venerdì 22 ottobre 2021 Boris Brejcha @ Fabrique Milano

boris brejcha @ fabrique 22.10.21 1200x800venerdì 22 ottobre 2021 Boris Brejcha @ Fabrique Milano

La vita sceglie la musica, noi scegliamo come ballarla. Quella sottile euforia che si crea all’interno dei club e che da sempre crea un’atmosfera unica e magica tornerà venerdì 22 ottobre 2021 al Fabrique di Milano con il set di Boris Brejcha. Un nuovo capitolo di una storia che negli anni ha portato a Milano ospiti speciali assoluti quali Fat Boy Slim, Loco Dice, Peggy Gou, Ricardo Villalobos, Seth Troxler, Solomun, Sven Väth, Tale Of Us, The Martinez Brothers e tantissimi altri ancora. Si tornerà ad essere uniti e catturati dalla potenza della musica, dall’energia e da un linguaggio comune che da sempre sa boris brejchaconnettere i clubber di tutto il mondo e del quale non è possibile fare a meno.

Milano, mercoledì 28 aprile 2021
Daniele Spadaro
(addetto stampa – tel. 335/6262260)
info@spadaronews.com

dottor
Daniele Spadaro
press agent
mobile +39.335.6262260
skype danielespadaro1
www.spadaronews.co.uk

La Trattoria di una volta…Il BBQ a Firenze

la ribollitaLa Trattoria di una volta…Il BBQ a Firenze

Avere cura dell’ospite vuol dire avere le stelle nel cuore

Firenze è bellissima ma i fiorentini non perdono tempo a dirlo, fanno finta che non gl’importi, che non si sappia, Firenze non ha tempo per guardarsi allo specchio, muta e si trasforma, ma è nella sua camaleontica natura, basta qualche chilometro e ci si trova in collina, terrazze a strapiombo su tanta bellezza, e la natura che qui certo non è matrigna, piena di colori, di cipressi, di tetti rossi.
Firenze non indugia su se stessa, non si guarda, ma conferma la sua vocazione di città gnocchi di patate al cavolo nerod’arte e di turismo ed è piena di volti, di storie di vita che vogliono dire soprattutto ospitalità. In questa città la cucina è fatta da personaggi che sono veri talenti, da generazioni, giovani, pazzoidi, geniali e sperimentatori, ma anche legati alle tradizioni, innovatori, provocatori, la filosofia dell’ospitalità, che a Firenze è il vero lusso, ovvero la semplicità, senza ricorrere a effetti speciali che ormai appaiono vuoti, privi di contenuti, dove si riscoprono gli ingredienti, si valorizzano le materie prime, perché qui cuochi si diventa cercando e sperimentando, frugando nella memoria alla ricerca di sapori e saperi, accorgendosi di cosa si ha ‘sotto il naso’, usando con intelligenza le risorse, senza mai abdicare alla qualità delle materie prime, che è poi la qualità della vita.
Un isola, Piazza Tasso, nel quartiere caro a Pratolini, l’Oltrarno Fiorentino, con il suo intreccio di voci e i personaggi che animano la città, che raccontano di “quel popolo incivilito e nutrito di storia qual è il fiorentino”, un oasi di silenzio, una piazza verde come uno smeraldo, palazzi severi, austeri, una boutique del gusto nella ristorazione Ingresso alla trattoria BBQfiorentina, la Trattoria BBQ, gestita a livello familiare da due fratelli Cristian e Simone Lalli, qui il sapore è un percorso poliedrico che si alimenta di tutti i nostri sensi, si dice che bendandosi gli occhi la nostra concentrazione aumenti, che la ricezione delle papille si acutizzi, la sensibilità alle sfumature si accentui… può darsi, ma noi crediamo che la “percezione estetica del gusto” sia un’esperienza completa, un viaggio attraverso un equilibrio tra creatività, sostanza e immagine.
E i cinque sensi sono tutti perfettamente accordati, perché anche la vista gode di un armonia di colori, si cena all’aperto e all’angolo, posizionato tra Via della Chiesa e Via del Leone. occhieggia restaurata La Maestà’ dipinta da Tommaso di Stefano detto Giottino (Secolo XIV), una di quelle immagini sacre che caratterizzano la maggior parte delle piccole vie del centro storico fiorentino e i loro angoli. Una forma di architettura religiosa che risale all’epoca romana ma, a Firenze, ha visto la sua espansione nel 1200, in chiave moderna si può dire che sia una vera e propria forma di street art!
Aperto a pranzo e a cena, è un dehors affacciato su una calma piazza storica della città, nel cuore di San Frediano, che introduce a due sale interne, gli specchi, le tendine ricamate ai vetri ricordano un salotto bene, per sentirsi immediatamente a casa, un continuo dialogo tra interno ed esterno grazie alle pareti vetrate completamente apribili. Qui i tavoli hanno candidi tovagliati bianchi, oppure vengono lasciati a nudo per mostrare le calde venature del legno.
Ricette di casa, segreti e tecniche tramandati, modi di cucinare visti tutti i giorni, semplicità, pochi tecnicismi e rifiuto delle sovrastrutture sono i mantra della trattoria che lavora con materie prime tipiche della cucina toscana, freschissime e di qualità….si parte dal “fiasco in tavola” e poi la bistecca alla fiorentina, la ribollita, il baccalà, le frittelle di riso, pici salsiccia e cavolo nero, la tartare di manzo, l’olio bono, il pollo al mattone, le tagliatelle fatte a mano con il lampredotto, la farinata di cavolo, i fagioli toscani al fiasco……. Ma in sala si vive un singolare racconto dove il “primo attore” di questo viaggio del gusto è sicuramente la bistecca, regale, calda, quasi sensuale nella sua prepotenza, appena posata sul vassoio, unica…… “la fiorentina”! Territorio e stagionalità sono le linee guida della Trattoria BBQ, mentre in ogni ricetta il sapore, i colori e le consistenze degli ingredienti sono sempre ben riconoscibili, esaltati da un approccio che punta alla semplicità.

Trattoria BBQ Firenze
Piazza Torquato Tasso, 9/R
San Frediano – 50124
Telefono 055/5120376

Al via la prima edizione della Merenda nell’Oliveta. Nelle 70 Città dell’Olio aderenti c’è voglia di ripartenza

logo-merendanellolivetaAl via la prima edizione della Merenda nell’Oliveta. Nelle 70 Città dell’Olio aderenti c’è voglia di ripartenza

Dal 21 maggio al 27 giugno, eventi all’aria aperta in 13 Regioni

Al via la prima edizione della Merenda nell’Oliveta

Nelle 70 Città dell’Olio aderenti c’è voglia di ripartenza

L’iniziativa promossa dall’Associazione nazionale Città dell’Olio prevede: corsi di assaggio, laboratori didattici, incontri con olivicoltori, reading di poesie a tema olio, musica dal vivo all’ombra degli ulivi al tramonto

logo_Mipaaf_coloriUn’esperienza tutta da vivere. Immersi nel paesaggio olivicolo, seduti all’ombra degli ulivi secolari testimoni di una civiltà millenaria, avvolti dai colori caldi del tramonto. Un’occasione imperdibile per tornare alla normalità, al contatto con la natura e riscoprire il gusto della convivialità, lasciandosi incantare e cullare dalla magia e dalla bellezza dei parchi storici degli olivi e delle olivete.

La Merenda nell’Oliveta promossa dall’Associazione nazionale Città dell’Olio con il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali e del Ministero per i beni e le attività culturali, è tutto questo e molto di più. Una straordinaria occasione di ripartenza per le oltre 70 Città dell’Olio che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa e hanno accettato la sfida di organizzare eventi all’aperto, nel pieno rispetto delle normative anti Covid – per dare nuovo slancio al turismo – in particolare al turismo dell’olio – e riportare i visitatori nei tanti e bellissimi borghi autentici d’Italia.

“La prima edizione della Merenda nell’Oliveta è una grande scommessa di ripartenza che la nostra Associazione ha sentito il dovere di raccogliere per dare un segnale di speranza in un momento così difficile per il nostro Paese – ha dichiarato Michele Sonnessa, Presidente Città dell’Olio – Grazie a questa iniziativa, le nostre Città dell’Olio torneranno a vivere, regalando ai cittadini e ai visitatori la possibilità di riappropriarsi di luoghi meno conosciuti e riscoprire la bellezza dello stare insieme tra i filari di olivi, all’ombra di un maestoso ulivo secolare, affacciati sulle terrazze di olivi a godersi il tramonto, sempre però in sicurezza, rispettando le norme di distanziamento sociale. Questo è il nostro modo per celebrare l’olio Evo e i loro territori di produzione, invitando anche i turisti a tornare nei nostri borghi per scoprire quanto di straordinario sanno offrire”. Tredici sono le regioni coinvolte con Merende programmate nei weekend dal 21 maggio al 27 giugno e realizzate in collaborazione con la LILT. La Toscana è la regione più virtuosa con il maggior numero di eventi organizzati: 12. Segue la Puglia con 9 Merende e la Sardegna con 7. Si comincia dalla Basilicata, da Ruvo del Monte, dove sabato 22 maggio si terrà la prima Merenda nell’Oliveta. Il piccolo borgo nel potentino ha organizzato presso Casone Bucito una degustazione di olio extravergine di oliva locale e un incontro con frantoiani, agronomi e saggi del luogo per approfondire la conoscenza del paesaggio olivicolo locale. Prevista anche musica dal vivo, giochi e letture di poesie sull’olio per i bambini. Domenica 23 maggio a Vittorio Veneto in provincia di Treviso il programma della Merenda prevede una passeggiata per famiglie e adulti alla scoperta degli oliveti storici di Ceneda sul Colle di San Paolo con visita al frantoio e degustazione presso l’Azienda Agricola Baccichetti. A seguire sono previste letture animate e laboratori creativi per i bambini. Tutti i partecipanti riceveranno un “cestino della merenda” e potranno concludere la giornata presso la Biblioteca Civica dove si terrà un incontro con bibliotecari e lettori volontari. Una domenica pomeriggio tra gli ulivi ci attende anche a Castel San Pietro Terme (BO) nel suggestivo paesaggio di Villa Amagioia all’interno del resort Palazzo di Varignana. La merenda nell’oliveta con degustazione a base di pane e olio EVO locale, sarà immersa in uno scenario mozzafiato con sottofondo musicale. Nei giorni successivi sono in programma la Merenda di Sestri Levante in provincia di Genova (25 maggio) che si terrà nell’Uliveto didattico della scuola elementare Papa Giovanni XXIII e coinvolgerà le classi in un laboratorio in collaborazione con il Centro di Educazione Ambientale e il LabTer Tigullio; la Merenda di Serracapriola in provincia di Foggia (29 maggio) dove sarà l’Oliveto storico e panoramico a fare da location ideale ad una passeggiata naturalistica durante la quale i partecipanti ascolteranno poesie e racconti in vernacolo per poi godersi al tramonto una degustazione di pane, olio Evo e primo sale. Sempre sabato 29 maggio a Castiglion Fiorentino (AR) ci attende un pomeriggio tra arte, musica e merenda tra gli olivi, una kermesse primaverile dedicata alla bellezza, alla natura, al paesaggio, all’artigianato e ai prodotti agroalimentari seguendo il percorso degli Antichi Mulini fino al Parco del Cilone. Domenica 30 maggio invece a Canino (VT) si terrà una camminata da Via Roma all’Oliveto secolare posto in località Santa Lucia dove sono previsti giochi, degustazioni di olio Evo con la guida di un esperto agronomo, letture di poesie e musica dal vivo. A San Vito Romano (RM) la Merenda inizia con una visita al Santuario della Madonna di Compigliano, accompagnati da una storica locale e prosegue con la camminata nel castagneto adiacente fino al frantoio La Rosciola, dove ad accogliere i partecipanti saranno i proprietari con la visita agli impianti di produzione e una degustazione a base di pane ed olio. Il mese di maggio si chiude con la Merenda di Leivi (GE) all’interno dell’Oliveto Storico in Località Crocetta, un evento riservato alle classi IV e V della scuola primaria a cui è dedicato un laboratorio grafico – pittorico sull’olivicoltura e una merenda all’aperto con camminata. Ma a giugno sono previste tantissime altre Merende: Maser (TV) il 2 giugno, Castel del Piano (GR) e Ripacandida (PZ) il 5 giugno, Sant’Elia Fiumerapido (FR), Montepulciano (SI) Castellina in Chianti (SI), Cuglieri (OR) e Sennori (SS) il 6 giugno e poi nei weekend successivi tutte le altre. (Scopri tutti gli eventi in corso di aggiornamento: www.merendanelloliveta.it)

Ufficio Stampa Associazione nazionale Città dell’Olio

Natascia Maesi

+ 39 335 7366225

natascia.maesi@gmail.com

con il patrocinio di

Come in una casa di vetro……

AIREN KIDS 1Come in una casa di vetro……
A Firenze Kids Fashion Runway Show presentato da Fashion Vibes

Come per magia, una dopo l’altra, escono dalla trasparenza di una casa di vetro figure aggraziate, sognanti, ambientate in una Firenze che finalmente ritorna a vivere e dà il via alle più celebri fiere della moda – Pitti Uomo e Pitti Bimbo, in onore del quale, all’occasione della Giornata internazionale del bambino, Fashion Vibes ha lanciato sulla sua piattaforma la sfilata virtuale dedicata per la prima volta esclusivamente ai più piccoli.
Una fatina “moderna”, la testimonial dell’evento, Valentina Ottaviani ha aperto e chiuso da Firenze le giornate del Kids Fashion Runway Show dei brand provenienti dall’Est. Le 3 sfilate virtuali che sono andate in scena dal 1° al 3 giugno sulla piattaforma virtuale di Fashion Vibes hanno mostrato l’anteprima delle collezioni per bambini dei designer dell’Europa dell’Est, La testimonial Valentina Ottaviani crediti ph Andrea Faggifacendo emergere lo straordinario incubatore di tendenze, che ancora una volta investe su ricerca e trasversalità. Le sfilate si sono presentate come un racconto magico, ambientato in una città spettacolare come Firenze, location perfetta per il lancio e l’esposizione di nuovi progetti, che raccontano le mille sfaccettature del lifestyle e del dialogo che si instaura tra le frontiere creative dei concept store più sofisticati.
La piattaforma di Fashion Vibes introduce ancora una volta le sfilate in digitale a causa della pandemia, offrendo uno spazio nuovo virtuale per un progetto espositivo dal forte impatto visivo dedicato al lifestyle del bambino: dal design ai piccoli accessori, dai gadget semplici a quelli all’avanguardia tecnologica, ma l’elemento chiave che contraddistingue ogni sfilata è stata l’incredibile creatività nella realizzazione delle collezioni. Sfilate dell’universo dell’abbigliamento bimbi che si presentarono piene di energia e ricche di sorprese in vista del ritorno al formato fisico, sotto il segno della sicurezza e della voglia di tornare finalmente insieme.
PodiumKids ... (1)I designer arrivati dall’Est – AIREN KIDS, PODIUMKIDS, SOFIA TERESHINA, ELSA FAIRY DRESSES e il brand coreano DIMANCHE KIDS – hanno illustrato con grande successo un percorso di stile originale e all’avanguardia. Grazie al sostegno di molti media partner italiani e stranieri ed esperti di kidswear & lifestyle sono riusciti ad offrire una vetrina esemplare alle aziende che si impegnano sul fronte della sostenibilità.
Da questa magia virtuale è emerso il brand Airen. We Are Different – #wearedifferent è il motto del marchio, colorato e divertente, che si sta affermando rapidamente in Russia, creato portare allegria e gioia alle bambine e alle ragazze che lo indossano. Dimanche Kids ha presentato una linea di abbigliamento etico e senza tempo per i più piccoli; il main concept si può esprimere come “utopia Fantasy” dato che ogni pezzo della collezione vanta stampe esclusive che conferiscono una qualità pittorica al tessuto e, naturalmente, una sua originalità. La silhouette della collezione “My Mothers Love” di Elsa Fairy Dresses, iconica e leggera, ha presentato i look evanescenti con orli dalle diverse lunghezze sia per le mamme che per le figlie, connotati dai tessuti naturali dalle tonalità pastello e ornati con ricami a PODIUMKIDS la designer e le sue modellemano, pietre preziose, cristalli e Swarovsky. La collezione “Vesna 2021” di Podium Kids ha puntato sui colori accesi, brillanti, creando delle stampe che aiutano a sviluppare l’alfabetizzazione visiva e a potenziare la naturale curiosità dei bambini; i tessuti adoperati per la collezione sembravano una tela per il gioco illimitato dell’immaginazione. Ed infine, a chiudere la Kids Fashion Runway Show è stata la sfilata dell’enfant prodige Sofya Tereshina, giovanissima ma ormai conosciuta come designer completa in quanto segue tutte le fasi di produzione, dalla bozza fino alla completa realizzazione. Sofya ha presentato uno stile facilmente riconoscibile ed eclettico, capi che hanno una comoda vestibilità, creati con materiali di alta qualità adatti per ogni occasione.
FASHION VIBES TEAM
Press: Cristina Vannuzzi
IG @fashionvibesmilano
Yuliia Palchykova
+393283484027
www.fashion-vibes.com
@_fashionvibesmilano

Appuntamento con lo stile

Arianna Laterza acrilico Guido CorazziariAppuntamento con lo stile
Evento di Marina Corazziari e Guido Corazziari
RENDEZ VOUS CON LO STILE ALLO Spazio Art d’Or

The Show Must Go On (Lo spettacolo deve continuare) non è solo il meraviglioso brano che chiude l’ultimo album dei Queen. Lo spettacolo deve continuare è oggi, trent’anni dopo l’uscita di Innuendo, un messaggio di impegno, nonostante le difficoltà causate dalla pandemia in corso.
Finalmente una svolta importante, si riprende, in parte, la vita normale a Bari, e riaprono anche gli eventi allo Spazio Art d’Or di Marina Corazziari che conferma sempre più la ALINA LICCIONE PRESENTATRICEsua identità di hub esperienziale con progetti in continuo divenire, che spaziano dall’ arte, al design, agli eventi culturali, all’artigianato ed infine all’ experience fashion di alto profilo.
La presenza delle opere d’arte alle pareti rende unica l’atmosfera dove moda, ricerca della bellezza, cultura e attenzione al gusto oggi fanno rima. Mood rilassato e newyorkese per questo spazio che propone una formula innovativa, un mix bilanciato inteso nell’accezione più internazionale del termine.
Dunque lo Spazio riapre e lo fa con un evento scintillante, dove una seducente Alina Liccione ha presentato con garbo e competenza la moda, quella bella, che vorremmo ricominciare a indossare, un Rendez-Vous che ha l’atmosfera di una magia, l’ironia e allegria degli acrilici di Guido Corazziari alle pareti per scoprire capolavori, uno ad uno, affascinando lo spettatore che si immerge in una atmosfera fatta di colore, luce, linee, forme, gioielli, dal bianco degli I foulard di Mariella Tissoneabiti da sposa di Maria Elena Di Terlizzi, alla miriade di brillanti che ornano gli abiti di Arianna Laterza Couture, lo stile e l’eleganza maschile su misura di GianPiero Cozza, i gioielli fantastici di Marina Corazziari, l’alta moda di Massimo Crivelli, i foulard di Mariella Tissone che sembrano leggiadre farfalle, la delicatezza dei vetri incisi a mano di Fabrizia Dentice di Frasso, i dolci allestimenti di Dominique Dellisanti.
Un pomeriggio dedicato allo “Stile” presenti personalità ed eccellenze del mondo della Moda, dell’ Arte e del Giornalismo che hanno dialogato interagendo con gli Ospiti dando loro consigli, suggerimenti e descrivendo i capi sartoriali esposti, portando in luce la professionalità e la competenza della bella Alina Liccione, presentatrice degli eventi allo Spazio Art d’Or.

Via Melo, 1888- Bari – spazioartdor@icloud.com
press: Cristina Vannuzzi

Wine destination da vivere nella campagna Toscana

0ccccf57-9e61-f003-742e-3ff9407e8bdaWine destination da vivere nella campagna Toscana

Assaggi itineranti alla scoperta di Chianti, Orcia e Supertuscan e della Cacio Experience: l’appuntamento è per tutti i weekend di giugno e luglio alla Fattoria del Colle di Trequanda (Si)

Una Wine Experience d’estate nella Toscana dei grandi vini rossi, ospiti del borgo rurale cinquecentesco della Fattoria del Colle di Trequanda, affacciata sulle suggestive Crete Senesi. Un programma nuovo ed unico pensato “su misura” per i turisti – winelovers, che non solo si propone di soddisfare le esigenze di coloro che sono desiderosi di tornare a viaggiare in sicurezza nel post-pandemia, ma altresì si allinea con le tendenze del nuovo modo di vivere l’esperienza turistica, ovvero partecipando da protagonisti alle attività rendendo la vacanza unica e indimenticabile.

6784cd5b-9d03-b05f-2998-4752afe472dfUna tendenza che Donatella Cinelli Colombini, produttrice vinicola (Fattoria del Colle e Casato Prime Donne a Montalcino), fondatrice del Movimento Turismo del Vino nonché ideatrice della giornata di Cantine Aperte, è riuscita ad interpretare prima di chiunque altro, tanto da rendere la Fattoria del Colle la prima Wine Destination in Toscana con un programma giornaliero di animazioni che coinvolgono il turista in modo partecipativo e con degustazioni di vini di altissimo livello anche all’aperto, il tutto immersi in una natura incontaminata circondati da un paesaggio di rara bellezza.

Una occasione imperdibile per chi vuole riprendere a fare turismo dopo la pandemia in modo nuovo, con la scelta della destinazione più che mai influenzata dalle opportunità offerte dal territorio in termini enogastronomici e di tradizioni e soprattutto dalle esperienze uniche ed autentiche che la wine destination è in grado di offrire.

Dedicate ai winelovers e non solo, ci sono infatti alla Fattoria del Colle, le visite guidate alla cappella e ai giardini storici, all’orto con i fiori edibili da assaggiare, le erbe aromatiche da toccare e le essenze più antiche tra cui pepe, aglione, cola assenzio da scoprire e ai vigneti per conoscere le particolarità del Sangiovese e dell’antico vitigno toscano Foglia Tonda. Ma soprattutto in cantina, con assaggi itineranti alla Fattoria del Colle di Chianti Superiore, Orcia DOC e Supertuscan nonché di olio extravergine di oliva. Anche il percorso di visita in cantina è rinnovato con una originale sala di degustazione per le esperienze della vigna. E poi c’è il formaggio Raviggiolo, alla cui preparazione si può assistere con una originale Cacio Experience. E non mancherà, nel programma dei weekend, la Wine Experience per eccellenza, ovvero il gioco dell’Enologo per un giorno. Con il quale ogni ospite, seguito da una esperta assaggiatrice che dispenserà consigli su come bilanciare i vari elementi del vino, potrà produrre il proprio Supertuscan da etichettare con nome personalizzato e portare a casa.

Una agenda ricca di interessanti spunti che si completano con un’escursione alla cantina del Brunello di Montalcino al Casato Prime Donne di Montalcino per un esclusivo assaggio di Rosso, Brunello di Montalcino e Brunello Riserva, accompagnato da itinerari di trekking nei vigneti biologici di Sangiovese e le installazioni artistiche come il Modernacolo creato per Carla Fendi, la cornice per i selfie oltre agli affreschi che introducono i visitatori alla storia di Montalcino e ai segreti produttivi del Brunello. Con 336 ettari di vigneti e oliveti BIO, campi di cereali e boschi, la Fattoria del Colle è il punto di partenza ideale anche per chi ama camminare e rilassarsi a contatto con la natura, ammirando panorami di rara bellezza che si rendono protagonisti di una vera e propria “terapia del paesaggio”, attraverso parchi attrezzati, percorsi naturalistici e panoramici per conoscere le diverse varietà di vite ed il ciclo vegetativo delle piante, un Fantabosco dove far divertire grandi e piccini ed un percorso segnalato per un “safari fotografico” con gli scorci paesaggistici più belli.
Un esempio di eccellenza di turismo enogastronomico esperienziale, in un contesto di comfort moderno condito con la semplicità accogliente della campagna toscana.

Il programma dettagliato è disponibile al sito www.cinellicolombini.it;

Fattoria del Colle, Località Trequanda (SI) tel. 0577 662108; info@cinellicolombini.it
Ufficio Stampa Marte Comunicazione snc;
Marzia Morganti Tempestini cell. 3356130800; marzia.morganti@gmail.com

Fattoria del Colle – Trequanda

Installazione in Cantina

Vigneti affacciati sulla Val d’Orcia
Copyright © 2021 Donatella Cinelli Colombini, All rights reserved.
Ricevi questa mail perchè giornalista o stakeholder del settore

Our mailing address is:
Donatella Cinelli Colombini
Località Colle
Trequanda, si 53020
Italy

Pola una città per tutte le stagioni

foto piccola-Arena di Pola, TZ PulaIl caldo inverno di Pola e della  riviera meridionale istriana di Medolino
Una destinazione turistica storico-culturale di successo per il turismo invernale

“Non riempire di giorni la tua vita, riempi di vita i tuoi giorni” questo il motto dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo, in questo tempo sospeso, chiusi in casa ma aperti con la mente al nostro futuro abbiamo più tempo per riflettere e riorganizzarci, la Cultura ci salverà. Appena sarà possibile un viaggio nella città di Pola e la riviera di Medolino, situate a sud dell’Istria, sono una destinazione ideale per le vacanze  invernali perché contano più di 2.300 ore di sole all’anno. La promozione “Warm Winter” – “Caldo inverno” vuole sottolineare proprio questa specificità e presenta queste destinazioni con tutte le loro strutture ricettive e le ricchezze naturali e culturali come luoghi ideali e sicuri per trascorrere una vacanza invernale.
Pola, foto CNTB foto Ivo Biocina (1)Per la prima volta, la riviera di Medolino e la città di Pola possono vantarsi del fatto che, oltre agli alberghi, ostelli, appartamenti e case vacanza, dispongono di due campeggi aperti anche nei mesi invernali: i campeggi Arena Stoja e  Arena Grand Kažela dell’Arena Hospitality Group, che offrono agli ospiti molte attività e divertimento.
Ci sono mille motivi per visitare la città di Pola con la sua storia lunga 3.000 anni e la riviera di Medolino che comprende: Medolino, Premantura,  Banjole, Pješčana uvala, Pomer e Vinkuran, solo per fare un esempio. Durante tutto l’anno la natura e il mare sono bellissimi e si possono visitare in modo ricreativo perché tutta la zona è intrecciata da piste ciclabili e percorsi pedonali vicino al mare. Potete conoscere anche i parchi naturali, oppure esplorare le ricchezze culturali. Lo sport e le attività ludiche di questa zona sono ideali grazie alle condizioni climatiche e delle infrastrutture sportive: 6 campi da calcio delle dimensioni FIFA a Medolino, la piscina cittadina di Pola su 5.900 metri quadrati, i suoi due stadi con piste di atletica leggera, campi da tennis, percorsi trim e vari altri contenuti sportivi.
Le più importanti ricchezze naturali di queste località sono il Parco Naturale Kamenjak, uno dei pochi habitat di specie vegetali e animali protetto e in via d’estinzione, il Parco-bosco Siana, luogo di ritrovo sin dall’epoca austro-ungarica e il Parco Nazionale delle isole !cid_image006_jpg@01D6B360di Brioni che, oltre alla loro ricca natura, presentano un unico museo all’aperto.
Il patrimonio culturale è ricco e risale all’antichità per arrivare fino ai giorni nostri. Si può visitare il Parco Archeologico Vizula, situato nel cuore di Medolino, o il più famoso monumento di Pola, l’anfiteatro Arena, con la mostra “L’olivicoltura e la viticoltura dell’Istria nell’antichità” situata nei suoi sotterranei. A Pola bisogna assolutamente vedere il Tempio di Augusto e il Palazzo Comunale dell’epoca veneziana posto nell’antico Foro Romano, poi l’Arco dei Sergi, la Porta Gemina, e anche la più antica Porta Ercole… Nel centro di Pola ci sono numerose gallerie, il Museo d’Arte Contemporanea e il Museo Storico e Navale dell’Istria ubicato nella fortezza veneziana Kaštel. L’impero austro-ungarico ha lasciato a Pola il Casinò della Marina, oggi conosciuto come Casa dei difensori croati, alla sua inaugurazione c’era anche Francesco Giuseppe I e numerose fortezze che difendevano il territorio. Molte oggi sono in funzione, come l’antica fortezza Verudela, con la sua storia lunga 130 anni, nella quale adesso troviamo l’Acquario di Pola. Qui la ricchezza della flora e della fauna dell’Adriatico si amalgamano in modo unico con la secolare storia miliare di Pola. Bisogna menzionare anche il Malin, che tradotto dal dialetto istriano significa mulino, oggi è diventato il simbolo di Medolino ed è il guardiano del suo porto. Costruito 140 anni fa, ristrutturato oggi nuovamente macina il grano.
Una volta stanchi della natura e della cultura della riviera di Medolino e della città di Pola, ci si può rilassare  nei numerosi bar o assaggiare la varia offerta gastronomica, dai piatti tradizionali come gnocchi, pljukanci, fuži o il prosciutto istriano, alle eccellenti specialità di pesce, tartufi e la cucina moderna. Ogni piatto è più saporito con l’aggiunta dell’olio d’oliva istriano premiato a livello mondiale e accompagnato dai vini istriani come la Malvasia e il Teran.
L’inverno nell’Istria meridionale offe un clima mite e un ambiente sicuro,  con un patrimonio storico-culturale eccezionale,
Dr. Harry di Prisco
Giornalista
Via F. Petrarca, 101/B
80122 NAPOLI
tel./fax: 0817690277
cell. 3355804462
email: harrydiprisco@libero.it

Pola, foto CNTB foto Ivo Biocina
Per maggiori informazioni :
www.pulainfo.hr
https://www.arenacampsites.com/it

Vuoi promuovere nel blog i tuoi eventi o la tua struttura contattaci

Vuoi promuovere nel blog i tuoi eventi o la tua struttura contattaci
Vuoi promuovere nel blog i tuoi eventi ?
Cerchi lavoro?
Vuoi promuovere nel blog  la tua struttura?
Cerchi personale?
Cerchi la tua casa al mare?
Affitti un casa o un appartmanento?

Contattaci 3298246691 -3478645971

eleoma@libero.it

A 100 € realizzo blog/siti per promozione attività/eventi

 A 100 € realizzo blog/siti per promozione attività/eventi   

Offresi a 100 € realizzo blog  per prozione attività/eventi

Contattami 329-8246691

Pubblicizzati e acquisisci visibilità e nuovi clienti

Pubblicizzati e acquisisci visibilità e nuovi clienti
Esperienza di 8 anni nell’utilizzo di facebook, 7 pagine 3 account gestiti, per un totale di 18.000 fan in tutto

Volete
avere più visibilità?
avere una vetrina aggiornata in tempo reale sul web?
una vetrina che porta direttamente al vostro sito o alle vs prenotazioni?
presentare e vendere i vostri  servizi incrementando il Vostro fatturato?
raggiungere nuovi potenziali clienti?
pubblicizzare la Vostra attività/azienda?
promuovere i Vostri eventi?
acquisire nuovi clienti incrementando il Vostro portafoglio clienti?
pubblicizzare ogni giorno uno o più prodotti?
Volete promuovere i Vostri prodotti e/o servizi e raggiungendo il Vostro target di riferimento?
lanciare una nuova azienda o un nuovo prodotto?
avere più visibilità in una zona, in un settore o su un determinato target di clientela?
fare azioni di marketing?

Tutto questo è fattibile con Facebook e  con il blog

Perchè Facebook?

Facebook è IL social network per eccellenza, il più usato al mondo con i suoi 400 milioni di utenti, ormai tutti sono su Facebook

Un mondo nuovo, ampi spazi, un nuovo mezzo di comunicazione, un mare infinito di utenti, un nuovo strumento usato nel marketing, per promuovere eventi, farsi pubblicità, vendere prodotti, fare promozioni, avere più visibilità sul web, cosa non trascurabile le pagine di Facebook sono ben indicizzate dai motori di ricerca e da Google….

Sono nate nuove figure professionali legate ai social network, Social Media Specialist, tantissime le aziende che hanno persone dedicate esclusivamente ad aggiornare in tempo reale le pagine di Facebook, molte le aziende che hanno più pagine e più account di Facebook, piccole, medie e grandi imprese, le multinazionali, è ovvio che un ritorno c’è sempre.

Facebook è una vetrina web, un’alternativa al sito statico, un collegamento diretto al vostro un e-commerce, come un’inserzione su un giornale, o su un portale anzi potremmo dire un’ inserzione on line su un portale che vedono tutti, una pubblicità diretta, basta un click, un secondo, per arrivare voi, al vostro sito, al vostro carrello.

Le aziende come riferimenti aziendali accanto al numero di telefono, all’e-mail aggiungono il collegamento alle pagine di Facebook e Twitter.

Strumento usato nel marketing, per promuovere eventi, vendere prodotti, fare promozioni, avere più visibilità sul web, farsi pubblicità…

Facebook è un nuovo mezzo pubblicitario, i media stessi puntano su Facebook sky, radio, testate giornalistiche…

Facebook di fatto una realtà in continua crescita, in evoluzione ed i dati sono alla portata di tutti.

Tutto questo è un dato di fatto

Chi leggerà la vostra bacheca? I nostri lettori e/o visitatori e/o utenti chi saranno?Chi sarà il vostro target?

Un target ampio e vario, oppure se lo vorrete mirato, cercato e selezionato.
Dall’azienda all’utente privato, su scala nazionale o locale.
Aziende, media, enti pubblici, scuole, agenzie interinali, agenzie di comunicazione …e ancora liberi professionisti…e privati, casalinghe, lavoratori, studenti…
Tutte le fasce d età dai 10/12 anni in su, potenzialmente il vostro messaggio raggiungerà tutti.

A chi è rivolto questo servizio?

A chi deve promuovere o vendere all’utenza finale o alle aziende, ma anche a chi tratta con altre aziende o a chi cerca personale, venditori, partners e collaboratori, tutti hanno facebook, quindi potenzialmente è un servizio che interessa a tutti

Cosa offre il servizio?

E’ un servizio su misura.

E’ un pacchetto che comprende la creazione e lo sviluppo di una pagina e un account di facebook (è anche ipotizzabile più pagine su per target diversi) o il perfezionamento di una già esistente, una pagina professionale, la realizzazione di una vetrina, con informazioni aziendali, una sorta di sito web, ma a differenza del sito che è li statico, questa è una realtà in movimento, il sito può essere più o meno visitato, mentre la pagina di Facebook è sempre vista da tutti “gli amici”e ogni volta che la si movimenta/aggiorna verrà vista anche dagli “amici degli amici” (maggior visibilità).

Il pacchetto del servizio comprende: leggere e rispondere ai messaggi, interagire nelle chat con gli utenti e cosa non trascurabile l’aggiornamento ogni giorno della bacheca con messaggi promozionali o link con messaggi mirati e pubblicati negli orari di maggior visibilità del proprio target di riferimento

Altrettanto importante, se non ancora più importante per avere maggior visibilità ed acquisire nuovi potenziali clienti, verranno fatte azioni mirate e ponderate fatte in modo professionale non “casalingo”.

Una risorsa esterna all’azienda che lavora per voi, che studia con voi il vostro target, il vostro mercato e agisce di conseguenza vi fa pubblicità mirata promuovendovi, aumentando la vostra visibilità (una sorta di pubblicita, promoter) e/o un investimento pubblicitario (come potrebbe essere un sito internet, inserzione, annuncio..)

Quanto sareste disposti a pagare per tutto ciò?

Sicuramente il costo è decisamente inferiore a quello che vi aspetate.

Amministro anche account di Twitter, Pinterest,Myspace,Google+ e Linkedin
Amministro e gestisco Blog
Web- writer e bloger Cerco collaborazioni retribuite presso siti, magazine, riviste e giornali

Ottima conoscenza office, internet -navigazione

KEYWORDS: creatività, precisione, rapidità, intraprendenza

Le spese di connessione ovviamente saranno a mio carico

Ps astenersi perditempo, catene di affiliazione, Herbalife, FM, Global , …

Per informazioni 347/8645971

Giornata internazionale del bambino.

locandinaGiornata internazionale del bambino.
Unicef: pace globale per il futuro dei piccoli
Si celebra il 1°Giugno la Giornata internazionale del bambino. L’obiettivo è sensibilizzare governi, istituzioni e famiglie sulla necessità di difendere e tutelare i minori. La Giornata internazionale del bambino, istituita nel 1925 durante la Conferenza Mondiale sul Benessere dei Bambini di Ginevra, si propone di puntare il focus sul richiamo dell’Unicef: lavorare sulla responsabilità condivisa per promuovere una pace duratura e salvaguardare il futuro dei piccoli. Un quadro che si fa ancor più cupo nei Paesi sferzati dai conflitti.
E la moda, con i suoi colori, l’allegria e la speranza per ripartire dopo la pandemia, PODIUMKIDS (2)serve anche per attirare l’attenzione sulla Giornata Internazionale del bambino e i suoi contenuti, e Yuliia Palchykova, cool hunter moscovita alla continua ricerca di nuove proposte di designer da tutto il mondo, terminata con successo la 36° edizione in virtuale della Vancouver Fashion Week di aprile, crea una sfilata virtuale di aziende di abbigliamento bimbo, prodotte nell’Est, ambientata nelle strade di una Firenze bellissima, nella edizione KIDWEAR del suo RunWay Show Milano Fashion Vibes, dal 1° giugno al 3 giugno 2021, un chiaro segno che la digitalizzazione e l’innovazione tecnologica rappresentano un’importante risorsa in grado di rivoluzionare completamente l’industria del fashion, consentendole di evolversi in un modello di riferimento responsabile.
Aziende che, da mesi, conoscono le difficoltà di mercato che in molti casi si ripercuotono sulla vita e sull’organizzazione aziendale. Ma per i produttori di moda junior delle aziende dell’Est significa anche stimolo a cambiare, progettare, riposizionare, rilanciare. Infatti è tramontata l’era dell’abbigliamento dai colori e modelli troppo classici, monotoni per bambini, oggi numerose aziende producono modelli di abiti eleganti e alla moda, abiti e SOFYA TERESHINA +++tute calde trasmettendo al bambino il sentimento di bellezza fin dai primi giorni di vita, moderne tendenze della moda con un forte influsso dalle tradizioni culturali, l’alta qualità e l’autenticità stilistica dei prodotti a prezzi accessibili.
Kidwear RunWay Show Fashion Vibes propone dal 1° al 3 giugno 5 designer:
il primo giorno
Dimanche141 giugno ore12:00
SOFYA TERESCHINA ( Russia )
PODIUM KIDS ( Russia )

Il secondo giorno
2 giugno ore12.00
AIREN KIDS ( Russia )
Il terzo giorno
3 giugno ore12.00
ELSA FAIRY DRESSES ( Ucraine )
DIMANCHE KIDS ( Korea )

Le Aziende produttrici dell’Est hanno conquistato il loro posto nel mercato dell’abbigliamento per bambini con un “look adulto”, allontanandosi dal solito “outfit infantile” e aggiungendo elementi di vita agli stessi designer, ai loro progetti speciali dedicati alla ricerca moda, alle nuove generazioni e al tema della sostenibilitàPODIUMKIDS +++. La ricerca della next generation dei designer che genera collezioni moderne, dai tessuti con disegni di farfalle, fiori, uccelli, bretelle, borse, fasce, allontanandosi dalla palette classica dei colori da bimbo – la gamma azzurro, rosa e bianco – usando colori da adulto, il cammello, il grigio, il verde, l’arancio, utilizzando seta, broccato, tulle e strass Swarovski. Infatti articoli su designer di moda bambino sono inclusi nelle riviste più “alla moda” e nelle recensioni dei blogger più famosi nel campo della moda e del design per bambini.
MEDIA PARTNER
Un ringraziamento speciale

LA BELLE KIDS MAGAZINE (USA)
BACHIA KIDS MAGAZINE – Julio SancezVelo ( BRASILE )
MODNY DOM – Beatris Malahova ( Russia)
VDG ( Italy )
DMGMODA – Giovanni Di Marco ( Italy )
Natalia Eclectic ( Italy)
Ladys.by – Svetlana Kovalchuk (Belarus)
Ash Magazine – Aleksandra Bushma ( Belarus)
Salon 375 – Tatiana Keizerova ( Belarus )
Kult.by – Natallia Kondratenko ( Belarus )
Ketty Carraffa – opinionista TV ( Italia )
Celebrity TV – Olga Svetlaya

Elsa Faity Dresses +FASHION VIBES
IG @fashionvibesmilano
Yuliia Palchykova
+393283484027
www.fashion-vibes.com
Fashion Vibes Team

Podiumkids alla Giornata Internazionale del Bambino

AIREN KIDS ridottaPodiumkids alla Giornata Internazionale del Bambino
01-03 giugno a Firenze
su piattaforma di Kidwear Fashion Vibes

Parola d’ordine: ascoltare i ragazzi che sono gli opinion leader più importanti!.
Podiumkids sostiene l’idea di essere “sulla stessa onda” dei ragazzi, che è la voce più importante perché le collezioni sono create secondo i desideri dei ragazzi.
Tutto inizia dall’elaborazione della bozza del prodotto dove il designer, il capo della produzione, gli artigiani hand made sottopongono al test di un gruppo di bambini per avere la loro approvazione. L’Azienda segue i commenti dei ragazzi, ascoltando i loro giudizi in termini di vestibilità, colori e comodità.

PODIUMKIDS (2)La collezione “Vesna 2021” che sarà presentata a Firenze su piattaforma digitale del KidWear Show organizzato da Fashion Vibes punta sui colori accesi, brillanti, stampe che aiutano a sviluppare l’alfabetizzazione visiva e a potenziare la naturale curiosità dei bambini, fornendo una tela per il gioco illimitato dell’immaginazione.
Dalle stampe più “creative” ai binomi cromatici tra bianco e nero, passando per il lettering fino ai più classici grafismi, tra le stampe non mancano certo i fiori effetto macro, oppure illustrazioni acquerellate.
La tendenza prevede che i capi si accostano tra di loro per creare degli outfits “matchy-matchy” con la possibilità di spezzare i completi e accostare i diversi pattern in un mix&match di fantasie. La capacità di comunicare con i ragazzi attraverso il loro linguaggio aiuta a stabilire una connessione solida e un’ottima relazione, gli outfits sono PODIUMKIDS +++caratterizzati da una semplicità romantica, dalla funzionalità e da una straordinaria attenzione ai dettagli, tutto per una nostalgica mancanza di viaggi, luce, sole e spazi aperti, dati dalla pandemia.

Vesna 2021, una collezione dal design elegante e minimale abbinato a materiali organici e sostenibili, dove struttura, atmosfera, colore e luce vengono usati per creare un messaggio estetico unificato che sia sottile, funzionale e senza tempo.

contatti:
sito: www.Podiumkids.moda email: podiumkids.moda@yandex.ru
Telefono: +7 495 229 80 89 Fb: https://m.facebook.com/podiumkids.dress
IG: @moda.Podiumkids

FASHION VIBES TEAM
IG @fashionvibesmilano
Yuliia Palchykova
+393283484027
www.fashion-vibes.com
@_fashionvibesmilano

Tenuta Masselina in Romagna arricchisce proposta enoturistica con una mostra su un secolo di viticoltura e mondo agricolo

Interno CollezioneTenuta Masselina in Romagna arricchisce proposta enoturistica con una mostra su un secolo di viticoltura e mondo agricolo

A Tenuta Masselina una collezione unica
In esposizione un secolo di viticoltura e mondo agricolo della Romagna. La mostra arricchisce la proposta enoturistica della Tenuta sulle colline di Castel Bolognese.

Castel Bolognese (24 maggio 2021) – Tenuta Masselina arricchisce la sua proposta enoturistica con un viaggio nella memoria lungo un secolo per un racconto della cultura vitivinicola e agricola, dal primo ‘900 ai giorni nostri. A proporla è l’azienda vitivinicola biologica di 22 ettari sulle colline di Castel Bolognese, tra Faenza e Imola, ospitata in un casolare di recente ristrutturazione che raccoglie una collezione di rara bellezza di attrezzi e macchine agricole e oggetti di alto artigianato.

Il percorso, dislocato in sei sale tematiche, è un cammino che attraversa il tempo e offre una panoramica di oltre cent’anni di vita nella Romagna contadina. A realizzarlo nella parte dei contenuti anche multimediali è l’azienda stessa in collaborazione con Hibou, realtà imolese che si occupa di progettazione e servizi culturali per musei, mostre e archivi.

Macchine e attrezzi, raccolti e perfettamente conservati in tanti anni da Emilio Pezzi di Bagnacavallo, oggi quasi novantenne, appassionato cultore della civiltà contadina che li ha affidati a Tenuta Masselina a futura memoria. Un’esposizione che vuole essere luogo di conoscenza e trasmissione alle generazioni a venire, per raccontare e divulgare la storia di viticoltori, artigiani e contadini della nostra terra.

Tra i numerosi oggetti in mostra, una collezione di gioghi ornati, il plaustro o carro agricolo a quattro ruote con timone per il trasporto dell’uva che la tradizione romagnola vuole dipinto a mano, utensili di cantina e per la lavorazione della canapa di grande pregio.

Nel cuore dell’azienda, l’esposizione si unisce al racconto della tenuta dove la produzione di vini biologici, l’enoteca, gli spazi polifunzionali per l’ospitalità e i luoghi di affinamento dei vini rappresentano il percorso che caratterizza la proposta enoturistica di Tenuta Masselina.

“La collezione è una nuova esperienza per chi visita Tenuta Masselina – spiega Marco Nannetti, Presidente Terre Cevico, gruppo che controlla la tenuta vitivinicola -. Una proposta che si aggiunge ai percorsi di degustazione e ci consente di ampliare il racconto del vino nel solco della sostenibilità non solo ambientale, ma anche etica, sociale e culturale. Un’esperienza che Masselina offre ai territori ed alle comunità della Romagna e non solo.”

Tenuta Masselina è un’azienda vitivinicola biologica che ottimizza la propria performance energetica attraverso l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili (solare e geotermica, con pannelli e 14 pozzi che attingono ad una profondità di 110 metri) all’interno di spazi adeguatamente progettati e gestiti per ospitare un pubblico di enoturisti e appassionati, trasferendo attraverso il vino la propria filosofia di realtà che recupera sapienza e tradizioni dal passato con un progetto di recupero a 360 gradi. La struttura è certificata Casa Clima secondo gli standard di sostenibilità con il massimo grado.

Info Collezione.

L’esposizione è aperta al pubblico su prenotazione dal martedì al sabato con orario 9.00-12.30 e 15.00-18.30. La visita può essere abbinata a un percorso enologico che contempla varie proposte: cantina, vigna e degustazione.

L’ingresso alla collezione è gratuito.

Info Tenuta Masselina

Azienda agricola di 22 ettari, di cui 16 coltivati a vigneto in regime biologico e 6 di bosco, si trova a Castelbolognese sulla dorsale collinare tra Imola e Faenza. L’azienda si trova nell’MGA Serra della Doc Romagna Sangiovese, la menzione geografica più occidentale della denominazione, un vero spartiacque tra le consuetudini produttive Emiliane e quelle Romagnole. L’altitudine tra 100 e 250 metri s.l.m. su suoli argilloso-calcarei e la coltivazione dei vigneti è favorita dalla presenza di una ideale e quasi costante ventilazione. Particolarmente vocata alla produzione di vini bianchi, circa 40.000 le bottiglie totali prodotte, fra queste Sangiovese, Albana dai ritrovati vigneti a Pergoletta romagnola e lo spumante metodo classico affinato per 36 mesi all’interno dell’azienda. Sorge su una bellissima collina, dove i vigneti si alternano a bosco, pini e cipressi e la vista si spinge fino al mare.

Masselina fa leva su un nuovo racconto per la Romagna, un’identità tutta centrata sul recupero delle radici con uno sguardo al futuro, per una proposta enologica orientata alla sostenibilità ambientale con vini credibili e riconoscibili nel tempo per lo stile classico e dinamico.

Apertura da martedì al sabato con orario 9.00-12.30 e 15.00-18.30

Contatti: Tel. 0546 651004 info@masselina.it

Instagram tenutamasselina

Facebook Tenuta Masselina

www.masselina.it

Ufficio Stampa Tenuta Masselina

PrimaPagina Cesena

Filippo Fabbri 347.1567681

Filippo Fabbri – Agenzia PrimaPagina
Piazzale E. Vanoni, 100- 47522 Cesena
tel. 0547 24284
cell. 347 1567681
fabbri@agenziaprimapagina.it
http://www.agenziaprimapagina.it <http://www.agenziaprimapagina.it/>

Ciao Chef!

Roberto ScarnecchiaCiao Chef!

Roma, 21 Maggio 2021 – Ancora una grande novità per ALMATV, con un format da 20 puntate, nelle quali il sapiente e raffinato Roberto Scarnecchia, vuole presentare alcune proposte “importanti e di qualità” per una idea di cucina sana ed equilibrata, unendo la grazia e la contagiosa simpatia anche grazie alla conduzione di Antonella Biscardi. La partenza è prevista il 24 Maggio alle 21.30 sul canale 65 del digitale terrestre, con replica il giorno successivo, alle ore 16, venti puntate per 24 minuti di show dal lunedì al venerdì ed in replica il giorno dopo.

Ciao_ChefIn ogni programma, le sfide sono innumerevoli, ma le principali sono rappresentate dal realizzare un piatto speciale per un “amico speciale”, oltre che illustrare i processi di realizzazione, molto importanti, per curare quei dettagli e l’uso di prodotti di prima qualità, che permettono di ottenere un risultato straordinario (qui il promo della produzione).

“Se pensiamo al tonnarello cacio e pepe – aggiunge Roberto Scarnecchia, il piatto si veste di diversi sapori e gusti, a seconda, ad esempio, della stagionatura. 12 mesi per un pecorino è già importante, mentre la stessa stagionatura per il parmigiano, è pura dolcezza. I dettagli, la conoscenza dei prodotti principali, è un modo per vivere pienamente ogni preparazione. Con Antonella Biscardi, onoriamo l’ospitalità, l’amicizia e la cucina, con quei riti che rendono una occasione, un momento davvero speciale ed indimenticabile”.

Ciao Chef! racconta lati inediti della cucina, della cultura e del costume del Bel Paese, con un tocco elegante, divertente, con un fascino che cattura, in un ambiente minimale ed elegante, dove emerge netta l’originalità dello Chef, anche grazie alla sua narrazione morbida ed attenta, “condita” dal colore dato da Antonella Biscardi, alla continua scoperta delle nostre migliori realtà gastronomiche.

La tipologia di cucina presentata da chef Roberto Scarnecchia è “mediterranea” con tocchi personali e aggiunte particolari. La sua caratteristica è rielaborare piatti classici con l’influenza dei colori e sapori carpiti in giro per l’Italia, dove tra un trionfo sportivo e professionale, ha saputo attingere a piene mani.

Gli abbinamenti del piatto, specchio dei prodotti tipici enogastronomici dell’eccellenza italiana, si affida al suo amico Armando con il quale intercorre un rapporto colloquiale, professionale e confidenziale.

ROBERTO SCARNECCHIA

Roberto Scarnecchia è popolare per essere stato un ottimo giocatore di calcio (ha militato in serie A nelle squadre della Roma, Napoli, Pisa e Milan, giocando al fianco di Paulo Roberto Falcao e Carlo Ancelotti) avendo vinto due Coppe Italia con la maglia giallorossa, ma è anche allenatore e soprattutto, uno chef raffinato!

Dal 1990, è docente formatore. Iscritto a Scienze e Tecniche della Comunicazione alla Bocconi, tiene corsi di formazione per i crediti formativi. Segue un master per insegnare alla Business School ad Harvard, specializzandosi in “School education human development marketing and communication”. E’ in quel periodo, che segue “corsi e percorsi” da chef.

Alla fine degli anni 90, entra nella cucina di un locale aperto dal padre a Roma e l’anno successivo, cura la parte ristorativa del primo Milan Point. Gestisce con la famiglia, il ristorante Marina Palace a Genova ed il ristorante Undici a Roma, dove opera come chef e dispensatore della grande cultura gastronomica della Capitale. E’ ospite di numerose trasmissioni televisive ed è autore anche di un saggio di economia: l’uovo di Colombo.

ANTONELLA BISCARDI

Antonella Biscardi nasce a Napoli, vive a Roma, dove si laurea in architettura.

Dal 1993 svolge la sua attività nel settore della comunicazione televisiva, ideazione di programmi e attività di giornalista e scrittrice, coniugando la sua passione per l’arte e la scrittura.

Giornalista e Produttore Televisivo dal 1994 per Rai, Sky, TMC, La7 e molti altri canali televisivi nazionali.

Ideatrice di svariati programmi TV: “Visti dalle Stelle” per TMC, “Streamer” ed “A casa di” per Stream, “Area Gol” per La7, “Prima del Processo” per 7Gold

CIAO CHEF!

Venti puntate per 24 minuti di show,in onda dal 24 Maggio alle 21.30 (dal Lunedì al Venerdì) ed in replica dal 25 Maggio alle 16.00 (dal Lunedì al Venerdì).

ALMA TV

ALMA TV è disponibile alla numerazione LCN 65 del digitale terrestre per raccontare il meglio dell’Italia. Un grande progetto editoriale che nasce grazie alla partnership tra Alma Media e il Gruppo Sciscione, per portare i contenuti di Alice e Marcopolo più vicino nel telecomando e più vicino ai telespettatori.

ALMA TV racconta la bellezza e la forza del nostro Paese, fondendo definitivamente le capacità editoriali dei canali Alice e Marcopolo, che da oltre 20 anni raccontano il grande patrimonio agroalimentare nazionale e le bellezze dell’Italia.

Per maggiori informazioni

press@almatv.it

Paola Piovesana
comunicazione aziendale, eventi e convegni,
giornalista OdG Lombardia
https://www.linkedin.com/in/paolapiovesana/

La prima teatrale della nuova inchiesta di David Gramiccioli sulla Pandemia, Virus …..

184685971_1227810561003206_4604902539745056548_nLa prima teatrale della nuova inchiesta di David Gramiccioli sulla Pandemia,
Virus …..

David Gramiccioli presenta la sua nuova inchiesta: “Virus, l’Italia deve sparire…”, tutta la verità sulle pandemie che hanno colpito il pianeta nel terzo millennio, dal 1999 ad oggi e il loro reale obiettivo finale.
Il reporter ricostruisce in modo minuzioso e documentato tutte le tappe che hanno portato alla pandemia di Covid-19, quella che sta letteralmente “distruggendo” il mondo, ma cosa si nasconde realmente dietro questa tragedia? Chi sono i responsabili di tutto ciò? Perché nel nostro paese una situazione così grave è stata affrontata in modo tanto controverso?
Una pandemia, due governi, ma nessuna soluzione reale per il bene dell’Italia. 184598384_136890005123485_8160929050408566702_nGramiccioli ha già risposto ai familiari delle vittime che chiedono rispetto: “Ho avuto sempre RISPETTO per le vittime, tutte indistintamente, qualsiasi dramma abbia raccontato. Io non nego nulla, faccio solamente i nomi dei colpevoli. Spero troviate anche voi il coraggio di farlo”.

21 e 22 maggio a Firenze, Teatro Affratellamento.

Per Info e Prenotazioni Umana Gente
Email: virus.firenze@gmail.com

Caprices Festival rivela i primi artisti ed i partner del Global Stage

forest stage @ capricesCaprices Festival rivela i primi artisti ed i partner del Global Stage

Uno dei pochi festival svoltosi in sicurezza nel 2020 ufficializza l’edizione 2021,
in programma per due fine settimana a settembre con due stage assolutamente innovativi Ricardo Villalobos b2b Luciano, Ben Klock, Mathew Jonson (live), Guy Gerber & Lee Burridge sono alcuni tra i primi nomi annunciati, così come il nuovo 360 Forest Stage avrà come partner
UNUM, Sunrise Events, Epizode Festival, Picnic ed altri festival
BIGLIETTI: CAPRICES.COM
mdrnty stage @ capricesCaprices Festival
da venerdì 17 a domenica 19 e da venerdì 24 a domenica 26 Settembre 2021
Crans-Montana, Svizzera Caprices, il festival alpino più iconico e spettacolare, torna nell’elegante Crans Montana, in Svizzera Francese, per la sua 18esima edizione. Vincitore nel 2018 dei Dj Awards a Ibiza nella categoria ‘Best International Festival’, Caprices propone il meglio della musica elettronica in tre stage diversi e per due fine settimana consecutivi, così come unisce un panorama unico con il top di gamma della tecnologia audio e video, esperienze gastronomiche di livello, attività sportive in alta quota e possibilità di rilassarsi e ritemprarsi in spa e centri benessere.
La cosiddetta fase uno della line up prop one l’attesissimo b2b con protagonisti Ricardo villalobos @ caprices 2019Villalobos e Luciano, insieme ai set di Bedouin, Ben Klock, Mathew Jonson (live), Guy Gerber, Lee Burridge,Ripperton, Steve Rachmad, Who Made Who, Cesar Marveille b2b Alci e tanti altri ancora. Indiscusso  fiore all’occhiello di Caprices è il noto Modernity Stage, collocato nell’incredibile sky resort di CransMontana. È sufficiente aver partecipato anche una sola volta al Caprices per capire di che cosa si stia parlando: una location ubicata a 2.200 metri sopra il livello del mare, con una vista panoramica unica, merito di un cielo cristallino come pochi e delle sempre innevate montagne delle Alpi Svizzere.
Lo stand Forest Stage è stato lanciato nell’edizione 2020. Concepito per brand ed artisti caprices 2021 phase onedal profilo più underground, è costruito nel bel mezzo di una foresta e si trova alla metà esatta del percorso della vecchia funivia locale: consiste in una struttura circolare, con vista a 360° gradi e quest’anno ospiterà le crew di diversi festival internazionali: Epizode, Sunrise Events, Picnic London, UNUM e tanti altri. Signal Stage è la novità dell’edizione 2021 di Caprices: collocato nella foresta di Arnouva, sarà allestito in un capannone e si presterà alla perfezione per artisti e marchi sia techno sia da big room.

luciano @ caprices 2019Ancora una volta Caprices Festival è pronto ad offrire un’esperienza unica, nella quale si uniscono la migliore musica elettronica ed un panorama unico, una situazione da assolutamente da provare almeno una volta nella vita. I biglietti per partecipare sono disponibili per i singoli giorni del festival, così come esistono pacchetti sia per uno soltanto sia per entrambi i fine settimana. Nel caso di rinvii e cancellazioni causa
pandemia, i biglietti saranno rimborsati.

Nei prossimi comunicati saranno rivelati artisti e brand della cosiddetta fase due.
Weekend One (17 – 19 Settembre)Modernity: Bedouin, Behrouz, Cesar Marveille b2b Alci, Chaim, Guy Gerber, Luciano b2b Ricardo Villalobos,Lunar Disco, Mathew Jonson (live), Nicolas Duvoisin, Patrischa, Tia The Forest & The Signal: UNUM Festival, Picnic + line-up TBC + more brands TBC Weekend Two (24 – 26 Settembre) Modernity: Ben Klock , Birds Of Mind, Claudya aka Masaya, Lee Burridge, Manolo, Ripperton, Steve Rachmad, Who Made Who The Forest & The Signal: Epizode Festival, Sunrise Events, Techno V + line-up TBC + more brands TBC PHASE 1 LINEUP A – Z Bedouin, Behrouz, Ben Klock, Birds Of Mind, Cesar Marveille b2b Alci, Chaim, Claudya aka Masaya, Guy Gerber, Lee Burridge, Luciano b2b Ricardo Villalobos, Lunar Disco, Manolo, Mathew Jonson (live),Nicolas Duvoisin, Patrischa, Ripperton, Steve Rachmad, Tia Who Made Who + SPECIAL GUEST

Tickets & Info http://www.capricesfestival.com/
Facebook https://www.facebook.com/capricesfest/
Twitter https://twitter.com/caprices_fest
Instagram https://www.instagram.com/capricesfestival
more info

Daniele Spadaro
italian press agent
+393356262260
info@spadaronews.com
Daniele Spadaro
Press Agent
Mobile: +39 335 6262260
E
-mail: info@spadaronews.com
www.spadaronews.co.u

In partenza con Kronos il corso di Operatore del benessere

corso-Kronos-Operatore-Benessere-Bari-copertina-500x281In partenza con Kronos il corso di “OPERATORE DEL BENESSERE – EROGAZIONE DEI SERVIZI DI TRATTAMENTO ESTETICO”
– COD. OF-20-BA-2, LINEA 1 CODICE PRATICA 9M9XBT3
ancora pochi giorni per iscriversi

Scade il 20 maggio il termine per iscriversi al corso “Operatore del BENESSERE, EROGAZIONE DEI SERVIZI DI TRATTAMENTO ESTETICO”, promosso dall’Ente di Formazione Kronos e , finanziato da FSE, Stato e Regione Puglia [ COD. OF-20-BA-2, LINEA 1 CODICE PRATICA 9M9XBT3 ].
Il corso ha una durata di 3.200 ore comprensivo di Visite guidate e attività di STAGE. Il corso si svolgerà nelle ore antimeridiane dal lunedì al sabato presso l’Associazione Kronos, Via Buccari, 117- 70124, BARI. La frequenza del corso è gratuita.
Il corso è rivolto a 12 giovani che, terminato il primo ciclo di studi (ex licenza media), manifestino la volontà di seguire un percorso formativo volto a consolidare e innalzare il livello delle conoscenze di base e delle competenze tecnico-professionali, vale a dire i giovani che hanno conseguito il diploma di scuola secondaria di primo grado (ex licenza media), con età inferiore a 24 anni alla data dell’avvio delle attività didattiche.
A ciascun allievo sarà erogata un’indennità pari a 3,00 Euro al giorno per ogni giornata di effettiva presenza. Oltre al rimborso delle spese di viaggio con mezzo pubblico, agli allievi sarà distribuito gratuitamente materiale didattico, di cancelleria e materiale professionale. Al termine del corso, gli allievi risultati idonei alle prove d’esame finali, riceveranno un attestato di qualifica di “Operatore del Benessere, erogazione dei servizi di trattamento estetico”. Il rientro nel sistema scolastico per il conseguimento del Diploma sarà possibile attraverso un esame di riconoscimento dei crediti formativi acquisiti.
L’Operatore del Benessere è un professionista in grado di realizzare con consapevolezza e scientificità i trattamenti per la cura del corpo (massaggi estetici, linfodrenanti, rilassanti ecc.), di consigliare ai clienti i prodotti cosmetici e le strumentazioni elettroestetiche più opportune, di studiare preventivamente il tipo di pelle e la conformazione del viso della persona che deve essere truccata; di creare un “trattamento benessere” studiato e strutturato individualmente sulla base di preventive valutazioni esteticomorfologiche, di provvedere all’assistenza del cliente in tutte le fasi previste, di predisporre ed allestire spazi ed attrezzature di lavoro secondo precisi dispositivi igienico-sanitari. Il profilo professionale trova collocazione lavorativa in molteplici contesti sia pubblici che privati: SPA, spazi benessere e olistici, centri estetici, centri fitness, wellness e beauty, centri termali, hotel, attività commerciali, wellness shop, aziende, palestre professionali.
PRINCIPALI CONTENUTI DEL CORSO
• Accoglienza del cliente nel centro estetico • Elementi di anatomia • Trattamenti dei centri benessere e caratteristiche • Trattamenti estetici per il corpo • Trattamento purificante ed estetico del corpo • Trattamento dermocosmetico viso • Trattamenti unghie • Trucco correttivo di base • Tecniche di massaggio • Trucco moda e sposa • Tecniche di massaggio • Uso di strumenti, macchinari e prodotti per il corpo • Materie curriculari scolastiche • Visite guidate • Stage
Per la domanda di iscrizione e informazioni rivolgersi allo 0805033674 o recarsi presso l’ASSOCIAZIONE KRONOS, VIA BUCCARI, 117, BARI o consultare il sito www.associazionekronos. it o la pagina Facebook.

Per informazioni:
www.facebook.com/enteassociazionekronos
www.instagram.com/associazione.kronos/
https://bit.ly/KronosModuloEstetiste

Firmato il ‘Patto di Sostenibilità dei Monti Lattari’

pomodoriFirmato il ‘Patto di Sostenibilità dei Monti Lattari’

Il 10 maggio 2021 è stato firmato il “Patto di Sostenibilità dei Monti Lattari” fra il Presidente della Pro Loco di Vico Equense, Donato Aiello, e i rappresentanti degli altri enti – locali e nazionali – che hanno contribuito ai lavori del Progetto ANSENUM (acronimo di “Antichi Semi Nuovi Mercati”). Nello specifico i firmatari del patto, oltre al su citato Donato Aiello, sono: il Presidente dell’Ente Parco dei Monti lattari, Tristano Dello Ioio; il delegato del Direttore del Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II, Francesco Caracciolo; la delegata del dirigente scolastico dell’Istituto Professionale Alberghiero “De Gennaro”, Maria Imperato; la dirigente scolastica dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Marco Pollione Vitruvio”, Angela Cioffi; lo mozzarella e pomodorochef Sabato Rispoli in rappresentanza dell’Associazione Cuochi Penisola Sorrentina; il direttore della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) di Napoli, Fabio Marozzi; il segretario provinciale della Coldiretti, Costantino Puddu; il presidente provinciale di Confagricoltura, Fabrizio Marzano; il presidente nazionale di Federconsumatori, Emilio Viafora; il delegato del presidente regionale Slow Food, Mario Persico; il Presidente dell’Associazione “For After Life II”, Rosario Angellotti.

mozzarellaCondividendo gli obiettivi contenuti nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e consapevoli della necessità di una loro traduzione locale, coloro che hanno ratificato questo Patto per la Sostenibilità dei Monti Lattari si fanno custodi della tutela, della cura e della valorizzazione della biodiversità locale, dell’ambiente, del territorio, del suolo, delle tradizioni, e delle persone. Dunque, attraverso tale accordo, che prevede un rinnovo con verifica annuale (in quanto, dopo tale arco temporale, sarà integrato e rinnovato), gli enti firmatari si impegnano: per un aumento della consapevolezza nella società circa l’importanza dell’utilizzo degli ecotipi locali dei Monti Lattari, dunque per il recupero e la valorizzazione delle produzioni tipiche esaltandone le peculiarità della “qualità”, “tipicità” e “sostenibilità”; per tutelare il patrimonio naturale, storico e culturale dei Monti Lattari attraverso la valorizzazione degli ecotipi locali. In sintesi la mission del patto consiste nel tutelare il territorio attraverso la conservazione e la valorizzazione dei suoi biotipi autoctoni in quanto il recupero della biodiversità in agricoltura è da tempo al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica e della politica comunitaria, ed è il reagente per lo sviluppo sostenibile della produzione agricola delle aree rurali e per le opportunità di diversificazione commerciale dell’offerta di prodotti agricoli.

Ritenendo che per realizzare questi cambiamenti siano necessarie politiche pubbliche adeguate, il documento è stato consegnato formalmente dal Presidente della Pro Loco di Vico Equense al Referente PSR Regione Campania, Giorgio D’Agostino. I firmatari del Patto, infatti, esortano la Regione Campania a prevedere un disciplinare che consenta la vinificazione dell’uva del Sabato, che è uno dei prodotti del “paniere ANSENUM”. Il Patto è risultato di tale progetto, il documento è stato infatti pensato per ampliare gli obiettivi (sia numericamente che temporalmente) di ANSENUM, che da due anni lavora al recupero di vecchi ecotipi, ovvero il pomodoro “Corbarino”, i derivati del latte vaccino e l’uva “di Sabato”.

ANSENUM è stato finanziato con i fondi psr Regione Campania 2014-2020 (tipologia d’intervento 16.5.1 “Azioni congiunte per la mitigazione dei cambiamenti climatici e l’adattamento ad essi e per pratiche ambientali in corso”).

Dr. Harry di Prisco
Giornalista-GIST Gruppo Italiano Stampa Turistica
Ispettore On. Ministero dei Beni
e delle Attività Culturali
Via F. Petrarca, 101/B
80122 NAPOLI
tel./fax: 0817690277
cell. 3355804462
email: harrydiprisco@libero.it

Olio in Cattedra 2019-2020 e 2020-2021: trionfano Puglia, Toscana e Lombardia

Olio-in-Cattedra-300x300Olio in Cattedra 2019-2020 e 2020-2021: trionfano Puglia, Toscana e Lombardia

Michele Sonnessa, Presidente delle Città dell’Olio: “Grazie a alunni e insegnanti che partecipando hanno testimoniato il loro amore per il nostro patrimonio olivicolo”

“Olio in Cattedra” premia Puglia, Toscana e Lombardia. Il progetto educativo promosso dall’Associazione nazionale Città dell’Olio per promuovere la cultura dell’olio e del paesaggio olivicolo nelle scuole elementari e superiori ha assegnato a Castellana Grotte (BA), Caprarica di Lecce (LE), Montecatini Terme (PT) e Chiari (BS) il primo premio del Concorso nelle rispettive categorie: BimbOil (scuole primarie) e BimbOil Junior (scuole secondarie di primo grado), MasterOil (Istituti Alberghieri) e AgriOil (Istituti Agrari). Nonostante le difficoltà dovute alla pandemia, le scuole hanno partecipato con entusiasmo. Sono 3838 gli alunni e studenti che si sono messi in gioco  232 classi, 67 scuole di 61 Comuni italiani. Un bel segnale di attenzione al mondo dell’olio e alla sua cultura millenaria di cui le giovani generazioni sono custodi. Nella categoria BIMBOIL il primo premio assoluto è andato alle classi 4 A 4 B 4 C 4D e 4E dell’IC “Angiulli De Bellis” di Castellana Grotte (BA) con il lavoro “La Settimana Olivistica di Castellana Grotte”, ma sono state assegnate anche due menzioni d’onore: LA-SETTIMANA-OLIVISTICA-di-CASTELLANA-G.-I.C.-ANGIULLI-DE-BELLIS-def-11il Premio Creatività che è andato alle classi 4A, 4 B, 4C del ISC Ritucci di Città Sant’Angelo (PE) con il gioco “Oliopoli” e il Premio Identità e territorio alla classe 1 U dell’IC di Malcesine in Brenzone sul Garda con le carte “Memory”.

La 1° classificata nella categoria BIMBOIL JUNIOR invece è stata la seconda classe dell’ICS “Calimera” di Caprarica di Lecce (LE) con la poesia “Il silenzioso abbandono”. Anche in questo caso la giuria ha assegnato due menzioni d’onore alla classe 3A dell’I.C.G. “Palatucci” di Campagna (SA) con la poesia “Il dono di Campagna” e alla classe 2B della scuola secondaria “Angelo Santilli” di Sant’Elia Fiumerapido (FR) con la poesia “Sua maestà l’olio”. Vincitore assoluto di MasterOil, la competizione riservata agli Istituti Alberghieri che quest’anno aveva come tema le ricetta a base di verdure del territorio abbinate all’Olio Evo è stato il piatto “Da Leonardo a Pescia… l’Olio bono con l’Asparago” realizzato dagli studenti della classe 4D dell’Istituto Alberghiero “F. Martini” di Montecatini Terme (PT). Ha trionfato nella categoria AgriOil dedicata ai progetti dedicati al paesaggio olivicolo, la proposta “Camminata tra gli olivi” della classe 3B VIT dell’IIS “Luigi Einaudi” di Chiari (BS) che ha saputo costruire un’offerta turistica integrata alla scoperta del proprio territorio sostenuta anche dalla creazione del sito #PanoramicOliveTrail. Il compito della giuria composta da Caterina Pira curatrice e ideatrice tematica di Olio in Cattedra, Irene Falcinelli docente istituto superiore, consigliera nazionale delle Città dell’Olio e coordinatrice regionale delle Città dell’Olio dell’Umbria, Valentina Cappelletti insegnante dell’Istituto Comprensivo 2 di Poggibonsi, Roberta Campana insegnante dell’Istituto Comprensivo Bombieri di Pove del Grappa, Patrizia Malomo foodblogger autrice di Andante con Gusto, Natascia Maesi Responsabile Comunicazione delle Città dell’Olio e Antonio Balenzano Direttore delle Città dell’Olio, non è stato semplice, perché erano diversi i lavori che meritavano di aggiudicarsi un premio. “Abbiamo deciso di premiare con il nostro diploma tutti i bambini che hanno partecipato ad Olio in Cattedra non solo i vincitori assoluti – ha dichiarato il presidente delle Città dell’Olio Michele Sonnessa – perché non era scontato, in un momento così difficile, che prevalesse la voglia di restare a contatto con la natura, riscoprire i valori della terra e della convivialità attraverso l’olio. Per questa prova d’amore per il nostro patrimonio olivicolo, desidero ringraziare le ragazze ed i ragazzi che hanno partecipato e gli insegnanti che li hanno sostenuti ed accompagnati”.

Natascia Maesi

Responsabile Comunicazione Città dell’Olio

+ 39 335 1979414

natascia.maesi@gmail.com

Vediamocichiara il primo portale che trasforma la salute in Podcast

VediamociChiara-min-375x300Vediamocichiara il primo portale che trasforma la salute in Podcast

VediamociChiara, il portale dedicato alla salute e al benessere delle donne che vanta oltre 10 milioni di utenti segna un nuovo record di download tra i 60.000 podcast degli articoli dedicati alla salute al benessere delle donne. E con la App si può creare la propria “agenda della salute”.
Sono oltre 10 milioni gli utenti del portale fondato dalla dott.ssa Maria Luisa Barbarulo (sociologa della comunicazione ed esperta di comunicazione medico-scientifica online e offline) per parlare di salute e benessere in modo semplice e chiaro, con il supporto scientifico di società mediche e di esperti autorevoli, disponibile in doppia versione, da leggere e da ascoltare. I numeri delle visite sono da record: “Un risultato ottimo – commenta la direttrice – che conferma una tendenza verso il digital evidente, che tutti noi viviamo ogni giorno. Basti pensare a whatsapp dove il messaggio di testo ha lasciato il campo ai “vocali”, o al successo dei podcast di Spotify, a Clubhouse e alla corsa all’aggiornamento di Facebook con le Live Audio Rooms e il nuovo formato Soundbites”.
VediamociChiara ha colto questa esigenza del pubblico e messo a disposizione gli articoli in entrambe le modalità, dando così modo agli utenti di scegliere la versione preferita. I podcast sono preparati ad hoc e interpretati – non semplicemente letti – da una splendida voce radiofonica femminile, rendendo così gradevole l’ascolto delle informazioni anche sui temi della salute.
Tra i contenuti più scaricati ci sono sicuramente le interviste agli specialisti della salute che partecipano attivamente alla vita del portale, seguiti dai podcast relativi alla salute dell’apparato riproduttivo e dintorni: contraccezione, menopausa, dolore pelvico e sindrome genitourinaria solo per citare i primi, e poi, inevitabilmente, il tema della pandemia e di cosa possiamo fare per stimolare il nostro sistema immunitario e infine i contenuti relativi al corretto stile di vita e quindi aumento di peso e diete, tiroide, pressione, colesterolo e glicemia, ma anche sindrome metabolica, osteoporosi e vitamina D e tanti altri.
“Una modalità di comunicazione davvero innovativa e originale -aggiunge Barbarulo – i cui risultati sono sicuramente dovuti al fatto che i podcast sono una risposta puntuale e precisa alle esigenze degli utenti in continuo divenire. E forse anche un po’ al fatto che in tempi di pandemia, la voce è quel mezzo caldo che ci fa sentire più vicini e più intimi, anche se lontani”.
Vediamocichiara è il portale dedicato alla salute e al benessere delle donne che vanta oltre 10 milioni di utenti. On line dal 2014 il portale è un’occasione per parlare di salute e benessere in modo semplice e chiaro con il supporto scientifico di società mediche e di esperti autorevoli.

Il portale VediamociChiara è presente anche sui canali social e, appena sarà nuovamente possibile, riprenderanno anche gli eventi dal vivo per parlare di salute a tu per tu con gli esperti. A disposizione degli utenti c’è anche l’App VediamociChiara – scaricabile da AppleStore e GooglePlay – dove oltre a poter leggere gli ultimi articoli, gli utenti possono creare e personalizzare la propria agenda della salute.

Contatti : malu@vediamocichiara.it

Ufficio Stampa

Mediamover

340 2893068

info@mediamover.it

Paola Piovesana
comunicazione aziendale, eventi e convegni,
giornalista OdG Lombardia
https://www.linkedin.com/in/paolapiovesana/