle 20.30 alle 22.30
via Pescheria, 23

“OCCHI APERTI. OCCHI CHIUSI”
Atelier e dialogo narrativo nella mostra di BIM!

a cura di Katrièm Associazione
per bambini/e dai 4 anni e genitori
Domenica 29 Ottobre – Cesena

TEATRO BONCI dalle 15.30 alle 18.30
Piazza M. Guidazzi, 9

“Un percorso attraverso il Teatro Bonci”

> “L’ora magica” / INSTALLAZIONE NARRATIVA
di Silvia Costa

> “La raggione der perché… / INSTALLAZIONE INTERATTIVA
liberamente tratto da “Campionario delle favole” di Trilussa
di Simone Memè e Giulio Pernice
introduzione narrativa: Valentina Pagliarani
suono: Glauco Salvo

> “Animali diversi” / PERCORSO NARRATIVO
a cura di Neera Pieri

per bambini/e dai 4 anni e genitori
accesso a piccoli gruppi con repliche ore 15.30 e 17.00. Durata percorso 1h30’.
“DATECI TEMPO! PER UNA PEDAGOGIA DEL TEMPO NATURALE”
Il convegno-laboratorio di BIM!

ANTEPRIMA DEL SEMINARIO “La pedagogia dei grandi – Gianfranco Zavalloni” promosso dal Comune di Cesena e CDE – Centro Documentazione Educativa “Gianfranco Zavalloni”.

PROGRAMMA

sabato 14 ottobre LIBRERIA UBIK – Piazza del Popolo, 25 CESENA
h. 15.30-18.30
Fondazione Foqus Napoli.
Rigenerazione urbana e riqualificazione sociale nei quartieri spagnoli
Interverranno la Presidente Rachele Furfaro e il Direttore Renato Quaglia

domenica 15 ottobre LIBRERIA UBIK – Piazza del Popolo, 25 CESENA
h. 10.00-13.00
Pratiche di educazione in Italia
Un tavolo di discussione aperto con chi lavora “sul campo”
Interverranno rappresentanti di diverse associazioni, fondazioni, gruppi informali, scuole pubbliche e private che lavorano sulle diverse declinazioni dell’educazione libertaria in Italia

sabato 28 ottobre TEATRO BONCI, SALA MORELLINI – Piazza M. Guidazzi, 9 CESENA
h. 15.30-18.30
Danilo Dolci e la maieutica reciproca
Interverranno Amico Dolci e la curatrice del tavolo Giulia Crisci

domenica 29 ottobre LIBRERIA UBIK – Piazza del Popolo, 25 CESENA
h. 10.00-13.00
Spazi di esplorazione
Come può uno spazio stimolare la possibilità di un bambino di muoversi?
Interverranno gli architetti Carmelo Baglivo e Laura Negrini

Gli incontri del convegno sono riconosciuti per l’anno scolastico 2017/2018 ai sensi della D.M. 170/2016, nota 972 del 7 marzo 2017 dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna – Ambito Territoriale di Forlì-Cesena.
Bim! Microfestival di cultura infantile è un progetto di Katrièm Associazione. A cura di: Valentina Pagliarani e Viviana Gravano / Organizzazione, promozione e ufficio stampa: Letizia Pollini / Progetto grafico: Gianluca Muccioli / Documentazione: Isabella Gaffè / Cover Bim!: “acquoso # 6”, 2016, foto digitale con disegno a matita di Roberta Baldaro – rielaborazione grafica dell’opera originale in esclusiva per BIM!

Bim! è realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna, il Patrocinio e il contributo del Comune di Cesena e del Comune di Savignano sul Rubicone / Main Partner: Romagna Iniziative / Sponsor: IndustriaModa Camac, Credito Cooperativo Romagnolo – Bcc di Cesena e Gatteo. Media Partner: Publione, EmiliaRomagnaMamma, EventsRomagna / Sponsor tecnici: BMeliotecnica, Zampanò, Brodino Pastificio, La Cantera. / Con la collaborazione di: Teatro Alessandro Bonci, Ert – Emilia Romagna Teatro Fondazione, Istituto dei Musei Comunali Città di Santarcangelo di Romagna, Cde – Centro di documentazione educativa “Gianfranco Zavalloni”, Libreria Ubik – Cesena, Museo di Scienze Naturali, Routes Agency, Conservatorio Bruno Maderna di Cesena. / Amici del festival: Danza Urbana, Puerilia, Associazione SoffidiTerra, Orecchio Acerbo Editore, Cesena Comics&Stories, Rad’Art, We reading.

Tutto il programma del festival su www.katriem.it

Info e prenotazioni: Associazione Katrièm /  +39 329 2291306 / info@katriem.it
La partecipazione alle attività è gratuita. Molte attività in programma prevedono un numero limitato di partecipanti, perciò è consigliata la prenotazione.
La parola amore esiste: e Mangia come scrivi la “serve” in tavola in maniera cinematografica
Giovedì 12 ottobre al Ristorante Il Garibaldi di Cantù gli scrittori Alessandra Appiano, Loredana Limone, Lucio Nocentini e Nicoletta Sipos

CANTU’ (Como) – Dopo gli otto giorni di Mangiacinema a Salsomaggiore Terme, con eventi da tutto esaurito (apertura con Milena Vukotic e chiusura con Syusy Blady), 16 mila presenze e pubblico da ogni parte d’Italia (in 60 spettacoli con 40 degustazioni gratuite e 15 show cooking), la Festa del Cibo d’autore e del Cinema goloso “regala” altre emozioni e nuovi spettacoli del gusto. Due sono gli eventi extra di Mangiacinema che si “sposano” con Mangia come scrivi: il primo si terrà a Cantù (Como) giovedì 12 ottobre, il secondo a Parma venerdì 20 ottobre.

LA PAROLA AMORE ESISTE
Gli scrittori Alessandra Appiano, Loredana Limone, Lucio Nocentini e Nicoletta Sipos saranno protagonisti della serata “La parola amore esiste” in programma giovedì 12 ottobre, alle 20.30, al Ristorante Il Garibaldi di Cantù (Como). I quattro autori (e i quattro romanzi) più cinematografici dell’anno saranno “serviti” in tavola, con la conduzione del direttore artistico Gianluigi Negri, grazie a sfiziosi assaggi di libri che verranno proposti al pubblico tra una portata e l’altra. I commensali, in maniera dinamica e coinvolgente, ceneranno insieme alla vincitrice del Bancarella Alessandra Appiano che presenterà il nuovo “Ti meriti un amore” (Cairo), a Loredana Limone con “La felicità vuole essere vissuta” (Salani), a Lucio Nocentini con “Algida” (Marco Del Bucchia Editore), a Nicoletta Sipos con “La promessa del tramonto” (Garzanti).

IL MENU

Gli chef del Garibaldi Alda Zambernardi e Marco Negri, che a Mangiacinema hanno portato i loro anolini di Parma “a merenda”, proporranno, tra le quatto portate d’autore, degli speciali passatelli dedicati a Federico Fellini ed un grande piatto della tradizione parmigiana (entrambi sono proprio originari di Parma) come la “vecchia”. In abbinamento, tre vini selezionati dell’Azienda Breda di Sabbioneta. Per informazioni sul ricco menu e prenotazioni: 031 704915.

IL SUCCESSIVO EVENTO EXTRA DI MANGIACINEMA
Otto giorni dopo, Mangia come scrivi, nuovamente “gemellata” con Mangiacinema, proporrà nella sua stagione emiliana, all’Antica Tenuta Santa Teresa di Parma, l’inedita serata “De Luca, Righetti, Soneri: e li chiamano commissari”, con tre grandi scrittori come Carlo Lucarelli, Eraldo Baldini e Valerio Varesi.

Pregusta il menu “La parola amore esiste”

Seguici su Facebook
Seguici su Facebook
www.mangiacomescrivi.it
www.mangiacomescrivi.it

Contatti:
www.mangiacomescrivi.it