Diventare ESPERTO sul Vino – Aperte le iscrizioni al 5° corso di Perugia sulle tecniche della Sommellerie “PASSIONE VINO” – solo 25 posti disponibili

SomelierDiventare ESPERTO sul Vino – Aperte le iscrizioni al 5° corso di Perugia sulle tecniche della Sommellerie “PASSIONE VINO” – solo 25 posti disponibili

A Perugia da martedì 18 ottobre 2016 l’Associazione “A tavola con Bacco” organizza in esclusiva la quinta edizione di “PASSIONE VINO”, Corso di formazione professionale sulle tecniche della Sommelierie in 8 lezioni che da questo anno si svolge con il Patrocinio del Comune di Perugia.

Semplice, pratico, economico e divertente e APERTO A TUTTI, il corso è rivolto sia agli appassionati che si avvicinano per la prima volta al magico mondo del vino, sia a chi già lavora nel campo della ristorazione, bar e enoteche.

Il Programma Didattico, aggiornato e rinnovato dopo il successo delle prime quattro edizioni, è studiato per fornire agli allievi le nozioni fondamentali sulla produzione del vino, sulle sue caratteristiche e varietà, sul modo migliore di consumarlo e per come apprezzarlo in abbinamento ai nostri piatti preferiti. Ogni lezione della durata di circa 2h 30’ è perlopiù pratica e permette ai partecipanti di utilizzare subito le nozioni apprese durante l’iter didattico.

Al termine del ciclo di lezioni gli allievi potranno essere in grado di:
– riconoscere un buon vino e saperlo degustare nel modo corretto, cogliendone i profumi, i sapori e gli eventuali difetti;
– abbinarlo nel modo giusto a una preparazione gastronomica;
– creare una carta dei vini;
– organizzare la propria cantina;
– scegliere dallo scaffale di un’enoteca il vino giusto;
– preferire dalla carta dei vini di un ristorante un prodotto piuttosto che un altro facendo bella figura con gli ospiti o con i clienti;
– utilizzare le principali tecniche di servizio a tavola;
– conoscere le principali tecniche di produzione;

– permettere agli operatori di settore di consigliare e vendere ai propri clienti i prodotti più adatti alla loro attività.

sommelierIl percorso didattico si concluderà in cantina dove verranno spiegati praticamente i processi produttivi e i “segreti” che permettono di ottenere un vino di Qualità.

Inoltre, al termine del corso, verrà rilasciato l’Attestato di Partecipazione che sarà consegnato durante una serata “esclusiva” alla quale potranno partecipare amici e familiari.

Ogni iscritto avrà diritto a ricevere:
– l’attestato di partecipazione a fine corso;
– il libro di testo;
– il kit da degustazione;
– il distintivo dell’Associazione in stoffa per la divisa;
– la spilla di A tavola con Bacco;
– l’iscrizione all’Associazione “A tavola con Bacco” per l’anno 2017.

Il Corso sarà condotto dal giornalista enogastronomico, Direttore di “EventiDOP.com” e Presidente dell’Associazione “A tavola con Bacco” Ennio Baccianella, enologi e da esperti degustatori del settore vinicolo ed è organizzato in collaborazione con alcune cantine umbre e Nazionali.

 

Chi desidera maggiori informazioni e partecipare al Corso può collegarsi a www.atavolaconbacco.it , telefonare al 338 9676936 oppure inviare una mail a segreteria@atavolaconbacco.it.

 

Il Corso é a numero chiuso per un massimo di 25 ISCRITTI con prenotazione OBBLIGATORIA entro LUNEDI’ 10 OTTOBRE 2016.

Per il 2016 a Perugia è prevista solo questa edizione.
Associazione

“A tavola con Bacco”

 

Il Presidente

Via A. Manzoni, 217 – 06135 Perugia
presidente@atavolaconbacco.it – www.atavolaconbacco.it

A Chaimaa Fatihi, Giuseppe Casciaro, Bruno Gambacorta e Filippa Lagerback il Premio Casato Prime Donne 2016

Casato Prime Donne cartelloA Chaimaa Fatihi, Giuseppe Casciaro, Bruno Gambacorta e Filippa Lagerback il Premio Casato Prime Donne 2016

La giuria del Premio Casato Prime Donne, per la prima volta presieduta da Donatella Cinelli Colombini, sceglie come simbolo dell’universo femminile una giovane araba di fede islamica che si oppone all’Isis. Per la divulgazione del territorio tre big: Giuseppe Casciaro capo redattore dei supplementi di Repubblica, Bruno Gambacorta con il suo Eat Parate e Filippa Lagerback con il turismo in bicicletta

Chaimaa Fatihi, 23 anni, studentessa di legge a Modena e delegata dei Giovani Musulmani d’Italia al Forum Nazionale Giovani, all’indomani della strage al Bataclan ha dato voce ai fedeli del Corano che hanno orrore della violenza con una lettera aperta ai terroristi ripresa nella prima pagina di “Repubblica” <<Maledetti terroristi>> ha scritto <<La mia fede è l’Islam, una religione che predica la pace …. Da musulmana vi rinnego, vi combatto con la parola, l’informazione, con la voce di chi vive quotidianamente la propria fede, dando esempio dei suoi insegnamenti>>.

In questa giovane donna che ha affrontato gli integralisti con il velo indosso e a mani nude, la Giuria del Premio Casato Prime Donne – composta da Donatella Cinelli Colombini presidente, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione- ha visto un esempio di coraggio e di una nuova femminilità capace di muovere le coscienze.

I premi della sezione giornalistica, destinati a chi divulga il territorio di Montalcino e il Brunello, sono andati a Giuseppe Casciaro per l’articolo Dall’albergo vicino a Montalcino un panorama suggestivo. Castello di Velona pubblicato ne “La Repubblica” , Bruno Gambacorta per il servizio televisivo intitolato 50 anni della DOC trasmesso in TG2 Eat Parade e Filippa Lagerback per il programma TV In bici con Filippa: Montalcino trasmesso in “Bike Channel”.

Il vincitore della sezione fotografica verrà scelto attraverso il voto on line a cui tutti sono invitati a partecipare entro il 4 settembre www.cinellicolombini.it. La scelta è fra 5 immagini finaliste scelte dalla Giuria del premio e realizzate da Claudio Calvani, Maurizio Rellini, Andrea Rabissi e Samuele Tronchi.

La cerimonia di premiazione avrà luogo a Montalcino domenica 18 settembre e proseguirà al Casato Prime Donne, la prima cantina con un organico interamente femminile.

 

PREMIO CASATO PRIME DONNE

L’iniziativa è giunta quest’anno alla sua 18° edizione e si prefigge lo scopo di valorizzare il ruolo femminile nella società e nel lavoro oltre che promuovere i territori dei vini Brunello e Orcia. Negli anni ha avuto un ruolo importante nello stimolare e valorizzare scrittori, giornalisti e fotografi che hanno fatto conoscere nel mondo questo splendido angolo di Toscana.

Nella cantina che organizza il Premio, il Casato Prime Donne, sulle pendici di Montalcino, la sala intitolata a Ilda Bartoloni, giornalista RAI a cui si deve la rimodulazione dell’iniziativa in chiave femminile, ospita le fotografie vincitrici di tutte le passate edizioni. Si tratta di scatti di grande intensità interpretativa che testimoniano il variare della percezione del paesaggio e la diversa sensibilità nei confronti della campagna del Brunello.

Il Premio “Prima Donna” conferito dal Presidente della Giuria Donatella Cinelli Colombini viene consegnato ogni anno a un personaggio simbolo del mondo femminile. Donne che si sono particolarmente distinte per coraggio, eticità di comportamenti e costituiscono un modello per tutte le atre.

Ciascuna di loro detta una dedica che rimane in modo permanente lungo un percorso meditativo-naturalistico nei vigneti del Brunello di Montalcino. Accanto a ogni iscrizione c’è un’istallazione di arte contemporanea di un artista toscano.

 

Vincitrici passate edizioni

2004 – Kerry Kennedy diritti umani

2005 – Congregazione delle Missionarie del S. Cuore di Gesù

2006 – Volontarie del Telefono Rosa

2007 – Frances Mayes , scrittrice

2008 – Josefa Idem, atleta olimpionica

2009 – Ilaria Capua – virologa Deputata al Parlamento italiano

2010 – Samantha Cristoforetti, astronauta

2011 – Carla Fendi, stilista e mecenate della cultura

2012 – Maria Carmela Lanzetta, ex sindaco di Monasterace e attuale Ministro degli affari regionali

2013 – Linda Laura Sabbadini Dirigente ISTAT autrice di indagini sulla violenza sulle donne

2014- Sandra Savaglio astrofisico di fama internazionale rientrata in Italia per insegnare all’Università di Cosenza

2015 – Giusy Nicolini Sindaco di Lampedusa e Linosa in prima linea nell’accoglienza dei profughi

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Casato Prime Donne, Montalcino – Fattoria del Colle, Trequanda SI 0577 662108 pr@cinellicolombini.it

 

Addetta stampa Marzia Morganti Tempestini 3356130800

marzia.morganti@gmail.com
Az. Agr. Donatella Cinelli Colombini
Casato Prime Donne – cantina
Località Casato, 17 53024 Montalcino
tel. 0577849421
Fattoria del Colle – agriturismo, cantina, ristorante
Località Colle, 53020 Trequanda ( SI )
tel. 0577662108
website www.cinellicolombini.it
blog www.cinellicolombini.it/blog
twitter twitter.com/news_donatella
YT www.youtube.com/cinellicolombiniYT
facebook www.facebook.com/pages/Donatella-Cinelli-Colombini/143201102433467
skype donatellacinellicolombini

La notte Veste Senise (PZ)

Locandina Notte GlamourLa notte Veste Senise (PZ)

Patto di amicizia tra il Comune di Senise e il Comune di Galatone che verrà siglato dai Sindaci Giuseppe Castronuovo e Livio Nisi in occasione degli eventi:
26 Agosto 2016 ore 20.30 – Piazza S. Francesco

e

NOTTE GLAMOUR A GALATONE (LE)

28 Agosto 2016 ore 21.00 – Piazza SS. Crocifisso
Focus sul fascino del made in Italy e sul patrimonio artistico e culturale di Senise, gioiello della Basilicata e Galatone gioiello della Puglia, per la quinta edizione degli eventi La Notte Veste Senise e Notte Glamour a Galatone diretti e organizzati da Cool Events Moda di Pasquale Guidi.

A Senise l’atmosfera impareggiabile della splendida location di Piazza San Francesco, tra la scalinata che conduce all’omonimo Complesso Monumentale datato XIII secolo, recentemente ristrutturato, e la bellissima chiesa di Santa Maria degli Angeli, che custodisce il raffinato polittico rinascimentale di Simone da Firenze (1523), e a Galatone Locandina La Notte veste Senisel’atmosfera unica della scenografica location di Piazza del SS. Crocifisso, nella quale spicca l’omonimo santuario, splendido esempio del barocco leccese che custodisce la sacra icona raffigurante il SS. Crocifisso della Pietà alla quale si attribuivano eventi miracolosi, offrono uno scenario perfetto al glamour dell’Alta Moda.

Con grande professionalità Pasquale Guidi riesce a coniugare, con eccellenti risultati, scelte artistiche e nello stesso tempo a creare occasione di intrattenimento per il vasto pubblico.
Kermesse internazionali di moda, arte, entertainment, che in breve tempo si sono affermate a pieno titolo come gli eventi più importanti del Centro Sud del nostro Paese.

Come ogni anno La Notte Veste Senise e Notte Glamour a Galatone si caratterizzano come venti ricchi di incontri da non perdere, con la presenza di ospiti illustri del mondo istituzionale e personaggi brillanti e famosi dello spettacolo a cominciare dalla esplosiva Jo Squillo che presenterà le serate che andranno in onda su Tv Moda canale 180 di Sky, oltre che sui media locali e nazionali, anche su MODAMANIA trasmissione da lei condotta sulle reti Mediaset (Rete4, La5, TGCOM).

Tra gli ospiti la nota cantautrice Valeria Rossi e Francesca Romana D’Andrea dal team Carrà di “The Voice”. Le Coreografie di ballo sono curate dalle splendide ballerine del Corpo di Ballo di Rai/Mediaset. A Galatone on stage anche il cantautore Gatto Panceri presente a Sanremo per ben 11 volte come autore e 4 come cantante.

Scelta strategica per gli stilisti che saliranno in palcoscenico a rappresentare la haute couture italiana. Giada Curti, bella e dinamica, è il mito del made in Italy d’avanguardia con la sua rara magia, in grado di unire passione per la moda e family life. Riesce mirabilmente a fare un unicum con il mondo sofisticato e complesso del fashion system internazionale. Un modello esemplare dell’Italian style che tutti invidiano al nostro Paese. Gianni Calignano il gentleman della moda italiana che da Nardò a Milano, Parigi, Tokio, Arabia Saudita e in altre capitali mondiali regala sogni da indossare a regine e principesse. Ha fatto dell’artigianato salentino e pugliese il focus delle sue pregiate collezioni. Michele Miglionico, raffinato e ricercato fashion designer lucano sempre alla ricerca della bellezza pura. E’ il vate visionario della couture italiana che con impegno vuole riportare ai vecchi fasti ed all’antica gloria della sua terra. Famosi i suoi abiti ispirati alle ‘Madonne lucane’. Charme ed eleganza, bon ton per i capi del pugliese Erasmo Fiorentino Couture, con Maison a Crema, nominato stilista ufficiale di Miss Mondo Italia, crea con passione abiti da sposa da Gran Gala che gli hanno dato fama internazionale. Koscanyo è energia pura, originalità, musica e colori dal mondo. Arriva dalla Sicilia per regalare agli spettatori una collezione ispirata ad una donna vampiro dalla forte personalità “Gotico-Barocco” tutta in noir . La Maison Pansardi, si è affermata nel wedding per raffinatezza, tessuti pregiati, eleganza regale e la cura dei dettagli che sanno rendere una sposa ancora più unica e speciale. Puro inno alla femminilità.
A strabiliare ancora i presenti per la sua maestria Tommaso Filieri che con sensibilità artistica realizza stupendi abiti con composizioni floreali naturali, di stile botticelliano. Antonio Extempore eccezionale campione di istant fashion con l’abilità incredibile di creare in passerella a tempo di record deliziosi abiti senza ago e senza filo. Durante la serata sarà premiata la giornalista lucana di Telenorba Francesca Rodolfo.

Le spettacolari scenografie sono affidate al Maestro Mario Carlo Garrambone mentre le coreografie sono di Matteo Giua. Per Senise hair style e make-up della Scuola Europea di Policoro e Matera di Mirella D’Alessandro mentre per Galatone hair style e make-up della Scuola Antares e dai suoi maestri Daniele Ciccardi del salone Dimensione Donna di Galatina e dalla make up Artist Claudia Calò.

Particolare attenzione sarà data allo scopo sociale dell’evento: la campagna di sensibilizzazione a favore dell AIL – Associazione Italiana Leucemia – attraverso una raccolta fondi ed un concorso Un sorriso per due “ Vinci e dona un crociera da sogno.”

La novità di questa edizione è il Patto di amicizia tra il Comune di Senise e il Comune di Galatone che verrà siglato dai Sindaci Giuseppe Castronuovo e Livio Nisi.

Media partner dell’evento: Rendez-Vous De La Mode – Ufashon – La Siritide, Basilicatanotizie, Radio Senise centrale, Telenorba, Tg Norba.

 

Mariella Valdiserri
Responsabile Ufficio Stampa
Cool Events Moda
M. 0039 3428882467
mariavaldiserri@gmail.com

Eclipse di Andy Massacesi Mostra fotografica

ducccio-venturi2-43Eclipse di Andy Massacesi Mostra fotografica
Presso Circolo Amici del Molo
Dal 25 agosto alle 18:00 al 28 agosto alle 22:00

Si inaugura il 25 agosto, in occasione della Manifestazione “So-Stare al Porto, Esperienze, sapori e colori delle vite di mare”
presso il molo di ponente “Amici del Molo”
la mostra Fotografica del fotografo Andy Massaccesi.
a cura dell’Arch. Cecilia Verdini.
Sono tante le mostre e le manifestazioni durante il periodo estivo, ma Andy Massacesi non è solo un fotografo, le sue non sono solo foto, ma mostra una visione completamente ribaltata del soggetto, “vede” il mondo deformato attraverso l’obiettivo ma anche attraverso le suggestioni del cuore, obbliga chi guarda una sua foto a un viaggio dentro di 13244675_1565251787101906_7878995674881400958_nsé, dentro alla sua umanità, anche se inconsapevole.
I suoi sono sguardi posati su passi cancellati dal vento, attimi di vita sospesa, occhi che ti guardano lasciando indovinare il silenzio, le nuvole che si soffermano dai loro misteriosi viaggi e la spudorata curiosità delle sue foto che entrano nei pensieri più intimi, nelle pieghe del viso, in fondo agli occhi, in fondo all’anima.
Uno shooting per un brand, la linea di calzature Duccio Venturi Bottier, da semplice messaggio pubblicitario, diventa un icona, ribalta il concetto di scarpa anonima e la fa diventare cult, gli dona l’anima, la fa diventare primo attore di un romanzo, obbliga chi guarda a creare sogni, a immaginare, a sognare….gambe, scarpe, fiori, frutta, volti, paesaggi, il mare, il cielo, la ducciogente, non ti chiedi quale sia la forma e il colore, il luogo, la persona, ma indovini un mondo dietro l’obiettivo, intravedi il mondo che si ferma, si sospende nel tempo e si blocca, Massacesi coglie l’ attimo meraviglioso dove l’emozione rimane fortissima… e bellissima.

http://www.andymassaccesi.com/

Inaugurazione: Giovedi 25 Agosto 2016 – ore 18:00

 

Food and Wine in Progress: alla Stazione Leopolda la seconda edizione

logo food&wine in progressA Firenze dal 27 al 28 novembre torna il grande evento dedicato alle eccellenze enogastronomiche
Food and Wine in Progress: alla Stazione Leopolda la seconda edizione
Per la seconda edizione oltre all’Unione regionale cuochi toscani, all’Ais Toscana e Cocktail in the world saranno protagonisti anche la Confcommercio Toscana e la Coldiretti Toscana. Dopo il successo della prima edizione ci si prepara al tutto esaurito per l’evento unico nel suo genere in Toscana

Giunge alla sua seconda edizione Food and Wine in Progress, il grande evento promosso dall’Unione regionale cuochi toscani (Urct), dall’Associazione italiana sommelier Toscana e da Cocktail in the world, che questo anno si svolgerà ancora alla Stazione Leopolda di Firenze domenica 27 e lunedì 28 novembre con tante novità. A partire dagli organizzatori: andranno infatti ad affiancare le tre associazioni appena citate, anche la Confcommercio e la Coldiretti Toscana, due realtà che raccolgono il resto delle eccellenze toscane del settore dell’enogastronomia.

Un progetto, quello presentato ieri a Palazzo Panciatichi sede del Consiglio Regionale della Toscana, che nasce con l’intento di promuovere le produzioni Enologiche ed Agroalimentari, stimolare la cultura, la conoscenza e la professionalità e far sì che i suddetti soggetti, in un contesto storico e socioeconomico in continua progressione, possano essere protagonisti nel cambiamento e nelle evoluzioni del settore. Fortemente voluto da AIS Toscana ed Unione Regionale Cuochi Toscani dopo l’esperienza positiva del 2015 in occasione del congresso Fic, Food & Wine in Progress si candida ad essere nel 2016 un progetto di promozione ed aggregazione delle eccellenze toscane tout court, in cui i produttori attraverso momenti di presentazioni, parlano di produzioni agricole, di vino, di alimenti, di qualità e di innovazioni, come denota l’utilizzo del termine “in progress” nel titolo dell’evento a testimoniare una volontà reciproca di aprirsi all’innovazione e allo sviluppo di nuove idee. In due giorni sono attesi 5 mila visitatori che potranno incontrare oltre centinaia di cuochi, tra i quali anche chef rinomati, oltre 130 aziende vitivinicole in esposizione e altrettante legate ai settori del beverage e del food. Inoltre dibattiti, convegni e approfondimenti per avvicinare il consumatore al mondo dell’agroalimentare italiano con una formula mai sperimentata prima.

Gli eventi nell’evento. Una enorme area espositiva commerciale sarà il centro delle attività di promozione dei prodotti e produttori di eccellenze enogastronomiche della Toscana, a cui si affiancheranno espositori del settore dell’ospitalità, qui si terranno focus mirati su prodotti tipici “di nicchia”, naturali, biologici e senza glutine. “Eccellenza di Toscana” è il tradizionale tasting promosso e organizzato da AIS Toscana con banchi assaggio delle migliori etichette toscane, mini corsi gratuiti di avvicinamento alla degustazione dei vini con AIS Wine School, verticali su annate di eccellenza e degustazioni di selezioni speciali, come i Vini delle Anfore o una degustazione sensoriale per non vedenti in cui viene esaltata al massimo la componente olfattiva e gustativa, oltre ad attività di promozione della “cultura del vino” e della conoscenza dei territori ed un Wine Show con special Guest.

Lo spazio di Italian Barman Style ospiterà eventi ispirati all’abbinamento tra cocktail e cibo, Barman Show a cura di Cocktail in the World, dimostrazioni di preparazioni classiche e nuove tendenze a cura di Mixology, verrà altresì svolta attività di promozione del bere responsabile. Uno spazio sarà poi dedicato ai cooking show, che a rotazione durante l’arco di tutta la giornata si alterneranno sul palco centrale, tra cui chef stellati (uno la mattina ed uno nel pomeriggio) ai quali verrà consegnato il premio di “Ambasciatore della Cucina Italiana” da parte del Presidente della Federazione Italiana Cuochi e il premio “Ambasciatore del Vino Toscano” da parte di AIS Toscana al sommelier che si è particolarmente distinto nel promuovere la cultura del vino.

Ad aprire l’incontro di ieri è stata la vicepresidente del Consiglio Regionale della Toscana Lucia De Robertis, con un saluto a nome di tutto il Consiglio, in cui ha sottolineato l’appoggio istituzionale al progetto – con il quale si intende mettere in luce l’eccellenza Toscana – e alle Associazioni di categoria che ne fanno parte.

«Sono particolarmente contento‎ di essere qui per la seconda volta a presentare un evento che è la conferma di come il concetto di toscanità si possa esprimere attraverso il cibo e il vino – spiega l’Assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi nel suo intervento che ha concluso la presentazione – così come la collaborazione tra le associazioni di categoria, Ais e Cuochi in testa, è la riprova della forza della condivisione di intenti: comunicando questo brand tutti insieme, si da infatti maggiore forza a un messaggio che di fatto è il nostro biglietto da visita per il turismo internazionale. Un valido motivo per rinnovare l’invito a tutti a partecipare all’evento della Leopolda».

«Il progetto che sta alla base di questo importante evento- afferma Osvaldo Baroncelli, Presidente AIS Toscana – nasce dall’intento di promuovere le eccellenze delle produzioni enologiche ed agroalimentari, far conoscere la cultura, la conoscenza e la professionalità del food e wine e le evoluzioni che questi due settori hanno saputo esprimere in questi anni sia a livello nazionale che internazionale. Questa sinergia fra sommelier e chef si traduce nella somma delle reciproche conoscenze per offrire un costante e proficuo dialogo fra associati, istituzioni, produttori e scuole alberghiere con l’obiettivo di contribuire alla crescita della cultura enogastronomica».

«La Toscana con oltre 1.200 cuochi è una delle regioni più importanti per questa professione che negli ultimi anni è cresciuta – spiega Franco Mariani, Presidente Urct – nel 2015 abbiamo quindi voluto ospitare il congresso della Federazione italiana cuochi creando un contenitore che avevamo chiamato il numero zero di Food and Wine in Progress: ecco, oggi possiamo contare sul successo dell’anno scorso per rilanciare un grande evento che ha come obiettivo quello di promuovere il grande patrimonio delle eccellenze enogastronomiche della nostra regione, ma non soltanto, creando un confronto interprofessionale aperto al pubblico, che poi è il consumatore finale».

«Anche l’economia e il mondo delle imprese hanno adottato lo storytelling, ovvero la narrazione, come strategia centrale nelle loro relazioni – fa notare Anna Lapini, Presidente Confcommercio Toscana – Food and Wine in Progress si pone in questa scia: raccontare il prodotto ai consumatori finali attraverso tutti gli operatori che contribuiscono alla sua realizzazione, dal campo alla tavola. Attraverso questa narrazione il pubblico può meglio scoprire ed apprezzare il valore aggiunto della toscanità e lo sanno bene i nostri ristoratori, che ne hanno fatto il loro punto di forza. È questo il motivo che ha spinto Confcommercio a sostenere la manifestazione».

«Di recente sono state assegnate all’Italia 4965 “bandiere del gusto” per specialità alimentari tradizionali presenti sul territorio nazionale – spiega Simone Ferri Graziani di Coldiretti Toscana – di queste quasi il 10 per cento si trovano in Toscana che si aggiudica il secondo posto con ben 460 specialità ottenute secondo regole tradizionali protratte nel tempo per almeno 25 anni e realizzate in un paesaggio incantevole. Queste specialità regionali sono il risultato del lavoro di intere generazioni di agricoltori impegnati a difendere nel tempo la biodiversità e le tradizioni alimentari, si tratta di un bene comune per l’intera collettività e di un patrimonio anche culturale che l’Italia può oggi offrire con orgoglio a tutti coloro che intendono legare il food al territorio».

Tra gli altri, sono altresì intervenuti con un saluto a nome delle rispettive associazioni Alberto Rossi per Federcarni Toscana e Andrea Magi per ONAF, così come Roberto Lodovichi Presidente Vicario URCT con delega all’organizzazione di Food&Wine in Progress e Franco Marinoni Direttore Generale di Confcommercio Toscana che hanno tenuto un proprio intervento. L’incontro si è concluso con una degustazione di vini di Frescobaldi in accompagnamento a preparazioni offerte dai cuochi toscani.

Il sito ufficiale della manifestazione contiene approfondimenti e a breve il programma dettagliato http://www.foodandwineinprogress.it/.
Food and Wine in Progress – Congresso Nazionale FIC 2015
www.foodandwineinprogress.it
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia …
Ufficio Stampa Food & Wine in Progress:

Marte Comunicazione Marzia Morganti

GUSTI.A.MO16, tutto il bello e il buono di Modena va in scena dal 30 settembre al 2 ottobre 2016

GhirlandinaGUSTI.A.MO16, tutto il bello e il buono di Modena va in scena dal 30 settembre al 2 ottobre 2016

Tre giorni di eventi per celebrare le eccellenze emiliane: Aceto Balsamico di Modena IGP, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, Parmigiano Reggiano DOP e Prosciutto di Modena DOP e Lambruschi modenesi DOC

Si chiamerà “Gusti.a.Mo.16” – Acetaie, caseifici, e prosciuttifici aperti e sarà un fine settimana interamente dedicato alle eccellenze enogastronomiche del territorio quello che si svolgerà dal 30 settembre al 2 ottobre 2016, un appuntamento che riunirà, in particolare, tre prodotti che sono divenuti ambasciatori del gusto in tutto il mondo: Aceto Balsamico di Modena IGP, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Modena DOP e i Lambruschi modenesi DOC.

Patrocinato da Comune di Modena, Provincia, Regione Emilia Romagna, il fine settimana all’insegna del gusto inizierà ufficialmente venerdì 30 settembre con il talk show dal titolo Cibo, cultura, territorio: la grande differenza Italiana, in programma al Palazzo dei Musei. Tra gli ospiti, oltre alle istituzioni, al Presidente del Palatipico Pierluigi Sciolette anche Marino Niola, professore di antropologia dei simboli, Davide Rampello, regista e autore, uno dei maggiori innovatori del linguaggio televisivo dagli anni ’80 ad oggi e ideatore del Padiglione 0 ad Expo, Mauro Rosati, Direttore della Fondazione Qualivita e consigliere del Ministro Martina per le politiche digitali per la tutela del Made in Italy agroalimentare e il giornalista sportivo Leo Turrini, massimo esperto della Ferrari, altra eccellenza del territorio modenese.

Il secondo round di Gusti.a.Mo16 va in scena sabato 1 ottobre, con degustazioni narrative sensoriale di tutti prodotti DOP e IGP nello storico Mercato Albinelli dalle 16.30 alle 18.30 a cura di Piacere Modena in collaborazione con la compagnia Koinè, seguita da un doppio spettacolo musicale e una seduta di pittura con l’artista Franco Ori a cui seguirà la presentazione di panini sorprendenti e particolari dello chef Daniele Reponi. Nella giornata di sabato, è prevista altresì la visita guidata – organizzata da Modenatour che ha predisposto pacchetti turistici ad hoc per il week end – nel centro storico della città di Modena con il Duomo Patrimonio Unesco e nei dintorni, in particolare all’Abbazia di Nonantola, Rocca di Vignola e Palazzo Ducale di Sassuolo.

Intanto sempre sabato 1 e domenica 2 ottobre, il fine settimana dedicato a tutto “il bello e il buono di Modena” con acetaie, caseifici e prosciuttifici aperti per l’intere giornate con programmi personalizzati ma uniti da un comune denominatore: degustazioni dei prodotti e visite guidate nelle strutture in cui si produce l’eccellenza agroalimentare del territorio. Un viaggio che accompagna a conoscere da vicino i principali ambasciatori di una regione, l’Emilia Romagna, saldamente al primo posto tra le regioni a più alta vocazione food: protagonisti saranno quindi l’Aceto Balsamico di Modena IGP con un valore al consumo di un miliardo, l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP con un fatturato al consumo di 9 milioni di euro, il Parmigiano Reggiano DOP con un valore di quasi due miliardi di euro per 3 milioni e 300 mila forme e il Prosciutto di Modena DOP con 12 milioni di euro di fatturato al consumo e i Lambruschi modenesi DOC.

Ufficio Stampa Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP

Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C. cell. 335 6130800 Email: marzia.morganti@gmail.com; www.consorziobalsamico.it

Ufficio Stampa IVSI Consorzio Prosciutto di Modena

Tiziana Formisano tel. 02 8925901 Email: formisano@ivsi.it; www.consorzioprosciuttomodena.it

Ufficio Stampa e Relazioni Esterne Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano
Igino Morini cell. 3356522327 Email: morini@parmigianoreggiano.it; www.parmigianoreggiano.it

Croazia – Il Festival dedicato al mare e ai marinai “Giornate nella Baia”!

rota Palagruzona 240610Croazia – Il Festival dedicato al mare e ai marinai “Giornate nella Baia”!

Dall’8 all’11 settembre 2016 sull’isola di Hvar, nella città di Stari Grad, si terrà
il Festival del mare “Giornate nella Baia”.

La città più antica dell’isola, Stari Grad, fondata dai Greci nel 384 a.C. con il nome di Pharos, compie 2400 anni e li festeggia con il festival del mare e dei marinai.

L’organizzatore del festival invita a partecipare gli equipaggi con le loro imbarcazioni tradizionali.

Spese a carico dell’organizzatore:
- il biglietto del traghetto per la macchina, per il rimorchio, per la barca e per i membri dell’equipaggio a bordo (andata e ritorno), per la tratta Split-Stari Grad-Split.
- il carico e lo scarico delle barche a Stari Grad.
- trattamento di pensione completa per 4 membri dell’equipaggio a bordo, se non ci sono le regata, rota palagruzona 20909condizioni (cabina) per dormire sulle barche.

Se uno dei membri dell’equipaggio o tutti dormono a bordo, in questo caso, saranno assicurati i pasti insieme con gli altri partecipanti.

Se arrivano più navi in un gruppo o più membri di un’associazione, c`è la possibilità di organizzare un programma ad hoc.

Modalità per iscrizioni alla gara: dal 1 agosto fino al 10 settembre all’indirizzo e-mail regata@cronaves.som tel. 00385-21-483 111 www.cronaves.com

Dopo aver partecipato alle regate, alle sfilate d’imbarcazioni tipiche del Mediterraneo (battane, gondole, gozzi ecc.) conoscerete tante altre meraviglie per chi ama la storia, come il Monastero dei Domenicani, le numerose chiese e musei. Fa da cornice l’intera città che ha mantenuto nel tempo un’atmosfera autentica. Scoprirete il castello di Tvrdalj, la residenza estiva del poeta Petar Hektorovic (1487-1572). La piana di Stari Grad, la più grande e la più fertile delle isole adriatiche, si protende su una superficie di 6 Km dall’insenatura di Vrboska fino all’insenatura di Stari Grad, è inserita dal 2008 nella Lista del Patrimonio Culturale dell’Umanità dell’UNESCO. In questa zona si trovano quasi 120 siti archeologici, risalenti dalla preistoria fino al Medioevo.

http://www.stari-grad-faros.hr/en/

Per gli amanti del gusto assaporate le tipiche pietanze locali e degustate i vini autoctoni.
Famoso: il merletto di agave, originario di Hvar, considerato un bene immateriale sotto l’egida dell’UNESCO.
Per tutte le informazioni turistiche contattare: Ente Nazionale Creato per il Turismo, tel. 02 86454497, www.croazia.hr
Dr. Harry di Prisco
Giornalista
Via F. Petrarca, 101/B
80122 NAPOLI
tel./fax: 0817690277
cell. 3355804462
email: harrydiprisco@libero.it

La terza edizione di Mangiacinema a Salsomaggiore Terme

35a5aaf9-e67c-4346-b5bb-b1eb1d1cb4ebLa terza edizione di Mangiacinema a Salsomaggiore Terme
La Festa del Cibo d’autore e del Cinema goloso quest’anno è dedicata a Sordi
SALSOMAGGIORE TERME (Parma) – Dal 28 settembre al 5 ottobre 2016 a Salsomaggiore Terme (Parma) si terrà la terza edizione di Mangiacinema – Festa del cibo d’autore e del cinema goloso. E sarà, come sempre, un’imperdibile e stuzzicante settimana, tra degustazioni gratuite, show cooking, proiezioni appetitose e tantissimi incontri con artisti del gusto e dello spettacolo.

Dopo Ugo Tognazzi nel 2014 e Totò nel 2015, questa edizione del Festival diretto dal giornalista Gianluigi Negri è dedicata ad Alberto Sordi e a Roma.

Scarica il press kit con le immagini delle passate edizioni

Scarica il press kit
I PROTAGONISTI
Mangiacinema, organizzato dall’associazione culturale Mangia come scrivi, si distingue dai vari festival legati al cibo perché il pubblico diventa protagonista assoluto di tanti assaggi diversi ogni giorno. I numerosi attori, registi, musicisti, chef e intellettuali che vi partecipano, secondo una formula originale e molto coinvolgente, portano nella città termale lo spettacolo del gusto ed il gusto dello spettacolo, intrattenendo e lasciandosi sedurre dai cibi d’autore insieme a visitatori e turisti.

GLI EVENTI
Fondamentale, come dal primo anno, è la partecipazione dell’Istituto Alberghiero “Magnaghi”, con i suoi studenti ed il corpo docente: saranno loro a “guidare” le tante degustazioni che il Festival, voluto dal Comune di Salsomaggiore, offrirà al pubblico.

Gli eventi si svolgeranno tra le Terme, il Palazzo dei congressi, il cinema Odeon e, novità 2016, il Centro Termale Baistrocchi e il Castello di Contignaco, aperto in esclusiva per il Festival. Ne saranno protagonisti diversi produttori salsesi che da anni si distinguono per la qualità del loro lavoro in ambito enogastronomico (tra morbide focacce dolci, gelati Pop-Rock all’azoto liquido, pizze alte soffici e croccanti al tempo stesso, il vino di Dante prodotto con metodo antico), senza tralasciare qualche mirata e “gustosa” presenza di importanti nomi delle Terre Verdiane (lo chef stellato Massimo Spigaroli con la sua cucina ed il suo impareggiabile culatello) e della Food Valley (la famiglia Branchi di Felino che, nella patria del salame, produce il miglior prosciutto cotto italiano).

“Gli artisti del gusto con le loro creazioni golose – anticipa il direttore artistico Gianluigi Negri – verranno ‘abbinati’ a grandi nomi dello spettacolo e della cultura. Mangiacinema è una festa per gli occhi (con diverse proiezioni) e una vera festa per il palato”.

Tra gli altri eventi da non perdere, una cena di gala dedicata a Sordi e curata dagli chef dell’Alberghiero “Magnaghi”, il terzo mercato del “Made in Salso”, i laboratori “Crea & Gusta” per turisti e appassionati di cucina. Buona visione e buon appetito anche per quest’anno. Con una sola parola d’ordine: #guardagustagodi

www.mangiacinema.it

Contatti:
Ufficio stampa – Tel. 347.6961251
info@mangiacinema.it

Da luglio a settembre , dodici week end da protagonisti alla Fattoria del colle tra wine class, convivialità e relax

Da luglio a settembre , dodici week end da protagonisti alla Fattoria del colle tra wine class, convivialità e relax

Fino a settembre 2016

Donatella Cinelli Colombini propone una due giorni di full immersion nel mondo del vino tra degustazioni, prove di “creazione” di un proprio vino e un pacchetto soggiorno all inclusive

Due giorni intensi, un fine settimana vissuto da protagonisti nell’incantevole atmosfera delle Crete Senesi e l’opportunità di vivere una esperienza irripetibile in cantina: da metà luglio fino a fine anno, per due week end al mese, la Fattoria del Colle di Donatella Cinelli colombini propone ai wine lovers che sceglieranno questa perla della campagna toscana per trascorrere qualche giorno in relax un esclusivo pacchetto all inclusive in cui la vera eccellenza è rappresentata da due Wine Class tenute da tutor professionali con 15 vini in assaggio, visite guidate in cantina e in vigna e la possibilità di diventare enologo per un giorno e creare il proprio Supertuscan, da condividere poi a casa propria con gli amici e la famiglia.

Una imperdibile opportunità per chi vuole abbinare alla tranquillità di un fine settimana fuori dalle mura cittadine una esperienza originale, vacanziera, conviviale e formativa allo stesso tempo. Si potrà infatti imparare a conoscere “dal di dentro” ogni segreto del Sangiovese, del Chianti Classico, del Bolgheri e del Brunello, capire l’impronta che conferisce ad un vino la permanenza in barrique, tonneau o botte grande e ancora, farsi una cultura sui migliori abbinamenti da compiere a tavola con i piatti tipici del territorio e una selezione di formaggi.

Più in dettaglio, il “pacchetto” prevede una cena di introduzione ai vini e cibi del territorio presso l’Osteria di Donatella la sera del venerdì, ed entra nel vivo il sabato con le lezioni frontali, la degustazione delle principali denominazioni toscane, la visita nei vigneti, gli abbinamenti tra vini e formaggi e la visita alle cantine del Casato Prime Donne a Montalcino con la degustazione itinerante “verticale”, che parte dal barrel tasting del futuro Brunello, prosegue con il Rosso di Montalcino per finir in bellezza con il Brunello e il Brunello Riserva. La domenica si potranno scoprire i segreti della Fattoria del Colle e gli effetti dei fusti in legno sul vino e provare l’emozione di diventare enologi per un giorno creando un proprio blend personale.

Il costo di tutto il pacchetto – 2 pernottamenti in camera doppia con prima colazione alla Fattoria del Colle di Trequanda, due cene degustazione e due brunch vini inclusi, una lezione in aula con due degustazioni e visita nei vigneti, due visite alle cantine della Fattoria e del Casato Prime Donne a Montalcino e l’esperienza “Enologo per un giorno” – è di 282€ a persona e vale per i periodi:

dal 15 al 17 e dal 22 al 24 Luglio 2016
dal 12 al 14 e dal 26 al 28 Agosto 2016
dal 9 al 11 e dal 23 al 25 Settembre 2016
dal 14 al 16 e dal 28 al 30 Ottobre 2016
dal 11 al 13 e dal 25 al 27 Novembre 2016
dal 2 al 4 e dal 16 al 18 Dicembre 2016

Info e prenotazioni: +39 0577 66 21 08 – info@cinellicolombini.it – www.cinellicolombini.it

Addetta stampa
Marzia Morganti Tempestini
marzia.morganti@gmail.com

Paul Bocuse Speciale Premio Artusi

BocusePaul Bocuse Speciale Premio Artusi

Il ventennale della Festa Artusiana assegna uno Speciale Premio Artusi al monumento della cucina francese: Paul Bocuse. La consegna a Lione il 5 novembre prossimo. Per la prima volta tradotto in francese il Manuale Artusiano.

Forlimpopoli (Fc) – Siamo nel ventennale della Festa Artusiana, impossibile non tenerne conto. Una data che coincide con una ricorrenza del tutto speciale a livello internazionale: la prima traduzione in lingua francese del manuale dell’Artusi: “La Science en cuisine et l’art de bien manger” della Casa editrice Actes Sud. Ebbene sì, il celebre manuale del padre della cucina italiana è stato tradotto in quasi tutte le lingue, con la casella bianca transalpina. Ora riempita.

Un doppio traguardo – ventennale Festa e manuale in francese – che meritava un evento di riguardo. Che non si è fatto attendere: su proposta del Comitato Scientifico di Casa Artusi, uno speciale Premio Artusi sarà assegnato a Paul Bocuse, monumento della cucina francese. Bocuse, grande innovatore in campo gastronomico, è uno dei più grandi chef del XX secolo e rappresenta l’emblema della cucina transalpina. La cerimonia di consegna avverrà a Lione il sabato 5 novembre 2016

Questa la motivazione: “Il Premio Artusi 2016 a Paul Bocuse, ovvero al monumento della cucina francese che con una lunga e prestigiosa carriera, è diventato punto di riferimento imprescindibile per la cucina francese e mondiale”.

Questo riconoscimento a un grande cuoco si affianca al Premio Artusi 2016 assegnato al fondatore di Slow Food, Carlo Petrini, in programma a Forlimpopoli sabato 29 ottobre.

Non è la prima volta che la città artusiana premia un cuoco di fama mondiale, infatti dal 1997 a tutto il 2007, anno di apertura di Casa Artusi, il centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domestica, la città di Forlimpopoli ha assegnato il Premio Artusi anche a un cuoco stellato di fama internazionale. I Premi attribuiti sono stati: nel 1997 Juan Mari Arzak (Spagna), 1998 Gualtiero Marchesi (Italia), 1999 Jacques Chibois (Francia ), 2000 Alice Waters (USA), 2001 Renato Gualandi (Italia), 2002 Eckart Witzigmann (Germania ), 2003 Fabio Picchi (Italia ), 2004 Unione ristoranti del buon ricordo (Italia), 2005 Pietro Leemann (Italia ), 2006 Moshe Basson (Israele), 2007 Gino Angelini (Italia ).
Chi è Paul Bocuse

Grande innovatore in campo gastronomico, è uno dei più grandi chef del XX secolo e rappresenta l’emblema della cucina francese. Nasce a Collognes-au-Mont-d’Or l’11 febbraio 1926 e comincia da giovanissimo a dedicarsi, con grande passione e un’abilità fuori dal comune, all’arte culinaria. Finito l’apprendistato a Parigi, torna a Lione per prendere in gestione la locanda del padre Georges, trasformandola in uno dei ristoranti più rinomati al mondo. L’Auberge du Pont de Collognes è considerato il vero e proprio tempio della cucina francese che conquista in poco tempo ben 3 Stelle Michelin dal 1965.

Oltre all’Auberge, e alla brasserie l’Argenson, Bocuse gestisce, sempre a Lione, una catena costituita da due ristoranti (l’Est e Le Sud), una rotisserie (Le Nord) e una brasserie (l’Ouest). Bocuse possiede anche due brasserie in Giappone e un ristorante all’interno del Walt Disney World Resort di Orlando, Florida.

I riconoscimenti sono tantissimi, fra cui: Meilleur Ouvrier de France, Cavaliere della Legion d’Oro al Palazzo dell’Eliseo, Chef du siégle nel 1989 da Gault et Millau e nel 1995 diventa, primo chef al mondo, protagonista di un opera che si trova al musée Grevindi Parigi.

Fondatore della nouvelle cuisine, le sue idee in campo culinario coincidono in gran parte con le caratteristiche principali di questo movimento che dà grande importanza alla freschezza degli ingredienti e propone piatti leggeri. Paul Bocuse ha anche scritto diversi libri di cucina, il più noto è La cuisine du marché (“La cucina del mercato”, 1976) dove propone il ritorno al piccolo mercato di paese e agli alimenti sani e genuini.

Forlimpopoli, 12 luglio 2016

Ufficio Stampa – Agenzia PrimaPagina

tel. 0547 24284 cell. 347 1567681

Filippo Fabbri – Anna Frabotta

fabbri@agenziaprimapagina.it
Filippo Fabbri – Agenzia PrimaPagina
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena
tel. 0547 24284 – fax 0547 27328
cell. 347 1567681
fabbri@agenziaprimapagina.it
http://www.agenziaprimapagina.it <http://www.agenziaprimapagina.it/>

WiSH Outdoor Festival per la prima volta in Italia.

WiSH Outdoor Festival per la prima volta in Italia.
Sabato 10 settembre 2016 Visarno Arena – Piazzale delle Cascine – Firenze
Novità assoluta per il mondo della musica elettronica: a 10 anni esatti dalla sua prima edizione, WiSH
Outdoor Festival approda per la prima volta in Italia: sabato 10 settembre 2016 al Visarno Arena di
Firenze.
WiSH Outdoor Festival è diventato un fenomeno dance seguito da migliaia di persone grazie alla sua
peculiarità di essere una kermesse open air con scenografie spettacolari e palchi mastodontici.
WiSH Outdoor nasce in Olanda nel 2007, dove nel prossimo mese di luglio celebrerà il suo decimo
attesissimo anniversario: si prevede una grossa affluenza di pubblico da tutto il mondo pronto a divertirsi a
ritmo di EDM (Electronic Dance Music).
Nella scorsa edizione olandese (2015) più di 55 mila persone hanno partecipato all’evento e moltissimi hanno
interagito sui social dedicati (250mila sul web, 63mila su FB e 9mila su twitter). Sono stati 150 gli artisti che
si sono succeduti a suonare nelle 12 aree disponibili. L’edizione 2016 si svolgerà da venerdì 1 a domenica 3
luglio nei pressi di Eindhoven. On stage W&W, Sunnery James & Ryan Marciano e Showtek. Nel maggio
2015 si è inaugurata anche la prima edizione messicana alla quale hanno partecipato più di 25mila persone.
L’appuntamento messicano si rinnoverà sabato 21 maggio 2016 con Alesso, Afrojack e NERVO.
A settembre il WiSH Outdoor Festival arriva finalmente in Italia, nella suggestiva location del Visarno
Arena di Firenze a poche centinaia di metri dalla stazione centrale di Firenze. L’organizzazione metterà a
disposizione del pubblico tre palchi, con una programmazione musicale contemporanea di 12 ore di musica,
con più di 50 artisti che si succederanno on stage. Come da tradizione, il festival avrà un tema centrale e
tutte le scenografie e gli spettacoli d’animazione si adegueranno per creare un’incredibile atmosfera di
contorno alla musica elettronica. Il pubblico rimarrà stupefatto e potrà ballare e scatenarsi in una location
che si trasformerà in una magica avventura.
WiSH significa desiderio. Desiderio di musica elettronica, di festival outdoor, di un’atmosfera unica e
irripetibile. I festival dance sanno radunare avventurieri, edonisti, amanti della musica e del divertimento
provenienti da tutto il mondo. Sarà così anche a Firenze il prossimo sabato 10 settembre, il modo
migliore per salutare l’estate a ritmo di musica dance, in un contesto dall’alto profilo
internazionale. Tre palchi, 50 artisti e dodici ore di musica: questo e molto altro è WiSH
Outdoor Festival.
Partner musicale di WiSH Oudoor Festival è Deezer (www.deezer.com), il primo servizio globale di musica
in streaming, presente in oltre 180 paesi, con un catalogo di oltre 40 milioni di brani e con 6 milioni di
abbonati a pagamento nel mondo. Per l’occasione Deezer ospita il profilo ufficiale di WiSH e le playlist
ufficiali dell’evento. Il profilo ufficiale di WISH è disponibile a questo indirizzo:

http://www.deezer.com/profile/940778191

Link ufficiale: www.wishoutdoor.it
WiSH Outoor Festival – Firenze
sabato 10 settembre 2016 – 12 ore di musica non stop
Visarno Arena – Piazzale delle Cascine – Firenze
Per tutte le informazioni:
Da venerdì 22 aprile a domenica 6 maggio 2016 ore 12.00:
Apertura prevendite Earlybirds – € 31,00 + € 4,00 (diritto di prevendita)
fino a esaurimento posti (max 5.000 biglietti)
prevendite effettuate esclusivamente attraverso il sito: http://www.wishoudoor.it
Da Venerdì 6 maggio 2016 – ore 12.00:
Apertura prevendite ufficiali:
Regular Tickets € 42,00 + € 6,00 (diritto di prevendita)
Vip Tickets – € 70,00 + € 10,00 (diritto di prevendita)
(incluso entrata ed area dedicata, una consumazione e un extra gadget)
attraverso il sito: http://www.vivaticket.it/
L’ingresso al WiSh Outdoor Festival è vietato ai minori di 18 anni.
Bags Live | World Entertainment Company – Press Office
Cristina Atzori – Alessandra Paoli
Mail press@wec-spa.com – Tel. +39.02. 67071216
Daniele Spadaro – Press Office
Mail info@spadaronews.com – Tel. +39.335.626226

Mercato Generale di Milano: ogni Sabato Ortofrutta fresca Il più grande mercato di ortofrutta italiano.

Mercato Generale di Milano: ogni Sabato Ortofrutta fresca Il più grande mercato di ortofrutta italiano.

Da gennaio a dicembre 2016

Presso l’ortomercato di via Lombroso 53 a Milano

Ogni sabato mattina
Il più grande mercato di ortofrutta italiano.

Mercatino dell’Antiquariato Musicale Il Trovatore a Busseto(PR)

Mercatino dell’Antiquariato Musicale Il Trovatore a Busseto(PR)

Da gennaio a dicembre 2016

Ogni seconda domenica del mese

Mercatino dell’antiquariato con un’ampia sezione dedicata alla musica. Mercatino che non può che chiamarsi Il Trovatore, in omaggio alla grande opera del compositore emiliano, Giuseppe Verdi