Streeat® Food Truck Festival Mantova

51706785_2254079211500089_3491107215287255040_oStreeat® Food Truck Festival Mantova

Dal 25 al 28 aprile 2019

Piazza Virgiliana, 46100 Mantova

Organizzato da STREEAT – European Food Truck Festival

5ª edizione

INGRESSO LIBERO

La carovana dei migliori #FoodTruck d’Italia riparte per il TOUR interamente dedicato al vero #StreetFood di qualità.
Tantissimi Cibi di Strada provenienti da tutto il Bel Paese e proposti da ape car, carretti, furgoncini, biciclette, roulotte, moto e rimorchi allestiti con piastre, forni, friggitrici e griglie.
Gustosi, freschi, genuini e al giusto prezzo.

Il tutto accompagnato da ottime #BirreArtigianali made in Italy e la #Musica scelta da Claudio Trotta di Barley Arts.
IMPOSSIBILE MANCARE!!!

⏰ORARI ⏰
GIOVEDì 25 APRILE : 18:00 – 01:00
VENERDì 26 APRILE : 11:00 – 01:00
SABATO 27 APRILE : 11:00 – 01:00
DOMENICA 28 APRILE : 11:00 – 00:00

❗INFO UTILI ❗
www.streeatfoodtruckfestival.com
www.barleyarts.com
www.instagram.com/streeatfoodtruckfestival/
francesco.buonofood@gmail.com

Truck’n’Food a Crema

50970777_305977650121608_8352143229440753664_oTruck’n’Food a Crema

Dal 14 al 16 Giugno 2019

Giardini di Porta Serio

Torna a Crema il #TrucknFood

Da Venerdì 14 a Domenica 16 Giugno

+ truckfood + street food + birra +

A Crema tornano i coloratissimi furgoncini dello Street festival, la manifestazione organizzata da  SGP Events. Dal 14 al 16 Giugno una ventina di trucks saranno di stanza a Crema, per una tre giorni di festa e divertimento all’insegna di cibo da strada di qualità, birra e ottima musica. Nati negli anni ’70 negli Stati Uniti dall’esigenza di consumare un pasto veloce per strada nella pausa lavorativa, i food truck si sono diffusi nell’Europa del Nord, per poi diventare una moda seguita da tutto il mondo. Camioncini personalizzati nascondono all’interno vere e proprie cucine attrezzate, capaci di creare capolavori gourmet di alta cucina. Il concetto di cibo da strada infatti viene portato all’estremo, con l’uso di prodotti di elevata qualità, a km 0 o di grande pregio. Anche a Crema sarà possibile assaggiare specialità provenienti da diverse regioni d’Italia, per un tour dello Stivale tutto da gustare, con interessanti incursioni nelle cucine di Paesi stranieri. Gourmet e appassionati di cucina vivranno un’esperienza multisensoriale unica: sarà appagato non solo il gusto, ma anche la vista, grazie alla scenografia creata dai truck e alla presentazione dei piatti, l’olfatto, grazie ai profumi che si sprigioneranno dalle cucine itineranti.

Apericena con Musica Live Crema

52323674_2021253411500964_5644663843964583936_oApericena con Musica Live Crema

Sabato 30 marzo 2019

Dalle ore 18:30
TIE BREAK Restaurant Café Tennis Club Crema
Via del Fante, 2, 26013 Crema

Atelier dello Champagne 2019

50724706_2189224728072566_7995210805530329088_oAtelier dello Champagne 2019

Domenica 24 marzo 2019

Le più importanti Maison di Champagne insieme al Palace Grand Hotel di Varese, in una due giorni di grandi degustazioni e Masterclass dedicate alle bollicine più esclusive al mondo.

Domenica 24 marzo 2019 dalle ore 11:00 alle 18:00

Palace Grand Hotel Varese
Via L.Manara, 11, 21100 Varese

Biglietti
www.winetastingvarese.it

Vinitaste 2019 – Salotto dei vini artigiani

51659940_1212055415585805_6444150827631247360_nVinitaste 2019 – Salotto dei vini artigiani

Dal 23 al 25 marzo 2019

W37 Concept Space

Via Watt 37, 20143 Milano

Torna a Milano il VINITASTE!
La settima edizione cambia location e propone un ventaglio di cantine inedite, artigiane e come sempre rare ed introvabili.

Non è il solito salone del vino, è anzi più un ‘salotto’ in cui poter assaggiare oltre 150 vini di piccole e meritevoli cantine parlando direttamente con chi li produce.
E’ un incontro inedito ed interessante con molte cantine artigianali totalmente assenti dalle solite fiere e dai soliti ‘giri’.

La formula INCONTRA-DEGUSTA-ACQUISTA prevede anche quest’anno la possibilità di acquistare vino direttamente dai produttori durante l’evento a prezzo di cantina.

La location è di prima classe!
W37 CONCEPT SPACE, in Via Watt 37 a Milano, è uno spazio polifunzionale al cui interno risiede anche il ristorante stellato Michelin LUME, di Luigi Taglienti, che allestirà per il Vinitaste un food-corner con alcuni assaggi ispirati alla sua cucina.

::::: 23-24-25 marzo 2019
SABATO e DOMENICA ingresso dedicato sia al pubblico che ad operatori.
LUNEDI’ solo mezza giornata dedicata esclusivamente agli operatori (ristoratori e ho.re.ca.)

www.vinity.it

Presto on-line tutte le informazioni e le cantine partecipanti!

NovoTono – Bergamo Jazz Festival

52692291_343283052947913_5758590157888421888_oNovoTono – Bergamo Jazz Festival

Sabato 23 marzo 2019

Museo Diocesano Bernareggi
Via Pignolo 76, 24121 Bergamo

Sabato 23 marzo saremo ospiti della terza edizione di #ScintillediJazz, la rassegna all’interno di Bergamo Jazz Festival affidata a Tino Tracanna!
Scopri di più -> bit.ly/2Rc47fX

Irlanda in Festa & Finger Food Festival – Parma

52134202_1245004258987923_1144622519689412608_o(1)Irlanda in Festa & Finger Food Festival – Parma

Dal 14 al 17 marzo 2019

Irlanda in Festa & Finger Food Festival – PARMA
Parco Ducale – 4ª edizione

Dopo il successo delle scorse edizioni, Irlanda in Festa ritorna nuovamente a Parma!
E anche questa volta sarà accompagnata dal Finger Food Festival la più importante manifestazione di eccellenze gastronomiche della penisola! Due appuntamenti imperdibili che si fondono ancora una volta in un unico grande evento!
Dal 14 al 17 marzo, nella meravigliosa cornice del PARCO DUCALE, vi aspettano musica e cultura irlandese e tantissime proposte gastronomiche! Irlanda in Festa propone un calendario ricco di nuovi appuntamenti e antiche tradizioni!
A condire il tutto cucina irlandese e le eccellenze della tradizione del cibo di strada italiano. Ovviamente non mancherà la regina delle birre irlandesi, la Guinness!

L’INGRESSO A IRLANDA INFESTA E’ SEMPRE LIBERO E GRATUITO!!!

Orari della manifestazione:
Giovedì 14 Marzo: dalle 18.00 alle 01:00
Venerdì 15 Marzo: dalle 18:00 alle 01:00
Sabato 16 Marzo: dalle 12:00 alle 01:00
Domenica 17 Marzo: dalle 12:00 alle 24:00

PROGRAMMA SPETTACOLI:
Giovedì 14/03
h.20.30 The Jesse Janes Music (Irlanda)
h.22.00 Modena City Ramblers(Italia)

Venerdì 15/03
h.20.00 The Banjacks (Irlanda)
h.22.00 The Vad Vuc (Svizzera)

Sabato 16/03
h.20.00 Blaisin (Irlanda)
h.22.00 Folkabbestia (Italia)

Domenica 17/03
h.18.30 Over The Bar (Irlanda)
h.20.30 Drunken Lullabíes (folk & trad with a twist) (Irlanda)

http://www.irlanda-in-festa.it/venues/parma/

L’INGRESSO A IRLANDA INFESTA E’ SEMPRE LIBERO E GRATUITO!!!

Zeppolata

52531062_1986222988160494_4384564007466434560_oZeppolata

Sabato 2 marzo 2019

L’associazione culturale sardi in Romagna in occasione dell’inaugurazione dela nuova apertura del circolo arci shardanu, vi invita a partecipare per offrirvi vino con fatti fritti e zeppole fatte dalle nostre massaie. Ingresso a offerta libera e possibilità di fare la tessera per la nostra associazione.

Festa del capriolo Tamana Band live show

46495963_586002748500070_3129437025837514752_nFesta del capriolo Tamana Band live show

Sabato 9 marzo 2019

Festa del capriolo Tamana Band live show

Pappardelle  al sugo di capriolo
Capriolo con polenta
Gradita la prenotazione allo 0372626342
Serata aperta a tutti

Bar ristorante Le Querce Pieve D’Olmi

The White Wine Experience alle Officine del Sale

IMG_7105(1)The White Wine Experience alle Officine del Sale

Degustazione esclusiva dei grandi bianchi romagnoli a Cervia lunedì 25 febbraio. Protagoniste le 15 cantine del Club dei Bianchi In Romagna. Assaggi liberi di autoctoni, bollicine e internazionali, abbinamenti a tipicità del territorio. In distribuzione gratuita il nuovo WineMagazine sui bianchi romagnoli con le schede dei vini e delle cantine presenti all’evento

Cervia (21 febbraio) – La Romagna dei vini a bacca bianca si presenta a Cervia con una cinquantina di etichette che rappresentano il meglio della produzione del Club dei Bianchi In Romagna. Un sodalizio composto da 15 cantine eccellenti, in rappresentanza dei vari territori romagnoli, nato lo scorso luglio, e sceso in campo per far conoscere e promuovere i bianchi di casa nostra, vini eccellenti con un ottimo rapporto qualità-prezzo, ma ancora non così conosciuti e diffusi sul territorio. L’evento The white wine experience, aperto a winelover, e operatori ho.re.ca., è in programma lunedì 25 febbraio (dalle 17.00 alle 21.00) alle Officine del Sale, uno degli storici magazzini cervesi costruito tra il ‘600 e l’inizio del ‘700 con funzione di deposito e oggi splendidamente recuperato a locale polivalente, testimonial della cultura del cibo e del vino del territorio.

Un mondo in bianco

Sui banchi d’assaggio allestiti all’interno delle Officine del Sale si potranno degustare direttamente dalle mani del produttore i classici autoctoni romagnoli di grande pregio come l’Albana Docg i cui grappoli dalle colline del Cesenate si rincorrono verso Bertinoro e su su fino a Dozza; la Rebola (da Grechetto Gentile) del Riminese, il Trebbiano (quasi 15.000 ettari coltivati, più del doppio del Sangiovese) e il Pagadebit (Bombino Bianco). Ma ci saranno anche vitigni meno noti e quelli riscoperti come il Famoso (Rambèla, nella Bassa Romagna), che dopo anni di abbandono sta mietendo successi grazie alla sua elegante aromaticità. E poi un’infinità di altri vitigni internazionali come il Pinot bianco, il Sauvignon blanc, lo Chardonnay o il Riesling che crescono a loro agio nei terroir romagnoli. Vini e vitigni che negli ultimi anni, grazie allo sforzo e alla sperimentazione in vigna e in cantina, hanno prodotto vini eccellenti in qualità e piacevolezza di beva.

A completare l’offerta tante bollicine, realizzate con lo chardonnay mixato ad autoctoni bianchi ma anche i cosiddetti blanc de noir, spumanti a base sangiovese vinificato in banco. Insomma, come racconta il titolo della manifestazione, una vera e propria esperienza irripetibile per conoscere e gustare i bianchi di Romagna. In abbinamento ai banchi d’assaggio, per meglio gustare e giudicare i vini, due piattini di tipicità realizzati a cura degli chef delle Officine del Sale.

La formula

Si degusta in piedi con il calice fornito alla cassa della manifestazione e il braccialetto che permette la degustazione libera dei vini. A servire e raccontare i bianchi di Romagna ci sono i produttori pronti a spiegare le caratteristiche dei loro vini, il nuovo trend del bere bianco e a consigliare gli abbinamenti.

Per il pubblico costo all’ingresso € 12 con assaggio libero dei vini più due ticket food per abbinare tapas e piattini in assaggio.

Per gli operatori Ho.re.ca. ingresso e degustazione gratuita mostrando l’invito alla cassa

A curare l’organizzazione dell’evento una collaborazione fra Taste Production, nota fra gli enoappassionati e gli addetti ai lavori per gli eventi di ‘In Bolla’, e PrimaPagina curatrice degli eventi di Tramonto DiVino.

Al termine dell’evento, per chi volesse continuare la serata, i vini bianchi del Club sposano il pesce dell’Adriatico in una cena a cura delle Officine del Sale: alici marinate, squacquerone e pida, risotto con le cozze, grigliatina nostrana e sorbetta il menù proposto dallo chef del locale cervese (costo € 20).

Il WineMagazine

Fra gli strumenti individuati per la promozione dei bianchi di Romagna è nato il WineMagazine del Club dei Bianchi con all’interno un inserto estraibile in cu sono inserite le schede di tutte le cantine e dei vini in degustazione all’evento. Il WineMagazine verrà distribuito gratuitamente a tutti i partecipanti.

Di riviste sul mondo del vino ne esistono molte e da molto tempo. Il WineMagazine del Club dei Bianchi cerca però altri linguaggi, a partire dal suo layout. Con una grafica fresca e originale strizza l’occhio al web utilizzando QRcode, contest facebook e un linguaggio che, con i suoi follower, richiama instagram, per una rivista social a tutti gli effetti.

Realizzato in 52 pagine di grande formato per 8mila copie dalla società editoriale PrimaPagina di Cesena, il WineMagazine, che si avvale della collaborazione di giornalisti di settore e sommelier, ha periodicità semestrale, verrà diffuso sia in formato cartaceo che sfogliabile via mail, a oltre 3mila operatori horeca della regione e distribuito gratuitamente durante gli eventi del Club, oltre che nei locali pubblici del territorio.

I contenuti

La presentazione dei bianchi di Romagna con numeri, storie e aneddoti, l’abbinamento in bianco con piatti di chef stellati e sommelier, il punto degli esperti, il parere di follower e testimonial e un focus sull’Albana Docg, ‘Primadonna di Romagna’, vanno a comporre il palinsesto del primo numero, arricchito dall’insetto-guida estraibile con i vini e le cantine del Club.

Il Club dei Bianchi in Romagna

Quindici le cantine, dalle colline di Rimini alla provincia di Ravenna; 500 gli ettari di vigneto, di cui quasi 200 coltivati a vitigno bianco; 3 milioni le bottiglie prodotte di cui oltre un milione a bacca bianca. Sono questi i numeri del ‘Club dei bianchi in Romagna’ che lunedì 25 farà il suo debutto a Cervia alle Officine del Sale . Obiettivo: promuovere i vini bianchi di Romagna, renderli memorabili, creando visibilità e reputazione, favorendone la conoscenza e la diffusione tra i winelover e nei locali pubblici, ristoranti, hotel, enoteche e winebar. Cominciando proprio dal territorio romagnolo. Perché prima di tutto bisogna essere ‘profeti in patria’.

E’ trend bere bianco

L’avvenire dell’enologia italiana e romagnola sarà a bacca Bianca? A leggere gli ultimi dati parrebbe proprio di sì. Da un’indagine del Wine-Monitor Nomisma si apprende infatti che lo scorso anno il Belpaese ha superato la Francia nella produzione di vini bianchi e che l’Italia è a livello mondiale medaglia d’argento per il consumo di bianchi, seconda solo agli Usa. Che i bianchi italiani sono i più venduti al mondo e che il consumo interno di vini bianchi ha superato quello dei rossi, seguendo un percorso parallelo a quello delle bollicine. I motivi: la ricerca di vini versatili che meglio si abbinano con cucine leggere e fushion, I cambiamenti climatici che chiamano il consume di vini più freschi, l’abitudine del bere anche casa e l’aumento dei cosumi fra le donne che stanno trainando questa nuova tendenza.

Cervia, 21 febbraio 2019

Ufficio Stampa

Agenzia PrimaPagina

Maurizio Magni – Anna Frabotta

0547 24284

Anna Frabotta- Agenzia PrimaPagina
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena
tel. 0547 24284 – fax 0547 27328
ufficiostampa@agenziaprimapagina.it
http://www.agenziaprimapagina.it <http://www.agenziaprimapagina.it/>

Torta fritta e salumi e spalla di San Secondo e musica dal vivo con Alterego Band

52835932_2362421670454830_8157158813783293952_nTorta fritta e salumi  e spalla di San Secondo e musica dal vivo con Alterego Band

Sabato 23 febbraio 2019

Torta fritta e salumi  e spalla di San Secondo e musica dal vivo con Alterego Band

Chi non avesse prenotato può accedere al concerto degli ALTEREGO per le 21 e 30 circa.

Vi aspettiamo per ballare ,cantare e scatenarci con il loro coinvolgente show!!

San Valentino in Valdorcia …tra vini e profumi

San Valentino in Valdorcia …tra vini e profumi

Un weekend all’insegna del romanticismo per la festa degli innamorati alla Fattoria del Colle di Trequanda

Una cena a lume di candela, un brindisi a base di bollicine in camera, vini, profumi, leggende e wellness: tutto quello che serve per rendere un San Valentino indimenticabile è nella proposta di Donatella Cinelli Colombini che per la festa degli innamorati ha scelto di giocare sulla seduzione e sui panorami suggestivi della Valdorcia su cui si affaccia la Fattoria del Colle di Trequanda.

Due le opzioni: la prima proposta, più short, è quella di una cena afrodisiaca a lume di candela e con musica soffusa al ristorante di Donatella con vista sulle Crete Senesi preceduta, volendo, da una rilassante seduta di wellness nell’esclusivo centro benessere dove condividere un idromassaggio, una sessione di vinoterapia o un massaggio – singolo o di coppia – a base di olio EVO.

Con la seconda opzione, per chi si potrà concedere l’intero weekend per coccolarsi, il programma si fa decisamente più ricco. Dal 15 al 17 febbraio, una o due notti per provare tante piccole esperienze di degustazione e romanticismo: dal suadente omaggio di Donatella agli ospiti che troveranno in camera spumante e panforte senese alla piccola lezione di cucina da compiere insieme; fino alla cena romantica di Cenerentola davanti al camino a base di piatti della tradizione senese. O ancora, dalla visita alla Cantina storica alla lezione con Gloria del Dottore, dove si potranno scoprire le varie profumazioni del corpo e i segreti per abbinare le fragranze secondo le loro proprietà rilassanti o energizzanti, all’escursione all’albero d’oro di Lucignano, il più grande reliquiario del mondo dove le coppie innamorate si scambiano promesse di amore eterno.

Romanticismo a go go dunque, ma anche un’esperienza sensoriale in serbo per i winelovers: una visita guidata della villa con degustazione itinerante di 4 vini della DOC Orcia e del Chianti Superiore. E per i Brunello addicted, una grande opportunità: quella di partecipare nei giorni dal 15 al 18 febbraio a Benvenuto Brunello, tasting di oltre 100 etichette organizzato dal Consorzio del Brunello in cui è possibile assaggiare l’annata 2014 e la Riserva 2013.

Il programma dettagliato lo trovate QUI

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Casato Prime Donne, Montalcino – Fattoria del Colle, Trequanda SI 0577 662108 pr@cinellicolombini.it

Addetta stampa informazione: Marzia Morganti Tempestini 3356130800
marzia.morganti@gmail.com

Addetto stampa vino: Riccardo Gabriele Pr- Comunicare il vino 3387317673 rg@pr-vino.it

Da Firenze a Milano passando per Modena : la lunga settimana dell’aceto balsamico di Modena IGP

21c3f657-e78f-4f80-b93f-f37b5dc2e366Da Firenze a Milano passando per Modena : la lunga settimana dell’aceto balsamico di Modena IGP

Partiti con le degustazioni alla Chianti Classico Collection si è finito con l’Open Day dei Narratori del Gusto nel capoluogo meneghino

La lunga settimana dell’Aceto Balsamico di Modena IGP è iniziata da Firenze e si è conclusa a Milano, passando per Modena, tra eventi e progetti europei di sviluppo che vedono il Consorzio impegnato a livello istituzionale.
Il primo appuntamento è stato lunedì 11 e martedì 12 febbraio alla Stazione Leopolda di Firenze in occasione della Chianti Classico Collection 2019, dove il Consorzio ha presenziato all’evento insieme ad altri soci di Origin Italia a conferma di una partnership che si rinnova da anni tra il Consorzio Chianti Classico e una selezione delle più famose eccellenze agroalimentari italiane, di cui l’oro nero di Modena è uno dei più accreditati rappresentanti.
Una vetrina internazionale quella offerta dalla kermesse fiorentina per l’Aceto Balsamico di Modena IGP, denominazione a cui spetta il primato di essere la più esportata nel mondo, con oltre il 90% della produzione indirizzata in oltre 120 Paesi di tutto il mondo. Nell’ultimo Rapporto Ismea-Qualivita, il prezioso condimento cresce ancora del 2,5% e si conferma ancora leader di questa classifica, con circa 900 milioni di euro di quota export.
L’intensa settimana all’insegna dell’Aceto Balsamico di Modena IGP è poi proseguita mercoledì 13 febbraio con la visita, presso la sede del Consorzio di Tutela a Modena, di una delegazione di rappresentanti il progetto Interreg FoodChains 4 Ue, rientrante nelle azioni del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. In tale occasione, il Direttore del Consorzio Federico Desimoni ha tenuto un seminario sul rapporto tra packaging e mondo della comunicazione aziendale e istituzionale. La delegazione ha poi avuto l’occasione di approfondire la tematica oggetto del progetto in contatto diretto con operatori del settore analizzando il caso specifico dell’Aceto Balsamico di Modena.
Il ciclo di eventi che vede il prezioso condimento al centro della scena, si è concluso con la partecipazione il 19 e 20 febbraio a Milano allo Showroom BWT Spazio Vivaio 8, del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP al “Sensory Games e l’innovazione della narrazione”. L’open day organizzato dall’associazione i Narratori del Gusto, ha affrontato il tema dell’innovazione nella comunicazione dei prodotti alimentari proponendo un corso per “brend teller”, il convegno “L’innovazione della narrazione” e laboratori esperienziali e di gaming sensoriale. In entrambe le giornate, l’Aceto Balsamico di Modena IGP si è presentato ai partecipanti sia attraverso alcune dinamiche di gaming che con una particolare esperienza di narrazione sensoriale creata dal Consorzio che ha permesso un’immersione nella storia e nelle sensazioni dell’Aceto Balsamico di Modena.

Ufficio Stampa Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP
Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C.
Tel. 335 6130800 mail: marzia.morganti@gmail.com
www.consorziobalsamico.it

Salone dell’alta salumeria

48203653_1785990508189654_8593420542076256256_oSalone dell’alta salumeria
Formaggio in Villa 2019

QUANDO? Dal 25 al 28 aprile ’19
• MOSTRA MERCATO dalle ore 10.00 alle 20.00
• FORMAGGIO IN VILLA Night! 240462_250639321724788_1831350006_odalle ore 10.00 alle 23.00

DOVE? Teatro di Villa Farsetti – Santa Maria di Sala VE

COS’E’?
• Salone Alta Salumeria
• Rassegna nazionale dei migliori formaggi
• Prodotti per l’alta cucina e nuove tendenze
gastronomiche
• Laboratori guidati e masterclass
• Selezioni per le Nomination Premio Italian Cheese
Awards 2019, degustazione 100 formaggi
• Formaggio in Villa Night! dalle 19:00 in poi musica
LIVE e DJ SET

30739347_1488133927975315_4522626332491776_oIn assaggio:
Salumi IN VILLA ‘12
3 giorni dedicati all’irresistibile bontà dei salumi artigianali. L’appuntamento con i protagonisti del mondo dei salumi: produttori, selezionatori, chef, giornalisti, appassionati, amanti del gusto e del “bien vivre”!
IN DEGUSTAZIONE: Salumi d’Oca, di Cavallo, di Maiale e di Bufala.
Sopressa Vicentina, Carsica e Trevigiana fatta a mano.
Prosciutto Crudo del Carso, di Parma, di San Daniele,
30739758_1488133821308659_1732034102862807040_odi montagna della Valle d’Aosta alle erbe aromatiche e Nero di Calabria Prosciutto Cotto affumicato, Gran Cotto e di Tacchino.
Mortadella Presidio Slow Food, Bologna e Carsica
Porchetta, Cotechino d’Oca, Bondiola, Carne Salada affumicata , Culatello di Zibello, Culatta Cotta, Salsicce secche, Wurstel artigianali e Speck dell’Alto Adige, Arista di Maiale affumicata, Pancetta affumicata, ‘Nduja e specialità piccanti calabresi….
30739697_1488133944641980_5901938067236716544_o(1)Ed altri ancora !

La grande mostra mercato del “gusto” dove operatori e un vasto pubblico di appassionati potranno conoscere ed acquistare i migliori formaggi, salumi e prodotti gastronomici per l’alta cucina.

INFO segreteria@gurucomunicazione.it
www.formaggioinvilla.it

Antico menù sabaudo per la nascita della Chaine des Rotissieurs Como

Lumache con salsa di ceci (1)Antico menù sabaudo  per la nascita della Chaine des Rotissieurs Como

Primo evento ufficiale a Como per la Chaîne des Rôtisseurs, il prestigioso sodalizio internazionale di alta cucina fondato a Parigi nel 1248, per celebrare la nascita del bailliage – l’articolazione territoriale dell’associazione – “Chaîne des Rotisseurs Como”, dove la magnifica Villa Sormani Misseglia ha ospitato un esclusivo gran galà dove il primo attore è stato un antico menu sabaudo ritrovato e “interpretato” dal giovane e talentuoso executive chef, Alessandro Rausa, astro nascente della grande cucina italiana, che ha espresso nei suoi piatti l’unione tra la sua fantasia e le tradizioni della zona.
Storie, profumi, sapori incancellabili, che lo chef Rausa ha riproposto con grande talento, unendo materia prima con la volontà di valorizzare i prodotti del territorio nelle antiche cucine di Villa Sormani Misseglia che lo vedono patron incontrastato, il successo di un talento per niente scontato, il paradigma di una cucina semplice, figlia della memoria, i prodotti al centro del piatto, segnati con eleganza da tocchi d’inventiva, una cucina eccezionale di cui lo chef è padrone, una base di cucina classica con la sorpresa di piccole variabili geniali per sapori inattesi.
Si spengono le luci e si chiudono le sale di Villa Sormani Misseglia con eventi e contenuti di volta in volta diversi, per confermare il grande operato della Chaine Des Rotisseurs in Italia, impegnata a divulgare la diffusione della cultura della tavola, della convivialità, dell’amicizia senza confini e soprattutto del valore assoluto della diffusione e conoscenza dei sapori delle eccellenze dell’eno-gastronomiche nel nostro paese, valori sempre in linea con la filosofia e la missione della Confrèrie de la Chaine Des Rotisseurs, il piacere della tavola, dell’accoglienza ed il valore dell’amicizia.
Chaine des Roitisseurs Como a Villa Sormani Misseglia
Villa Sormani Missaglia
Piazza Sormani 1
Missaglia (Como)
Press: Cristina Vannuzzi

Girolio d’Italia fa tappa a Spello

OLIOGirolio d’Italia fa tappa a Spello

Dal 16 al 18 novembre la tappa umbra del tour dell’extravergine promosso dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio

Un weekend di visite e degustazioni, convegni, mercatini dell’olio e dei prodotti tipici, menù a tema nei ristoranti nell’Anno del cibo italiano

GirOlio d’Italia fa tappa a Spello in provincia di Perugia. Dal 16 al 18 novembre la 57° edizione dell’Oro di Spello – Festa dell’Olio e della Bruscetta, ospiterà la tappa umbra del tour dell’extravergine promosso dalle Città dell’Olio. Un ricco programma di eventi realizzati dal Comune di Spello con una madrina d’eccezione Miss Italia Francesca Testasecca. Ce n’è per tutti i gusti: convegni, degustazioni, cooking show, lezioni di cucina, esperienze sensoriali, menù a tema nei ristoranti. E per tutto il weekend, mercatini dell’olio, cene nei Terzieri, itinerari alla scoperta dei vicoli della città e del paesaggio rurale, l’originale mostra di bonsai e il raduno dei camper. Tutto questo e molto altro ancora per celebrare le eccellenze gastronomiche dell’Umbria e il suo meraviglioso paesaggio.

Il programma. Si comincia venerdì 16 novembre con “Oli Extravergini da olive D.O.P raccontano l’Umbria” l’esperienza sensoriale guidata da Angela Canale che si terrà alle 16.00 nella Sala Petrucci del Palazzo Comunale. Per il ciclo “In cucina con l’Oro di Spello” i ristoranti che hanno aderito al circuito, accoglieranno chef e relatori provenienti 005-GIROLIO2018-banner-A4da diverse regioni d’Italia per realizzare a “quattro mani” menù a tema olio, Dalle 22.00 in poi in Piazza della Repubblica “One More Shot” in concerto nell’evento a cura dell’Associazione The Pied Piper – Accademia Lizard. La giornata di sabato si apre con una lezione di cucina “Olio EVO in Tavola!” per gli studenti degli Istituti Alberghieri presso la Taverna Costantino Imperatore (ore 9.00). Spazio poi alla cerimonia di apertura della Tappa Girolio d’Italia alla presenza delle autorità locali con la partecipazione di una madrina d’eccezione Miss Italia Francesca Testasecca (ore 10.00 Atrio Palazzo Comunale Piazza della Repubblica). Si entra nel vivo della tre giorni dedicata all’extravergine con il convegno “Quando l’olio disegna il paesaggio: un motore per il turismo 2.0” che si svolgerà nella Sala dell’Editto (ore 10.30). Subito dopo i saluti istituzionali di Moreno Landrini Sindaco di Spello, Irene Falcinelli Coordinatore delle Città dell’Olio dell’Umbria e Roberto Machetti Coordinatore Paesaggi Storico Rurali Città dell’Olio, interverranno: il prof.Mauro Agnoletti Presidente Comitato scientifico Programma GIHAS-FAO che interverrà sul Paesaggio come motore di uno sviluppo sostenibile, Antonio Santoro Presidente Horizons Srl – Spin off Università di Firenze che parlerà di paesaggio come motore di uno sviluppo sostenibile, Fabio Forlani Ricercatore e docente di Marketing Turistico presso il Corso di Laurea in Economia del Turismo sede di Assisi, Dipartimento di Economia Università degli Studi di Perugia sul paesaggio tra patrimonio culturale e turismo, Simone Andrea Rossi Referente Guide L’Espresso Umbria che parlerà dell’olio come protagonista del turismo gastronomico e Giuseppe Antonelli Funzionario Sviluppo Rurale e Agricoltura Sostenibile Regione Umbria che illustrerà il progetto speciale per il settore olivicolo e oleario della Regione Umbria. Le conclusioni sono affidate a Enrico Lupi Presidente Associazione nazionale Città dell’Olio. Modera il giornalista e critico gastronomico Jacopo Fontaneto. Nell’occasione sarà conferito il Premio L’Oro di Spello 2018 al merito gastronomico e alla carriera a Roberto Restelli, già responsabile della Guida Michelin Italia. Dalle 13.00 in poi, è prevista in Piazza della Repubblica una degustazione di prodotti tipici a cura degli studenti degli Istituti alberghieri in collaborazione con il Partenariato “Spello – Gusto e Qualità”. Per gli amanti del trekking, è prevista una passeggiata fra gli ulivi con degustazione finale a cura dell’Associazione G.M.P.GAIA (ore 15.00 prenotazione obbligatoria 3283641855 – 3397743826 costo 5 euro). Nel pomeriggio arrivano i cooking show “L’Oro di Spello incontra la Cucina Italiana” con gli chef ospiti che daranno vita ad assaggi e preparazioni dove l’olio spellano incontrerà i sapori della penisola. Per gli amanti delle letture, c’è “L’olio di oliva fra storia, mito e leggenda, con degustazione underground” in via Borgo San Sisto II. Dopo gli aperitivi a tema nei bar del centro, ci aspettano le Cene nei Terzieri: tre menu d’autore e tre percorsi dedicati a L’Oro di Spello animeranno il sabato sera nelle Taverne dei Terzieri. Domenica 18 novembre è la Giornata dedicata alla Festa della Benfinita con la sfilata dei Carri abbelliti dalle frasche d’olivo e la rievocazione storica per le vie del centro storico. In mattinata è prevista l’inaugurazione della video esposizione “Settimana Pane, Olio e Dieta Mediterranea” a cura delle classi III Scuola Primaria – I.C. “G.Ferraris”. Dalle 10.00 in poi sarà possibile partecipare a due itinerari; il primo è un’escursione alla scoperta del paesaggio rurale spellano e il secondo è un viaggio alla scoperta della città tra vicoli, affacci panoramici e beni artistici e monumentali. Segue il Pranzo della Benfinita presso gli Agriturismi convenzionati. Nel pomeriggio c’è grande attesa per l’incontro “Zuppa di sassi e olio” una storia sul cibo come collante sociale e sul potere magico dell’olio a cura di Maria Luisa Morici (ore 15.00 Piazzetta della Loggia). Gran finale con la Premiazione dei Carri della Frasca. Per tutta la durata della manifestazione sono previsti mercatini e mostre: il mercatino dell’olio e dei prodotti tipici delle Città dell’Olio umbre; Terra Fuori Mercato – mercato contadino e dell’artigianato; la mostra di Bonsai; il mercatino dell’hobbistica e il mercatino Campagna Amica – Coldiretti Umbria. Per i camperesti c’è il raduno camper a cura del Camper Club Foligno (Parcheggio Via della Liberazione. Per info: info@camperclubfoligno.net 331 7640331 – 339 5742005 – 328 8279982).

Natascia Maesi

Ufficio Stampa Girolio d’Italia 2018

mobile +39 335 1979414

natascia.maesi@gmail.com

Buticchi e la They a Mangia come scrivi

5fec54ad-1552-4845-9197-8e3aec4b4438Buticchi e la They a Mangia come scrivi
Venerdì 16 novembre imperdibile cena ai Du Matt di Parma con il maestro italiano dell’avventura e con la bravissima arpista parmigiana

PARMA – Ritorna a Mangia come scrivi uno degli autori più amati, con il suo nuovissimo romanzo. Corrado Augias lo ha definito “Un Ken Follett italiano, ma – ha aggiunto – potrei dire anche uno Steven Spielberg”. È Marco Buticchi il protagonista dell’appuntamento parmigiano di novembre con la rassegna diretta e condotta dal giornalista Gianluigi Negri. Insieme a lui, la straordinaria arpista Carla They.

IL SEGRETO DEL FARAONE NERO
La cena “Il segreto del Faraone Nero” (che prende il titolo proprio dal romanzo appena pubblicato da Longanesi) si terrà venerdì 16 novembre alla Trattoria I Du Matt di Parma. Inizio alle 21, info e prenotazioni: 0521 251407. Tra una portata e l’altra, accompagnato dalle note dell’arpa della They (reduce da un anno di concerti applauditi in tutta Italia e dall’applauditissima partecipazione a Mangiacinema), Buticchi porterà il pubblico ad attraversare i secoli con la solita maestria e bravura: dalla leggenda del Faraone Nero alle guerre napoleoniche, dalla guerra d’indipendenza americana alle atrocità naziste del secondo conflitto mondiale. Intrighi, misteri e avventure “serviti” a tavola in maniera inedita e coinvolgente, secondo la “ricetta” di Mangia come scrivi.

IL MENU DELLO CHEF MARIANO CHIARELLI E LO SHOW COOKING DI BUTICCHI
Il menu, a base di pesce per omaggiare l’autore di La Spezia, proprietario dell’Hotel Del Lido a Lerici, è firmato dallo chef Mariano Chiarelli e sarà a base di pesce. I vini verranno selezionati dal sommelier Maura Gigatti, mentre il dolce proposto dall’artista pasticciere Alessandro Battistini (Pasticceria Battistini di Parma) sarà la Meringata Maison (con crema chantilly allo zabaione). Inoltre Buticchi, ricordano i suoi “esordi” da cuoco per caso, stupirà i partecipanti con uno show cooking a sorpresa, dimostrando di trovarsi a proprio agio anche tra i fornelli.

LA SERA PRECEDENTE A CANTÙ E IL PROSSIMO MESE A A PARMA
Il giorno prima, giovedì 15 novembre, a Ristorante Il Garibaldi di Cantù, nell’ambito di “Mangiamusica La Stagione evento” (spin off di Mangia come scrivi) si terrà la cena “Attenti al Gufo” con l’impareggiabile Roberto Brivio, l’attrice Grazia Maria Raimondi e il fisarmonicista Sergio Ferrari.
Il Mangia come scrivi successivo ai Du Matt di Parma è annunciato, invece, per venerdì 7 dicembre: i protagonisti della serata “Il nostro Guareschi” saranno Alessandro Gnocchi, Andrea Setti e Ezio Aldoni, Egidio Bandini.
Pregusta il menu de “Il segreto del Faraone Nero”